Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
attiliosfunel attiliosfunel 
tehom tehom 
Fantobelix Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Mr.Chicago Vedi il profilo utente 
Visitatore Visitatori(56)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Cosmo Oro - Nord - immagine riquadro grande

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:2581
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 1 utente
Media: 5.50
 
N.:   79
L'estate di Helliconia
Brian ALDISS (ps. di Brian Wilson ALDISS)
     Traduzione: Annarita GUARNIERI
     Copertina: Paul LEHR
 
Data:   Settembre 1986 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Helliconia Summer, 1983
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura con sovraccoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   125 x 195
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   528
 
 
  Ultima modifica scheda: bibliotecario 16/09/2018-17:31:14
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Helliconia sta per affrontare l'estate del Grande Anno. Gli umani sono assorti nei loro affari, e i loro vecchi nemici, i nativi phagor, sono relativamente docili e tranquilli in questo periodo dell'anno: tuttavia i phagor possono permettersi di aspettare per avvantaggiarsi della debolezza umana, ma soprattutto della debolezza del re di Borlien, sempre più assediato da nemici e da problemi religiosi. Questo libro narra appunto la storia degli umani e dei phagor, una storia dove le tortuose circostanze del caso coinvolgono nobili e regnanti e gente comune allo stesso tempo in vicende incredibili che hanno luogo su tutti e tre i continenti di Helliconia. Mentre il primo libro di questa magnifica trilogia, La primavera di Helliconia, si svolgeva in un ambito ristretto e copriva molte generazioni, questo secondo volume ha luogo in soli sei mesi ma si svolge su gran parte di questo magnifico mondo: dalle regioni circumpolari di Sibornal ai ghiacciai di Hespagorat. Si tratta di un mondo bello e affascinante, meraviglioso e corrotto, accattivante e pericoloso, proprio come il nostro: solo un autore grandissimo come Brian Aldiss poteva creare un pianeta così e dipingere in maniera tanto convincente personaggi e paesaggi così comuni ed eccezionali al tempo stesso, sullo sfondo di un'incredibile estate interplanetaria che dura per interi secoli.