Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
bibliotecario Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
sethy65 sethy65 
Visitatore Visitatori(56)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Costa rossa

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:230
 
Piace a 2 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 6.00
 
N.:   230
La seconda Terra
R. L. BOWERS (ps. di John Stephen GLASBY)
     Traduzione: Beata DELLA FRATTINA
     Copertina: Carlo JACONO
 
Data:   22 Maggio 1960 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   This Second Earth, 1957
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 200
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   128
 
 
  Ultima modifica scheda: mvent 13/06/2012-21:52:20
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Scatenata la follia atomica, bastano pochi minuti per scardinare alla base tutto il complesso sistema di civiltà che l'uomo ha lentamente edificato nel corso dei secoli, e per ridurre l'umanità a pochi individui sbigottiti dall'immensità del disastro, spaventati all'idea di essere rimasti gli unici al mondo terrorizzati per l'incapacità e l'impossibilità di trovare una risposta al loro domani. Le città, tutte le città della Terrà, si sono trovate in mezzo a torrenti di fiamme radioattive, ed ora sono simili a deserti fatti di case diroccate e cumuli di macerie, di vetri infranti e strade troppo silenziose. E allora, per non impazzire, i superstiti si aggrappano alla speranza che altrove, vicini o separati da loro da oceani e continenti non importa, altri esseri umani siano scampati all'annientamento, e che un giorno si incontreranno. Gli anni si sommano agli anni, e l'esigua umanità, già awiata sulla pericolosa strada dell'apatia che la porterà fatalmente alla decadenza, deve affrontare ancora un pericolo: ci sono altri uomini, ma la loro essenza umana è solo apparente, perché essi sono mutanti, nemici dell'uomo. E ancora l'uomo deve lottare, contro le sue paure, le sue incertezze, la sua apatia, per restare vivo e conservare a sè questa seconda Terra che è rinata dal caos, e preservarla da altre tragiche follie.