Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
erberto erberto Amico di Urania Mania
zecca_2000 zecca_2000 
raffa raffa 
Visitatore Visitatori(53)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Oscar Fantastica - Mondadori

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:108650
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   [11] V
Tempesta di Spade
George Raymond Richard MARTIN
     Traduzione: Sergio ALTIERI
     Disegni: James SINCLAIR
 
Data:   22 Marzo 2016 ISBN:    9788804662099
Tit.Orig.:   A Storm of Swords, 2000 [1/3]
Note:   Riedizione, insieme ai volumi [12] VI e [13] VII, in Oscar Fantastica dell'Oscar Deluxe [Ottobre 2013]. Ristampato, insieme ai volumi [12] VI e [13] VII, nell'Oscar Absolute 'Il Trono di Spade. Libro Terzo' [Giugno 2016]
 
Genere:   Libri->Fantasy
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Ristampe/Riedizioni Dimensioni:   127 x 197
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   462
 
 
  Ultima modifica scheda: Grianne 09/07/2016-00:54:04
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Dopo la morte di re Renly Baratheon gli avversari che si contendono il Trono di Spade sono ridotti a quattro: il gioco di alleanze, inganni e tradimenti si fa sempre piĆ¹ spietato, sempre piĆ¹ labirintico, l'ambizione dei contendenti non ha limite. Sui quattro re e sui paesaggi giĆ  devastati dalla guerra incombe la piĆ¹ terribile delle minacce: dall'estremo nord un'immane orda di barbari e giganti, mammut e metamorfi sta lentamente scendendo verso i Sette Regni. E con loro un pericolo ancora piĆ¹ spaventoso: gli Estranei, guerrieri soprannaturali che non temono la morte.