Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Algernon Algernon 
zecca_2000 zecca_2000 
Visitatore Visitatori(60)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Bianchi cerchio rosso

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:1262
 
Piace a 1 utente
Non piace a 2 utenti
Media: 4.33
 
N.:   1254
L'astronave che sapeva
Melissa SCOTT
     Traduzione: Antonio BELLOMI
     Copertina: Oscar CHICHONI
 
Data:   2 Aprile 1995 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Dreamships, 1992
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   304
 
 
  Ultima modifica scheda: Lucky 24/10/2015-11:10:57
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Venya Mitexi è scomparso nel nulla e sua sorella, una donna enigmatica ma piena di risorse, ingaggia un abile astronauta - Reverdy Jian per trovarlo. Con Reverdy si imbarcano Imre Vaughn e Red, membri di un equipaggio molto particolare. Insieme, i tre devono misurarsi con un'astronave che non solo viaggia più veloce della luce, ma rappresenta un'intelligenza artificiale che conosce bene i suoi diritti ed è il frutto di lunghe ricerche nel campo della cibernetica. Le sorprese sono appena incominciate: Venya Mitexi, I'uomo scomparso, è infatti il progettista della nave nonché il fondatore del Movimento per i Diritti Civili delle Intelligenze artificiali. Melissa Scott, l'autrice di questa intelligente " space opera " , è una brillante promessa della sf americana e questo è forse, a tutt'oggi, il suo romanzo più divertente e profetico. " L'accurato resoconto di un'intelligenza fatta schiava per viaggiare fra le stelle " . (John Clute).