Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Mr.Chicago Vedi il profilo utente 
Visitatore Visitatori(38)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Costa bianca

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:160
 
Piace a 2 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 7.75
 
N.:   160
La lunga morte
E. C. TUBB (ps. di Edwin Charles TUBB)
     Traduzione: Luigi CANDIA
     Copertina: Carlo JACONO
 
Data:   12 Settembre 1957 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The Resurrected Man, 1954
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 200
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   128
 
 
  Ultima modifica scheda: Lucky 28/08/2018-17:55:47
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Un'astronave militare esplode a otto milioni di chilometri dalla Terra. Si disintegra nel corso di uno dei violenti scontri cos√¨ comuni durante la guerra marziano-terrestre. I due uomini dell'equipaggio, che hanno abbandonato l'apparecchio appena in tempo per non venire travolti dall'esplosione, vanno alla deriva nello spazio, chiusi nei loro scafandri, munit√¨ di una quantit√† limitata di ossigeno. Nessuna speranza, o pochissime, di venir, salvati. E non si salvano, infatti. Cinque anni pi√Ļ tardi, viene trovato un corpo, vagante nei gelidi spazi vuoti che lo hanno preservato dalla decomposizione, chiuso nel suo scafandro che √® servito soltanto a prolungarne l'agonia. Viene trovato per puro caso, e grazie a un miracolo della scienza due medici riescono a ridare vita a quel corpo ormai inanimato da lungo tempo, e a riportare la coscienza in quel cervello. Ma ci√≤ che accade all'uomo resuscitato non √® facilmente def√¨nibile. Quello che accade in lui e attorno a lui √® talmente al di l√† di ogni comprensione, che egli stesso non si rende conto di quanto gli sta succedendo finch√© non √® troppo tardi...