Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Visitatore Visitatori(56)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Oscar Narrativa - Mondadori

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:16590
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   27 - 940
Lontano dal pianeta silenzioso
C. S. LEWIS (ps. di Clive Staples LEWIS)
     Traduzione: Franca Degli ESPINOSA
     Copertina: Steve HARLEY (ps. di PART)
 
Data:   5 Marzo 1979 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Out of the Silent Planet, 1938
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   110 x 185
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   208
 
 
  Ultima modifica scheda: Fantobelix 01/09/2018-22:11:11
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Primo volume di una celebre trilogia interplanetaria, Lontano dal pianeta silenzioso si legge comunque come un romanzo a se stante. Narra di un viaggio su un affascinante e misterioso pianeta del sistema solare: Malacandra. Lo compiono tre inglesi: Ransom, un filologo capitato per caso nell'avventura, Welson, uno scienziato fanatico, cinico ed egoista e Devine, un avventuriero senza scrupoli. L'interesse del romanzo sta soprattutto nella descrizione del pianeta e dei suoi abitanti, delle leggi e dei principi che lo governano. Ne risulta un mondo utopico che Lewis contrappone al nostro, e del quale si serve come spunto per dissertare sul destino morale del mondo. Romanzo a metà strada fra la fantascienza e il fantastico, quindi, dove la fantascienza non è di stampo tecnologico bensì umanistico e sociologico, tutta ipotesi sulla moralità dell'uomo, tutta scontro tra il bene e il male. La fantascienza di Lewis è una invenzione di mondi alieni, abitati da caricature psicologiche dell'uomo e della sua cultura, ammantati di visioni e scenari fantastici, descritti a volte con sottile humour inglese, a volte con tocchi di poetica liricità.