Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Autori
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Visitatore Visitatori(43)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Cosmo Oro - Nord - immagine riquadro piccolo

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:2517    
 
Piace a 1 utente
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N. Volume:   17
Titolo:   Guerra al grande nulla
Autore:   James BLISH
   Traduzione: Riccardo VALLA
   Copertina: Renato PESTRINIERO
 
Data Pubbl.:   Maggio 1975 ISBN:    non presente
Titolo Orig.:   A Case of Conscience, 1958
Note:   Premio Hugo 1959
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Cartonato con sovracoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   124 x 195
Contenuto:   Romanzo  N. pagine:   268
 
 
  Ultima modifica scheda: bibliotecario 16/09/2018-18:44:49
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
L'anno ├Ę il 2049; il luogo ├Ę Lithia, secondo pianeta di una stella di tipo Sole: Alpha arietis, nella costellazione dell'Ariete. Una commissione di quattro scienziati provenienti dalla Terra, incaricati di studiare Lithia, vi ha scoperto una civilt├á estremamente interessante. I Lithiani hanno aerei a reazione, ma non hanno telefoni; non conoscono il magnetismo, ma sanno usare in modo sconosciuto alla Terra i fenomeni dell'elettricit├á statica. La flora e la fauna di Lithia, poi, ne fanno un vero paradiso per il biologo, con grandi laghi, ampie foreste in cui vivono forme animali analoghe a quelle terrestri. Ma il biologo della commissione, il gesuita Padre Ramon Ruiz-Sanchez, scopre che Lithia non presenta soltanto i normali problemi scientifici; infatti, una volta messi insieme i primi particolari, ne emerge un grave dilemma teologico. Gli alti, pacati Lithiani sembrano una razza perfetta: non conoscono odi, delitti, passioni. Ma non conoscono neppure il concetto di divinit├á... Pu├▓ esistere, separato da Dio, un simile Giardino dell'Eden? E chi, se non Dio, ha creato i Lithiani? Con spietata chiarezza, il gesuita comprende come la sua ricerca e la sua fede lo conducono inesorabilmente all'eresia.
PREMIO HUGO