Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
bibliotecario Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Gundam70 Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Tony Lee Tony Lee 
Grianne Vedi il profilo utente 
Visitatore Visitatori(57)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Costa rossa

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:174
 
Piace a 3 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 6.50
 
N.:   174
Galassia in fiamme
Lan WRIGHT
     Traduzione: Beata DELLA FRATTINA
     Copertina: Carlo JACONO
 
Data:   30 Marzo 1958 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Who Speaks of Conquest?, 1956
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 200
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   128
 
 
  Ultima modifica scheda: mvent 12/06/2012-07:58:34
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Scoperto un sistema di propulsione che gli permette di raggiungere le stelle, l'uomo crede che pi√Ļ niente ormai gli ostacoli la conquista dell'Universo. Ma non √® cosi. La razza umana √® soltanto una delle mille e mille che popolano la Galassia. E una ce n'√®, potentissima, che domina da millenni, signora incontrastata, tutti i popoli soggiogati dalla sua stragrande superiorit√† tecnica e scientifica. Questa razza, con il solo fatto di esistere, costituisce un'offesa per l'uomo e una sfida alla sua intelligenza. L'umanit√† non pu√≤ e non vuole, dopo essere arrivata alle stelle accettare supinamente di diventare suddita anzich√© padrona, di riconoscere qualcuno superiore a lei, di mescolarsi alla folla anonima delle razze inferiori. Ferito nel suo orgoglio, spronato dall'insaziabile desiderio di conquista connaturato alla sua stessa umanit√†, fiducioso nella propria intelligenza, l'uomo sfida il potente impero che osa ostacolargli la via del potere. Tenacia, astuzia, coraggio, e fortuna, aiutano gli uomini in questa impresa che sembra pazzesca. E dopo lotte, rischi, avventure d'ogni genere, la meta √® raggiunta. O almeno cos√¨ pare, perch√©, nelle ultime fantasiose pagine di questo avvincente racconto, sembra che l'autore voglia ammonire gli uomini a non essere troppo orgogliosi e superbi della loro abilit√†.