Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
miky1 miky1 Amico di Urania Mania
zecca_2000 zecca_2000 
ciccio ciccio 
Visitatore Visitatori(58)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania Classici - Mondadori - Cerchietto rosso nell'angolo

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:1634
 
Piace a 15 utenti
Non piace a 1 utente
Media: 8.96
 
N.:   128
Neanche gli Dei
Isaac ASIMOV
     Traduzione: Beata DELLA FRATTINA
     Copertina: Vicente SEGRELLES
 
Data:   Novembre 1987 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The Gods Themselves, 1972
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   110 x 185
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   256
 
 
  Ultima modifica scheda: victory 21/11/2014-21:23:48
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Apparso nel 1972, Neanche gli Dei ha costituito il ritorno di Isaac Asimov al romanzo dopo una pausa di quindici anni, e immediatamente ha vinto i premi Hugo e Nebula per quell'anno. In piena era di crisi energetica, la scoperta del Plutonio 186 e la creazione della pompa positronica sembrano "offrire all'uomo una nuova e illuminata fonte di energia..." ma da dove proviene questa energia, insieme alle strane lamine di ferro che portano incisi simboli sconosciuti? L'uomo ha dunque finalmente trovato un mezzo per entrare in contatto con un'altra dimensione, con un Para-Universo abitato da creature ameboidi e trisessuate, ma la strada da percorrere e irta di ostacoli. I vantaggi offerti da questa inestimabile scoperta sono infatti minacciati da un pericolo antico quanto la Storia, il rischio dell'eterna idiozia umana. Perch├Ę resta ancora da verificare se, come diceva Schiller, "Contro la stupidita, neanche gli Dei possono nulla".