Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
zecca_2000 zecca_2000 
sethy65 sethy65 
Fedmahn Kassad69 Fedmahn Kassad69 
Visitatore Visitatori(50)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Cosmo Argento - Nord - immagine riquadro grande

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:2249
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   149
Storia di Flinx
Alan Dean FOSTER
     Traduzione: Giampaolo COSSATO e Sandro SANDRELLI
     Copertina: Michael WHELAN
 
Data:   Ottobre 1984 ISBN:    8842901520
Tit.Orig.:   For Love of Mother-Not, 1983
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   124 x 195
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   256
 
 
  Ultima modifica scheda: trifide 02/08/2012-08:27:41
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Flinx era soltanto un ragazzino dalla faccia lentigginosa, dai capelli rossi e grandi occhi verdi, che ti fissavano con uno sguardo irresistibile quando mamma Mastino lo vide per la prima volta sulla pedana dove gli imbonitori di Drallar vendevano gli schiavi. E siccome Mamma Mastino aveva bisogno di un po' di aiuto in casa e per il suo piccolo negozio di curiosità e chincaglierie, decise di sborsare i cento crediti necessari per comprarlo. E così per anni la vecchia donna fu per Flinx la sua sola famiglia. Lei lo amò come una vera madre, lo curò, lo nutrì, gli diede una educazione e gli insegnò tutto quello che sapeva, cercando di inculcargli in zucca un po' del suo buonsenso: gli lasciò persino tenere quel minuscolo minidrago volante, ma terribilmente mortale, che lui chiamava Pip. Ma poi Mamma Mastino scomparve all'improvviso e in maniera molto misteriosa e Flinx, assieme al suo piccolo e fidato compagno alato, decise di mettersi sulle sue tracce e su quelle dei suoi rapitori, attraverso le sconosciute foreste e paludi del mondo chiamato Moth, armato solo del suo coraggio, del veleno del minidrago... e dei suoi insoliti poteri mentali.