Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Visitatore Visitatori(56)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Bianchi cerchio rosso

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:1250
 
Piace a 3 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 6.25
 
N.:   1242
Il mio nome è legione
Roger ZELAZNY
     Traduzione: Delio ZINONI
     Copertina: Oscar CHICHONI
 
Data:   16 Ottobre 1994 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   My Name Is Legion, 1976
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Antologia  Nr pagg.:   192
 
 
  Ultima modifica scheda: Lucky 24/10/2015-11:05:21
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Nella fantascienza americana Roger Zelazny occupa da quasi trent'anni un posto da maestro: oggi, √® vero, non sembra pi√Ļ prolifico come una volta, ma proprio per questo l'apparizione di un suo volume di racconti dov'essere salutata come un " evento " da non perdere. La sua caratteristica, come sempre, √® quella di fondere mirabilmente fantasy e sf non per creare prodotti ibridi, naturalmente, ma anzi per liberare le sue invenzioni da ogni strettoia, da ogni convenzionalismo, e farne qualcosa di estremamente personale. Anche Il mio nome √® legione conferma questa tendenza, e a met√† degli anni Novanta dimostra ancora una volta le capacit√† inventive di uno scrittore caro a tutti gli appassionati. Uno scrittore, ricordiamolo appena di sfuggita, tenuto a battesimo proprio sulle pagine di URANIA con il memorabile La pista dell'orrore.