Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
massimo massimo 
akiratm6 akiratm6 
Visitatore Visitatori(51)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania Collezione - Mondadori - Serie cerchio grigio

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:101527
 
Piace a 14 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 6.94
 
N.:   148
La Ballata di Beta-2
Samuel Ray DELANY
     Traduzione: Vittorio CURTONI e Gianni MONTANARI
     Copertina: Franco BRAMBILLA
 
Data:   Maggio 2015 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The Ballad of Beta-2, 1965
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   125 x 195
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   182
 
 
  Ultima modifica scheda: Fantobelix 15/05/2015-12:30:57
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
LA BALLATA DI BETA-2 (1965) Una spedizione interstellare disastrata, un remoto sistema solare colonizzato dai discendenti dei terrestri, una cultura refrattaria a ogni contatto con l’esterno e isolata nei gusci di dodici vecchie astronavi…
The Ballad of Beta-2 è un’opera avventurosa nel senso più completo della parola; ma ricca, piena, intensa.
Il mondo complesso e multiforme delle dodici astronavi è ricostruito con intelligenza dall’interno, senza risparmiare le frecciate polemiche verso il mondo contemporaneo (il dibattito sui rituali, ad esempio).
Qualche brano è, a nostro parere, niente di meno che un capolavoro di perfezione: l’incontro di Leela con il Distruttore, o le poche pagine finali del diario di Hodge, tanto intense quanto assolutamente virili.
La soluzione è di un’estrema originalità, con la chiave di volta rappresentata dalla solitudine di un essere.”
(Vittorio Curtoni e Gianni Montanari)