Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
bibliotecario Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Algernon Algernon 
zecca_2000 zecca_2000 
Fantobelix Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Mr.Chicago Vedi il profilo utente 
Visitatore Visitatori(58)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Tascabili Bompiani - Bompiani

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:145644
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   1081
Uomini di paglia
Michael MARSHALL (ps. di Michael Marshall SMITH) e Rino SERU
 
Data:   9 Gennaio 2009 ISBN:    9788845262333
Tit.Orig.:   The Straw Men, 2001
Note:  
 
Genere:   Libri->Gialli
 
Categoria:   NON FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   110 x 185
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   438
 
 
  Ultima modifica scheda: zecca_2000 26/04/2018-17:58:23
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Palmerston, Pennsylvania: due uomini con lunghi cappotti entrano in un McDonald's all'ora di pranzo di un giorno qualunque e fanno una strage. Dieci anni dopo - a Santa Monica - un'adolescente viene vista dare indicazioni a un distinto turista, ma da quel momento si perde ogni sua traccia. Dopo la morte di entrambi i genitori in un incidente stradale, Ward Hopkins torna a Dyersburg, Montana, per presenziare al funerale e per scoprire un'inquietante veritĂ  proveniente dal proprio passato... In questo thriller d'esordio, Michael Marshall guida i suoi protagonisti, e il lettore, in un percorso tortuoso e oscuro che ruota intorno a un unico centro gravitazionale: la mente umana. Marshall, sulla scia di Stephen King e Thomas Harris, ricorda quanto sia sottile il confine che separa l'umano dall'inumano e come la violenza possa nascondersi in ogni piega della nostra vita.