Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Visitatore Visitatori(45)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Bianchi cerchio rosso

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:1043
 
Piace a 12 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 6.94
 
N.:   1035
L'uomo che non sbagliava mai
Steve PERRY
     Traduzione: Maura ARDUINI
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   9 Novembre 1986 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The Man Who Never Missed, 1985
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   144
 
 
  Ultima modifica scheda: victory 11/02/2014-20:45:44
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Quando una Confederazione Galattica che da più di cento anni governa su un quadrante di universo ampio mille anni luce deve fare ricorso sempre più spesso alla forza per fronteggiare ogni segno di inquietudine o malcontento, è ovvio che la decadenza è vicina. Ma l'apparato militare della Confederazione costituisce ancora una minaccia quotidiana, come sa benissimo Emil Khadaji, ex-membro delle forze speciali antisommossa e attualmente gestore della taverna Fiore di Giada sul pianeta Greaves. Una minaccia che, tuttavia, proprio su Greaves, un gruppo armato noto come Forze.di Liberazione Shamba è disposto ad affrontare un giorno dopo l'altro, con repentini attacchi di sorpresa che lasciano paralizzati per lunghi mesi molti soldati della guarnigione. Nessuno ha mai visto gli attaccanti, nessuno conosce la loro forza reale, ma c'è chi giura che sono centinaia, anzi migliaia, e solo Emil Khadaji potrebbe smentirli, perché suo è il sorprendente piano destinato a mettere finalmente in ginocchio l'odiata Confederazione.