Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Autori
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
massimo massimo 
fabri fabri 
Visitatore Visitatori(52)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Losanga 1 - immagine nel riquadro

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:293    
 
Piace a 2 utenti
Non piace a 3 utenti
Media: 4.88
 
N. Volume:   293
Titolo:   Il lastrico dell'inferno
Autore:   Damon KNIGHT
   Traduzione: Eugenio GAGLIA
   Copertina: Karel THOLE
 
Data Pubbl.:   21 Ottobre 1962 ISBN:    non presente
Titolo Orig.:   Hell's Pavement, 1955
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Romanzo  N. pagine:   160
 
 
  Ultima modifica scheda: mvent 14/06/2012-07:48:06
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
La scoperta di un trattamento che blocca, nei criminali, I'impulso a delinquere, viene invece utilizzata dalle grandi industrie produttrici di beni di consumo per impedire alla clientela di acquistare i prodotti della concorrenza. Il risultato ├Ę una precaria coesistenza fra diverse ┬źdittature di consumo┬╗ e il romanzo ├Ę la storia di un Immune, un suddito su cui il trattamento non ha avuto effetto, che si trova a lottare insieme Opachi altri refrattari come lui contro un mondo di fanatici, di visionari, di ossessi.
Prendere certi aspetti, certe tendenze della societ├á di oggi e vedere che cosa succederebbe portandoli fino alle estreme conseguenze logiche, ├Ę sempre stato il tipo di esperimento preferito dai grandi scrittori avveniristici. Cos├Č ha fatto Wells in vari romanzi, casi hanno fatto Huxley nel ┬źMondo nuovo  e Orwell in ┬ź1984┬╗. Lo stesso metodo segue ora Damon Knight descrivendo questa sua agghiacciante ┬źsociet├á di domani┬╗ dominata da quelle cattedrali moderne che sono i Grandi magazzini e i supermercati e popolata di ┬źclienti┬╗ passivi e terrorizzati, che odiano a morte le marche ┬źnemiche┬╗, vedono il diavolo in chi non spende e non spreca, trattano i venditori come sacerdoti. Visitando con il protagonista del romanzo i vari gironi di questo inferno commerciale, il lettore non tarder├á tuttavia a riconoscere molti segni che sono gi├á apparsi nel cielo della nostra societ├á del benessere: la pubblicit├á ossessiva, le rate, i concorsi a premio, la spietata concorrenza fra i prodotti, e quel processo di condizionamento, quella continua sollecitazione al consumo che fanno ormai parte della nostra vita d'ogni giorno.