Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Algernon Algernon 
Mr.Chicago Vedi il profilo utente 
Visitatore Visitatori(56)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Costa bianca (I Romanzi di..)

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:104
 
Piace a 1 utente
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   104
L'esilio su Andromeda
Y. F. J. LONG
     Traduzione: Tom ARNO (ps. di Giorgio MONICELLI)
     Copertina: Curt CAESAR
 
Data:   10 Novembre 1955 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Les Atlantes du ciel, 1954
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 200
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   128
 
 
  Ultima modifica scheda: Fantobelix 26/08/2018-09:06:55
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
L'autore di questo  avvincente racconto √® Y. F. J. Long, dottore in scienze. Il romanzo √® quindi costruito su ipotesi scientifiche tutt'altro che fantastiche, che potrebbero in un non lontano futuro diventare probanti. Oltre che scienziato, Long si rivela, ottimo scrittore, sia per inventiva, sia per stile. Immagina di essere nel 1985, dopo un conflitto mondiale che non ha distrutto la Terra soltanto per l'intervento di un progredito e civilissimo popolo abitante un  pianeta della nebulosa di Andromeda e che discende dagli Atlantidei. Marte e la Terra, dopo un'altra guerra terribile, si sono affratellati. E marziani e terrestri intraprendono, nel 1985, un viaggio intergalattico, che essi credono sia il primo nella storia dell'umanit√† con un apparecchio a propulsione spaziotemporale. Le avventure di questa spedizione ardita, quasi pazzesca, formano la sostanza dei romanzo. E sono non soltanto avvincenti, ma perfino credibili, per la naturalezza e l'arte con la quale vengono presentate, mai gratuite, perch√© basate sempre su ipotesi scientifiche che cominciano, nella nostra strana era di progresso, a diventare di dominio pubblico. La spedizione arriva a Kromas, nella nebulosa di Andromeda, dove conosce la meravigliosa storia della civilt√† Atlantidea, da cui gli abitanti di Kromas discendono. Il romanzo si segue fino in fondo, senza che l'interesse diminuisca, anzi con appassionante curiosit√†, anche per i problemi che la dimensione tempo, nella quale la spedizione viaggia, pone alla mente di chi legge aprendole uno spiraglio su l'infinito.