Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
zecca_2000 zecca_2000 
Visitatore Visitatori(48)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Nuova Narrativa Newton - Newton & Compton

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:141685
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   64
L' oro dei crociati - Il sigillo maledetto dei templari
David GIBBINS
     Traduzione: Valeria LEOTTA
 
Data:   1 Gennaio 2007 ISBN:    8854107298
Tit.Orig.:   Crusader Gold, 2006
Note:   Jack Howard N 2
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Cartonato con sovracoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:  
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   362
 
 
  Ultima modifica scheda: zecca_2000 23/12/2017-20:42:34
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Torna l'archeologo Jack Howard insieme con i fedeli compagni Maria, Jeremy, Costas e Heibermeyer. A bordo della Seaquest II, intraprendono la ricerca di un tesoro avvolto nel mistero: l'oro dei crociati. Forse si tratta del menorah ebreo, l'enorme candelabro d'oro rubato dai Romani nel 70 d.C. e scomparso da Costantinopoli all'epoca delle crociate. A partire dagli affreschi della cattedrale di Santa Sofia, che ritraggono un mistico che fu in possesso del menorah, tra scoperte e indizi archeologici da decifrare, gli studiosi raggiungeranno lo Yucatan, i fiordi nell'Artico, Kieve, inseguiti e incalzati da Reksnys, un mercante d'arte senza scrupoli a capo di una sorta di setta neonazista. Ma dietro il mistero dell'oro dei crociati c'è anche la Chiesa, che ha imposto nei secoli il silenzio su quella che fu una testimonianza dei soprusi e delle stragi perpetrate dai cristiani in Terrasanta.