Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
robdimo Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Visitatore Visitatori(67)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Costa rossa

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:255
 
Piace a 7 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 7.75
 
N.:   255
I proteiformi
Poul ANDERSON
     Traduzione: Patrizio DALLORO (ps. di Giorgio MONICELLI)
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   7 Maggio 1961 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The War of Two Worlds, 1959
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 200
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   128
 
Ristampato nel numero: 553
 
  Ultima modifica scheda: Lucky 26/08/2018-18:41:00
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Tutto ciò che rimane della Terra dopo una guerra di vent'anni contro Marte sono rovine, fame, paura, e odio verso i marziani decisi a ridurre i terrestri a un popolo esclusivamente di agricoltori. Ma se qualcuno fosse tanto obiettivo da non odiare, tanto abituato al pericolo da non aver troppa paura, tanto forte da sopportare i disagi, avrebbe ancora in tanto orrore la mente abbastanza lucida da avvertire delle stonature nelle vicende che hanno portato alla guerra e nella guerra stessa. David Arnfeld, ex Comandante di una base spaziale, incomincia pensare alla storia di quei vent'anni di lotta, e scopre troppi perché senza risposta o per lo meno con una sola risposta possibile anche se fantastica: l'esistenza un terzo popolo che restando nell'ombra ha manovrato terrestri e marziani per i propri scopi, a loro insaputa. Però, se l'ipotesi di Arnfeld si rivela giusta, allora la parte più difficile starà nell'arrivare a un vero marziano o a un vero terrestre che abbiano un posto di comando per convincerli della verità Perché, se Arnfeld ha visto giusto, ci si domanda: quali sono i veri marziani e quali i veri terrestri