Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
bibliotecario Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Visitatore Visitatori(52)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Costa rossa

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:255
 
Piace a 7 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 7.75
 
N.:   255
I proteiformi
Poul ANDERSON
     Traduzione: Patrizio DALLORO (ps. di Giorgio MONICELLI)
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   7 Maggio 1961 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The War of Two Worlds, 1959
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 200
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   128
 
Ristampato nel numero: 553
 
  Ultima modifica scheda: Lucky 26/08/2018-18:41:00
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Tutto ciò che rimane della Terra dopo una guerra di vent'anni contro Marte sono rovine, fame, paura, e odio verso i marziani decisi a ridurre i terrestri a un popolo esclusivamente di agricoltori. Ma se qualcuno fosse tanto obiettivo da non odiare, tanto abituato al pericolo da non aver troppa paura, tanto forte da sopportare i disagi, avrebbe ancora in tanto orrore la mente abbastanza lucida da avvertire delle stonature nelle vicende che hanno portato alla guerra e nella guerra stessa. David Arnfeld, ex Comandante di una base spaziale, incomincia pensare alla storia di quei vent'anni di lotta, e scopre troppi perché senza risposta o per lo meno con una sola risposta possibile anche se fantastica: l'esistenza un terzo popolo che restando nell'ombra ha manovrato terrestri e marziani per i propri scopi, a loro insaputa. Però, se l'ipotesi di Arnfeld si rivela giusta, allora la parte più difficile starà nell'arrivare a un vero marziano o a un vero terrestre che abbiano un posto di comando per convincerli della verità Perché, se Arnfeld ha visto giusto, ci si domanda: quali sono i veri marziani e quali i veri terrestri