Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
tehom tehom 
paolo1805 paolo1805 
maxborgo maxborgo 
MILES VORKOSIGAN MILES VORKOSIGAN 
Visitatore Visitatori(74)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania Classici - Mondadori - Cerchietto rosso nell'angolo

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:1625
 
Piace a 1 utente
Non piace a 0 utenti
Media: 8.50
 
N.:   119
Operazione apocalisse
Henry KUTTNER e C. L. MOORE (ps. di Catherine Lucille MOORE)
     Traduzione: Stanis LA BRUNA
     Copertina: Vicente SEGRELLES
 
Data:   Febbraio 1987 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Mutant, 1953, 1981
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   110 x 185
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   192
 
 
  Ultima modifica scheda: Lucky 18/09/2018-17:11:31
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Ora che l'olocausto è stato in pratica dimenticato, sulla Terra la vita ha ripreso un corso normale... o quasi. Nelle piccole città sparse nelle campagne, infatti, vivono anche gli eredi diretti dell'apocalisse, i Pelati, mutanti telepatici completamente glabri, e la convivenza non è facile. I mutanti sono una minoranza pacifica, ma l'umanità normale li teme e li tiene a distanza. In una società che consente agli uomini di portare la spada e ammette il duello, i Pelati non osano difendersi dalle provocazioni. Alle soglie di una guerra fratricida, l'unica via di uscita sarebbe quella di estendere a tutto il genere umano il dono della telepatia, ma è un'impresa rischiosa, anche perché fra gli stessi mutanti c'è chi non vorrebbe modificare affatto la situazione.