Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Autori
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
bibliotecario Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
fantagufo fantagufo 
Fantobelix Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Visitatore Visitatori(43)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Tascabili Sonzogno - Sonzogno

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:14743
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N. Volume:   56
Titolo:   La guerra del Graal
Autore:   Richard MONACO
   Traduzione: Grazia ALINERI e Massimiliana BRIOSCHI
   Copertina: Massimiliano LONGO
 
Data Pubbl.:   Maggio 1991 ISBN:    884540367X
Titolo Orig.:   The Grail War, 1979
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantasy
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   124 x 192
Contenuto:   Romanzo  N. pagine:   341
 
 
  Ultima modifica scheda: Stilgar 04/06/2012-09:54:33
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Nel secondo episodio della magica saga che ha per protagonisti i cavalieri di re Artù torna Sir Parsifal più invincibile che mai. Stanco di versare sangue in mille battaglie, il campione dei campioni aveva scelto la pace per sempre; ma quando sua moglie e sua figlia sono barbaramente massacrate dagli uomini di Lancillotto e tutto il paese è devastato dai misteriosi guerrieri neri al servizio del Male, Parsifal si rende conto che è suo dovere scendere di nuovo in campo alzando il vessillo del Bene e riprendere l’infinita ricerca del sacro Graal, qualunque cosa esso sia, alla testa prodi disposti a sacrificare anche la vita affinché quel simbolo non cada nelle mani di chi ne farebbe uso malvagio. Un fantasy ispirato alla tradizione bretone che offre voce e volto nuovi a personaggi celeberrimi come Gawain, Lancillotto, Artù, Lohengrin, Morgana e il perfido mago Clinschor.