Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Visitatore Visitatori(51)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Costa rossa

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:195
 
Piace a 2 utenti
Non piace a 1 utente
Media: 7.50
 
N.:   195
L'agenzia dell'invisibile
Jean Gaston VANDEL (ps. di Jean Libert e Gaston VANDENPANHUYSE)
     Traduzione: Patrizio DALLORO (ps. di Maria Teresa MAGLIONE)
     Copertina: Curt CAESAR
 
Data:   18 Gennaio 1959 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Bureau de l'invisible, 1955
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 200
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   128
 
 
  Ultima modifica scheda: Lucky 26/08/2018-20:02:39
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Siamo sicuri che questo bizzarro romanzo, scritto con maestria, scevro di inutili descrizioni di un mondo avvenire che pure balza vivo dai brevi efficaci cenni sapientemente distribuiti nel corso della narrazione, interesserà tutti i nostri lettori, e specialmente coloro che incominciano a capire come il nostro universo non sia fatto soltanto delle cose percepibili coi nostri limitati cinque sensi. Spencer Kerrick, l'originale ideatore dell'Agenzia dell'invisibile, che si propone di risolvere per i suoi clienti problemi a prima vista insolubili, ha scoperto per caso un lingotto di una materia sconosciuta sulla Terra. Sulla singolare sbarra metallica è inciso un intero trattato di scienze esoteriche. Ma il possesso del lingotto che apre agli uomini, ancora inadatti a tale genere di conoscenze, pericolose vie sull'infinito, è causa di un'incursione di esseri d'altri mondi, che vogliono riprenderselo. La storia di questa incursione, abilmente intrecciata all'attività di Spencer e dei suoi cinque amici, forma la materia del romanzo di Vandel, il quale ha attinto alle sorprendenti scoperte della scienza nel campo della biopsichica. Un campo in cui gli occidentali stanno facendo i primi passi, con risultati che lasciano timorosi, perplessi e sbalorditi.