Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Free Will Free Will 
ciccio ciccio 
Visitatore Visitatori(61)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania Millemondi - Mondadori - Riquadro codice a barre

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:1885
 
Piace a 5 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 7.25
 
N.:   27
Shock. Prima Parte
Richard MATHESON
     Traduzione: Giuseppe LIPPI
     Copertina: Iacopo BRUNO
 
Data:   Ottobre 2000 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Shock!, 1961, 1989, Shock 2, 1964, 1992
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   115 x 195
Contenuto:   Antologia  Nr pagg.:  
 
 
  Ultima modifica scheda: victory 12/08/2015-19:15:00
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Richard Matheson racconta lo straordinario, e qualche volta l'incredibile, con la tecnica del consumato scrittore realista. Di quest'arte sono testimoni geniali romanzi (Tre millimetri al giorno, Io sono leggenda), da cui sono stati tratti celebri film di fantascienza. E i racconti di sf e del brivido offerti in Shock, maxi-antologia della sua produzione matura di cui diamo qui la prima parte (la seconda seguirà in un prossimo Millemondi).

Andare in una cittadina qualunque e imbattersi nei riti dei figli dl Noè; vedere il film della propria vita come una dissolvenza e fuga; partecipare a un viaggio sull'astronave della morte; rispondere a una telefonata che viene da lontano, troppo lontano; sentirsi fratello delle macchine: sono questi, fra gli altri, i temi dei racconti qui proposti, che fanno di Matheson uno dei pochi scrittori di sf pienamente degni del titolo di classico.