Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Visitatore Visitatori(68)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Narrativa Rusconi - Rusconi

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:102728
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
La torre nera
P. D. JAMES (ps. di Phyllis Dorothy James WHITE)
     Traduzione: Anna SOLINAS
 
Data:   Ottobre 1981 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The Black Tower, 1975
Note:  
 
Genere:   Libri->Gialli
 
Categoria:   NON FANTASTICO Rilegatura:   Cartonato con sovracoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 210
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   336
 
 
  Ultima modifica scheda: Algernon 11/08/2015-14:02:54
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Questo romanzo ripropone al lettore italiano il nome della James, la scrittrice inglese che si e ormai affermata a livello internazionale sia per la capacita di invenzione nell’ambito delle tematiche proprie della letteratura gialla, sia per la qualità della scrittura e il talento di narratrice di razza. La vicenda si svolge nel Dorset, in un palazzotto in riva a un mare fosco e tempestoso, adibito a ricovero per anziani. Anche qui il protagonista e l’ispettore Adam Dalgleish nel consueto ruolo di investigatore apparentemente distaccato ma in realtà acuto e implacabile. Egli saprà sbrogliare l’intricata vicenda che si snoda in un clima di incubi e di apparizioni spettrali secondo la migliore tradizione anglosassone. La James sa fondere infatti con grande intuito narrativo, la tipica tecnica poliziesca — con il consueto sviluppo dell’indagine, delle supposizioni conturbanti, degli episodi che sembrano associarsi e “quadrare” mentre si cancellano a vicenda — all’atmosfera di sinistra tregenda sospesa tra magia e apparenti connotati di realtà che e propria della tradizione inglese. La narrazione ne risulta arricchita e sostenuta da una autentica protratta situazione di suspence. La pagina scritta appare caratterizzata da un’incisività essenziale che tuttavia lascia spazio per la osservazione ironica o per calibrate suggestioni di stampo letterario e si pone cosi su un livello qualitativo affatto comune.