Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Algernon Algernon 
Pio III Pio III 
Visitatore Visitatori(66)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Costa bianca (I Romanzi di..)

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:102
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   102
Quota incerta
Jean LEAC
     Traduzione: Enzo DE MICHELE
     Copertina: Curt CAESAR
 
Data:   27 Ottobre 1955 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   L' √™tre multiple, 1954
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 200
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   128
 
 
  Ultima modifica scheda: mvent 12/06/2012-07:38:25
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Il romanzo è l'avvincente avventura di un geniale inventore e di un suo amico che, provando un aereo di loro invenzione, vanno a finire su un pianeta sconosciuto, un pianeta dei nostro sistema solare ma che i nostri telescopi non possono scoprire perché lo strato ionizzato della sua atmosfera lascia passare la luce in un solo senso e anche perché le perturbazioni causate dalla sua gravitazione agli altri pianeti del sistema solare sono moIto deboli. E' uno strano mondo, fatto di isole, su cui regna e vive un unico essere, che non ha corpo eppure ha mille corpi - cosi come il pensiero, nel nostro cervello, ha a sua disposizione milioni di cellule. L'analisi approfondita di questo strano essere, è molto interessante e divertente, perché le sensazioni che esso riceve e trasmette sono multiple e contemporanee e suoi strumenti sono dei corpi quasi umani che vivono in pieno stato di felicità fisica, senza cervello proprio, ma agendo come se ne avessero. E, in fondo, la vita sul pianeta non è che la ripetizione della vita sulla nostra Terra, con la differenza che i suoi abitanti sono esenti dal dolore e dall'angoscia. Lo scienziato si affeziona a quel mondo e ai suoi abitanti, ma il suo compagno vuole strapparlo da quello che' gli pare - e forse è - un funesto incantesimo, una suggestione dell'Essere Multiplo, e riportarlo sulla Terra. Ci riuscirà? E' quanto il romanzo narra, in un susseguirsi di situazioni bizzarre e di strane quanto affascinanti concezioni.