Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Autori
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
puffo puffo 
Visitatore Visitatori(17)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Cosmo Argento - Nord - immagine riquadro piccolo

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:2184
 
Piace a 2 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 7.50
 
N. Volume:   79
Titolo:   Mirkheim
Autore:   Poul ANDERSON
   Traduzione: Rita MERLETTI e Riccardo VALLA
   Copertina: Cesare REGGIANI
 
Data Pubbl.:   Settembre 1978 ISBN:    non presente
Titolo Orig.:   Mirkheim, 1977
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Cartonato con sovracoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   124 x 195
Contenuto:   Romanzo  N. pagine:   202
 
 
  Ultima modifica scheda: bibliotecario 14/10/2018-17:24:33
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
La Terra ha fondato colonie ed è entrata in contatto con razze aliene, e l'impero terrestre è governato da un gruppo di principi-mercanti di cui fa parte Van Rijn. Mirkheim è un gigantesco pianeta distrutto in passato da una supernova: resta soltanto il suo nucleo, che è una ricchissima fonte di metalli rari. Uno degli aiutanti di Van Rijn, David Falkayne, scopre questo prezioso corpo celeste, ma invece di consegnarlo al suo padrone ne fa dono a un'associazione di colonie povere. Tuttavia il segreto ha breve durata, e la razza aliena dei Baburiti rivendica la proprietà del pianeta, aiutata da alcuni esseri umani. Questo spinge la Lega ad associarsi ad alcune colonie e a muovere guerra ai Baburiti: nasce così la prima guerra interstellare, e con essa la fine del vecchio ordinamento della Galassia.

Ciclo della "Lega Polesotecnica"