Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
victory Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
maxborgo maxborgo 
Algernon Algernon 
raffa raffa 
Visitatore Visitatori(49)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Bianchi cerchio rosso

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:1059
 
Piace a 1 utente
Non piace a 1 utente
Media: 6.75
 
N.:   1051
Il campo degli spettri
Paul COOK
     Traduzione: Delio ZINONI
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   21 Giugno 1987 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Duende Meadow, 1985
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   176
 
 
  Ultima modifica scheda: victory 11/02/2014-20:53:28
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Sopravvivere, qualunque sia l'opinione dei fatalisti e dei martiri, ├Ę sempre la cosa pi├╣ importante. Anche a costo di trasformarsi in duende, creature di energia organica pi├╣ simili a spettri che a esseri umani, ma capaci di vivere all'interno della solida roccia. Oggi, seicento anni dopo l'olocausto nucleare, l'esistenza dei duende rintanati nelle viscere del Kansas procede lungo binari abituali. Finch├ę un giorno, durante una prova di risalita, Preston Kitteridge emerge alla superficie e invece di una landa desolata scopre un immenso campo di grano... percorso da titaniche trebbiatrici adorne di falce e martello. L'America ├Ę ormai popolata da pacifici agricoltori sovietici. Cosa diavolo ├Ę successo in quei seicento anni? E chi sono, adesso, i veri abitanti del continente nordamericano che, secondo gli antichi calcoli, dovrebbe essere ancora un inferno radioattivo?