Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Gianni di Firenze Gianni di Firenze 
Visitatore Visitatori(68)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Costa rossa

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:272
 
Piace a 6 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 7.83
 
N.:   272
Gli infiniti ritorni
Marren BAGELS (ps. di Maria e Ornella DE BARBA)
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   31 Dicembre 1961 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:  
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 200
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   128
 
 
  Ultima modifica scheda: mvent 14/06/2012-07:39:38
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Secondo le teorie di uno scienziato inglese, il naturalista Philippe Lutley Sclater,nell'epoca Terziaria un immenso continente sorgeva sull'area occupa ora dalle acque dell'Oceano Indiano. Sempre secondo lo Sclater, quella sarebbe stata la mitica Lemuria. I sostenitori dell'esistenza di quell'ipotetico continente attribuiscono la sua scomparsa a un cataclisma di natura e cause imprecisabili. Per provare l'esistenza della Lemuria alcuni si rifanno al ┬źLibro di Dzyan┬╗, misterioso documento inciso su tavole d'oro, scritto in versi incomprensibili se non ai seguaci delle teorie esoteriche, e secondo il quale sulla Terra si sarebbero avute diverse ┬źet├á┬╗ contraddistinte dall'esistenza di varie ┬źrazze-madri┬╗. E' al ┬źLibro di Dzyan┬╗ e alle ipotesi di Sclater, che il giovane autore di questo romanzo si ├Ę ispirato per raccontare le suggestive avventure di Vagi attraverso tempi paesi e uomini, l'ultimo dei quali sar├á Lao-Tse, il filosofo cinese che la tradizione fa nascere nella Cina settentrionale, nell'anno 604 a.C e che, secondo la leggenda, fu visto per l'ultima volta mentre andava verso il confine nord-occidentale dell'Impero a cavallo di una vacca grigia.