Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
bibliotecario Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
gasp63 Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
waferdi Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
zecca_2000 zecca_2000 
capricorno52 capricorno52 
gengiscan10 gengiscan10 
Visitatore Visitatori(60)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Odissea Paranormal - Delosbooks

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:107372
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   13
Braccato
Leslie Esdaile BANKS
     Traduzione: Annarita GUARNIERI
 
Data:   Ottobre 2009 ISBN:    9788895724751
Tit.Orig.:   Hunted, 2004
Note:  
 
Genere:   Libri->Horror
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   120 x 200
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   720
 
 
  Ultima modifica scheda: Mr.Chicago 16/03/2016-10:42:30
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Banks dà ancora più corpo al ricco mondo di Damali, dei suoi amici e dei suoi nemici, rendendolo un luogo sempre più eccitante da visitare.
Ogni millennio genera una nuova Neteru, una cacciatrice di vampiri, e la salvatrice di questo millennio si presenta nella forma di Damali Richards, una diva dell'hip-hop con un cuore da guerriera e un atteggiamento da vera combattente. Una guerra civile fra i vampiri è costata a Damali i suoi poteri e il suo amore del passato, Carlos Rivera, ma lei non può permettere che questo la ostacoli.
La sua attenzione viene attirata da parecchie morti sanguinose che si sono verificate in Brasile, a cominciare dal massacro di una squadra di ricercatori, perché la natura di quelle morti la induce a credere che l'assassino sia tutto meno che umano.