Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Autori
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Visitatore Visitatori(17)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Bianchi cerchio rosso

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:1128    
 
Piace a 4 utenti
Non piace a 4 utenti
Media: 3.50
 
N. Volume:   1120
Titolo:   Gli universi di Moras
Autore:   Vittorio CATANI
   Copertina: Vicente SEGRELLES
 
Data Pubbl.:   9 Febbraio 1990 ISBN:    non presente
Titolo Orig.:  
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Romanzo  N. pagine:   160
 
 
  Ultima modifica scheda: victory 12/02/2014-20:23:47
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Nel XXI secolo l'Unipar svolge i suoi esperimenti scientifici con l'ausilio di una tecnologia estremamente raffinata: un metodo grazie al quale, per mezzo di macchine elettroniche, ├Ę possibile viaggiare negli infiniti universi paralleli del Ventaglio, l'insieme dei continua che formano il macrocosmo. Moras, il Viaggiatore, ├Ę uno dei tanti uomini dell'Unipar il cui compito consiste nel sondare e analizzare gli universi, e quando occorre di esplorarli personalmente. ├ł un'esperienza sconvolgente non sul piano fisico ma su quello psicologico, e un giorno Moras scopre di avere il morbo orrendo che gli scienziati chiamano necro, la prima malattia " esterna all'uomo " che esprime il rifiuto del cosmo nei suoi confronti. Un rischio professionale? Quando le condizioni di Moras cominciano inspiegabilmente a migliorare, il suo elaboratore nutre sospetti sempre pi├╣ sinistri... Se il necro rappresenta il rigetto dell'individuo da parte dell'universo, la guarigione dal male non costituisce l'atto inverso e dunque una gravissima minaccia per il cosmo intero? Un romanzo paradossale, amaro e psicologico sui futuri che ci aspettano e sul mondo del prossimo domani.