Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
bibliotecario Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
victory Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Visitatore Visitatori(58)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Cosmo Oro - Nord - immagine riquadro piccolo

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:2517
 
Piace a 1 utente
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   17
Guerra al grande nulla
James BLISH
     Traduzione: Riccardo VALLA
     Copertina: Renato PESTRINIERO
 
Data:   Maggio 1975 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   A Case of Conscience, 1958
Note:   Premio Hugo 1959
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Cartonato con sovracoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   124 x 195
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   268
 
 
  Ultima modifica scheda: bibliotecario 16/09/2018-18:44:49
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
L'anno è il 2049; il luogo è Lithia, secondo pianeta di una stella di tipo Sole: Alpha arietis, nella costellazione dell'Ariete. Una commissione di quattro scienziati provenienti dalla Terra, incaricati di studiare Lithia, vi ha scoperto una civiltà estremamente interessante. I Lithiani hanno aerei a reazione, ma non hanno telefoni; non conoscono il magnetismo, ma sanno usare in modo sconosciuto alla Terra i fenomeni dell'elettricità statica. La flora e la fauna di Lithia, poi, ne fanno un vero paradiso per il biologo, con grandi laghi, ampie foreste in cui vivono forme animali analoghe a quelle terrestri. Ma il biologo della commissione, il gesuita Padre Ramon Ruiz-Sanchez, scopre che Lithia non presenta soltanto i normali problemi scientifici; infatti, una volta messi insieme i primi particolari, ne emerge un grave dilemma teologico. Gli alti, pacati Lithiani sembrano una razza perfetta: non conoscono odi, delitti, passioni. Ma non conoscono neppure il concetto di divinità... Può esistere, separato da Dio, un simile Giardino dell'Eden? E chi, se non Dio, ha creato i Lithiani? Con spietata chiarezza, il gesuita comprende come la sua ricerca e la sua fede lo conducono inesorabilmente all'eresia.
PREMIO HUGO