Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Mr.Chicago Vedi il profilo utente 
Visitatore Visitatori(28)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Passigli Narrativa - Passigli

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:101444
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   32
Violette di marzo
Philip KERR
     Traduzione: Patrizia BERNARDINI
 
Data:   1997 ISBN:    8836804411
Tit.Orig.:   March Violets,1989
Note:  
 
Genere:   Libri->Gialli
 
Categoria:   NON FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 200
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   336
 
 
  Ultima modifica scheda: Algernon 30/05/2015-17:53:28
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
In questo primo romanzo della sua famosa 'trilogia berlinese', Philip Kerr rivela subito le sue doti di grande narratore di thriller. Nel cuore della Germania nazista, alla vigilia delle Olimpiadi, mentre le Camicie Brune si danno da fare per rendere la città 'accogliente' per i turisti, il detective privato Bernie Gunther, veterano del fronte turco ed ex-poliziotto, inizia la sua inchiesta sulla scomparsa della figlia di un potente industriale. Fra personaggi e situazioni tipici della Berlino degli anni Trenta, seguiamo le avventure di questo detective, smaliziato erede della grande tradizione del 'poliziesco' alla Chandler e alla Hammett. Ma nell’opera di Philip Kerr non c'è solo questo; gli anni che lo separano dai suoi maestri del giallo d'autore, sono anche gli anni che gli permettono di costruire, in una più sapiente prospettiva storica e letteraria, il suo romanzo: la ricostruzione del 'nuovo ordine' che regna sulla Germania è non meno meticolosa che avvincente, ma al tempo stesso l'intera vicenda narrata ha il sapore davvero unico di una appassionata e colta rivisitazione del genere, ricca di suspence e di humour.