Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
ermete ermete Amico di Urania Mania
Visitatore Visitatori(56)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Costa bianca

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:172
 
Piace a 5 utenti
Non piace a 2 utenti
Media: 6.60
 
N.:   172
Asteroide 588 Achille
Jean Gaston VANDEL (ps. di Jean Libert e Gaston VANDENPANHUYSE)
     Traduzione: Andreina NEGRETTI
     Copertina: Carlo JACONO
 
Data:   27 Febbraio 1958 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Le Troisième bocal, 1956
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 200
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   128
 
 
  Ultima modifica scheda: Fantobelix 19/10/2017-17:49:32
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Nel fondo di un cratere roccioso, sotto la superficie di un minuscolo pianeta appartenente alla fascia degli asteroidi gravitanti fra l'orbita di Marte e quella di Giove, il biologo Maillet scopre un laghetto completamente ghiacciato. Di questo ghiaccio egli preleva un campione, da analizzare non appena rimesso piede sulla Terra; e non sa di aver dato inizio, con questo semplice gesto, a una nuova era nella storia dell'umanità. Di più non diciamo, per non sciupare il piacere della lettura ai fedeli di Urania. Come sempre, Jean-Gaston Vandel è inimitabile. Questo versatile scrittore, che racconta i suoi romanzi con uno stile facile e scorrevole, osservando una logica rigorosa anche nei particolari apparentemente più trascurabili, che tratteggia i suoi personaggi in modo da rivelare un'ottima conoscenza dei caratteri umani, è il tipico autore della letteratura chiamata "d'evasione": non annoia mai.