Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
victory Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Algernon Algernon 
Visitatore Visitatori(42)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Losanga 1 - immagine nel riquadro

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:285
 
Piace a 10 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 8.42
 
N.:   285
Mai toccato da mani umane
Robert SHECKLEY
     Traduzione: Dianella SELVATICO-ESTENSE, Eugenio GAGLIA e Andreina NEGRETTI
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   1 Luglio 1962 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Untouched by human hands, 1954
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Antologia  Nr pagg.:   168
 
 
  Ultima modifica scheda: mvent 14/06/2012-07:45:33
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Ingegnoso, paradossale, brillante, crudelmente satirico: questo è Robert Sheckley. I lettori di Urania gia conoscono di lui "Gli orrori di Omega" ma è soprattutto ai racconti che questo autore incandescente deve la propria fama. I testi qui raccolti sono fra "il meglio" della sua produzione e coprono una gamma di temi varia, sconcertante, divertentissima: dalle avventure spaziali ai robot, dall'utopia alla parodia, dalla colonizzazione dei pianeti alle creature extraterrestri.
Non crediamo che il vero amatore di fantascienza si dispiacer√† se, per questo numero, "Urania" dedica le sue pagine a un'antologia di racconti. Fin dai suoi inizi, cio√® dai tempi di H. G. Wells, la fantascienza ha sempre avuto, accanto ai romanzi, una produzione imponente, sterminata, di storie di misura pi√Ļ breve; e oggi, la met√† circa dei libri di science-fiction pubblicati annualmente negli Stati Uniti √® costituita da antologie di short-stories. Ci pare che sia compito di una rivista come questa tenere conto di un filone cos√¨ ricco e vario e condurre, tra le innumerevoli pubblicazioni americane e inglesi che concedono largo spazio ai racconti, una ricerca approfondita e accurata, selezionando quei testi che il lettore di "Urania" deve aver modo di conoscere. Firme famose, come Matheson, Brown, Asimov, Kornbluth, e "rivelazioni" come Ballard e West, appariranno dunque regolarmente nelle pagine di variet√† della rivista. Ma se, come ci auguriamo, l'esperimento qui tentato con Robert Sheckley sar√† accolto con favore, ci sentiremo incoraggiati a ripeterlo di quando in quando con numeri speciali interamente dedicati ai racconti. Invitiamo perci√≤ i lettori a scriverci le loro impressioni e il loro giudizio su questo Sheckley.