Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
victory Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Algernon Algernon 
Fedmahn Kassad69 Fedmahn Kassad69 
capricorno52 capricorno52 
Visitatore Visitatori(66)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania Collezione - Mondadori - Serie nera

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:16099
 
Piace a 20 utenti
Non piace a 3 utenti
Media: 8.11
 
N.:   013
Universo
Robert A. HEINLEIN (ps. di Robert Anson HEINLEIN)
     Traduzione: Antonangelo PINNA
     Copertina: Franco BRAMBILLA
 
Data:   Febbraio 2004 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Orphans of the Sky, 1963
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   125 x 180
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   182
 
 
  Ultima modifica scheda: Lucky 25/09/2018-17:31:04
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Il primo labirinto di cui abbiamo notizia è quello del palazzo di Cnosso dove era stato condannato a vivere il Minotauro. Dentro a un labirinto ci porta anche Robert Anson Heinlein in Universo. Siamo in una gigantesca astronave, così grande da poter essere scambiata per un universo, dove è braccato il diverso, in questo caso i mutanti, mostri esattamente come il Minotauro, nati e cresciuti deformi in seguito a nocive radiazioni solari… (dall'introduzione di Pietro Cheli)
Il primo grande romanzo sulle cosiddette “astronavi generazionali", i cui viaggi fra le stelle durano secoli, è questo di Robert A. Heinlein, noto sia come Universo sia come Orfani del cielo. È un'avventura epica che esplora uno degli aspetti più affascinanti della sf: il “conceptual breakthrough", la rivelazione di una verità fisica che davamo per scontata. In questo caso, la natura del nostro mondo.