Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
marco.kapp Vedi il profilo utente 
Visitatore Visitatori(70)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania Classici - Mondadori - Bianchi - (Fantascienza)

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:1508
 
Piace a 10 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 7.94
 
N.:   2
Regola per sopravvivere
Richard MATHESON
     Traduzione: Autori VARI
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   Maggio 1977 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:  
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   110 x 185
Contenuto:   Antologia  Nr pagg.:   298
 
 
  Ultima modifica scheda: victory 13/06/2013-06:42:41
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
A cominciare dal 1950, quando la sua firma comparve per la prima volta sul "Magazine of Fantasy and SF", l'attività di Matheson come autore fantascientifico è durata poco più di un decennio. In questi dieci anni Matheson ha arricchito la SF americana, oltre che di romanzi (lo sono Helen Driscoll, Urania 206; Tre millimetri al giorno, Urania 277) di una quarantina di racconti , che sono tra i più perfetti, entusiasmanti, memorabili del genere. Ma forse perchè ha badato soltanto a raccontare, senza pontificare in congressi e adulare il pubblico, incensare i critici, glorificare a ogni passo i meriti della fantascienza - nessuno gli ha detto grazie. Risultato, ha smesso di scrivere in proprio e s'è messo a lavorare per il cinema. Ma non tutti i mali vengono per nuocere: chi ha visto "Duel", forse il più straordinario film americano di questi ultimi anni, avrà forse notato che soggetto, dialoghi, sceneggiatura, sono di Richard Matheson.