Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Autori
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Visitatore Visitatori(48)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

La Ginestra - Longanesi & C. - Formato 138x214

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:13301
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N. Volume:   142
Titolo:   Nello spazio profondo
Autore:   Fred HOYLE e Geoffrey HOYLE
   Traduzione: Paolo COLUSSI
   Copertina: Alan LE FOLL
 
Data Pubbl.:   Maggio 1975 ISBN:    non presente
Titolo Orig.:   Into Deepest Space, 1974
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   135 x 215
Contenuto:   Romanzo  N. pagine:   208
 
 
  Ultima modifica scheda: wawawa 03/03/2019-17:08:16
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
In questo romanzo ritorna il protagonista di Missili sull'Orsa maggiore, il dottor Warboys, distratto astrofisico di Cambridge e ennesima autocaricatura di Fred Hoyle. Con i suoi amici extraterrestri, Betelgeuse, Rigel e Alcyone, Warboys è impegnato in un vertiginoso e infine metafisico inseguimento degli Yela, il popolo sconosciuto e distruttore che nel precedente racconto era stato sconfitto, ma non vinto, da un audace contrattacco. La nuova avventuraconsente a Hoyle di rendere evidenti fino al parossismo i temi fondamentali della sua narrativa: nell'ambito tecnologico e deserto dell'astronave, che prima insegue gli Yela e poi ne viene rapita, tutto può essere osservato con maniacale precisione; non ci sono luci o colori o paesaggi a distrarre i viaggiatore dello spazio: soltanto l'universo e gli sconvolgenti paradossi dell'infinito. La straordinaria abilità di Hoyle nel mescolare con sorniona ironia elementi di quotidianità alle vicende più allucinanti e dubbi pieni di buon senso alle ipotesi più vertiginose gli consente di tenere in equilibrio la narrazione fino al termine del viaggio. Qui, l'equilibrio si spezza: di ritorno dallo spazio profondo gli occupanti dell'astronave scoprono che forse la terra non è la terra e che forse gli uomini hanno soltanto apparenza umana e guardano attraverso il binocolo rovesciato del tempo. Di Fred e Geoffrey Hoyle la Longanesi & C. ha già pubblicato i due romanzi Sette passi verso il sole e Missili sull'Orsa Maggiore raccolti in un solo volume che porta il titolo del primo racconto.