Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
miky1 miky1 Amico di Urania Mania
Mr.Chicago Vedi il profilo utente 
Visitatore Visitatori(53)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Galassia - La Tribuna - Scritta Galassia nel riquadro colorato

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:2972
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   157
I cancelli dell'universo
Philip José FARMER
     Traduzione: Vittorio VARACCA
     Copertina: Walter MacMAZZIERI
 
Data:   1 Gennaio 1972 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The Gates of Creation, 1966
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   124 x 184
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   192
 
 
  Ultima modifica scheda: Tony Lee 22/11/2015-10:23:00
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Ritorna Wolff-Jadawin, il Signore del Pianeta dai Molti Livelli, il protagonista di quel tipico esempio di 'fantasy' avventurosa che √® Il Fabbricante di Universi (Galassia n. 74), di cui questo romanzo √® il seguito. Contrariamente per√≤ al comune destino dei serials, questa seconda puntata non √® inferiore alla prima, ma anzi, pi√Ļ della prima contraddistingue lo stile di Farmer. Il gusto dell'orrido, del particolare sadico, con cui Farmer si compiace di schiaffeggiare il lettore, trasuda dalle pagine di questa fantastica avventura. Approfittando dei molti mondi in cui si sviluppa questo I cancelli dell'universo, Farmer indugia, al solito, nel piacere della minuziosa descrizione di flore e faune incredibilmente aliene. Sembra quasi che Farmer scriva una particolareggiata sceneggiatura, tanta √® la precisione con cui delinea forme, colori e paesaggi, a rischio persino di appesantire inutilmente il racconto. Ma, come sempre, la profusione di idee e di spunti, che varrebbero da soli un romanzo (basti per tutti l'esempio dei cronoanimali), impedisce al lettore boccheggiante di notare eventuali smagliature. Farmer √® noto ai lettori italiani soprattutto per quel Un Amore a Siddo, che introdusse la tematica sessuale nella FS, precorrendo i dissacranti romanzi di Heinlein. E, da quel romanzo, √® rifluito in questo un personaggio femminile. La Lusine di Rastignac the Devil (che costituiva la prima parte, l'antecedente, del romanzo) √® evidentemente la progenitrice di Vala, femmina perfidamente affascinante, per la quale l'Autore non riesce a nascondere una certa simpatia. I cancelli dell'Universo √® in definitiva, un romanzo in cui si mescolano l'avventura alla Conrad o alla London, le ironiche descrizioni di un folklore alieno ed il gusto, ben noto in Farmer, per le mirabolanti invenzioni fisiologiche e morfologiche. Lo stile fin troppo minuzioso di Farmer pu√≤ anche stancare il lettore frettoloso, che per√≤ non potr√† evitare di restare avvinto dal ben costruito intreccio.