Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
bibliotecario Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Nick Parisi Nick Parisi 
Visitatore Visitatori(36)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Cosmo Argento - Nord - immagine riquadro piccolo

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:2133
 
Piace a 3 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 6.17
 
N.:   27
Negromante
Gordon R. DICKSON (ps. di Gordon Rupert DICKSON)
     Traduzione: Gabriele TAMBURINI
     Copertina: Piero TARTICCHIO
 
Data:   Ottobre 1973 ISBN:    9788842900368
Tit.Orig.:   Necromancer, 1962
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Cartonato con sovracoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   124 x 195
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   180
 
 
  Ultima modifica scheda: bibliotecario 10/10/2018-11:14:11
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
La parola d'ordine era "Distruggere". Di fronte alla "presa di potere" della macchina, che con le migliori intenzioni e la più cieca buona volontà sta per soffocare il genere umano, la Cantoria getta il suo grido di annientamento, in nome delle Leggi Alterne.
Che cosa porterà Paul, attraverso un fitto e ambiguo intrico di adesioni e dissociazioni, a impedire l'attuazione del piano, quando esso, in pratica, è già riuscito?
Forse si tratta di quell'istinto di conservazione "assoluto" di cui è misteriosamente provvisto: lo stesso istinto che apparentemente attira su di lui le forze della distruzione e che lo fa sopravvivere sempre in nuove forme.
Giunto a essere "maestro" nella Cantoria, egli stesso darà scacco alle involuzioni magiche e antistoriche e aprirà il cammino della libertà nuova e dell'espansione plurima.

Ciclo dei "Dorsai"