Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Visitatore Visitatori(51)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Cosmo Argento - Nord - immagine riquadro piccolo

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:2133
 
Piace a 3 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 6.17
 
N.:   27
Negromante
Gordon Rupert DICKSON
     Traduzione: Gabriele TAMBURINI
     Copertina: Piero TARTICCHIO
 
Data:   Ottobre 1973 ISBN:    9788842900368
Tit.Orig.:   Necromancer, 1962
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Cartonato con sovracoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   124 x 195
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   180
 
 
  Ultima modifica scheda: trifide 29/07/2012-10:11:10
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
La parola d'ordine era "Distruggere". Di fronte alla "presa di potere" della macchina, che con le migliori intenzioni e la più cieca buona volontà sta per soffocare il genere umano, la Cantoria getta il suo grido di annientamento, in nome delle Leggi Alterne.
Che cosa porterà Paul, attraverso un fitto e ambiguo intrico di adesioni e dissociazioni, a impedire l'attuazione del piano, quando esso, in pratica, è già riuscito?
Forse si tratta di quell'istinto di conservazione "assoluto" di cui è misteriosamente provvisto: lo stesso istinto che apparentemente attira su di lui le forze della distruzione e che lo fa sopravvivere sempre in nuove forme.
Giunto a essere "maestro" nella Cantoria, egli stesso darà scacco alle involuzioni magiche e antistoriche e aprirà il cammino della libertà nuova e dell'espansione plurima.

Ciclo dei "Dorsai"