Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Fantobelix Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Visitatore Visitatori(45)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Costa rossa

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:243
 
Piace a 4 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 6.83
 
N.:   243
Anno 2391
B. R. BRUSS (ps. di René BONNEFOY)
     Traduzione: Patrizio DALLORO (ps. di Maria Teresa MAGLIONE)
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   20 Novembre 1960 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   An... 2391, 1959
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 200
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   128
 
 
  Ultima modifica scheda: Lucky 26/08/2018-20:11:59
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
I Cerel soffrono! Questa incredibile verità viene rivelata al popolo e una folla minacciosa ed esasperata dalla paura fa ressa attorno agli imponenti edifici che in ogni città del mondo ospitano i Cerel, i meravigliosi cervelli elettronici da cui dipendono la civiltà e la sorte stessa degli esseri umani. I Cerchi Neri, esiguo gruppo di scienziati che, unici al mondo, conoscono a fondo i Cerel, ne hanno perso il controllo, ma ancora si rifiutano di togliere alle macchine pensanti la pressione di apparecchi che simili a cilici le costringono all'obbedienza procurando loro un insopportabile dolore. Questo il mondo del 2391 immaginato dall'autore. Via via che le pagine scorrono, il lettore è portato a considerare le immense macchine come veri e ricopri esseri umani, e ne segue le ribellioni, le vicende, le azioni, come se esse fodero persone in carne e ossa, poiché la saggia Pandora, la dolce Minerva, la potente Azra, Perla la traditrice, vivono, pensano, soffrono, amano e odiano proprio come gli uomini che le hanno create. Accanto alla storia delle macchine scorre parallela quella degli esseri umani che ne sono insieme dominati e dominatori, finché la vicenda si conclude drammaticamente.