Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
robdimo Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Quantico Quantico 
antosimov antosimov 
adso adso 
Gabriele Civati Gabriele Civati 
Visitatore Visitatori(39)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

TEADue - Editori Associati

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:13581
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   162
Le nebbie di Avalon
Marion Zimmer BRADLEY
     Traduzione: Roberta RAMBELLI (ps. di Jole RAMBELLI)
     Copertina: Braldt BRALDS
 
Data:   Maggio 1993 ISBN:    8878193674
Tit.Orig.:   The Mists of Avalon -1982
Note:   Il ciclo di Avalon (4)
 
Genere:   Libri->Fantasy
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   128 x 198
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   658
 
 
  Ultima modifica scheda: gretana 20/03/2012-20:19:58
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Vi fu un'epoca in cui le porte tra i mondi fluttuavano con le nebbie e si aprivano al volere del viaggiatore. Di là dal regno del reale si schiudevano allora luoghi segreti e incantati, siti arcani che sfuggivano alle leggi di Natura e si sottraevano al dominio del Tempo, territori favolosi dove le più strane e ammalianti creature parlavano lingue oggi sconosciute, avevano gesti, modi e riti oggi indecifrabili; dove nessuna cosa era identica a se stessa ma poteva mutarsi a ogni istante in un'altra. Con l'andar del tempo, però, passare da una parte all'altra si fece sempre più difficile: "reale" e "immaginario" entrarono in netto contrasto, presero a scontrarsi come due opposte visioni del mondo.
Allora come oggi, furono le donne a fare da mediatrici. Morgana, Igraine, Viviana conoscevano il modo per far schiudere le nebbie e penetrare nel magico regno di Avalon: come questo fosse, quali misteri racchiudesse, in che modo, da quello, le Dame del Lago, potessero influire sulle vite degli ardimentosi eroi della Tavola Rotonda è l'argomento di questo libro.
Riusciremo anche noi, alla fine, a scoprire il varco che tuttora conduce da un regno all'altro? Si, se dei tanti segreti che la voce di Morgana - come parlasse ancora e sempre da una remota e pur così prossima lontananza - ci svela attraverso le pagine di questo libro, terremo a mente il primo, il più semplice e tuttavia più grande: che siamo noi, con il nostro pensiero, a creare giorno per giorno il mondo che ci circonda.