Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Visitatore Visitatori(30)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Bianchi cerchio rosso

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:1132
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   1124
Dopo la vita
     A cura di: Pamela SARGENT e Ian WATSON
     Traduzione: Massimo PATTI
     Copertina: Vicente SEGRELLES
 
Data:   8 Aprile 1990 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Afterlives, 1986
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Antologia  Nr pagg.:   176
 
 
  Ultima modifica scheda: victory 12/02/2014-20:27:10
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
" Valdemar " gli chiesi " voi dormite? " Il suono era distinto nell'articolazione: direi meravigliosamente, spaventosamente distinto. Il signor Valdemar parlava, in risposta alla domanda che gli avevo rivolta pochi minuti prima: «Si... no; ho dormito e ora... ora sono morto! " Sono le battute culminanti del più celebre tentativo letterario di investigare scientificamente il problema di ciò che ci aspetta dopo la vita, dei mondi di mistero e meraviglia a cui potremo (o non potremo) accedere una volta varcata l'estrema soglia. Ma le virtù perfezionate da Poe nel ben noto Caso del signor Valdemar gusto macabro, amore del paradosso scientifico e un pizzico di humor nero si trovano anche nei moderni scrittori di fantascienza: nasce così questa varia, ricca, misteriosa antologia in due parti che URANIA offre ai suoi lettori assicurando loro che, se le premesse del viaggio possono sembrare soprannaturali, lo svolgimento è rigorosamente scientifico... anzi, fantascientifico.