Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
attiliosfunel attiliosfunel 
miky1 miky1 Amico di Urania Mania
Kolok Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Algernon Algernon 
Visitatore Visitatori(28)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Cosmo Argento - Nord - immagine riquadro grande

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:2284
 
Piace a 2 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 8.25
 
N.:   185
Il ribelle di Dayworld
Philip José FARMER
     Traduzione: Gianluigi ZUDDAS
     Copertina: David Burroughs MATTINGLY
 
Data:   Dicembre 1987 ISBN:    8842901873
Tit.Orig.:   Dayworld Rebel, 1987
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   124 x 195
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   304
 
 
  Ultima modifica scheda: trifide 02/08/2012-08:42:23
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Ritorna in questo romanzo Jefferson Cervantes Caird, l'eroe di Dayworld, una delle più originali creazioni di Philip J. Farmer: un mondo del lontano futuro dominato da un regime dispotico e repressivo, nel quale ciascuno vive un solo giorno alla settimana e negli altri sei deve rimanere in animazione sospesa. Il crimine più grave nella Nuova Era di Dayworld è quello di vivere orizzontalmente il calendario, e Caird è uno di questi trasgressori, un "violagiorno" in possesso di sette diverse e bizzarre identità. Catturato dopo una serie di mirabolanti avventure, all'inizio di questo nuovo romanzo Caird riesce a fuggire da Manhattan (con la nuova identità di William St. George Ducan) e a rifugiarsi nelle foreste selvagge del New Jersey, dove si unisce ad una banda di fuorilegge violagiorno, un'inimitabile galleria di personaggi costretti anch'essi a vivere nella clandestinità. La fuga di Caird scatena però una nuova spietata caccia all'uomo, perché una delle sue molteplici identità è in possesso di un segreto d'immensa portata che può sovvertire le regole di Dayworld. Il protagonista ed i suoi amici fuggono attraverso il paese verso la nuova Los Angeles, una fantastica città di torri svettanti e ponti sospesi, costruita sulla superficie dell'oceano che ha ormai inghiottito la vecchia metropoli. E qui essi cercheranno di realizzare un piano disperato per riconquistare la libertà, in un mondo dove questo concetto sembra aver perduto ogni significato.