Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Visitatore Visitatori(60)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Nuova Narrativa Newton - Newton & Compton

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:146041
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   871
Il testamento di Satana
Eric VAN LUSTBADER
     Traduzione: Antonio David ALBERTO
 
Data:   31 Maggio 2018 ISBN:    9788822715814
Tit.Orig.:   The Fallen, 2017
Note:  
 
Genere:   Libri->Gialli
 
Categoria:   NON FANTASTICO Rilegatura:   Cartonato con sovracoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:  
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   380
 
 
  Ultima modifica scheda: stalker1 05/06/2018-05:32:21
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
La fine del mondo è stata annunciata più volte nel corso della Storia da diversi profeti. Adesso, però, senza alcun preavviso, sta arrivando davvero. In una caverna nascosta tra le montagne del Libano, un uomo fa una scoperta destinata a cambiare il mondo. Quello che viene alla luce è rimasto nell'ombra per migliaia di anni: il Testamento di Satana. A Istanbul il capo di una setta di Osservanti, Bravo Shaw, viene informato da Fra Leoni dell'imminente guerra tra Bene e Male. Un pericolo mortale sta per abbattersi sull'umanità: il terribile esercito di Satana, i Caduti. Bravo, Ayla, Fra Leoni ed Emma, la sorella non vedente di Bravo rappresentano l'unica speranza di salvezza di fronte al caos generato dal Testamento di Satana. Se vogliono evitare che l'umanità venga resa schiava dai Caduti, dovranno scoprire segreti talmente pericolosi da mettere a rischio le loro stesse vite.