Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Autori
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
vinmar Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
nollicus Vedi il profilo utente 
miky1 miky1 Amico di Urania Mania
Pio III Pio III 
Visitatore Visitatori(44)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Cosmo Oro - Nord - immagine riquadro grande

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:2635    
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N. Volume:   133
Titolo:   Pianeta di schiavi
Autore:   Larry NIVEN
   Traduzione: Gianpaolo Cossato e Sandro SANDRELLI
   Copertina: Peter JONES (ps. di Peter Andrew JONES)
 
Data Pubbl.:   Settembre 1993 ISBN:    8842907200
Titolo Orig.:   World of Ptavvs, 1966
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura con sovraccoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   125 x 195
Contenuto:   Romanzo  N. pagine:   318
 
 
  Ultima modifica scheda: bibliotecario 21/09/2018-18:23:38
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Nessuno poteva immaginare chi fosse quella creatura e da quanto tempo si trovasse imprigionata nel campo di stasi, dove il tempo può rallentare fino a fermarsi. A causa di uno strano involucro riflettente, la sagoma era piuttosto vaga: alta non più di un metro e venti, sembrava senza volto, ma la posa era minacciosa, come quella di un predatore pronto a scattare sulla vittima predestinata. Quindi, prima di liberarla dal campo di stasi bisognava evitare il minimo imprevisto, e per questo compito l'uomo adatto era Larry Greenberg, un telepate dalle sorprendenti facoltà mentali. Ma il guaio è che non si era mai trovato a fronteggiare uno scambio psichico così intenso e devastante, di conseguenza era rimasto imprigionato nella mente della creatura, perdendo la propria identità. E il peggio è che non si tratta di una creatura come tutte le altre, anzi... milioni di anni fa la sua razza dominava l'intera galassia e possedeva una singolare prerogativa: il potere di controllare le menti e di sottomettere tutte le altre specie evolute allora esistenti. Quindi non ci sono dubbi: per l'alieno che si è appena risvegliato, tutte le creature che lo circondano sono destinate a diventare schiavi... Un memorabile viaggio alle origini dello Spazio Conosciuto, una delle creazioni più affascinanti della fantascienza moderna.