Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
bibliotecario Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
robdimo Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
fabri fabri 
Fantobelix Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Mr.Chicago Vedi il profilo utente 
Sentinel Sentinel 
Visitatore Visitatori(30)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Narrativa - Sperling & Kupfer

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:142571
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   384
Obiettivo America
Stephen COONTS
     Traduzione: Francesco DI FOGGIA
 
Data:   31 Marzo 2003 ISBN:    8820034980
Tit.Orig.:   America, 2001
Note:   serie Jake Grafton N. 9
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:  
Tipologia:   Principali Dimensioni:  
Contenuto:   Non specificato  Nr pagg.:   428
 
 
  Ultima modifica scheda: zecca_2000 02/01/2018-22:42:56
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
I più alti gradi della marina sono riuniti per assistere al varo dell'America, il più sofisticato sottomarino nucleare della storia, quando l'inimmaginabile accade sotto i loro occhi. Un manipolo di uomini armati assume il controllo del sottomarino, facendolo inabissare nella profondità dell'Oceano Atlantico. Inizia l'inseguimento: la marina e l'aviazione al completo vengono mobilitate. Inutile. La tecnologia più moderna e i futuristici dispositivi a bordo del sottomarino lo rendono completamente invisibile anche al più sensibile dei radar. Localizzarlo potrebbe essere solo una questione di fortuna, ma l'entità della minaccia è tale che impedisce di arrendersi al fato.