Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
adso adso 
Visitatore Visitatori(69)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Slan. Il meglio della fantascienza - Libra

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:2463
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   36
Nata dal vulcano
Tanith LEE
     Traduzione: Roberta RAMBELLI (ps. di Jole RAMBELLI)
     Copertina: ALLISON (ps. di Mariella ANDERLINI)
 
Data:   Febbraio 1978 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The Birthgrave, 1975
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Cartonato con sovracoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 203
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   604
 
 
  Ultima modifica scheda: bibliotecario 29/09/2018-12:40:53
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Svegliarsi nel cuore di un vulcano, dopo avere riposato per ere immemorabili, e scoprirsi l'unica erede di una civilt√† perduta, ed emergere in un mondo alieno, dalle strane usanze e dai costumi ancora pi√Ļ strani.
Scoprirsi donna, dotata di poteri che appaiono frutto di magia, ma che forse sono gli attributi di una sconosciuta eredità stellare... può essere l'inizio, o la fine, di un'epopea senza nome, che la mente non ricorda, e intorno alla quale si costruiscono falsi sogni e false illusioni.
Chi è la donna nata dal vulcano, perseguitata dal ricordo di una duplice eredità... un'eredità di colpa, perduta in un'èra di infita saggezza e di tremenda sconfitta, e un'eredità d'amore e di speranza, che sembra non avere un perche? Qual è il mondo nel quale si è destata... un mondo dai costumi barbari, dagli splendidi templi, dalle incredibili battaglie, con un cielo fulgido di costellazioni straniere, tra le quali si muovono, forse, i fusi d'argento di sconosciute astronavi?
Questa √® la storia di una donna, ed √® la storia del mondo sul quale si √® destata, ed √® anche la storia di una speranza e di un sogno che sembrano perdersi nell'immensit√† degli spazi: e attraverso scontri e battaglie, la donna che sembra in grado di risanare i malati, di guarire le ferite, e perfino di risuscitare dalla morte, cerca la propria identit√† e la propria origine attraverso un mondo di palazzi e rovine, di scienza perduta e di superstizioni, un mondo sul quale incombe sempre pi√Ļ vicina l'ombra che viene dalle stelle della galassia...