Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Autori
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
sklerotiko sklerotiko Amico di Urania Mania
tehom tehom 
Thx 1138 Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
zecca_2000 zecca_2000 
Fantobelix Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Visitatore Visitatori(16)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Il Libro d'Oro della Fantascienza - Fanucci

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:10206
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N. Volume:   63
Titolo:   Zimiamvia
Autore:   E. R. EDDISON (ps. di Eric Rücker EDDISON)
   Prefazione: E. R. EDDISON (ps. di Eric Rücker EDDISON), Douglas E. WINTER e Paul Edmund THOMAS
   Traduzione: Bernardo CICCHETTI
   Copertina: Tim HILDEBRANDT
 
Data Pubbl.:   Novembre 1993 ISBN:    883470410X
Titolo Orig.:   Mistress of Mistresses, 1935
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   135 x 210
Contenuto:   Romanzo  N. pagine:   480
 
 
  Ultima modifica scheda: Grianne 05/02/2019-14:23:58
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Zimiamvia e il prototipo di tutte le terre favolose della narrativa fantastica. È un mondo del quale non si conoscono le coordinate, una sorta di favoloso «paradiso pagano» in cui dimorano uomini e donne dalle qualità semidivine, che si muovono in paesaggi meravigliosi, che si amano e combattono spronati da passioni travolgenti. È un mondo di palazzi e di inaudita ricchezza, di fortezze inespugnabili, di tenebrose segrete. È un mondo dove si intrecciano gli intrighi più malvagi e si tramano le congiure più sanguinose; dove i personaggi sono capaci di gesta eroiche e straordinarie per la conquista del potere o per la semplice ricerca del «bello». È un mondo in cui il tempo assume sovente la forma ciclica dell'Ouroboros, in cui l'assenza stessa degli Dei si manifesta nelle creature che lo popolano, in cui l'identità dei personaggi si confonde e moltiplica in un gioco di specchi appassionante e misterioso. Con questo affresco impareggiabile, Eric Rucker Eddison, uno dei padri fondatori della fantasy contemporanea, pone le basi — ben solide — di un genere che ha ormai conquistato il consenso di ampie schiere di lettori. Dotato di uno stile complesso e immaginifico, Eddison, narrando le gesta dei suoi personaggi con un incedere epico e solenne, paga il suo tributo alle grandi saghe omeriche e nordiche, e proietta la sua singolare e magnifica creazione nella dimensione del mito. Dopo Il Serpente Ouroboros, un altro grande ed eccezionale classico della narrativa fantastica.