Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
bibliotecario Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Vecchio47 Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
gasp63 Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
maxpullo Vedi il profilo utente 
H.P.L. Vedi il profilo utente 
Visitatore Visitatori(54)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Cosmo Oro - Nord - immagine riquadro grande

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:2642
 
Piace a 4 utenti
Non piace a 1 utente
Media: 6.80
 
N.:   140
Il lungo meriggio della Terra
Brian W. ALDISS (ps. di Brian Wilson ALDISS)
     Traduzione: Sebastiano FUSCO
     Copertina: Tim WHITE
 
Data:   Settembre 1994 ISBN:    8842907812
Tit.Orig.:   The Long Afternoon of Earth, 1961
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura con sovraccoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   125 x 195
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   246
 
 
  Ultima modifica scheda: bibliotecario 21/09/2018-19:19:30
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Nel lontanissimo futuro, un Sole rossastro prossimo a diventare nova dardeggia implacabile su una Terra che vive un lungo, interminabile meriggio. Ma il nostro pianeta è ormai irriconoscibile: immobile nel cielo e con una faccia perennemente rivolta al sole, la Terra è un'immensa serra, dove il regno vegetale si è mutato e proliferato a dismisura, sostituendosi alle forme di vita animale che un tempo dominavano il pianeta. In questo brulicante inferno ecologico, dove la legge della sopravvivenza è implacabile e obbedisce a un incessante istinto di crescita, l'umanità non è scomparsa ma si è anch'essa radicalmente trasformata: alto appena una trentina di centimetri, l'uomo è una piccola, verde creatura ormai adattata alla vita arborea, inerme di fronte ai terribili predatori in agguato. Ma per quest'umanità che si è ricavata a stento una nicchia in attesa del definitivo tramonto, vive ancora la speranza di ritrovare l'antica conoscenza e, con essa, la dignità di razza senziente. Questo è il compito del coraggioso Gren, che si avventura in uno scenario d'incubo, popolato di fantastiche e mostruose creature, fra cui i Traversatori, giganteschi ragni vegetali capaci di spostarsi nel vuoto e tessere fitte ragnatele fra la Terra e la Luna, o strani funghi senzienti che possono entrare in simbiosi con l'uomo e penetrare i segreti del suo cervello... un viaggio verso la gelida faccia notturna della Terra, dove è custodito l'ultimo segreto sul destino del pianeta. Un romanzo dall'invenzione prodigiosa, vincitore del Premio Hugo, che rimane uno dei capolavori insuperati di Brian W. Aldiss e di tutta la fantascienza.