Home Forum
    La Fantascienza e gli altri generi... => Altri generi => Messaggio iniziato da: Grianne il 18 Settembre 2013, 18:59:54
	

Titolo: Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 18 Settembre 2013, 18:59:54

Su richiesta di un ammiratore segreto [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/Dblush2.gif[/IMG] mi accingo ad aprire una nuova rubrica di recensioni, tipo quella di Arne e di Maxpullo, con recensioni e commenti a libri...fantasy.

Lo faccio ovviamente sia per mio gusto personale che per quei (pochi) qui appassionati al genere. Vedi mai che non venga voglia anche a qualcun altro di sconfinare un po' di genere e decidere di leggersi qualche cosuccia che non sia proprio fs? [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/biggrin.gif[/IMG]

I commenti sono ben accetti, a patto che siano attinenti ai libri in questione, ovviamente.

Premetto anche che partirò da libri che ho letto tempo fa, dunque anche da vecchie recensioni, e che queste saranno a volte esaurienti, altre meno.

L'unico obiettivo è chiacchierare un po' di fantasy e offrire qualche spunto di lettura, oppure riceverne io stessa, se qualcun altro vorrà aggiungere i suoi pensieri.


Aggiungo, ex post, un indice a questo topic d'apertura, in modo da rendere la discussione più facile da consultare:

[I]Terry Brooks[/I] - [B]La Saga di Shannara[/B] - pag. 1
[I]Terry Brooks[/I] - [B]Il Ciclo di Landover[/B] - pag. 2
[I]Bernard Cornwell[/I] - [B]Il Romanzo di Excalibur[/B] - pag. 2
[I]Marion Zimmer Bradley[/I] - [B]Il Ciclo di Avalon[/B] - pag. 3
[I]Jack Whyte[/I] - [B]Le Cronache di Camelot[/B] - pag. 3
[I]Terry Goodkind[/I] - [B]La Spada della Verità[/B] - pag. 3
[I]Cecilia Dath-Thornton[/I] - [B]Trilogia di Bitterbynde[/B] - pag. 4
[I]Robin Hobb[/I] - [B]Trilogia dei Lungavista[/B] - pag. 4
[I]Licia Troisi[/I] - [B]Ciclo del Mondo Emerso[/B] - pag. 5
[I]Trudi Canavan[/I] - [B]The Black Magician Trilogy[/B] - pag. 6
[I]Robert Jordan[/I] - [B]La Ruota del Tempo[/B] - pag. 6
[I]Katharine Kerr[/I] - [B]Il Ciclo di Deverry[/B] - pag. 7
[I]Trudi Canavan[/I] - [B]L'Apprendista del Mago[/B] - pag. 7
[I]David Eddings[/I] - [B]La Saga dei Belgariad[/B] - pag. 8
[I]Garth Nix[/I] - [B]La Trilogia dell'Abhorsen[/B] - pag. 8
[I]Jonathan Stroud[/I] - [B]La Trilogia di Bartimeus[/B] - pag. 8
[I]Ursula Kroeber Le Guin[/I] - [B]Il Ciclo di Earthsea[/B] - pag. 8
[I]Harry Harrison[/I] e [I]John Holm[/I] - [B]La Saga del Martello e della Croce[/B] - pag. 9
[I]Jaqueline Carey[/I] - [B]Trilogia di Phèdre[/B] - pag. 9
[I]Stella Gemmell[/I] - [B]La Città Perduta d'Avorio e d'Argento[/B] - pag. 13
[I]Brandon Sanderson[/I] - [B]Elantris[/B] - pag. 13
[I]Joe Abercrombie[/I] - [B]La Prima Legge[/B] - pag. 13
[I]Guy Gavriel Kay[/I] - [B]La Rinascita di Shen Tai[/B] - pag. 15
[I]David Dalglish[/I] - [B]Shadowdance[/B] - pag. 16
[I]Brandon Sanderson[/I] - [B]La Via dei Re[/B] e [B]Parole di Luce[/B] - pag. 17
[I]Anthony Ryan[/I] - [B]Raven's Shadow[/B] - pag. 19


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Arne Saknussemm il 18 Settembre 2013, 19:06:58

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=0#79174 date=1379523594]
Vedi mai che non venga voglia anche a qualcun altro di sconfinare un po' di genere e decidere di leggersi qualche cosuccia che non sia proprio fs? [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/biggrin.gif[/IMG]


[/quote]

Gia... vedi mai ?!?!

Bella iniziativa ! [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Felice/23.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 18 Settembre 2013, 19:41:18

Iniziativa lodevole e meritoria che appoggio in pieno!
Devo dire di essere stato tentato anch'io di fare qualcosa di simile, ma visto l'indirizzo quasi esclusivamente SF del sito ho sempre preferito astenermi limitandomi ai commenti/giudizi.
Pur non di meno attendo con curiosità le tue prime recensioni.
A presto su questo topic![IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/41.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: gretana il 18 Settembre 2013, 21:12:15

Bene [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 18 Settembre 2013, 21:17:00

Suppongo sia doveroso iniziare questa passeggiata dall'inizio, o da quello che fu il [I]mio[/I] inizio.

Ho iniziato a leggere fantasy circa 8 anni fa, e l'ho fatto in maniera per nulla originale. Infatti, come per molti altri, il miei primi fantasy sono stati quelli di [U]Terry Brooks[/U].

Ho iniziato dalla [I][B][SIZE=3][COLOR=#7030A0]Saga di Shannara[/COLOR][/SIZE][/B][/I].

Grianne inizia qui, e infatti da questa saga ho anche preso il mio nick.

Si tratta di una saga molto lunga, e (ormai) abbastanza variegata come ambientazione. Ma inizia nel modo più classico possibile.
Metto qui sotto i libri come li ho letti io, cioè (quasi) in ordine di pubblicazione.


[B][SIZE=2]Shannara[/SIZE][/B]
- La Spada di Shannara
- Le Pietre Magiche di Shannara
- La Canzone di Shannara

[IMG]http://img822.imageshack.us/img822/1764/o3ym.jpg[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/sck_extras/ex_18092_1dbaa1be2d.jpg[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000018/18094.jpg?ft=1252589400[/IMG]


[B][SIZE=2]Gli Eredi di Shannara[/SIZE][/B]
- Gli Eredi di Shannara
- Il Druido di Shannara
- La Regina degli Elfi di Shannara
- I Talismani di Shannara

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/sck_extras/ex_18101_162845f489.jpg[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/sck_extras/ex_18097_1ed6d3368f.jpg[/IMG] [IMG]http://img28.imageshack.us/img28/7167/kbwt.jpg[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/sck_extras/ex_18119_19895f1491.jpg[/IMG]


[B][SIZE=2]Il Preludio di Shannara[/SIZE][/B]
- Il Primo Re di Shannara

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/sck_extras/ex_18174_c9497ac211.jpg[/IMG]


[B][SIZE=2]Il Viaggio della Jerle Shannara[/SIZE][/B]
- La Strega di ilse
- Il Labirinto
- L'ultima Magia

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000018/18222.jpg?ft=1252589396[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000018/18226.jpg?ft=1252589398[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000042/42298.jpg?ft=1252589154[/IMG]


[B][SIZE=2]Il Druido Supremo di Shannara[/SIZE][/B]
- Jarka Ruus
- Tanequil
- La Regina degli Straken

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000075/75890.jpg?ft=1252590186[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000087/87995.jpg?ft=1357584081[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000087/87994.jpg?ft=1357583240[/IMG]


Questa è la prima parte della Saga. In mezzo venne pubblicata anche la Trilogia del Verbo e del Vuoto, ma allora non si sapeva ancora che essa appartenesse alla Saga di Shannara, che ne costituisse un prequel, così a quel tempo non la lessi.

Be', c'è poco da dire. [I]Adorai[/I] questi libri.

La fortuna penso fu anche quella di leggerli in un lasso di tempo ragionevolmente lungo, non ai ritmi di adesso. Infatti la struttura della trama è a dir poco ripetitiva. L'eroe-ragazzino inconsapevole, il druido-aiutante, l'artefatto magico, il cattivo da sconfiggere.
Degno delle migliori partire di D&D, del più banale Sword&Sourcery; che la mente possa concepire.
Infatti il mio attuale pensiero è che Terry Brooks sarebbe stato un ottimo master per partite di giochi di ruolo, perché con le ambientazioni non se la cava male, mentre coi personaggi lascia un po' a desiderare.

Mi risulta un po' difficile parlare di questi libri, perché una recensione scritta al tempo della lettura non ce l'ho, e non li ho più riletti da allora. Ho i ricordi delle mie impressioni, che erano oltremodo entusiastiche. Ho il ricordo dei libri rielaborato con la testa (e i tanti libri letti nel frattempo), di ora.

Penso che la saga di Shannara vada letta da ragazzini. La regalerei a un tredicenne o poco più, o a qualcuno che ha letto e legge poco.
Sono storie brevi, i primi tre libri sono autoconclusivi anche se considerati una trilogia; sono storie semplici.

Penso che non li consiglierei a nessuno qui su UM.

Spezzo una lancia per la Trilogia del Viaggio della Jerle Shannara, che è la mia preferita all'interno del Ciclo di Shannara, e che rimane più originale e frizzante rispetto al resto.

Ad un certo punto, comunque, scoprii che La Trilogia del Verbo e del Vuoto apparteneva a Shannara, così essa si andò ad aggiungere alla mia piccola collezione.


[B][SIZE=2]Il Verbo e il Vuoto[/SIZE][/B]
- Il Demone
- Il Cavaliere del Verbo
- Il Fuoco degli Angeli

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000018/18194.jpg?ft=1357235886[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/sck_extras/ex_18201_718abbe1cd.jpg[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000018/18208.jpg?ft=1252589386[/IMG]

Questa trilogia mi ha deluso. Ho letto pareri estremamente discordanti su di essa, e suppongo che il tutto sia dovuto al fatto che l'ambientazione cambia radicalmente. Ci troviamo qui infatti in un contesto post-apocalittico, un mondo successivo a quello in cui viviamo in cui la razza umana ha distrutto sé stessa. Non ho amato allora questo genere di ambientazione e non la gradisco tuttora.
Ricordo questa trilogia come un ammasso di pagine lente e cupe, noiose.

Molto più di recente ho letto la trilogia successiva al Verbo e al Vuoto, quella che la "attacca" definitivamente a Shannara:


[B][SIZE=2]La Genesi di Shannara[/SIZE][/B]
- I Figli di Armageddon
- Gli Elfi di Cintra
- L'Esercito dei Demoni

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000087/87960.jpg?ft=1357234260[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000087/87961.jpg?ft=1361371594[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000081/81167.jpg?ft=1294499812[/IMG]

Assurdamente questa è quella che mi ricordo meno di tutte, nonostante io l'abbia letta in tempi decisamente più recenti, ovvero circa 3 anni fa. Ricordo una banale storia di qualche elfo in questo villaggio nascosto...ma davvero poco altro...e suppongo che questo dica molto più di tante recensioni.

Sono discretamente convinta che per me il tempo per leggere Terry Brooks sia scaduto, tutto quello che dovrei fare è serbarne un affezionato ricordo.
Purtroppo per me però non mi sono esentata dal comprare i volumi successivi, che però ancora non ho trovato il coraggio (e forse la voglia?) di leggere.

Al momento in mio possesso ho "L'Ultimo Cavaliere"

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000088/88020.jpg?ft=1357939211[/IMG]

che sarebbe il primo volume dell'ennesima trilogia, intitolata "Le Leggende di Shannara", a cui fa seguito il libro "Il Potere della Magia", che vedo proprio ora è uscito 15 giorni fa in Oscar Bestseller, quindi, ahimé, l'ho messo nel carrello del prossimo ordine alla Feltrinelli.

Intanto è uscita anche [I]un'altra[/I] trilogia per Shannara, perché tutto si può dire di Brooks tranne che non sia uno scrittore prolifico. Si tratta di una trilogia intitolata "Gli Oscuri Segreti di Faerie", e il primo libro è appunto "I Guardiani di Faerie".

Nonostante non dovrei, [I]andrò avanti[/I] a leggere Shannara, un po' per cocciutaggine, un po' per curiosità, un po' per inerzia.

Ma qui non voglio discutere di libri non ancora letti, e penso che il primo tratto di strada della mia passeggiata sia stato sufficientemente lungo.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: waferdi il 18 Settembre 2013, 21:48:47

Ciao, anche se non amo particolarmente la fantasy...ben fatto! [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]
w.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: MILES VORKOSIGAN il 18 Settembre 2013, 22:07:52

Mi sarebbe piaciuto leggere RR. Martin Il Trono di Spade , ma ormai ho visto su sky le prime 3 stagioni e quindi leggerei cose che già so. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Vecchio47 il 18 Settembre 2013, 23:03:40

APPLAUSI [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/41.gif[/IMG] Gran bel lavoro, Complimenti!

vecchio47[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Generiche/pinocchio.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: maxpullo il 18 Settembre 2013, 23:13:11

Ammetto di aver letto poca fantasy, ma in questa poca c'è "[I]Il signore degli anelli[/I]" di Tolkien che personalmente considero un dei 10 libri più belli di sempre, dietro solo a "[I]Cent'anni di solitudine[/I]" di Garcia Marquez.
Se si sopravvive alle prime 100 pagine infarcite di usi e costumi degli hobbit e di erbapipa, si scopre un mondo meraviglioso, una storia che mette i brividi per come è scritta bene, con un finale assolutamente tutto da scoprire e personaggi "veri" come raramente capita di vedere in letteratura.
Insomma: è certamente il libro giusto per chi vuole "iniziare" a leggere fantasy e per innamorarsi di questo genere... perchè a me non è capitato? Esclusivamente perchè URANIA è arrivata prima e Tolkien è rimasto "schiacciato" dalle copertine di Thole e da "La porta sull'estate", "I trasfigurati", "Neanche gli dei", "I tesori di Tschai", "Loro i terrestri", "I topi meccanici", "Dentelungo" e tutto il resto delle mie letture giovanili...
[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/4.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: and il 19 Settembre 2013, 09:49:40

Che bella iniziativa brava!


Anche io ho iniziato a leggere con 'La spada di Shannara', eoni fa, ma poi sono stato conquistato dalla fantascienza.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 19 Settembre 2013, 10:03:10

Ottimo inizio di passeggiata Grianne con questa bella ed esaustiva disamina su la Saga di Shannara.
Concordo con te quando scrivi che non è il caso di consigliare quest'opera agli utenti di questo forum, in quanto, aldilà dello stile semplice, accattivante e scorrevole le opere di Brooks sono la quintessenza, il distillato di tutti i luoghi comuni che esalterebbero il lettore prevenuto con il genere fantasy, ossia: poca originalità, trame ripetitive e alla lunga stucchevoli (anche se, rispetto alle montagne di fuffa spacciata per fantasy che oggi inonda gli scaffali delle librerie, Shannara fa la sua porca figura).
Personalmente consiglierei questa saga agli adolescenti per, come dire, instradarli al fantasy, salvo successivamente indirizzarli verso opere meno semplicistiche e scontate ma molto più meritevoli di attenzione.
Personalmente feci il mio incontro con questa saga intorno al 1990-1991 quando ero alla disperata ricerca di qualcosa che potesse lenire la mia dipendenza dal Signore degli Anelli (che a quell'epoca non so quante volte avevo già riletto), ebbene, in una libreria di Palermo (oggi ahimè defunta) a quell'epoca abbastanza fornita di libri di fantascienza e fantasy che nel resto delle librerie cittadine scarseggiavano (soprattutto il fantasy), trovai la Spada di Shannara primo libro di questa saga infinita e L'Universo Zothique dell'ottimo Clark Ashton Smith.
Ebbene che dire, alla fine della lettura la mia dipendenza dal Signore degli Anelli restò tal quale, riuscii a guarire parzialmente quando scoprii la Saga di Earthsea di Ursula K. LeGuin e soprattutto La Canzone del Ghiaccio e del Fuoco dell'ottimo Martin (passando per le opere di Donaldson, Moorcock, Eddings e vari altri). Comunque, dato che non ho mai tollerato di possedere saghe incomplete, acquistai anche i due seguiti, ossia le Pietre Magiche e la Canzone di Shannara decisamente migliori de la Spada di Shannara ma sempre nell'ottica di una lettura rilassante e poco impegnativa.
In breve, acquisita, un po' per inerzia, anche la Trilogia degli Eredi di Shannara opera che reputo ancora dignitosa, dopo aver subìto la tortura della lettura de Il Primo Re di Shannara, le strade mie e di Brooks divennero due rette parallele e da allora tali rimasero.
Recentemente confesso di aver provato un po' di curiosità verso la trilogia de La Genesi di Shannara, in virtù della mia predilezione verso le ambientazioni post atomiche e/o apocalittiche, ciò insieme alla speranza che negli anni lo stile di Brooks si fosse un minimo evoluto mi ha più volte portato vicino all'acquisto di tale trilogia, ma le parole di Grianne (unite a varie altre voci perplesse) smorzano (forse) definitivamente questa mia curiosità e le rette parallele tali rimangono.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 19 Settembre 2013, 10:17:02

[quote author=MILES VORKOSIGAN qlnk=board=36&threadid=7147&start=0#79181 date=1379534872]
Mi sarebbe piaciuto leggere RR. Martin Il Trono di Spade , ma ormai ho visto su sky le prime 3 stagioni e quindi leggerei cose che già so. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]
[/quote]
I libri sono infinitamente meglio, fidati![IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/4.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 19 Settembre 2013, 14:43:08

[quote author=Fedmahn Kassad69 qlnk=board=36&threadid=7147&start=0#79198 date=1379578622]
[quote author=MILES VORKOSIGAN qlnk=board=36&threadid=7147&start=0#79181 date=1379534872]
Mi sarebbe piaciuto leggere RR. Martin Il Trono di Spade , ma ormai ho visto su sky le prime 3 stagioni e quindi leggerei cose che già so. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]
[/quote]
I libri sono infinitamente meglio, fidati![IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/4.gif[/IMG]
[/quote]



La serie è fatta davvero molto bene, il problema è che hanno [I]dovuto[/I] tagliare molti di quei personaggi secondari che danno colore e che a mio parere esaltano quella particolare ironia che è uno dei maggiori punti di forza di Martin, e che nella serie è l'elemento più penalizzato, perché quasi impossibile da rendere a livello televisivo.

Mio fratello aveva visto la serie e ha deciso di leggere i libri successivamente e ne è rimasto molto contento.

Non posso darti un'opinione diretta perché io prima ho letto i libri e poi visto la serie, ne parlerò sicuramente qui più avanti, ma a breve mi faccio una rilettura di tutto quanto uscito in Italia, quindi aspetto quell'occasione per recensire.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 19 Settembre 2013, 14:45:33

[quote author=maxpullo qlnk=board=36&threadid=7147&start=0#79184 date=1379538791]
Ammetto di aver letto poca fantasy, ma in questa poca c'è "[I]Il signore degli anelli[/I]" di Tolkien che personalmente considero un dei 10 libri più belli di sempre, dietro solo a "[I]Cent'anni di solitudine[/I]" di Garcia Marquez.
Se si sopravvive alle prime 100 pagine infarcite di usi e costumi degli hobbit e di erbapipa, si scopre un mondo meraviglioso, una storia che mette i brividi per come è scritta bene, con un finale assolutamente tutto da scoprire e personaggi "veri" come raramente capita di vedere in letteratura.
Insomma: è certamente il libro giusto per chi vuole "iniziare" a leggere fantasy e per innamorarsi di questo genere... perchè a me non è capitato? Esclusivamente perchè URANIA è arrivata prima e Tolkien è rimasto "schiacciato" dalle copertine di Thole e da "La porta sull'estate", "I trasfigurati", "Neanche gli dei", "I tesori di Tschai", "Loro i terrestri", "I topi meccanici", "Dentelungo" e tutto il resto delle mie letture giovanili...
[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/4.gif[/IMG]
[/quote]



Io non ho mai letto Il Signore degli Anelli. Non so perché onestamente, un po' perché voglio aspettare di aver "dimenticato" almeno un po' il film, all'inizio sicuramente era così, vuoi perché aspetto il momento giusto, non so decidermi su che edizione comprare...tanti motivi insomma che fanno sì che esso rimanga lì in eterna attesa...


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 19 Settembre 2013, 14:52:25

[quote author=Arne Saknussemm qlnk=board=36&threadid=7147&start=0#79175 date=1379524018]
[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=0#79174 date=1379523594]
Vedi mai che non venga voglia anche a qualcun altro di sconfinare un po' di genere e decidere di leggersi qualche cosuccia che non sia proprio fs? [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/biggrin.gif[/IMG]


[/quote]

Gia... vedi mai ?!?!

Bella iniziativa ! [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Felice/23.gif[/IMG]
[/quote]



Che poi Arne penso che tu possa apprezzare alcune opere fantasy (questa almeno è la mia idea in considerazione della fs che preferisci)...peccato non abbia ancora trovato quella giusta.


Comunque grazie a tutti per l'incoraggiamento, fa piacere partire con un po' di sostegno [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/dor023.gif[/IMG]
Spero continuerete a farmi compagnia durante la passeggiata, o almeno verrete a trovarmi ogni tanto [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/ok.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: wawawa il 19 Settembre 2013, 15:13:28

A me piace il fantasy ma lo conosco poco essendo molto dedito alla fantascienza, il miglior libro fantasy che ho letto è sicuramente "Elric di Melniboné" di moorcock. Ottima iniziativa leggerò avidamente questa discussione.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: maxpullo il 19 Settembre 2013, 15:16:53

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=0#79203 date=1379594733]
[quote author=maxpullo qlnk=board=36&threadid=7147&start=0#79184 date=1379538791]
Ammetto di aver letto poca fantasy, ma in questa poca c'è "[I]Il signore degli anelli[/I]" di Tolkien che personalmente considero un dei 10 libri più belli di sempre, dietro solo a "[I]Cent'anni di solitudine[/I]" di Garcia Marquez.
Se si sopravvive alle prime 100 pagine infarcite di usi e costumi degli hobbit e di erbapipa, si scopre un mondo meraviglioso, una storia che mette i brividi per come è scritta bene, con un finale assolutamente tutto da scoprire e personaggi "veri" come raramente capita di vedere in letteratura.
Insomma: è certamente il libro giusto per chi vuole "iniziare" a leggere fantasy e per innamorarsi di questo genere... perchè a me non è capitato? Esclusivamente perchè URANIA è arrivata prima e Tolkien è rimasto "schiacciato" dalle copertine di Thole e da "La porta sull'estate", "I trasfigurati", "Neanche gli dei", "I tesori di Tschai", "Loro i terrestri", "I topi meccanici", "Dentelungo" e tutto il resto delle mie letture giovanili...
[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/4.gif[/IMG]
[/quote]



Io non ho mai letto Il Signore degli Anelli. Non so perché onestamente, un po' perché voglio aspettare di aver "dimenticato" almeno un po' il film, all'inizio sicuramente era così, vuoi perché aspetto il momento giusto, non so decidermi su che edizione comprare...tanti motivi insomma che fanno sì che esso rimanga lì in eterna attesa...
[/quote]


A leggerlo mi ha spinto proprio il film... il primo per l'esattezza.
Non puoi immaginare il senso di desolazione quando alle 3:00 del mattino all'uscita dal cinema mi sono reso conto che per sapere come finiva la storia avrei dovuto aspettare almeno altri due anni!
[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/102.gif[/IMG]
Per fortuna ci sono i libri!
[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/15.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 19 Settembre 2013, 15:22:21

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=0#79203 date=1379594733]
[quote author=maxpullo qlnk=board=36&threadid=7147&start=0#79184 date=1379538791]
Ammetto di aver letto poca fantasy, ma in questa poca c'è "[I]Il signore degli anelli[/I]" di Tolkien che personalmente considero un dei 10 libri più belli di sempre, dietro solo a "[I]Cent'anni di solitudine[/I]" di Garcia Marquez.
Se si sopravvive alle prime 100 pagine infarcite di usi e costumi degli hobbit e di erbapipa, si scopre un mondo meraviglioso, una storia che mette i brividi per come è scritta bene, con un finale assolutamente tutto da scoprire e personaggi "veri" come raramente capita di vedere in letteratura.
Insomma: è certamente il libro giusto per chi vuole "iniziare" a leggere fantasy e per innamorarsi di questo genere... perchè a me non è capitato? Esclusivamente perchè URANIA è arrivata prima e Tolkien è rimasto "schiacciato" dalle copertine di Thole e da "La porta sull'estate", "I trasfigurati", "Neanche gli dei", "I tesori di Tschai", "Loro i terrestri", "I topi meccanici", "Dentelungo" e tutto il resto delle mie letture giovanili...
[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/4.gif[/IMG]
[/quote]



Io non ho mai letto Il Signore degli Anelli. Non so perché onestamente, un po' perché voglio aspettare di aver "dimenticato" almeno un po' il film, all'inizio sicuramente era così, vuoi perché aspetto il momento giusto, non so decidermi su che edizione comprare...tanti motivi insomma che fanno sì che esso rimanga lì in eterna attesa...
[/quote]
AARGH che atroce dimenticanza (scherzo naturalmente)[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/3.gif[/IMG]. I film sono bellissimi, sia pur con le loro licenze poetiche, ma anche in questo caso il libro è proprio un altro mondo[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/77.gif[/IMG] (superato lo scoglio delle prime 120 pagine a base di hobbit ed erbapipa). Per l'edizione, secondo me puoi andare tranquillamente su quella rilegata ed illustrata da Alan Lee, un'autentica opera d'arte, costa un po' ma ne vale la pena. Se non ricordo male pure la traduzione storica della Sig.ra Alliata è stata rivista con la consulenza della Società Tolkeniana Italiana (o giù di lì), pertanto, se non erro, alcune imprecisioni o libere interpretazioni del testo dovrebbero essere state corrette.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Arne Saknussemm il 19 Settembre 2013, 18:27:58

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=0#79204 date=1379595145]



Che poi Arne penso che tu possa apprezzare alcune opere fantasy (questa almeno è la mia idea in considerazione della fs che preferisci)...peccato non abbia ancora trovato quella giusta.
Comunque grazie a tutti per l'incoraggiamento, fa piacere partire con un po' di sostegno [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/dor023.gif[/IMG]
Spero continuerete a farmi compagnia durante la passeggiata, o almeno verrete a trovarmi ogni tanto [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/ok.gif[/IMG]
[/quote]

E' vero Grianne, hai ragione.

Ho in coda di lettura "I gioielli di Aptor" di Delany... che proprio fantasy forse non è, ma non è nemmeno proprio SF.
Sto portando avanti, piano piano, la lettura de "Il mondo di Nehwon" di Leiber (autore che mi piace parecchio).
Ho in coda di lettura anche "Tre cuori e tre leoni" di Poul Anderson (autore che mi piace parecchio), e questo forse è più SF che fantasy.
Forse troverò i testi giusti e mi addentrerò nel fantasy...forse l'amore e le tante cose da leggere in ambito SF non me ne lasceranno il tempo... forse per chi di fantasy non ne sa niente questo non è un buon periodo perchè ci sono tante cose poco buone (urban fantasy e vampiri e vampire e fighettame vario...quasi peggio dei Transformers [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/42.gif[/IMG]) che offuscano le perle che il non adepto difficilmente riuscirà a trovare.

Ma seguirò con piacere ed interesse il tuo bel topic, non interverrò spesso visto che parli di cose che non conosco... ma ti seguirò di certo.

Ciao !! [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Felice/23.gif[/IMG]



Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 19 Settembre 2013, 18:45:28

Bene, la tappa di oggi non è distante da quella di ieri, e il cammino è più breve.

Voglio infatti archiviare [U]Terry Brooks[/U] parlando dell'altra sua opera, [SIZE=3][COLOR=#7030A0][B]Il Ciclo di Landover[/B][/COLOR][/SIZE].


[B][SIZE=2]Landover[/SIZE][/B]
- Il Magico Regno di Landover
- L'Unicorno Nero
- Mago a Metà
- La Scatola Magica di Landover
- La Sfida di Landover

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/sck_extras/ex_18090_33775168a9.jpg[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/sck_extras/ex_18093_ece1e0438d.jpg[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/sck_extras/ex_18099_4305af46e0.jpg[/IMG] [IMG]http://img33.imageshack.us/img33/5246/91m0.jpg[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/sck_extras/ex_18155_209a675616.jpg[/IMG]


Lessi questo ciclo perché me lo regalarono, più meno negli stessi anni di Shannara.

Dunque, se ho detto che regalerei Shannara a un tredicenne, posso affermare che regalerei Landover a un undicenne.
Ma qui la questione è un po' diversa.

Landover è [I]volutamente[/I] una storia per più piccoli, più vicina a volte alla favola che al fantasy.

Si tratta della storia di un uomo che vive ai nostri giorni, e che compra un castello in un regno fatato. Quindi parte per diventare il re di questo regno, e incontra la strega, la ninfa, il folletto.

Ho un ricordo piacevole e positivo di questo ciclo, leggero e divertente come dev'esserlo appunto una favola. Se uno è consapevole di cosa sta cercando, e vuole leggere una cosa così, allora lo consiglio. Brooks ha, a mio avviso, anche uno stile di scrittura adatto ai più giovani, semplice, scorrevole, poverissimo di introspezioni e psicologie.

Recentemente, a distanza di ben 14 anni dall'uscita del precedente, La Sfida di Landover, è uscito un seguito:


- La Principessa di Landover

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000088/88204.jpg?ft=1360003655[/IMG]


che ho acquistato ma non ho ancora avuto modo di leggere.


Non mi dilungo molto su questo ciclo, anche perché non appartiene al tipo di fanasy che amo leggere, e perché non ritengo sia di grosso interesse per i militanti di questo forum, ma mi sembrava giusto metterlo perché vorrei tentare di fare questo percorso con ordine, nel modo più completo possibile.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: paolo1805 il 19 Settembre 2013, 19:21:31


Ottima idea quella di parlare un po' di Fantasy, ma di quello buono, come il ciclo di Shannara (iniziato a leggere nel lontano 1982 circa e tuttora in lettura) e soprattutto Tolkien. Complimenti a Grianne.
Hai letto il ciclo di Belgariad?
E il ciclo di Ambra di Zelazny, come lo collochi, fantasy o SF?


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 19 Settembre 2013, 19:47:43

Visto che Landover era breve oggi proseguo ancora un po'.

Si tratta sempre di letture risalenti ad anni e anni fa, ma cambiamo completamente tipo di ambientazione.

Il prossimo autore che propongo è [U]Bernard Cornwell[/U], e l'opera in questione è [SIZE=3][B][COLOR=#7030A0]Il Romanzo di Excalibur[/COLOR][/B][/SIZE].


[SIZE=2][B]Il Romanzo di Excalibur[/B][/SIZE]
- Il Re d'Inverno
- Il Cuore di Derfel
- La Torre in Fiamme
- Il Tradimento
- La Spada Perduta

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000009/9461.jpg?ft=1252589468[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000009/9462.jpg?ft=1252589468[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000009/9463.jpg?ft=1252589466[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000009/9464.jpg?ft=1252589468[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000009/9465.jpg?ft=1252589470[/IMG]


Alcuni periodi della mia vita sono stati caratterizzati dall'assidua lettura di "fantasy celtico" (così io lo chiamo), anche se adesso è un po' che non leggo più questo tipo di cose, e in particolare storie su Re Artù e su Excalibur.

Questo fu il primo, e ne ho un ottimo ricordo, anche se la trama esatta ha contorni decisamente sbiaditi.

Il protagonista è Derfel, un valoroso soldato al seguito di Artù, allevato da Merlino, e la storia è narrata in prima persona.

Questo ciclo nei miei ricordi è decisamente low magic, molto reale, molto "umano".
Ho ancora davanti agli occhi alcune scene di battaglie in cui i soldati non riescono ad avanzare a causa del sangue dei loro compagni che ricopre il terreno dove appoggiano i piedi, o la desolazione del campo di battaglia dopo una brillante vittoria, piena di amici e compagni privi di vita.

Ricordo Derfel come un personaggio estremamente vivido e realistico, che vive, soffre, invecchia.

I personaggi del mito di Excalibur sono qui presenti in gran numero, ovviamente Artù, Merlino, Nimue, Mordred, Morgana, Ginevra, e anche Tristano e Isotta.

Vorrei che prendeste questo mio commento con le pinze, perché si tratta di qualcosa che ho letto davvero tanto tempo fa, e i miei ricordi di esso sono sbiaditi. Per questo motivo non ho intenzione di dilungarmi...non vorrei scrivere minchiate, nella foga di voler essere esauriente.

Posso affermare che Il Romanzo di Excalibur rimane nella mia testa una delle migliori storie di Artù tra le varie che ho letto, ma potrebbe essere un giudizio distorto a causa sia del tempo trascorso che dello scarso bagaglio di letture in mio possesso a quel tempo.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 19 Settembre 2013, 19:49:51

[quote author=Fedmahn Kassad69 qlnk=board=36&threadid=7147&start=15#79207 date=1379596941]
Per l'edizione, secondo me puoi andare tranquillamente su quella rilegata ed illustrata da Alan Lee, un'autentica opera d'arte, costa un po' ma ne vale la pena. Se non ricordo male pure la traduzione storica della Sig.ra Alliata è stata rivista con la consulenza della Società Tolkeniana Italiana (o giù di lì), pertanto, se non erro, alcune imprecisioni o libere interpretazioni del testo dovrebbero essere state corrette.
[/quote]

Grazie mille per questa dritta, è davvero apprezzata...vado a vedere subito se riesco a rimediarla...


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 19 Settembre 2013, 19:49:53

[quote author=Arne Saknussemm qlnk=board=36&threadid=7147&start=15#79209 date=1379608078]
[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=0#79204 date=1379595145]



Che poi Arne penso che tu possa apprezzare alcune opere fantasy (questa almeno è la mia idea in considerazione della fs che preferisci)...peccato non abbia ancora trovato quella giusta.
Comunque grazie a tutti per l'incoraggiamento, fa piacere partire con un po' di sostegno [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/dor023.gif[/IMG]
Spero continuerete a farmi compagnia durante la passeggiata, o almeno verrete a trovarmi ogni tanto [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/ok.gif[/IMG]
[/quote]

.....................Ho in coda di lettura anche "Tre cuori e tre leoni" di Poul Anderson (autore che mi piace parecchio), e questo forse è più SF che fantasy.......





[/quote]

Bellissimo Tre Cuori e Tre leoni, un vero classico.
[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000004/4457.jpg?ft=1252588150[/IMG]
Inoltre la copertina dell'edizione Fantacollana a cura dell'immenso Frank Frazetta mi fa letteralmente impazzire. Comunque io lo considererei fantasy a tutti gli effetti.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 19 Settembre 2013, 19:55:41

[quote author=waranza (ex wawawa) qlnk=board=36&threadid=7147&start=15#79205 date=1379596408]
A me piace il fantasy ma lo conosco poco essendo molto dedito alla fantascienza, il miglior libro fantasy che ho letto è sicuramente "Elric di Melniboné" di moorcock. Ottima iniziativa leggerò avidamente questa discussione.
[/quote]

Elric ce l'ho a pezzi, quindi non l'ho ancora letto. Per Saghe così quotate in genere cerco buone edizioni, in questo caso Fantacollana, ma tento anche di limitare un po' la spesa...Elric, come parecchie altre cose, è, per così dire, in fase di costruzione [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/biggrin.gif[/IMG]


[quote author=paolo1805 qlnk=board=36&threadid=7147&start=15#79211 date=1379611291]

Ottima idea quella di parlare un po' di Fantasy, ma di quello buono, come il ciclo di Shannara (iniziato a leggere nel lontano 1982 circa e tuttora in lettura) e soprattutto Tolkien. Complimenti a Grianne.
Hai letto il ciclo di Belgariad?
E il ciclo di Ambra di Zelazny, come lo collochi, fantasy o SF?
[/quote]

Belgariad l'ho letto, e ne parlerò.

Gli altri cicli di Eddings, in particolare gli Eléne e i Tamuli, assieme anche ad Ambra di Zelazny, stanno insieme a Moorcock nel mucchio di saghe in fase di acquisto...


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 19 Settembre 2013, 20:28:07

[quote author=Fedmahn Kassad69 qlnk=board=36&threadid=7147&start=0#79196 date=1379577790]
Concordo con te quando scrivi che non è il caso di consigliare quest'opera agli utenti di questo forum, in quanto, [B]aldilà dello stile semplice, accattivante e scorrevole le opere di Brooks sono la quintessenza, il distillato di tutti i luoghi comuni che esalterebbero il lettore prevenuto con il genere fantasy, ossia: poca originalità, trame ripetitive e alla lunga stucchevoli (anche se, rispetto alle montagne di fuffa spacciata per fantasy che oggi inonda gli scaffali delle librerie, Shannara fa la sua porca figura).[/B]
Personalmente consiglierei questa saga agli adolescenti per, come dire, instradarli al fantasy, salvo successivamente indirizzarli verso opere meno semplicistiche e scontate ma molto più meritevoli di attenzione.
[/quote]

Già già, è esattamente così.


[quote author=Fedmahn Kassad69 qlnk=board=36&threadid=7147&start=0#79196 date=1379577790]
Recentemente confesso di aver provato un po' di curiosità verso la trilogia de La Genesi di Shannara, in virtù della mia predilezione verso le ambientazioni post atomiche e/o apocalittiche, ciò insieme alla speranza che negli anni lo stile di Brooks si fosse un minimo evoluto mi ha più volte portato vicino all'acquisto di tale trilogia, ma le parole di Grianne (unite a varie altre voci perplesse) smorzano (forse) definitivamente questa mia curiosità e le rette parallele tali rimangono.
[/quote]

Su questo non so...a me l'ambientazione post-apocalittica non piace [I]in assoluto[/I]...forse un giorno troverò qualcosa di questo tipo che sia di mio gradimento, ma dovrà essere qualcosa di [I]davvero[/I] bello, appunto a compensare un genere che non è nelle mie corde.
Se tu dici invece che apprezzi questo tipo di sfondo, magari le apprezzerai più di me.
Ovvio, è sempre Terry Brooks, e se hai letto Shannara il livello sotto tanti aspetti è quello...ed effettivamente una vita non basta a leggere tutto quanto c'è a disposizione...quindi bisogna fare scelte oculate [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/wink.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: and il 20 Settembre 2013, 09:55:43

Veramente interessante tutto questo, finalmente quando entrerò in libreria capirò qlcs di più guardando le montagne di libri con elfi e draghi in copertina


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 20 Settembre 2013, 10:19:25

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=15#79216 date=1379615287]
[quote author=Fedmahn Kassad69 qlnk=board=36&threadid=7147&start=0#79196 date=1379577790]
Recentemente confesso di aver provato un po' di curiosità verso la trilogia de La Genesi di Shannara, in virtù della mia predilezione verso le ambientazioni post atomiche e/o apocalittiche, ciò insieme alla speranza che negli anni lo stile di Brooks si fosse un minimo evoluto mi ha più volte portato vicino all'acquisto di tale trilogia, ma le parole di Grianne (unite a varie altre voci perplesse) smorzano (forse) definitivamente questa mia curiosità e le rette parallele tali rimangono.
[/quote]

Su questo non so...a me l'ambientazione post-apocalittica non piace [I]in assoluto[/I]...forse un giorno troverò qualcosa di questo tipo che sia di mio gradimento, ma dovrà essere qualcosa di [I]davvero[/I] bello, appunto a compensare un genere che non è nelle mie corde.
Se tu dici invece che apprezzi questo tipo di sfondo, magari le apprezzerai più di me.
Ovvio, è sempre Terry Brooks, e se hai letto Shannara il livello sotto tanti aspetti è quello...ed effettivamente una vita non basta a leggere tutto quanto c'è a disposizione...quindi bisogna fare scelte oculate [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/wink.gif[/IMG]
[/quote]

Effettivamente non hai torto, con tutto il ben di Dio che ho in coda di lettura mi sa che non avrebbe molto senso aggiungere altri tomi di Brooks[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/3.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 20 Settembre 2013, 10:37:54

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=15#79212 date=1379612863]
Visto che Landover era breve oggi proseguo ancora un po'.

Si tratta sempre di letture risalenti ad anni e anni fa, ma cambiamo completamente tipo di ambientazione.

Il prossimo autore che propongo è [U]Bernard Cornwell[/U], e l'opera in questione è [SIZE=3][B][COLOR=#7030A0]Il Romanzo di Excalibur[/COLOR][/B][/SIZE].


[SIZE=2][B]Il Romanzo di Excalibur[/B][/SIZE]
- Il Re d'Inverno
- Il Cuore di Derfel
- La Torre in Fiamme
- Il Tradimento
- La Spada Perduta

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000009/9461.jpg?ft=1252589468[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000009/9462.jpg?ft=1252589468[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000009/9463.jpg?ft=1252589466[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000009/9464.jpg?ft=1252589468[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000009/9465.jpg?ft=1252589470[/IMG]


[/quote]


La passeggiata tra i capolavori di Grianne prosegue (non mi riferisco a Landover ovviamente[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/65.gif[/IMG]).
Il ciclo di Excalibur di Cornwell personalmente lo consiglierei a chiunque, è talmente ben fatto che travalica le mera letteratura di genere, è ottima letteratura e basta.
Secondo me però, più che come fantasy Excalibur si potrebbe configurare come una serie di romanzi storici, in quanto gli elementi fantastici sono molto limitati, giusto le figure di Merlino e Nimue e il loro peso sugli eventi è piuttosto limitato o secondario, in quanto i suddetti sono inquadrati più come capi religiosi che non come esseri dotati di poteri soprannaturali.
Comunque, ripeto, il ciclo è talmente bello che andrebbe letto a prescindere dai gusti personali.
La maestria di Cornwell è tale che la ricostruzione della storia dei regni britanno-romani, nella loro sfortunata lotta contro il sorgere della potenza dei sassoni e dei franchi, è assolutamente plausibile, come anche la contestualizzazione della figura di Artù e dei suoi compagni.
Non mi dilungo oltre, ma ripeto questo è un grande ciclo letterario.[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/77.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 20 Settembre 2013, 13:30:06

[quote author=And qlnk=board=36&threadid=7147&start=15#79219 date=1379663743]
Veramente interessante tutto questo, finalmente quando entrerò in libreria capirò qlcs di più guardando le montagne di libri con elfi e draghi in copertina
[/quote]



mah...su questo non scommetterei troppo...a parte Shannara e pochissima altra roba i fantasy che leggo e che mi piacciono sono del tutto sprovvisti sia di draghi che soprattutto di elfi...


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: and il 20 Settembre 2013, 17:18:05

Una torinese in Games of Thrones 4 !!!!! [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/101.gif[/IMG]


[URL=http://www.fantasymagazine.it/notizie/19757/quattro-nuovi-volti-in-game-of-thrones/]QUA[/URL]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 20 Settembre 2013, 20:24:03

Stasera il nostro percorso si fa un pochino più accidentato rispetto a quanto attraversato precedentemente.

L'autrice di cui voglio parlare è [U]Marion Zimmer Bradley[/U], e in particolare del suo [B][SIZE=3][COLOR=#7030A0]Ciclo di Avalon[/COLOR][/SIZE][/B].

Dico accidentato perché la Bradley è, a mio avviso, un'autrice difficile da seguire, in primo luogo per quanto concerne l'aspetto cronologico delle sue opere.
In secondo luogo per quanto concerne l'aspetto "chi ha scritto cosa". Discorso che vale anche per Darkover, le opere delle Bradley si compongono di romanzi, racconti lunghi, brevi, e non sempre scritti da lei. A volte da lei, a volte da lei con altri, a volte lei è solo curatore di opere che poi se uno guarda le copertine con poca attenzione, sembrano venirle attribuite in quanto autrice, quando così non è.

Io ho letto quella che considero una versione "succinta" del ciclo in oggetto, composta dai seguenti volumi:


[B][SIZE=2]Il Ciclo di Avalon[/SIZE][/B]
- Le Nebbie di Avalon
- Le Querce di Albion
- La Signora di Avalon
- La Sacerdotessa di Avalon

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/sck_extras/ex_13581_64378108a9.jpg[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/sck_extras/ex_13638_3d1ddbb3c5.jpg[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/sck_extras/ex_13674_dcc9c3fa65.jpg[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000013/13727.jpg?ft=1252588262[/IMG]


Andrebbero aggiunti, come primo e come ultimi tre volume del ciclo (almeno volendo seguire wikipedia), i seguenti libri:


- Le Luci di Atlantide
- L'alba di Avalon
- La Dea della Guerra
- La Spada di Avalon

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/sck_extras/ex_13599_5b35531bdd.jpg[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000071/71754.jpg?ft=1252590184[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000077/77914.jpg?ft=1264181774[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/upload/2ke37e0a325b.jpg[/IMG]

Quando ci si approccia alla Bradley, detto fuori dai denti, è sempre un gran casino; almeno per una come me che prima di comprare una saga si informa bene su cosa venga prima, cosa venga dopo, cosa appartenga al ciclo, in che misura, ecc.

Anche questo ciclo, seppur più semplice da sbrogliare di quanto lo sia Darkover, non fa eccezione.

Io ho letto esclusivamente i primi quattro libri elencati, non gli altri. Per quanto concerne gli ultimi tre è semplice, sono stati scritti da Diana Paxson, e non dalla Bradley, anche perché pubblicati rispettivamente a 6, 8 e 10 anni dalla sua morte.

Le Luci di Atlantide invece, a mio avviso, è stato attribuito al ciclo in un momento successivo, ma potrei sbagliarmi. Mi sembra di ricordare, quando comprai i libri, che Le Luci di Atlantide fosse un romanzo a sé, non appartenente a cicli. O forse è stata una mia svista di allora che poi ho sempre considerato dato di fatto. Se qualcuno può smentire o affermare la cosa con certezza mi toglie un dubbio.

Comunque, a parte le dissertazioni "di contorno". Il libri.
Quando si apre qualcosa scritto da Marion Zimmer Bradley si [I]deve[/I] dare per scontato il tuffo in un universo assolutamente femminile e femminista. Nelle opere di quest'autrice non ci sono eroi, soltanto eroine.

La trama all'interno del Ciclo è decisamente disconnessa e frammentata, i volumi sono collegati tra loro sono in maniera lieve, e possono tutti essere letti come opere a sé.

Il primo volume, [B]Le Nebbie di Avalon[/B], racconta le vicende di Artù attraverso le voci di numerosi personaggi femminili, tra i quali ricordo in particolare Morgana e Igraine, ma anche altri. Si tratta di una versione a mio avviso singolare, di certo lo è il punto di vista, di una storia raccontata un numero infinito di volte. Il tema ricorrente del ciclo, che inizia a svilupparsi già da questo libro, è il passaggio turbolento dalle credenze celtiche alla religione cattolica portata dai Romani a quel tempo in Britannia.

Il secondo volume, [B]Le Querce di Albion[/B] è se si vuole ancor più imperniato attorno a questo tema, perché racconta la turbolenta e sofferta storia d'amore tra un soldato romano e una sacerdotessa della Dea, con tutti i problemi loro creati da due società in aspro conflitto.

Nel terzo volume, [B]La Signora di Avalon[/B], (o perlomeno in un terzo di esso), si trova un forte collegamento al volume precedente, perché assistiamo alle vicende del figlio dei due protagonisti del volume precedente, che viene portato sull'isola di Avalon per essere educato secondo le credenze celtiche.
I restanti due terzi del volume raccontano altre vicende, svoltesi a notevole distanza di tempo, che però onestamente non riesco bene a ricordare.

Il quatro volume, [B]La Sacerdotessa di Avalon[/B], racconta invece le vicende di Elena, una sacerdotessa della Dea che sarà poi madre di Costantino il Grande, e della sua vita vissuta per grossa parte nel mondo romano.

L'altro perno attorno al quale si sviluppa questo ciclo è la mitica isola di Avalon, e la lotta per salvarla da queste credenze aliene, da questi cristiani.

Il Ciclo di Avalon rappresenta fortemente Marion Zimmer Bradley come autrice, il suo fortissimo femminismo, il suo affascinato amore per il mondo celtico.

Anche questa, come le precedenti, è una lettura che ho affrontato anni fa, e ne conservo un ottimo ricordo. Mi verrebbe da dire che la consiglierei in particolare ad un pubblico femminile, ma penso che commetterei un errore. La Bradley, oltre ad essere una scrittrice più che valida, rappresenta fortemente i pensieri e le lotte dell'epoca in cui è vissuta, ed è interessante vedere questo in mezzo alle righe di ciò che scrive, anche se oggi certi temi possono essere superati e le sue posizione considerate eccessive.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: attiliosfunel il 21 Settembre 2013, 11:00:29

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=15#79212 date=1379612863]
Visto che Landover era breve oggi proseguo ancora un po'.

Si tratta sempre di letture risalenti ad anni e anni fa, ma cambiamo completamente tipo di ambientazione.

Il prossimo autore che propongo è [U]Bernard Cornwell[/U], e l'opera in questione è [SIZE=3][B][COLOR=#7030A0]Il Romanzo di Excalibur[/COLOR][/B][/SIZE].


[SIZE=2][B]Il Romanzo di Excalibur[/B][/SIZE]
- Il Re d'Inverno
- Il Cuore di Derfel
- La Torre in Fiamme
- Il Tradimento
- La Spada Perduta

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000009/9461.jpg?ft=1252589468[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000009/9462.jpg?ft=1252589468[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000009/9463.jpg?ft=1252589466[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000009/9464.jpg?ft=1252589468[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000009/9465.jpg?ft=1252589470[/IMG]


Alcuni periodi della mia vita sono stati caratterizzati dall'assidua lettura di "fantasy celtico" (così io lo chiamo), anche se adesso è un po' che non leggo più questo tipo di cose, e in particolare storie su Re Artù e su Excalibur.

Questo fu il primo, e ne ho un ottimo ricordo, anche se la trama esatta ha contorni decisamente sbiaditi.

Il protagonista è Derfel, un valoroso soldato al seguito di Artù, allevato da Merlino, e la storia è narrata in prima persona.

Questo ciclo nei miei ricordi è decisamente low magic, molto reale, molto "umano".
Ho ancora davanti agli occhi alcune scene di battaglie in cui i soldati non riescono ad avanzare a causa del sangue dei loro compagni che ricopre il terreno dove appoggiano i piedi, o la desolazione del campo di battaglia dopo una brillante vittoria, piena di amici e compagni privi di vita.

Ricordo Derfel come un personaggio estremamente vivido e realistico, che vive, soffre, invecchia.

I personaggi del mito di Excalibur sono qui presenti in gran numero, ovviamente Artù, Merlino, Nimue, Mordred, Morgana, Ginevra, e anche Tristano e Isotta.

Vorrei che prendeste questo mio commento con le pinze, perché si tratta di qualcosa che ho letto davvero tanto tempo fa, e i miei ricordi di esso sono sbiaditi. Per questo motivo non ho intenzione di dilungarmi...non vorrei scrivere minchiate, nella foga di voler essere esauriente.

Posso affermare che Il Romanzo di Excalibur rimane nella mia testa una delle migliori storie di Artù tra le varie che ho letto, ma potrebbe essere un giudizio distorto a causa sia del tempo trascorso che dello scarso bagaglio di letture in mio possesso a quel tempo.
[/quote]
Nota di demerito ha chi ha scritto le quarte di copertina dell'edizione Mondadori: spesso sgrammaticate, punteggiatura un po' a casaccio, stile pomposo e scadente... Anche le copertine sono un vero pasticcio. [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/13.gif[/IMG]

Una domanda: la storia è per caso simile a quella del fantastico film "Excalibur" di Boorman? Ho visto che si inizia con Uther, proprio come nella pellicola... Te lo chiedo perché anni fa vidi sul comodino della zia di un mio amico un romanzo fantasy con in copertina l'Artù di quel film, e mi chiedo se si trattasse di questo, o di altro. Grazie.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fantobelix il 21 Settembre 2013, 11:13:45

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start;=#79235 date=1379701443]
Stasera il nostro percorso si fa un pochino più accidentato rispetto a quanto attraversato precedentemente.

L'autrice di cui voglio parlare è [U]Marion Zimmer Bradley[/U], e in particolare del suo [B][SIZE=3][COLOR=#7030a0]Ciclo di Avalon[/COLOR][/SIZE][/B].

[/quote]

Ciao Grianne, avevo già preparato un post per complimentarmi qualche giorno fa, ma il pc mi di è addormentato alle 2 di notte prima di me, perdendo quanto scritto prima dell'invio.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_angry.gif[/IMG]

Ci riprovo allora mattina inoltrata, riconoscendo qui una fra le poche letture fantasy percorse anni fa. Non sono sicuro di aver letto tutto il ciclo, ma almeno le nebbie di Avalon sì: erano gli anni (spensierati) del liceo con tanto tempo libero e tra una Fondazione e l'altra, un Simak e un Bradbury, ci finì anche qualche libro Fantasy (mio zio rastrellava le Edizioni Nord e mi passava molti cosmo e altro, credo fosse tra quelli).

Ammetto, non ricordo granchè se non l'ambientazione ed il coinvolgimento generale, ma almeno allora non mi dispiaceva quel tuffo nel magico-fantastico-tempo senza tempo: in termini di avventura e di evasione funzionava spesso di gran lunga meglio della fs, in cui la ricerca del realismo possibile in un universo futuro o alternativo mi teneva comunque incollato almeno a logica, razionalità e curiosità scientifica.

Col fantasy invece il viaggio partiva per arrivare e spaziare ovunque, al di là di ogni logica e regola, se non, permettimi, un minimo di coerenza interna da cui non riesco in generale a prescindere: ma quelle letture mi facevano davvero staccare la spina da tutto e quella era la loro forza.

Poi la fs ha ripreso il suo spazio riempiendolo quasi tutto, forse per "coerenza interna" con gli studi al "razional" Politecnico di Milano o per più solida passione, ma il breve attraversamento del genere ha lasciato un buon ricordo.

Mi fa quindi molto piacere questa tua iniziativa, molto ben curata, che seguirò con interesse alla ricerca di qualche lettura di qualità, particolarmente stimolante e di ambientazione magari un pò originale per il genere.

Brava, continua pure, sono sicuro che questi percorsi porteranno stimoli e partecipazione, come si nota dall'animazione che hanno generato sul forum e dai numerosi post di questi ultimi giorni!!


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 21 Settembre 2013, 13:17:09

[quote author=Edmeo Piras qlnk=board=36&threadid=7147&start=30#79239 date=1379754029]
[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=15#79212 date=1379612863]
Visto che Landover era breve oggi proseguo ancora un po'.

Si tratta sempre di letture risalenti ad anni e anni fa, ma cambiamo completamente tipo di ambientazione.

Il prossimo autore che propongo è [U]Bernard Cornwell[/U], e l'opera in questione è [SIZE=3][B][COLOR=#7030A0]Il Romanzo di Excalibur[/COLOR][/B][/SIZE].


[SIZE=2][B]Il Romanzo di Excalibur[/B][/SIZE]
- Il Re d'Inverno
- Il Cuore di Derfel
- La Torre in Fiamme
- Il Tradimento
- La Spada Perduta

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000009/9461.jpg?ft=1252589468[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000009/9462.jpg?ft=1252589468[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000009/9463.jpg?ft=1252589466[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000009/9464.jpg?ft=1252589468[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000009/9465.jpg?ft=1252589470[/IMG]


Alcuni periodi della mia vita sono stati caratterizzati dall'assidua lettura di "fantasy celtico" (così io lo chiamo), anche se adesso è un po' che non leggo più questo tipo di cose, e in particolare storie su Re Artù e su Excalibur.

Questo fu il primo, e ne ho un ottimo ricordo, anche se la trama esatta ha contorni decisamente sbiaditi.

Il protagonista è Derfel, un valoroso soldato al seguito di Artù, allevato da Merlino, e la storia è narrata in prima persona.

Questo ciclo nei miei ricordi è decisamente low magic, molto reale, molto "umano".
Ho ancora davanti agli occhi alcune scene di battaglie in cui i soldati non riescono ad avanzare a causa del sangue dei loro compagni che ricopre il terreno dove appoggiano i piedi, o la desolazione del campo di battaglia dopo una brillante vittoria, piena di amici e compagni privi di vita.

Ricordo Derfel come un personaggio estremamente vivido e realistico, che vive, soffre, invecchia.

I personaggi del mito di Excalibur sono qui presenti in gran numero, ovviamente Artù, Merlino, Nimue, Mordred, Morgana, Ginevra, e anche Tristano e Isotta.

Vorrei che prendeste questo mio commento con le pinze, perché si tratta di qualcosa che ho letto davvero tanto tempo fa, e i miei ricordi di esso sono sbiaditi. Per questo motivo non ho intenzione di dilungarmi...non vorrei scrivere minchiate, nella foga di voler essere esauriente.

Posso affermare che Il Romanzo di Excalibur rimane nella mia testa una delle migliori storie di Artù tra le varie che ho letto, ma potrebbe essere un giudizio distorto a causa sia del tempo trascorso che dello scarso bagaglio di letture in mio possesso a quel tempo.
[/quote]
Nota di demerito ha chi ha scritto le quarte di copertina dell'edizione Mondadori: spesso sgrammaticate, punteggiatura un po' a casaccio, stile pomposo e scadente... Anche le copertine sono un vero pasticcio. [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/13.gif[/IMG]

Una domanda: la storia è per caso simile a quella del fantastico film "Excalibur" di Boorman? Ho visto che si inizia con Uther, proprio come nella pellicola... Te lo chiedo perché anni fa vidi sul comodino della zia di un mio amico un romanzo fantasy con in copertina l'Artù di quel film, e mi chiedo se si trattasse di questo, o di altro. Grazie.
[/quote]


In attesa della risposta di Grianne mi permetto umilmente di fornire qualche indicazione.
Il film Excalibur di Boorman (capolavoro ) è tratto da "La Morte D'Arthur" di Sir Thomas Malory (che in Italia è stata pubblicata da Mondadori col titolo "Storia di Re Artù e dei suoi Cavalieri"), opera scritta alla fine del 15° secolo e che a sua volta raccoglie ed organizza le precedenti versioni del ciclo arturiano di origine sia francese (Chretien de Troyes) che inglese.
Il ciclo di Excalibur di Cornwell tenta invece di contestualizzare "storicamente" (sia pur includendo diversi elementi fantastici come già detto da Grianne) le leggende arturiane ambientandole tra i regni romano britannici sorti nell'odierna Inghilterra e nella Bretagna francese tra il quinto ed il sesto secolo d.c., attraverso la narrazione in prima persona di Derfel, uno dei cosiddetti compagni o cavalieri di Artù.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 22 Settembre 2013, 18:44:14

[quote][quote author=Fedmahn Kassad69 qlnk=board=36&threadid=7147&start=30#79242 date=1379762229]
[quote author=Edmeo Piras qlnk=board=36&threadid=7147&start=30#79239 date=1379754029]

[/quote]
Nota di demerito ha chi ha scritto le quarte di copertina dell'edizione Mondadori: spesso sgrammaticate, punteggiatura un po' a casaccio, stile pomposo e scadente... Anche le copertine sono un vero pasticcio. [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/13.gif[/IMG]

Una domanda: la storia è per caso simile a quella del fantastico film "Excalibur" di Boorman? Ho visto che si inizia con Uther, proprio come nella pellicola... Te lo chiedo perché anni fa vidi sul comodino della zia di un mio amico un romanzo fantasy con in copertina l'Artù di quel film, e mi chiedo se si trattasse di questo, o di altro. Grazie.
[/quote]


In attesa della risposta di Grianne mi permetto umilmente di fornire qualche indicazione.
Il film Excalibur di Boorman (capolavoro ) è tratto da "La Morte D'Arthur" di Sir Thomas Malory (che in Italia è stata pubblicata da Mondadori col titolo "Storia di Re Artù e dei suoi Cavalieri"), opera scritta alla fine del 15° secolo e che a sua volta raccoglie ed organizza le precedenti versioni del ciclo arturiano di origine sia francese (Chretien de Troyel) che inglese.
Il ciclo di Excalibur di Cornwell tenta invece di contestualizzare "storicamente" (sia pur includendo diversi elementi fantastici come già detto da Grianne) le leggende arturiane ambientandole tra i regni romano britannici sorti nell'odierna Inghilterra e nella Bretagna francese tra il quinto ed il sesto secolo d.c., attraverso la narrazione in prima persona di Derfel, uno dei cosiddetti compagni o cavalieri di Artù.
[/quote]


Ho poco da aggiungere a quanto detto da fedmahn riguardo al film di Boorman e al relativo libro di Sir Malory (che sinceramente non ho letto).
Di conseguenza non so dirti quanto la storia sia uguale o differente.

L'unico concetto che invece posso ribadire con certezza è che Il Romanzo di Excalibur è un bel ciclo, crudo e realistico, ma anche pieno di quell'ideale glorioso che giustamente circonda la figura di Artù. Mi sento di consigliarlo.

Poi ovviamente se c'è qualcuno che ha letto sia la versione di Cornwell che quella di Malory è benvenuto a dare la sua opinione in merito.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 22 Settembre 2013, 18:56:36

[quote author=Fantobelix qlnk=board=36&threadid=7147&start=30#79240 date=1379754825]

Ciao Grianne, avevo già preparato un post per complimentarmi qualche giorno fa, ma il pc mi di è addormentato alle 2 di notte prima di me, perdendo quanto scritto prima dell'invio.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_angry.gif[/IMG]

[/quote]

Sorvoliamo sui pc che fanno le bizze, io sto scrivendo dal mio vecchio portatile scassato che non accendevo da mesi perché ieri il fisso mi ha misteriosamente abbandonato...


[quote author=Fantobelix qlnk=board=36&threadid=7147&start=30#79240 date=1379754825]
Ci riprovo allora mattina inoltrata, riconoscendo qui una fra le poche letture fantasy percorse anni fa. Non sono sicuro di aver letto tutto il ciclo, ma almeno le nebbie di Avalon sì: erano gli anni (spensierati) del liceo con tanto tempo libero e tra una Fondazione e l'altra, un Simak e un Bradbury, ci finì anche qualche libro Fantasy (mio zio rastrellava le Edizioni Nord e mi passava molti cosmo e altro, credo fosse tra quelli).

Ammetto, non ricordo granchè se non l'ambientazione ed il coinvolgimento generale, ma almeno allora non mi dispiaceva quel tuffo nel magico-fantastico-tempo senza tempo: in termini di avventura e di evasione funzionava spesso di gran lunga meglio della fs, in cui la ricerca del realismo possibile in un universo futuro o alternativo mi teneva comunque incollato almeno a logica, razionalità e curiosità scientifica.

Col fantasy invece il viaggio partiva per arrivare e spaziare ovunque, al di là di ogni logica e regola, se non, permettimi, un minimo di coerenza interna da cui non riesco in generale a prescindere: ma quelle letture mi facevano davvero staccare la spina da tutto e quella era la loro forza.

Poi la fs ha ripreso il suo spazio riempiendolo quasi tutto, forse per "coerenza interna" con gli studi al "razional" Politecnico di Milano o per più solida passione, ma il breve attraversamento del genere ha lasciato un buon ricordo.

Mi fa quindi molto piacere questa tua iniziativa, molto ben curata, che seguirò con interesse alla ricerca di qualche lettura di qualità, particolarmente stimolante e di ambientazione magari un pò originale per il genere.

Brava, continua pure, sono sicuro che questi percorsi porteranno stimoli e partecipazione, come si nota dall'animazione che hanno generato sul forum e dai numerosi post di questi ultimi giorni!!

[/quote]

Intanto grazie anche a te per l'incoraggiamento e il sostegno, non sapete quanto mi facciano piacere la vostra partecipazione e il vostro interesse.

Per quanto riguarda l'edizione, sì, Le Nebbie di Avalon potrebbe essere Nord, ne è uscita una copia in collana Narrativa (con una copertina a mio avviso affascinante).

Riguardo al discorso di coerenza interna è come dici tu, anzi, di più. A mio parere il fantasy è un genere in cui la coerenza interna dell'ambientazione è un elemento non semplicemente importante, ma [I]fondamentale e imprescindibile[/I].
Proprio a causa dell'infinta serie di elementi fantastici che si possono inserire in un testo fantasy, l'autore è obbligato a renderli plausibili all'occhio di chi legge. Certamente può inventarsi di tutto e di più e inserirlo nella sua storia, ma il [I]perché[/I] tali elementi esistono nel tale mondo è un punto focale dell'opera. Inserendo certi elementi più o meno magici, sicuramente immaginari, l'autore deve sviluppare loro intorno una società, un modo di pensare, che siano coerenti con tali "invenzioni", altrimenti tutto collassa su sé stesso e praticamente è da buttare.
Sono convinta che nel fantasy la coerenza interna se non è proprio l'elemento più importante di tutti, ci va davvero vicino.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 23 Settembre 2013, 20:09:51

Voglio chiudere la mia parentesi arturiana con un ultimo ciclo su questo argomento.

L'autore è Jack Whyte, e il titolo della saga, decisamente esplicativo, è [COLOR=#7030A0][B][SIZE=3]Le Cronache di Camelot[/SIZE][/B][/COLOR].

Anche questo, come quello di Cornwell e al contrario di quello della Bradley è un ciclo "low magic".


[B][SIZE=2]Le Cronache di Camelot[/SIZE][/B]
- La Pietra del Cielo
- La Spada che Canta
- La Stirpe dell'Aquila
- Il Sogno di Merlino
- Il Forte sul Fiume
- Il Segno di Excalibur
- Le Porte di Camelot
- La Donna di Avalon

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000061/61708.jpg?ft=1252589634[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000061/61680.jpg?ft=1252589618[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000061/61713.jpg?ft=1252589624[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000061/61791.jpg?ft=1252589624[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000061/61792.jpg?ft=1252589606[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000061/61714.jpg?ft=1252589628[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000061/61710.jpg?ft=1252589628[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000061/61688.jpg?ft=1252589626[/IMG]


Questo ciclo inizia prima della nascita di Artù, e tratta per grossa parte della sua giovinezza e della sua formazione, da parte di Merlino, per diventare Alto Re di Britannia.
L'ultimo volume è una specie di Prequel, perché torna a narrare le vicende dei genitori di Artù, e si conclude appunto con la sua nascita.

Ammetto che dei tre presentati questo ciclo è ancora più sbiadito del precedente come ricordi e, probabilmente a ragione, il meno famoso.
Tra i tre qui presentati questo è a mio avviso il ciclo di inferiore qualità, anche se non penso sia da buttare. Lo ricordo come una lettura piacevole e distensiva, che potrei consigliare a coloro i quali sono interessati a questo tipo di periodo e ambientazione.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 24 Settembre 2013, 10:28:15

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=30#79235 date=1379701443]
Stasera il nostro percorso si fa un pochino più accidentato rispetto a quanto attraversato precedentemente.

L'autrice di cui voglio parlare è [U]Marion Zimmer Bradley[/U], e in particolare del suo [B][SIZE=3][COLOR=#7030A0]Ciclo di Avalon[/COLOR][/SIZE][/B].

Dico accidentato perché la Bradley è, a mio avviso, un'autrice difficile da seguire, in primo luogo per quanto concerne l'aspetto cronologico delle sue opere.
In secondo luogo per quanto concerne l'aspetto "chi ha scritto cosa". Discorso che vale anche per Darkover, le opere delle Bradley si compongono di romanzi, racconti lunghi, brevi, e non sempre scritti da lei. A volte da lei, a volte da lei con altri, a volte lei è solo curatore di opere che poi se uno guarda le copertine con poca attenzione, sembrano venirle attribuite in quanto autrice, quando così non è.

Io ho letto quella che considero una versione "succinta" del ciclo in oggetto, composta dai seguenti volumi:


[B][SIZE=2]Il Ciclo di Avalon[/SIZE][/B]
- Le Nebbie di Avalon
- Le Querce di Albion
- La Signora di Avalon
- La Sacerdotessa di Avalon

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/sck_extras/ex_13581_64378108a9.jpg[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/sck_extras/ex_13638_3d1ddbb3c5.jpg[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/sck_extras/ex_13674_dcc9c3fa65.jpg[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000013/13727.jpg?ft=1252588262[/IMG]


[/quote]
In merito al Ciclo di Avalon ho letto i prime tre volumi.
Ho trovato molto bello Le Nebbie di Avalon, anzi confesso di averlo riletto diverse volte. Una versione delle leggende arturiane molto particolare, dove la reale protagonista è Morgana, sacerdotessa del culto della Dea Madre che ha sede nella leggendaria Avalon, isola perennemente avvolta da nebbie impenetrabili e raggiungibile solo dagli iniziati del culto. Da Avalon, Morgana tesse le fila della resistenza al cristianesimo che sempre più si afferma in Britannia a danno dei culti ancestrali, fino a quando la sua ultima speranza rimane il giovane Artù. Libro molto evocativo ed affascinante che per me rimane un punto di riferimento in ambito fantasy.
Gli altri due libri del ciclo che ho letto, ossia le Querce di Albion e La Signora di Avalon sono due prequel che ripercorrono la storia della Britannia dall'arrivo dei Romani fino al momento in cui le ultime legioni abbandonano per sempre l'isola, il canovaccio è sempre identico quindi la storia è narrata dal punto di vista delle sacerdotesse di Avalon antenate di Morgana. Onestamente ho trovato questi due libri alquanto noiosetti (eufemismo) e da allora ho cessato di leggere questa saga.
Onestamente non ho mai letto nulla del ciclo di Jack White, anche in virtù del fatto che le recensioni che mi sono arrivate non sono mai state particolarmente positive, però de gustibus....


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 24 Settembre 2013, 22:26:15

Stesera voglio dedicarmi a una Saga che per me è stata una sorta di svolta, un po' come lo era stata Shannara tempo prima.

Potrebbe essere interessante ragionare sul perché entrambe non siano affatto eccezionali, ma nonostante questo siano quelle che mi hanno introdotto nel mondo fantasy.

Se con Shannara ho iniziato a leggere fantasy, con [U]Terry Goodkind[/U] e la sua [COLOR=#7030A0][SIZE=3][B]Spada della Verità[/B][/SIZE][/COLOR] ho iniziato a leggere fantasy [I]sistematicamente[/I].

La Saga inizia da un volumetto, che ad oggi è considerato più un prequel che una vera e propria parte del Ciclo principale.


- Debito di Ossa

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000059/59098.jpg?ft=1252588744[/IMG]


Ho letto questo breve romanzo più di recente rispetto al resto dei volumi, e onestamente non è niente di speciale. Esso narra di alcuni fatti precedenti cronologicamente il filone principale, ma non gli aggiunge o toglie niente...è una piccola avventura che vede come protagonista il mago Zed, a mio avviso niente più di questo.
Al limite può essere qualcosa di meno, perché da un volume così breve probabilmente ci si aspetterebbe un po' più di brio.

Ma veniamo al Ciclo vero e proprio.

Le pubblicazioni sono state varie, la prima volta i libri originali sono stati spezzettati (o meglio questo è accaduto ai primi 4), mentre nella successiva versione italiana sono poi stati riaccorpati, e presentati con i poco edificanti titoli di "La Spada della Verità vol. 1, 2, 3 e 4".
Del resto la Fanucci è sempre stata una casa editrice abbastanza fantasiosa con le pubblicazioni.
Il numero di volumi che vado a inserire qui sotto coincide con quello delle edizioni originali.


[B][SIZE=2]La Spada della Verità[/SIZE][/B]
- La Spada della Verità. Primo Volume (contiene "[I]L'Assedio delle Tenebre[/I]" e "[I]La Profezia del Mago[/I]")
- La Spada della Verità. Secondo Volume (contiene "[I]Il Guardiano delle Tenebre[/I]" e "[I]La Pietra delle Lacrime[/I]")
- La Spada delle Verità. Terzo Volume (contiene "[I]La Stirpe dei Fedeli[/I]" e "[I]L'Ordine Imperiale[/I]")
- La Spada della Verità. Quarto Volume (contiene "[I]La Profezia della Luna Rossa[/I]" e "[I]Il Tempio dei Venti[/I]")
- L'Anima del Fuoco
- La Fratellanza dell'Ordine
- I Pilastri della Creazione
- L'Impero degli Indifesi
- La Catena di Fuoco
- Fantasma
- Scontro Finale

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000050/50939.jpg?ft=1252589498[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000050/50940.jpg?ft=1252589496[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000050/50941.jpg?ft=1252589502[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000050/50942.jpg?ft=1252589496[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000059/59099.jpg?ft=1252588736[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000071/71947.jpg?ft=1252590184[/IMG]
[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000071/71948.jpg?ft=1252590184[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000071/71949.jpg?ft=1252590184[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000071/71950.jpg?ft=1252590184[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000057/57337.jpg?ft=1252589226[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000066/66070.jpg?ft=1252590182[/IMG]


Scusate il mix di edizioni, ma queste sono quelle in mio possesso.
Per fare ordine su questo comunque, i volumi sono stati pubblicati in prima edizione nella collana Fanucci "Il Libro d'Oro della Fantascienza", e questa è l'edizione con i primi quattro divisi a metà, per poi essere riproposti nella collana "Tascabili Immaginario Extra" con i titoli Volume Primo, Secondo, ecc con le copertine che vedete incollate qui, ma solo fino al penultimo. Poi sono stati ristampati sempre in TIF extra dal primo all'ultimo con le [I]raccapriccianti[/I] copertine raffiguranti i personaggi della serie televisiva, anch'essa alquanto raccapricciante.

Terry Goodkind dimostra con questa saga di essere un artista del rattoppo e dello stillicidio (con il sequel di cui parlerò in seguito raggiunge l'apice in queste tematiche).

Il primo volume, in originale Wizard's First Rule, è probabilmente il migliore dell'intero ciclo, e nasce, almeno a mio parere, come un libro autoconclusivo. Verò è che la vicenda termina con uno largo spiraglio di prosecuzione, ma [I]ha[/I] una fine.
Si tratta di un'avventura carina e facile da seguire, che ricalca discretamente lo stereotipo del fantasy classico. Il ragazzo-boscaiolo sprovveduto con un grande destino da compiere, il mago aiutante, la bella e temeraria da conquistare, il regno da salvare, la spada magica, la strega, il drago. Nonostante queste premesse un po' scoraggianti, le pagine scorrono e la storia è piacevole. Ci si affeziona ai personaggi e alle loro traversie, fino al lieto finale. Una nota di merito va all'ordine delle Mord-Sith, speciali guardie del corpo del "cattivo", abili specialmente nella tortura nelle sue più svariate forme, che hanno il protagonista come loro ospite per un po'. Il libro in questa parte raggiunge picchi di violenza che ho visto spesso criticare, ma che io ho apprezzato molto più della bucolica e stereotipara atmosfera iniziale.

Fin qui tutto bene, se non fosse che Goodkind decide di continuare a scrivere.
Inizia con il secondo libro un'avventura più lunga, che prosegue tra un libro e il successivo, e l'idea iniziale non è neanche troppo male, se non fosse che più si va avanti più si ha l'impressione di mangiare una minestra riscaldata, salvo qualche sprazzo di brillantezza.
Da un certo punto di vista la trama diventa sempre più una metafora usata dall'autore per cricare sistemi politici e religioni che usano l'ignoranza come strumento di consenso, ma definirla così forse significherebbe dare all'opera troppo "peso".
Non mi fa troppo piacere distruggere così brutalmente questi volumi, ma soprattutto per quanto riguarda gli ultimi c'è ben poco da salvare.
Il brodo viene allungato da innumerevoli occasioni in cui Richard (il protagonista) salva Kahlan (la sua bella) e viceversa, in un susseguirsi di situazioni melense e stucchevoli.

Come accennato prima esistono ne "La Spada della Verità" anche momenti gradevoli e personaggi degni di essere conosciuti, ma in tutta onestà la valutazione complessiva è negativa.

Quanto appena scritto è la mia valutazione [I]attuale[/I] di questo ciclo, non quella risalente all'epoca della lettura, che era davvero poco distante dall'entusiasmo assoluto. Vale dunque in parte un discorso analogo a quello fatto per Shannara: non consiglierei quest'opera a nessuno dei lettori di questo forum. La parte diversa è che la certezza che avevo nel trovare un "pubblico" adeguato a Shannara, qui non mi accompagna.
La Spada della Verità presenta un'accozzaglia di caratteristiche differenti e contrastanti che rendono difficile lo scegliere a chi consigliarla. Essa è composta da un variegato e sconcertante mix di ingenuità e polemica sociale, di idealismo stereotipato e violenza. Lettori adatti a una sua caratteristica con buona probabilità sarebbero annoiati da un altra, o impressionati, o scandalizzati.

Un altro aspetto che vorrei trattare è la trita e ritrita questione di Goodkind che ha copiato Jordan.

Bene, è assolutamente vero.

Gli spunti presi da Jordan e dalla sua "Ruota del Tempo" sono innumerevoli, piccoli e grandi, discreti e sfacciati. Peccato che lo spessore e il valore delle due opere risiedano in due universi estremamente distanti. Perlomeno io ho avuto la fortuna di leggere [I]prima[/I] Goodkind e [I]poi[/I] Jordan, dunque il primo è stato un po' risparmiato. Leggere le opere in ordine contrario penso causerebbe a "La Spada della Verità" dei seri problemi.

Aggiungo un piccola postilla alla mia lunga disquisizione odierna: mi spiace "distruggere" così questi volumi, perché per un periodo li ho amati molto, ed è anche grazie ad essi che oggi leggo così tanto. E considero la lettura una benedizione sotto moltissimi aspetti che non vi sto neanche ad elencare, se siete qui probabilmente li conoscete meglio di me.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Vecchio47 il 24 Settembre 2013, 22:49:58

Sempre più Brava Grianne, [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG] sopratutto per aver letto dei cicli così corposi [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_shock.gif[/IMG]
Pur essendo amante della fantasy, non mi sono mai impegnato a leggerli.
Continua così!
vecchio47[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Generiche/pinocchio.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Nova68 il 25 Settembre 2013, 09:59:23

[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/77.gif[/IMG] Che dire, [B][COLOR=#ff0000]complimentoni![/COLOR][/B]!!! [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/77.gif[/IMG]

Sia per la mole dei titoli letti (che se dovessi affrontarla io, ci metterei sicuramente 1 secolo o più) sia per l'analisi critica di quanto letto. Devo dire che sono contento di questa iniziativa, in quanto ci sono dei momenti in cui ho letto esclusivamente Sci Fi altri, che è coincisa con l'uscita degli Urania Fantasy, in cui ho inizto a leggere prevalentemente Fantasy ed ora che cerco di mixare tutto.
Questo post mi sarà sicuramente d'aiuto per scoprire nuove pubblicazioni e quindi nuovi orizzonti. Per quanto mi riguarda, rappresenti il "Cristoforo Colombo" per il campo della Fantasy, nuove frontiere [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/41.gif[/IMG] nuove possibilità di lettura. La possibilità di conoscere, ciò che non si conosce od ignora. Quindi utilissima. Thz !!!


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: and il 25 Settembre 2013, 11:40:11

Scusa Grianne ma stai tenendo il meglio per ultimo?
Te lo chiedo perchè, facendo un riassunto dei cicli che hai presentato:

Terry Brooks -Saga di Shannara: [B]per tredicenni[/B]
Terry Brooks - Ciclo di Landover: [B]per undicenni[/B]
Bernard Cornwell - Romanzo di Excalibur: [B]la migliore storia di Re Artù[/B]
Marion Zimmer Bradley - Ciclo di Avalon:[B] femminismo, mondo celtico[/B]
Jack Whyte - Cronache di Camelot: [B]il peggiore fra le storie su Artù[/B]
Terry Goodkind - Spada della Verità: [B]valutazione complessiva negativa[/B]
[B]
[/B]
non mi pare che per ora ci siano opere/saghe decisamente belle, o sbaglio?

Continuo a seguirti e attendo fiducioso!


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Nova68 il 25 Settembre 2013, 12:08:24

Beh, penso che siano considerazioni, in modo particolare, per le saghe lette tanto tempo fa, rieleborate a freddo, eleminando l'euforia ed il "senso of wonder" che poteva derivare dal momento e riconsiderato il tutto, filtrato attraverso le letture fatte in modo successivo.
Comunque, il fatto che Brooks sia consigliato ad un pubblico più "giovane" non significa, che sia totalmente negativo [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_wink.gif[/IMG]
Almeno, per quanto mi riguarda, ho letto i primi due tomi di Landover e li ho trovati piacevoli [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Generiche/21.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 25 Settembre 2013, 12:35:58

[quote author=And qlnk=board=36&threadid=7147&start=30#79307 date=1380102011]
Scusa Grianne ma stai tenendo il meglio per ultimo?
Te lo chiedo perchè, facendo un riassunto dei cicli che hai presentato:

Terry Brooks -Saga di Shannara: [B]per tredicenni[/B]
Terry Brooks - Ciclo di Landover: [B]per undicenni[/B]
Bernard Cornwell - Romanzo di Excalibur: [B]la migliore storia di Re Artù[/B]
Marion Zimmer Bradley - Ciclo di Avalon:[B] femminismo, mondo celtico[/B]
Jack Whyte - Cronache di Camelot: [B]il peggiore fra le storie su Artù[/B]
Terry Goodkind - Spada della Verità: [B]valutazione complessiva negativa[/B]
[B]
[/B]
non mi pare che per ora ci siano opere/saghe decisamente belle, o sbaglio?

Continuo a seguirti e attendo fiducioso!
[/quote]


Mia opinione personale:
Saga di Shannara: adatte ad un pubblico giovane e poco o nulla smaliziato le prime due trilogie, ma comunque leggibili in assoluto (Trilogia spada, canzone e pietre magiche e trilogia eredi) il resto [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Triste/8.gif[/IMG];
Ciclo di Landover: non ho letto nulla ma nel dubbio mi asterrei;
Romanzo di Excalibur: caposaldo imperdibile adatto ad ogni libreria[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/77.gif[/IMG]
Ciclo di Avalon: ritengo il primo tomo Le Nebbie di Avalon assolutamente imprescindibile (si può leggere indipendentemente dagli altri)[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/77.gif[/IMG] gli altri si possono evitare.
Cronache di Camelot e Spada della verità, anche qui è questione di gusti, però è materiale che va maneggiato con molta cura.....

Quindi non tutto è da evitare, sono comunque sicuro che il meglio Grianne lo debba ancora sciorinare e c'è davvero tanto di cui parlare in ambito fantasy.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 25 Settembre 2013, 13:23:46

[quote author=And qlnk=board=36&threadid=7147&start=30#79307 date=1380102011]
Scusa Grianne ma stai tenendo il meglio per ultimo?

non mi pare che per ora ci siano opere/saghe decisamente belle, o sbaglio?

Continuo a seguirti e attendo fiducioso!
[/quote]



Ah be' con questo topic non volevo limitarmi soltanto alle opere belle, ma volevo fare un percorso un po' più completo.

Ho scelto come ordine di presentazione più o meno quello cronologico delle mie letture, e per quanto riguarda queste prime è esattamente come dice nova68:

[quote author=Nova68 qlnk=board=36&threadid=7147&start=30#79308 date=1380103704]
Beh, penso che siano considerazioni, in modo particolare, per le saghe lette tanto tempo fa, rieleborate a freddo, eleminando l'euforia ed il "senso of wonder" che poteva derivare dal momento e riconsiderato il tutto, filtrato attraverso le letture fatte in modo successivo.
[/quote]

Al tempo le apprezzai, poi appunto una lettura dedicata a un pubblico giovane non necessariamente è da scartare, anzi.

Comunque ai tempi di queste letture avrò avuto un 16 anni circa, e risultarono adatte per quell'età.
Poi ai tempi compravo quello che trovavo completamente a caso, cosa che manco a dirlo non faccio più.

Il livello medio delle cose che leggo adesso è migliore (anche se non sono stata esonerata dal leggere schifezze terribili anche ultimamente), e le mie saghe preferite devono ancora arrivare.

Comunque ribadisco che questo è il mio percorso di lettura del genere fantasy, non un manifesto pubblicitario dedicatogli, quindi è chiaro che ci saranno anche giudizi negativi...e non saranno neanche pochi. [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/twisted.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: and il 25 Settembre 2013, 14:12:22

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=45#79313 date=1380108226]

Ah be' con questo topic non volevo limitarmi soltanto alle opere belle, ma volevo fare un percorso un po' più completo.

Ho scelto come ordine di presentazione più o meno quello cronologico delle mie letture, e per quanto riguarda queste prime è esattamente come dice nova68:

[/quote]


[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Felice/21.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 26 Settembre 2013, 20:29:32

Proseguo il cammino, presentando oggi una trilogia non esageratamente nota, e devo ammettere, abbastanza particolare.

L'autrice protagonista di questo post è [U]Cecilia Darth-Thornton[/U], e voglio parlarvi della [B][SIZE=3][COLOR=#7030A0]Trilogia di Bitterbynde[/COLOR][/SIZE][/B].

Quest'opera esce in Italia per la prima volta in Narrativa Nord, per poi essere riproposta dalla TeaDue in edizione economica.


[B][SIZE=2]Trilogia di Bitterbynde[/SIZE][/B]
- La Ragazza della Torre
- La Dama delle Isole
- La Signora di Erith

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000071/71787.jpg?ft=1252590184[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000071/71796.jpg?ft=1252590184[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000077/77467.jpg?ft=1260291734[/IMG]


La storia inizia in maniera particolare, per tutto il primo libro non conosciamo neanche il nome della protagonista, nonostante le vicende siano fortemente incentrate su di lei. Priva di ricordi, priva anche di un volto, in quanto quello che ha è estremamente deforme, arranca alla ricerca di...qualcosa.
Inizialmente tutto si svolge all'interno di una torre, in compagnia di servi e sguattere, alla spasmodica ricerca di questi ricordi perduti. Passando attraverso varie vicessitudini Imhrien ritrova il suo volto, e vive un periodo come Rohain, la Dama delle Isole Sorrows, e dopo un po' ritrova anche i suoi ricordi, riuscendo a spezzare l'incantesimo che la teneva prigioniera.

Ci sono opinioni estremamente contrastanti su quest'autrice e sulla sua trilogia. A me onestamente non è piaciuta, perché la prima parte l'ho trovata un po' noiosa, e nel finale l'ambientazione diventa [I]troppo[/I] fiabesca.

Con il tempo ho imparato a capire che apprezzo molto di più ambientazioni nettamente più "terrene", in stile Martin o Gemmell, o più epiche, come Jordan o Sanderson, ma quando comprai questi libri non ero così consapevole dei miei gusti. Questa trilogia non rientra nelle mie corde, nonostante riconosco che possa avere un suo valore in termini di originalità.
Penso in ogni caso che una maggior esperienza avrebbe giovato a quest'autrice, perché l'andamento della trama è troppo altalentante. Parti piacevoli si alternano a parti oltremodo piatte e noiose...troppo noiose.
Soprattutto l'ultimo libro, dove tutto diventa [I]davvero[/I] fiaba e si discosta abbastanza dallo stile precedente, mi ha creato problemi.

Una cosa però voglio ribadirla: è una storia originale. Peccato per la piega che poi prende, l'idea c'era.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Nova68 il 27 Settembre 2013, 12:22:51

Ciao, sto notando che ci sono molte saghe/serie, che presentano nell'inteccio e nello svolgimento, molteplici elementi a carattere "amoroso". Diciamo una Fantasy Romance. E' un trend isolato oppure si è sviluppato molto questo filone nella fantasy ? Io ricordo, però sono ricordi di tempo fa, di aver letto spesso e volentieri Sword and Sorcery. Certo, ormai catalogare i generi è pressochè impossibile viste le molteplici commistioni di generi. Però ero curioso visto che le mie conoscenze nel Fantasy sono ferme a Conan, Elric o poco più


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 27 Settembre 2013, 17:52:41

[quote author=Nova68 qlnk=board=36&threadid=7147&start=45#79346 date=1380277371]
Ciao, sto notando che ci sono molte saghe/serie, che presentano nell'inteccio e nello svolgimento, molteplici elementi a carattere "amoroso". Diciamo una Fantasy Romance. E' un trend isolato oppure si è sviluppato molto questo filone nella fantasy ? Io ricordo, però sono ricordi di tempo fa, di aver letto spesso e volentieri Sword and Sorcery. Certo, ormai catalogare i generi è pressochè impossibile viste le molteplici commistioni di generi. Però ero curioso visto che le mie conoscenze nel Fantasy sono ferme a Conan, Elric o poco più
[/quote]
Beh, indubbiamente dai tempi di Conan ed Elric, gli autori di fantasy hanno compiuto molti passi avanti nell'affinare le dinamiche tra i sessi all'interno delle loro opere affidando alle donne ruoli non più da preda o comunque da figura secondaria meglio se priva di lingua.
Le saghe più recenti vedono diverse figure femminili con ruoli da protagonista basti citare per esempio i personaggi di Catelyn Stark e Daenerys Targaryen de La Canzone del Ghiaccio e del Fuoco di George R.R. Martin, mentre Morgana protagonista di "Le Nebbie di Avalon", citato da Grianne in un post precedente, si affida al fattore "amoroso" ma non certo per fini romantici ma bensì di controllo politico.
Comunque, parlare di tendenza romance nel fantasy mi sembra un po' una "forzatura", piuttosto trovo che ci siano delle saghe pensate per piacere maggiormente ad un pubblico femminile come per esempio la saga di Outlander di Diana Gabaldon oppure la saga di Kushiel di Jacquelin Carey, ove prevalgono tematiche romantiche rispetto a quelle avventurose prevalenti nel resto del panorama. Anzi, a mio giudizio, la tendenza va verso un maggiore realismo nei contenuti (tutti i contenuti) come si evince dalle opere di Martin, Erickson o Abercrombie o anche Lynch di cui vedo hai qualcosa in lettura.
Certo, vi è sempre la possibilità che in realtà la tendenza fantasy romance si stia affermando e io non mi sia accorto ancora di nulla.[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/4.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 27 Settembre 2013, 19:12:40

[quote author=Fedmahn Kassad69 qlnk=board=36&threadid=7147&start=45#79351 date=1380297161]
[quote author=Nova68 qlnk=board=36&threadid=7147&start=45#79346 date=1380277371]
Ciao, sto notando che ci sono molte saghe/serie, che presentano nell'inteccio e nello svolgimento, molteplici elementi a carattere "amoroso". Diciamo una Fantasy Romance. E' un trend isolato oppure si è sviluppato molto questo filone nella fantasy ? Io ricordo, però sono ricordi di tempo fa, di aver letto spesso e volentieri Sword and Sorcery. Certo, ormai catalogare i generi è pressochè impossibile viste le molteplici commistioni di generi. Però ero curioso visto che le mie conoscenze nel Fantasy sono ferme a Conan, Elric o poco più
[/quote]
Beh, indubbiamente dai tempi di Conan ed Elric, gli autori di fantasy hanno compiuto molti passi avanti nell'affinare le dinamiche tra i sessi all'interno delle loro opere affidando alle donne ruoli non più da preda o comunque da figura secondaria meglio se priva di lingua.
Le saghe più recenti vedono diverse figure femminili con ruoli da protagonista basti citare per esempio i personaggi di Catelyn Stark e Daenerys Targaryen de La Canzone del Ghiaccio e del Fuoco di George R.R. Martin, mentre Morgana protagonista di "Le Nebbie di Avalon", citato da Grianne in un post precedente, si affida al fattore "amoroso" ma non certo per fini romantici ma bensì di controllo politico.
Comunque, parlare di tendenza romance nel fantasy mi sembra un po' una "forzatura", piuttosto trovo che ci siano delle saghe pensate per piacere maggiormente ad un pubblico femminile come per esempio la saga di Outlander di Diana Gabaldon oppure la saga di Kushiel di Jacquelin Carey, ove prevalgono tematiche romantiche rispetto a quelle avventurose prevalenti nel resto del panorama. Anzi, a mio giudizio, la tendenza va verso un maggiore realismo nei contenuti (tutti i contenuti) come si evince dalle opere di Martin, Erickson o Abercrombie o anche Lynch di cui vedo hai qualcosa in lettura.
Certo, vi è sempre la possibilità che in realtà la tendenza fantasy romance si stia affermando e io non mi sia accorto ancora di nulla.[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/4.gif[/IMG]
[/quote]


La domanda può essere interessante. Da un lato concordo con fedmahn nel dire che parlare di "fantasy romance" è decisamente eccessivo. Però è anche vero che il fantasy si è modificato molto negli ultimi anni, soprattutto se lo si paragona allo sword&sourcery; canonico. E a mio avviso si tratta di modificazioni migliorative.
Io non amo lo sword&sourcery; stile margaret weis e tracy hickman, o terry brooks se vuoi, proprio a causa della loro "sterilità". Questo sottofilone del fantasy dà una forte importanza all'ambientazione (che però il più delle volte non ha nulla di eccezionale) e lascia ai margini i personaggi.
La forte tendenza al realismo che si va invece affermando ultimamente ha come diretta conseguenza uno stile certamente più crudo, ma anche molto più introspettivo, molto più centrato sui personaggi. I protagonisti di oggi tendono ad essere uomini normali piuttosto che effimeri ed improbabili (e stereotipati) eroi. Le loro emozioni, sofferenze, meschinità, dolori, vengono mostrate con decisione. Ne consegue che spesso c'è un "amore". Ma non è l'amore del "romance". Si tratta di sentimenti molto reali e che davvero poco hanno a che fare con la favola. Si tratta di amicizia, affetto fraterno, passione, ossessione. Cioè tutti gli innumerevoli tipi di amore reale che penso ognuno di noi ha provato in vita sua.

Poi c'è anche altro, tipo il filone sui vampiri & affini che va tanto di moda è perlopiù "romance", quando non si tratta di romanzi erotici. Di questo tipo ho letto una sola saga e magari ne parlerò.

E a volte ci sono anche le favole vere e proprie. L'ultima trilogia di cui ho parlato, Bitterbynde, è di questo tipo. Quasi più Cenerentola che romance.

Per quanto riguarda la Bradley invece è come dice fedmahn; le sue donne sono estremamente forti, e il principe azzurro sicuro non fa per loro. Lo stile di quest'autrice è del tutto femminile, ma tra tanti aggettivi che si possono scegliere per i suoi romanzi, certo "romance" non compare.

Infine ci sono opere estremamente particolari, anche se effettivamente femminili, come la Saga di Kushiel nominata qui sopra. Avrò modo di scrivere di essa.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 27 Settembre 2013, 19:55:25

Sinceramente faccio fatica a considerare letteratura il filone vampiresco adesso tanto di moda e comunque a mio giudizio non si tratta di fantasy, al limite potrei considerarlo un sotto filone (molto molto sotto) del genere horror.

Onestamente, aldilà dei primi romanzi di Anne Rice non vedo cosa si possa salvare del genere in questione, posso solo auspicare che la moda passi, il genere cada nell'oblio dal quale non sarebbe mai dovuto sorgere e gli scaffali delle librerie vengano restituiti alla loro precipua funzione, ossia esporre dei [U]libri.[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/65.gif[/IMG][/U]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 27 Settembre 2013, 20:24:42

Il post di stasera sarà impegnativo.

Il Ciclo di cui voglio parlarvi è composto da più parti, e ho deciso di affrontarle separatamente, diversamente ad esempio da quanto fatto con Shannara.

L'autrice è [U]Robin Hobb[/U], e si inizia con [SIZE=3][B][COLOR=#7030A0]La Trilogia dei Lungavista[/COLOR][/B][/SIZE].

Prima di parlare della trilogia in particolare voglio fare una breve presentazione della Saga nella sua interezza, e lo farò elencando i titoli in lingua originale in quanto qui in Italia alcuni racconti sono inediti e alcuni romanzi sono in attesa di uscita.


[B][I]The Farseer Trilogy[/I][/B] (La Trilogia dei Lungavista)
- [I]Assassin's Apprentice, 1995[/I] - (L'Apprendista Assassino)
- [I]Royal Assassin, 1996[/I] - (L'Assassino di Corte)
- [I]Assassin's Quest, 1997[/I] - (Il Viaggio dell'Assassino)

[B][I]The Liveship Traders Trilogy[/I][/B] (Ciclo dei Mercanti di Borgomago)
- [I]Ship of Magic, 1998[/I] - (La Nave della Magia + La Nave in Fuga)
- [I]Mad Ship, 1999[/I] - (La Nave dei Pirati + La Nave della Pazzia)
- [I]Ship of Destiny, 2000[/I] - (La Nave del Destino)

[B][I]The Tawny Man Trilogy[/I][/B] (La Trilogia dell'Uomo Ambrato)
- [I]Fool's Errand, 2002[/I] - (Il Risveglio dell'Assassino)
- [I]Golden Fool, 2003[/I] - (La Furia dell'Assassino)
- [I]Fool's Fate, 2003[/I] - (Il Destino dell'Assassino)

[B][I]The Rain Wild Chronicles[/I][/B] (Cronache delle Giungle della Pioggia)
- [I]Dragon Keeper, 2009[/I] - (Il Custode del Drago)
- [I]Dragon Haven, 2010[/I] - (Il Rifugio del Drago)
- [I]City of Dragons, 2012[/I] - (La Città dei Draghi)
- [I]Blood of Dragons, 2013[/I] - (ancora inedito in Italia)

Ci sono poi alcuni racconti, tutti inediti in Italia, ambientati nello stesso mondo di questa Saga, anche se non direttamente collegati ad essa:
- [I]The Inheritance, 2000[/I]
- [I]Homecoming, 2003[/I]
- [I]Words Like Coins, 2009[/I]
- [I]Blue Boots, 2010[/I]
- [I]Cat's Meat, 2011[/I]
- [I]The Willful Princess and the Piebald Prince, 2013[/I]


La prima trilogia esce per Fanucci in Collezione Immaginario Fantasy nel 2003, per essere poi ristampata nella Tascabili Immaginario e successivamente nella Tascabili Immaginario Extra.


[SIZE=2][B]La Trilogia dei Lungavista[/B][/SIZE]
- L'Apprendita Assassino
- L'Assassino di Corte
- Il Viaggio dell'Assassino

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000071/71961.jpg?ft=1252590184[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000071/71962.jpg?ft=1252590184[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000071/71958.jpg?ft=1380565632[/IMG]


Questa trilogia è [I]bella[/I]. Davvero bella.

Scritta in prima persona, si tratta di un romanzo di formazione, che vede come protagonista FitzChevalier, figlio bastardo del Principe Chevalier, erede al trono della Rocca di Castelcervo. Per svariati motivi Fitz si vede assegnato alle cure di Burrich, lo stalliere, e di Umbra Stella d'Autunno, il cui ruolo è meno facile da definire.

Lo stile di Robin Hobb è curato e affascinante, e la Fanucci fa un ottimo lavoro affidando la traduzione a Paola Bruna Cartoceti, che sa rendere davvero giustizia a quest'opera.
La vera forza di quest'autrice, e di conseguenza di questa trilogia, sono i personaggi. Veri, vivi e vividi. Commoventi.
Forse il primo libro è il peggiore, perché si deve ancora entrare nella storia, perché ancora non ci si trova completamente conquistati da essa.
Non sono romanzi d'azione, qui si racconta l'adolescenza di Fitz e lo svilupparsi della sua vita all'interno di questo piccolo borgo sul mare che è Castelcervo, attraverso gli intrighi della sua corte.
Stalliere, Assassino, Uomo dello Spirito e Uomo dell'Arte, Fitz è una figura profonda e tormentata, ed è stato davvero un piacere leggere di lui e dei suoi compagni d'avventura. Veritas, Burrich, Umbra...e il Matto.

Robin Hobb scrive [I]bene[/I], le sue parole possiedono una musicalità tutta loro, vivono.

La conisglio, senza "se" e senza "ma".


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: MILES VORKOSIGAN il 27 Settembre 2013, 21:31:51

Stai facendo davvero un buon lavoro per gli appassionati del Fantasy. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 27 Settembre 2013, 22:07:20

[quote author=MILES VORKOSIGAN qlnk=board=36&threadid=7147&start=45#79357 date=1380310311]
Stai facendo davvero un buon lavoro per gli appassionati del Fantasy. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]
[/quote]

Grazie mille Miles, chissà che io non riesca a trovare qualcosa anche per te!! [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/biggrin.gif[/IMG]

PS: sai che ho comprato "I due vorkosigan"?


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 27 Settembre 2013, 22:08:57

[quote author=Fedmahn Kassad69 qlnk=board=36&threadid=7147&start=45#79354 date=1380304525]
Sinceramente faccio fatica a considerare letteratura il filone vampiresco adesso tanto di moda e comunque a mio giudizio non si tratta di fantasy, al limite potrei considerarlo un sotto filone (molto molto sotto) del genere horror.

Onestamente, aldilà dei primi romanzi di Anne Rice non vedo cosa si possa salvare del genere in questione, posso solo auspicare che la moda passi, il genere cada nell'oblio dal quale non sarebbe mai dovuto sorgere e gli scaffali delle librerie vengano restituiti alla loro precipua funzione, ossia esporre dei [U]libri.[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/65.gif[/IMG][/U]
[/quote]

Effetivamente anche io penso che facciano genere a sé. Non sono al tuo livello di disprezzo ma anche il mio è abbastanza elevato...soprattutto appunto quando vedo in libreria i miei amati scaffali colonizzati!


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 28 Settembre 2013, 11:20:34

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=45#79359 date=1380312537]
[quote author=Fedmahn Kassad69 qlnk=board=36&threadid=7147&start=45#79354 date=1380304525]
Sinceramente faccio fatica a considerare letteratura il filone vampiresco adesso tanto di moda e comunque a mio giudizio non si tratta di fantasy, al limite potrei considerarlo un sotto filone (molto molto sotto) del genere horror.

Onestamente, aldilà dei primi romanzi di Anne Rice non vedo cosa si possa salvare del genere in questione, posso solo auspicare che la moda passi, il genere cada nell'oblio dal quale non sarebbe mai dovuto sorgere e gli scaffali delle librerie vengano restituiti alla loro precipua funzione, ossia esporre dei [U]libri.[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/65.gif[/IMG][/U]
[/quote]

Effetivamente anche io penso che facciano genere a sé. Non sono al tuo livello di disprezzo ma anche il mio è abbastanza elevato...soprattutto appunto quando vedo in libreria i miei amati scaffali colonizzati!
[/quote]
Confesso di nutrire un certo grado di disprezzo verso il genere in questione, non dovrei ma è più forte di me, ma la cosa della quale non riesco a capacitarmi sono i meccanismi che scatenano le mode letterarie (quasi sempre peraltro indirizzate verso prodotti davvero infimi, basti pensare alle 50 Sfumature o ai lucchetti di Moccia, ecc), davvero non capisco i miei simili.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 28 Settembre 2013, 11:30:22

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=45#79356 date=1380306282]
Il post di stasera sarà impegnativo.

Il Ciclo di cui voglio parlarvi è composto da più parti, e ho deciso di affrontarle separatamente, diversamente ad esempio da quanto fatto con Shannara.

L'autrice è [U]Robin Hobb[/U], e si inizia con [SIZE=3][B][COLOR=#7030A0]La Trilogia dei Lungavista[/COLOR][/B][/SIZE].


[SIZE=2][B]La Trilogia dei Lungavista[/B][/SIZE]
- L'Apprendita Assassino
- L'Assassino di Corte
- Il Viaggio dell'Assassino

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000071/71961.jpg?ft=1252590184[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000071/71962.jpg?ft=1252590184[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000071/71958.jpg?ft=1252590184[/IMG]


Questa trilogia è [I]bella[/I]. Davvero bella.

Scritta in prima persona, si tratta di un romanzo di formazione, che vede come protagonista FitzChevalier, figlio bastardo del Principe Chevalier, erede al trono della Rocca di Castelcervo. Per svariati motivi Fitz si vede assegnato alle cure di Burrich, lo stalliere, e di Umbra Stella d'Autunno, il cui ruolo è meno facile da definire.

Lo stile di Robin Hobb è curato e affascinante, e la Fanucci fa un ottimo lavoro affidando la traduzione a Paola Bruna Cartoceti, che sa rendere davvero giustizia a quest'opera.
La vera forza di quest'autrice, e di conseguenza di questa trilogia, sono i personaggi. Veri, vivi e vividi. Commoventi.
Forse il primo libro è il peggiore, perché si deve ancora entrare nella storia, perché ancora non ci si trova completamente conquistati da essa.
Non sono romanzi d'azione, qui si racconta l'adolescenza di Fitz e lo svilupparsi della sua vita all'interno di questo piccolo borgo sul mare che è Castelcervo, attraverso gli intrighi della sua corte.
Stalliere, Assassino, Uomo dello Spirito e Uomo dell'Arte, Fitz è una figura profonda e tormentata, ed è stato davvero un piacere leggere di lui e dei suoi compagni d'avventura. Veritas, Burrich, Umbra...e il Matto.

Robin Hobb scrive [I]bene[/I], le sue parole possiedono una musicalità tutta loro, vivono.

La conisglio, senza "se" e senza "ma".
[/quote]
Mi associo acriticamente a quanto scritto da Grianne, questa trilogia è un capolavoro, la consiglio anch'io.
Una piccola curiosità, Robin Hobb è lo pseudonimo di Megan Lindholm, la tizia in questione aveva già provato a pubblicare fantasy col suo vero nome senza riscontri in termini di vendite, il successo le ha arriso quando ha adottato uno pseudonimo di genere maschile. Strana la vita vero?[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/65.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Gundam70 il 28 Settembre 2013, 16:42:43

ciao Grianne,

sto giusto ora leggendo le ultime pagine di Assassino di corte, secondo volume della saga dei Lungavista.
Confermo che questa saga e' qualcosa di notevole e di superiore alle numerosissime pubblicazioni che compaiono sotto il genere Fantasy.
Un mix di medioevo, politica, magia e militare cavalleresco ben riuscito. FitzChevalier e' un ottimo personaggio, tanto segnato da problemi esistenziali in quanto nato bastardo di una famiglia regnate, e in questo secondo volume, anche segnato da problemi fisici conseguenza della fine del primo volume.
Avevo iniziato la lettura anche della trilogia dei Mercanti di Borgomago, ma su consiglio di un amico, ho sospeso per riprendere a mano questa trilogia.
infatti giusto ora in questo 2ndo volume, sto scoprendo quanto le due saghe sono intrecciate tra di loro e quindi la lettura di una farebbe da spoiler dell'altra.

intanto brava per questa tua panoramica nel mondo Fantasy, dove sto vedendo anche tanti consigli per le mie prossime letture.

ciao.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Arne Saknussemm il 30 Settembre 2013, 09:48:57

Il "[B]VIGGIO[/B]" dell'assassino ???



[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/59.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 30 Settembre 2013, 19:30:38

[quote author=Arne Saknussemm qlnk=board=36&threadid=7147&start=45#79384 date=1380527337]
Il "[B]VIGGIO[/B]" dell'assassino ???



[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/59.gif[/IMG]
[/quote]

ahah non me n'ero accorta!!
Comunque ho controllato il mio libro e lì è scritto bene...più tardi se questo catorcio di portatile mi assiste sostituisco la copertina!


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 30 Settembre 2013, 20:02:12

Dalle stelle alle stalle.

Mai un detto fu più appropriato di questo.

Infatti passare da Robin Hobb all'autrice di cui ho deciso di parlare stasera è un po' come buttarsi in un burrone (il cui fondo è coperto di fango).

La signora in questione è [U]Licia Troisi[/U], con il suo [SIZE=3][COLOR=#7030A0][B]Ciclo del Mondo Emerso[/B][/COLOR][/SIZE].


[B][SIZE=2]Le Cronache del Mondo Emerso[/SIZE][/B]
- Nihal della Terra del Vento
- La Missione di Sennar
- Il Talismano del Potere

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000044/44269.jpg?ft=1252589602[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000045/45889.jpg?ft=1252589012[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000055/55615.jpg?ft=1252589352[/IMG]


[B][SIZE=2]Le Guerre del Mondo Emerso[/SIZE][/B]
- La Setta degli Assassini
- Le due Guerriere
- Un Nuovo Regno

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000072/72074.jpg?ft=1252590186[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000072/72075.jpg?ft=1252590186[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000072/72076.jpg?ft=1252590186[/IMG]


Sono stata indecisa se inserire o meno questi abomin...ehm libri nella mia passeggiata. Ma poi mi sono detta che era mio [I]dovere[/I] dirvelo: non comprateli, non leggeteli, non regalateli ai vostri nipotini e neanche al vostro gatto.

Per fortuna me li sono fatta prestare e non li ho comprati, cosa che di solito non faccio mai, ma si vede che devo aver avuto una premonizione.

Non sto a dilungarmi su presentazioni o commenti, semplicemente se qualcuno vuole farsi quattro risate consiglio le recensioni di Gamberetta a proposito dei volumi della Troisi, oltremodo divertenti ed esaustive.

Unica cosa su cui vorrei dire due parole...perché questa donna ha avuto tutto questo successo? Davvero non me lo spiego, so solo che lei è l'emblema della pressappochezza e della terrificante qualità del fantasy italiano, salvo rare eccezioni. L'[I]unico[/I] pregio dei suoi scritti l'ha sottolineato appunto Gamberetta in una sua recensione: "la Troisi scrive semplice", e quindi si legge perché le pagine scorrono nonostante siano piene di boiate. Infatti sono riuscita a leggere ben due intere trilogie, che non è poco.

Il Ciclo poi continua con "Le Leggende del Mondo Emerso", altra trilogia che però non ho letto e non leggerò.
Licia Troisi ha scritto poi anche altro: "Il Ciclo della Ragazza Drago", che leggendo in giro dovrebbe essere peggio di questo.
Di sicuro qui non ci sarà mai una recensione in proposito.

Non vado oltre perché non ho intenzione di consumare i miei polpastrelli picchiettando tasti per produrre commenti su questi "libri".
Loro da soli hanno fatto già abbastanza male a questo genere che amo così tanto.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: attiliosfunel il 30 Settembre 2013, 20:22:40

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start;=#79396 date=1380564132]
Dalle stelle alle stalle.

Mai un detto fu più appropriato di questo.

Infatti passare da Robin Hobb all'autrice di cui ho deciso di parlare stasera è un po' come buttarsi in un burrone (il cui fondo è coperto di fango).

La signora in questione è [U]Licia Troisi[/U], con il suo [SIZE=3][COLOR=#7030A0][B]Ciclo del Mondo Emerso[/B][/COLOR][/SIZE].


[B][SIZE=2]Le Cronache del Mondo Emerso[/SIZE][/B]
- Nihal della Terra del Vento
- La Missione di Sennar
- Il Talismano del Potere

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000044/44269.jpg?ft=1252589602[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000045/45889.jpg?ft=1252589012[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000055/55615.jpg?ft=1252589352[/IMG]


[B][SIZE=2]Le Guerre del Mondo Emerso[/SIZE][/B]
- La Setta degli Assassini
- Le due Guerriere
- Un Nuovo Regno

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000072/72074.jpg?ft=1252590186[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000072/72075.jpg?ft=1252590186[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000072/72076.jpg?ft=1252590186[/IMG]


Sono stata indecisa se inserire o meno questi abomin...ehm libri nella mia passeggiata. Ma poi mi sono detta che era mio [I]dovere[/I] dirvelo: non comprateli, non leggeteli, non regalateli ai vostri nipotini e neanche al vostro gatto.

Per fortuna me li sono fatta prestare e non li ho comprati, cosa che di solito non faccio mai, ma si vede che devo aver avuto una premonizione.

Non sto a dilungarmi su presentazioni o commenti, semplicemente se qualcuno vuole farsi quattro risate consiglio le recensioni di Gamberetta a proposito dei volumi della Troisi, oltremodo divertenti ed esaustive.

Unica cosa su cui vorrei dire due parole...perché questa donna ha avuto tutto questo successo? Davvero non me lo spiego, so solo che lei è l'emblema della pressappochezza e della terrificante qualità del fantasy italiano, salvo rare eccezioni. L'[I]unico[/I] pregio dei suoi scritti l'ha sottolineato appunto Gamberetta in una sua recensione: "la Troisi scrive semplice", e quindi si legge perché le pagine scorrono nonostante siano piene di boiate. Infatti sono riuscita a leggere ben due intere trilogie, che non è poco.

Il Ciclo poi continua con "Le Leggende del Mondo Emerso", altra trilogia che però non ho letto e non leggerò.
Licia Troisi ha scritto poi anche altro: "Il Ciclo della Ragazza Drago", che leggendo in giro dovrebbe essere peggio di questo.
Di sicuro qui non ci sarà mai una recensione in proposito.

Non vado oltre perché non ho intenzione di consumare i miei polpastrelli picchiettando tasti per produrre commenti su questi "libri".
Loro da soli hanno fatto già abbastanza male a questo genere che amo così tanto.
[/quote]
GRANDE RECENSIONE!! Se uno scrive da schifo, e anche di proposito, non merita altro! [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/41.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: attiliosfunel il 30 Settembre 2013, 20:38:41


Un estratto dalle recensioni di Gemberetta:

[COLOR=#555555][FONT=Lucida Grande, Lucida Sans Unicode, Tahoma, Arial, sans-serif][HIGHLIGHT=#ffffff]Iniziamo con la nostra amata Licia. Licia non si prende mai una pausa, imperterrita sforna boiate una dietro l’altra. E il particolare deprimente è che i suoi romanzi sono tra i [/HIGHLIGHT][/FONT][/COLOR][I][COLOR=#555555][FONT=Lucida Grande, Lucida Sans Unicode, Tahoma, Arial, sans-serif][HIGHLIGHT=#ffffff]migliori[/HIGHLIGHT][/FONT][/COLOR][/I][COLOR=#555555][FONT=Lucida Grande, Lucida Sans Unicode, Tahoma, Arial, sans-serif][HIGHLIGHT=#ffffff] che l’attuale fantasy nostrano possa offrire. Siamo messi male.[/HIGHLIGHT][/FONT][/COLOR]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: MILES VORKOSIGAN il 30 Settembre 2013, 20:59:44

I due Vorkosigan è un libro meraviglioso, brava, lo puoi leggere tranquillamente anche senza seguire il ciclo. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: and il 01 Ottobre 2013, 09:30:27

ahahah grande Grianne questo è parlare chiaro!


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Nova68 il 01 Ottobre 2013, 09:59:18

[quote author=Edmeo Piras qlnk=board=36&threadid=7147&start=60#79398 date=1380566321]

Un estratto dalle recensioni di Gemberetta:

[COLOR=#555555][FONT=Lucida Grande, Lucida Sans Unicode, Tahoma, Arial, sans-serif][HIGHLIGHT=#ffffff]Iniziamo con la nostra amata Licia. Licia non si prende mai una pausa, imperterrita sforna boiate una dietro l’altra. E il particolare deprimente è che i suoi romanzi sono tra i [/HIGHLIGHT][/FONT][/COLOR][I][COLOR=#555555][FONT=Lucida Grande, Lucida Sans Unicode, Tahoma, Arial, sans-serif][HIGHLIGHT=#ffffff]migliori[/HIGHLIGHT][/FONT][/COLOR][/I][COLOR=#555555][FONT=Lucida Grande, Lucida Sans Unicode, Tahoma, Arial, sans-serif][HIGHLIGHT=#ffffff] che l’attuale fantasy nostrano possa offrire. Siamo messi male.[/HIGHLIGHT][/FONT][/COLOR]
[/quote]

C'è chi mi può spiegare come farsi pubblicare dalla casa editrice della sig.ra Troisi ? Ho una serie di storie scritte quando avevo tra i 13/15 anni, un discreto mix tra L'impero colpisce ancora, The Black Hole ed Excalibur. Vorrei pure io inondare[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Generiche/lanciafiamme.gif[/IMG] le librerie con i miei meravigliosi e scorrevoli scritti [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Generiche/sparare.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Thx 1138 il 01 Ottobre 2013, 10:08:20

[quote author=And qlnk=board=36&threadid=7147&start=30#79307 date=1380102011]
Scusa Grianne ma stai tenendo il meglio per ultimo?
Te lo chiedo perchè, facendo un riassunto dei cicli che hai presentato:
Terry Brooks -Saga di Shannara: [B]per tredicenni[/B]
Terry Brooks - Ciclo di Landover: [B]per undicenni[/B]
[/quote]

Spezzo due lance... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]

A dire il vero "La Spada di Shannara", primo scritto da Brooks e letto a sé stante come libro autoconclusivo, a mio aviso vale assolutamente la pena anche a 30 anni... paga un dazio pesantissimo a Tolkien, non innova in nessun modo un genere... ma in qualche misura aiuta a definire un genere, scegliendo quali degli elementi proposti dai precursori e presi dall'epica classica, diverrano topos dello stesso.
Se non ci fossero epigoni ma solo innovatori, sarebbe arduo parlare di genre... Brooks parla di Elfi e Druidi come Tolkien, nella misura in cui Bob Shaw parla di astronavi e pianeti alieni come Clarke o Bradbury.

La spada di shannara rappresenta un dado concentrato del ciclo, è assolutamente leggibile a sé stante e a mio avviso resta un buon esempio di fantasy :)

"Il magico regno di Landover"... anche qui credo sia serenamente leggibile ad ogni età... si potrebbe cercare anche qui il filone cui ascrivere il romanzo... Probabilmente Pratchett o il ciclo delle incarnazioni di Anthony... chissà... rimane un libro che può essere letto a sé, in caso di allergia alle epiche e cicliche storie dilatate in 85 volumi, tipiche del fantasy.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Thx 1138 il 01 Ottobre 2013, 10:15:36

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=60#79396 date=1380564132]
Dalle stelle alle stalle....
[U]Licia Troisi[/U], con il suo [SIZE=3][COLOR=#7030A0][B]Ciclo del Mondo Emerso[/B][/COLOR][/SIZE].
[/quote]

Troppo generosa :)

Ma nella sostanza concordo, come già detto in altre discussioni.

Bella iniziativa, Grianne... erano anni che pensavo di fare qualcosa del genere, ma visto che lo fai tu, così bene, è decisamente più semplice... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_kiss.gif[/IMG]


Thx pigro....


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 01 Ottobre 2013, 12:23:37

[quote author=Thx 1138 qlnk=board=36&threadid=7147&start=60#79403 date=1380615336]
[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=60#79396 date=1380564132]
Dalle stelle alle stalle....
[U]Licia Troisi[/U], con il suo [SIZE=3][COLOR=#7030A0][B]Ciclo del Mondo Emerso[/B][/COLOR][/SIZE].
[/quote]

Troppo generosa :)




Thx pigro....
[/quote]

Secondo me siete troppo spietati con l'autrice (sic) in questione. Questi libri per essere stati pubblicati da Mondadori qualcosa di buono devono pur averlo, solo che a voi sfugge!
Ecco per esempio a me piacciono le copertine (anche se forse comprare un libro solo per le copertine è un po' fuori luogo)[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/4.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/4.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Thx 1138 il 01 Ottobre 2013, 12:39:43

Spietati?

colgo il tono ironico, ma fingerò di ignorarlo [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]

Ho il difetto di iniziare a leggere un ciclo quando ho tutti i titoli disponibili (e questa è tutta colpa mia)... quindi ho preso una carrellata di libri della Licia nazionale a 18 euro cadauno... A metà del primo volume, il bel giorno che ho iniziato a leggerli, son piombato in una profonda depressione pensando a quanto bene, a me o ad altri, avrei potuto fare con i soldi che avrei potuto risparmiare, evitando di cascare nel trannello delle belle copertine e di qualche buona recensione letta distrattamente qua e là... (scritta indubbiamente da decerebrati o con profonda malafede).

La Troisi scrive semplicemente male... le trame sono scopiazzate (ed è strano perché afferma orgogliosa di non aver mai letto fantasy prima di inziare a scrivere... il che denota un considerevole disprezzo per il bacino di lettori cui si rivolge)... i personaggi sono buoni solo a piagnucolare ogni 5 pagine... E questo senza voler diventare pignoli, perché poi a voler scavare nel testo, nel sottotesto e nella forma, nelle assurdità spazio temporali, nelle ca@@ate su strategia militare, armamento medievale, ambientazione, ecc ... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_lipsrsealed.gif[/IMG]

La Troisi è semplicemente il punto più basso raggiunto dall'editoria italiana...


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 01 Ottobre 2013, 13:29:08

[quote author=Thx 1138 qlnk=board=36&threadid=7147&start=60#79409 date=1380623983]
Spietati?

colgo il tono ironico, ma fingerò di ignorarlo [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]

Ho il difetto di iniziare a leggere un ciclo quando ho tutti i titoli disponibili (e questa è tutta colpa mia)... quindi ho preso una carrellata di libri della Licia nazionale a 18 euro cadauno... A metà del primo volume, il bel giorno che ho iniziato a leggerli, son piombato in una profonda depressione pensando a quanto bene, a me o ad altri, avrei potuto fare con i soldi che avrei potuto risparmiare, evitando di cascare nel trannello delle belle copertine e di qualche buona recensione letta distrattamente qua e là... (scritta indubbiamente da decerebrati o con profonda malafede).


[/quote]

Oh my God quindi hai comprato a scatola chiusa tutti i millanta libri sfornati dalla Troisi? Non saprei cosa dire, certo non è una bella cosa.[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/68.gif[/IMG] Ti sono comunque vicino.

[quote author=Thx 1138 qlnk=board=36&threadid=7147&start=60#79409 date=1380623983]

La Troisi scrive semplicemente male... le trame sono scopiazzate (ed è strano perché afferma orgogliosa di non aver mai letto fantasy prima di inziare a scrivere... il che denota un considerevole disprezzo per il bacino di lettori cui si rivolge)... i personaggi sono buoni solo a piagnucolare ogni 5 pagine... E questo senza voler diventare pignoli, perché poi a voler scavare nel testo, nel sottotesto e nella forma, nelle assurdità spazio temporali, nelle ca@@ate su strategia militare, armamento medievale, ambientazione, ecc ... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_lipsrsealed.gif[/IMG]

[/quote]

Questo è il vero mistero legato al personaggio in questione, perché non si spiega come la Mondadori abbia messo in piedi un'operazione di marketing editoriale semplicemente perfetta, belle copertine, pubblicità invasiva, recensioni gonfiate ad arte, per libri di qualità così scadente, l'operazione sembra essere stata coronata da un certo successo, ma chi l'avrebbe detto a suo tempo?
L'unica spiegazione che riesco a darmi è che dietro la Troisi in realtà si nasconda un boss della Mondadori........

[quote author=Thx 1138 qlnk=board=36&threadid=7147&start=60#79409 date=1380623983]

La Troisi è semplicemente il punto più basso raggiunto dall'editoria italiana...
[/quote]

Non sarei così ottimista, spesso, raggiunto il fondo, si può cominciare a scavare.....
Scusate per il piccolo[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Generiche/offtopic.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: bibliotecario il 01 Ottobre 2013, 14:22:59

Se penso che mio figlio quattordicenne si è schifato ogni sorta di libro di fantascienza che gli ho proposto, e sputtana i miei soldi esclusivamente nei libri della Troisi...
... mi viene un tal magone [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Word_Negative/6.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Thx 1138 il 01 Ottobre 2013, 15:52:13

[quote author=bibliotecario qlnk=board=36&threadid=7147&start=60#79412 date=1380630179]
Se penso che mio figlio quattordicenne si è schifato ogni sorta di libro di fantascienza che gli ho proposto, e sputtana i miei soldi esclusivamente nei libri della Troisi...
... mi viene un tal magone
[/quote]

ti son vicino e ti abbraccio forte...

ps. regalagli "la spada di shannara"... Stesso approccio di troisi, ma scritto bene e con qualche contenuto... potrebbe essere l'equivalente di una terapia metadonica per condurlo gradualmente verso letture più consone ^^


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: attiliosfunel il 01 Ottobre 2013, 16:07:22

[quote author=Fedmahn Kassad69 qlnk=board=36&threadid=7147&start;=#79411 date=1380626948]
[quote author=Thx 1138 qlnk=board=36&threadid=7147&start=60#79409 date=1380623983]
Spietati?

colgo il tono ironico, ma fingerò di ignorarlo [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]

Ho il difetto di iniziare a leggere un ciclo quando ho tutti i titoli disponibili (e questa è tutta colpa mia)... quindi ho preso una carrellata di libri della Licia nazionale a 18 euro cadauno... A metà del primo volume, il bel giorno che ho iniziato a leggerli, son piombato in una profonda depressione pensando a quanto bene, a me o ad altri, avrei potuto fare con i soldi che avrei potuto risparmiare, evitando di cascare nel trannello delle belle copertine e di qualche buona recensione letta distrattamente qua e là... (scritta indubbiamente da decerebrati o con profonda malafede).


[/quote]

Oh my God quindi hai comprato a scatola chiusa tutti i millanta libri sfornati dalla Troisi? Non saprei cosa dire, certo non è una bella cosa.[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/68.gif[/IMG] Ti sono comunque vicino.

[quote author=Thx 1138 qlnk=board=36&threadid=7147&start=60#79409 date=1380623983]

La Troisi scrive semplicemente male... le trame sono scopiazzate (ed è strano perché afferma orgogliosa di non aver mai letto fantasy prima di inziare a scrivere... il che denota un considerevole disprezzo per il bacino di lettori cui si rivolge)... i personaggi sono buoni solo a piagnucolare ogni 5 pagine... E questo senza voler diventare pignoli, perché poi a voler scavare nel testo, nel sottotesto e nella forma, nelle assurdità spazio temporali, nelle ca@@ate su strategia militare, armamento medievale, ambientazione, ecc ... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_lipsrsealed.gif[/IMG]

[/quote]

Questo è il vero mistero legato al personaggio in questione, perché non si spiega come la Mondadori abbia messo in piedi un'operazione di marketing editoriale semplicemente perfetta, belle copertine, pubblicità invasiva, recensioni gonfiate ad arte, per libri di qualità così scadente, l'operazione sembra essere stata coronata da un certo successo, ma chi l'avrebbe detto a suo tempo?
L'unica spiegazione che riesco a darmi è che dietro la Troisi in realtà si nasconda un boss della Mondadori........

[quote author=Thx 1138 qlnk=board=36&threadid=7147&start=60#79409 date=1380623983]

La Troisi è semplicemente il punto più basso raggiunto dall'editoria italiana...
[/quote]

Non sarei così ottimista, spesso, raggiunto il fondo, si può cominciare a scavare.....
Scusate per il piccolo[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Generiche/offtopic.gif[/IMG]
[/quote]
Perché off topic? Si parla di fantasy, no? Anche casi come quello della Troisi fanno scendere il latte alle ginocchia...


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 01 Ottobre 2013, 17:00:30

[quote author=Thx 1138 qlnk=board=36&threadid=7147&start=60#79414 date=1380635533]
[quote author=bibliotecario qlnk=board=36&threadid=7147&start=60#79412 date=1380630179]
Se penso che mio figlio quattordicenne si è schifato ogni sorta di libro di fantascienza che gli ho proposto, e sputtana i miei soldi esclusivamente nei libri della Troisi...
... mi viene un tal magone
[/quote]

ti son vicino e ti abbraccio forte...

ps. regalagli "la spada di shannara"... Stesso approccio di troisi, ma scritto bene e con qualche contenuto... potrebbe essere l'equivalente di una terapia metadonica per condurlo gradualmente verso letture più consone ^^
[/quote]
Certo a 14 anni è già pronto per Shannara. Ma io proverei la terapia d'urto somministrandogli massicce dosi de "La Canzone del Ghiaccio e del Fuoco" di Martin, perché si sa il medico pietoso fa la piaga infetta....[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/33.gif[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/3.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Arne Saknussemm il 01 Ottobre 2013, 17:01:39

Non avevo mai sentito il nome di Licia Troisi prima di oggi... quindi avete contribuito alla diffusione del suo nome e della sua opera. [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/4.gif[/IMG] Ovviamente correrò a correre i suoi libri ...

...mi sorge un dubbio: Villa Certosa?? Arcore ?? [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/39.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 01 Ottobre 2013, 17:06:50

[quote author=Arne Saknussemm qlnk=board=36&threadid=7147&start=75#79417 date=1380639699]
Non avevo mai sentito il nome di Licia Troisi prima di oggi... quindi avete contribuito alla diffusione del suo nome e della sua opera. [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/4.gif[/IMG] Ovviamente correrò a correre i suoi libri ...

...mi sorge un dubbio: Villa Certosa?? Arcore ?? [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/39.gif[/IMG]
[/quote]

Secondo me il colpevole nonché l'amanuense che usa il nome "Troisi" risiede proprio nei piani altissimi di Segrate......[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/73.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 01 Ottobre 2013, 18:27:01

[quote author=Thx 1138 qlnk=board=36&threadid=7147&start=60#79403 date=1380615336]

Bella iniziativa, Grianne... erano anni che pensavo di fare qualcosa del genere, ma visto che lo fai tu, così bene, è decisamente più semplice... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_kiss.gif[/IMG]


Thx pigro....
[/quote]


[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/smile.gif[/IMG]

Spero però che la pigrizia non ti impedisca di passare spesso qui a dare il tuo parere, visto che sei un lettore di questo genere [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/ok.gif[/IMG]


[quote author=Thx 1138 qlnk=board=36&threadid=7147&start=60#79409 date=1380623983]
La Troisi è semplicemente il punto più basso raggiunto dall'editoria italiana...
[/quote]

Con estremo rammarico devo dissentire. Ho letto fantasy italiani [I]peggiori[/I] di quelli della Troisi, e non di poco.
Qualche tempo fa ho partecipato su anobii alle così dette "catene di lettura".
Autori esordienti (italiani ovviamente) mettevano a disposizione i propri libri gratuitamente per farli leggere. Uno si iscriveva alla "catena", aspettava il proprio turno e quando aveva terminato il libro lo commentava e lo spediva all'utente successivo.
Vi giuro, ho letto delle schifezze che voi UMini non potete neanche immaginare. Infatti ho smesso perché si andava oltre la perdita di tempo. Certi libri non si devono leggere neanche gratis.
Comunque visto che l'argomento "degrado del fantasy italiano" interessa metterò ogni tanto anche qualcuno di quei libri.
Del resto in mezzo al pattume c'era anche qualcosa di meritevole (pochissime cose), quindi magari faccio pubblicità a qualcuno che un minimo di talento ce l'ha e che merita di vendere qualche cosa.


[quote author=Edmeo Piras qlnk=board=36&threadid=7147&start=60#79415 date=1380636442]
[quote author=Fedmahn Kassad69 qlnk=board=36&threadid=7147&start;=#79411 date=1380626948]
Scusate per il piccolo[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Generiche/offtopic.gif[/IMG]
[/quote]
Perché off topic? Si parla di fantasy, no? Anche casi come quello della Troisi fanno scendere il latte alle ginocchia...
[/quote]

Infatti concordo con Edmeo, non siete OT, si sta giusto parlando dei libri oggetto del topic.


[quote author=Fedmahn Kassad69 qlnk=board=36&threadid=7147&start=75#79416 date=1380639630]
[quote author=Thx 1138 qlnk=board=36&threadid=7147&start=60#79414 date=1380635533]
[quote author=bibliotecario qlnk=board=36&threadid=7147&start=60#79412 date=1380630179]
Se penso che mio figlio quattordicenne si è schifato ogni sorta di libro di fantascienza che gli ho proposto, e sputtana i miei soldi esclusivamente nei libri della Troisi...
... mi viene un tal magone
[/quote]

ti son vicino e ti abbraccio forte...

ps. regalagli "la spada di shannara"... Stesso approccio di troisi, ma scritto bene e con qualche contenuto... potrebbe essere l'equivalente di una terapia metadonica per condurlo gradualmente verso letture più consone ^^
[/quote]
Certo a 14 anni è già pronto per Shannara. Ma io proverei la terapia d'urto somministrandogli massicce dosi de "La Canzone del Ghiaccio e del Fuoco" di Martin, perché si sa il medico pietoso fa la piaga infetta....[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/33.gif[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/3.gif[/IMG]
[/quote]

mah...certo Martin è meglio, ma penso che Shannara sia adatta a quell'età...se poi la superi non lo leggi più, mentre Martin si può leggere sempre [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/biggrin.gif[/IMG]

[quote author=Arne Saknussemm qlnk=board=36&threadid=7147&start=75#79417 date=1380639699]
Non avevo mai sentito il nome di Licia Troisi prima di oggi...
[/quote]

Beato te, Arne. Beato te.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: attiliosfunel il 01 Ottobre 2013, 21:14:12

[quote author=Fedmahn Kassad69 qlnk=board=36&threadid=7147&start;=#79416 date=1380639630]
[quote author=Thx 1138 qlnk=board=36&threadid=7147&start=60#79414 date=1380635533]
[quote author=bibliotecario qlnk=board=36&threadid=7147&start=60#79412 date=1380630179]
Se penso che mio figlio quattordicenne si è schifato ogni sorta di libro di fantascienza che gli ho proposto, e sputtana i miei soldi esclusivamente nei libri della Troisi...
... mi viene un tal magone
[/quote]

ti son vicino e ti abbraccio forte...

ps. regalagli "la spada di shannara"... Stesso approccio di troisi, ma scritto bene e con qualche contenuto... potrebbe essere l'equivalente di una terapia metadonica per condurlo gradualmente verso letture più consone ^^
[/quote]
Certo a 14 anni è già pronto per Shannara. Ma io proverei la terapia d'urto somministrandogli massicce dosi de "La Canzone del Ghiaccio e del Fuoco" di Martin, perché si sa il medico pietoso fa la piaga infetta....[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/33.gif[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/3.gif[/IMG]
[/quote]
Io a 12 anni sono passato di colpo da ''Quo Vadis'' a ''Livello 7'' -> ''Il campo degli spettri'' -> ''Titano'', opere direi del tutto adulte, l'ultima anche alquanto cruda, quasi al livello di Martin. 26 anni dopo non ho ancora stuprato nessuno o mitragliato nessuna scolaresca all'uscita dalla scuola: quindi direi che un Martin a un quattordicenne se fosse per me glielo farei leggere senza problemi. [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/11.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: attiliosfunel il 01 Ottobre 2013, 21:17:19

A proposito: la Mondadori ha recentemente riciclato negli Oscar un vecchio romanzo di fantascienza pura di Martin (non ricordo il titolo), ovviamente - perfettamente in linea con il rispetto del lettore che il 90% degli editori italiani dimostra - nascondendo il fatto che è fantascienza e appioppandogli una copertina in puro stile fantasy. Idem per un'antologia mi pare, in cui buona parte dei racconti dovrebbe essere di fantascienza. Potrebbe essere un'occasione per ''imbrogliare'' tuo figlio iniziandolo sia a G.R.R.M., sia alla fantascienza.

PS: forse il romanzo è stato pubblicato da Fanucci, ma è lo stesso discorso.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 01 Ottobre 2013, 21:53:15

La Trilogia di cui voglio parlare stasera è stata una piacevole sorpresa.

Ricordo che la comprai così, perché era un po' di tempo che la guardavo ma non mi decidevo. Visto però che quel giorno non avevo trovato il libro che cercavo la presi.

L'autrice è [U]Trudi Canavan[/U], e questo Ciclo inizia dalla [B][COLOR=#7030A0][SIZE=3]Black Magician Trilogy[/SIZE][/COLOR][/B], titolo che non ha mai avuto una traduzione italiana universalmente accettata, pertanto lo lascio in originale.

Anche qui, il ciclo è più lungo ma ho deciso di parlare delle varie parti separatamente, quindi eccone una piccola presentazione:


[B][I]The Black Magician Trilogy[/I][/B]
- [I]The Magician's Guild, 2001[/I] - (La Corporazione dei Maghi)
- [I]The Novice, 2002[/I] - (La Scuola dei Maghi)
- [I]The High Lord, 2003[/I] - (Il Segreto dei Maghi)

- [I]The Magician's Apprentice, 2009[/I] - (L'Apprendista del Mago) - [U]prequel della precedente trilogia[/U]

[B][I]The Traitor Spy Trilogy[/I][/B]
- [I]The Ambassador's Mission, 2010[/I] - (La Spia dei Maghi)
- [I]The Rogue, 2011[/I] - (La Guaritrice dei Maghi)
- [I]The Traitor Queen, 2012[/I] - (La Regina dei Maghi)


La prima trilogia l'ho letta due volte, la prima nel 2009 e poi in seguito nel 2010 quando uscì il prequel, tanto per rinfrescarmi la memoria.
Essa esce per la prima volta per la Nord in collana Narrativa, riproposta poi da Teadue in edizione economica.


[B]The Black Magician Trilogy[/B]
- La Corporazione dei Maghi
- La Scuola dei Maghi
- Il Segreto dei Maghi

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000056/56648.jpg?ft=1252588320[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000070/70782.jpg?ft=1252590180[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000074/74402.jpg?ft=1252590180[/IMG]


Il mio giudizio su questi libri è positivo, la Canavan ha uno stile gradevole, e le pagine si girano veloci.
Certo non si può definire un capolavoro vista la sua leggerezza, ma si tratta di un "leggero" inteso in senso positivo.

Si racconta la vita di Sonea, una ragazzina dei bassifondi che a causa di un "incidente" viene ammessa a frequentare la scuola dei Maghi di Kyralia.
Tra difficoltà dovute al suo basso rango, intrighi politici e antichi rancori la storia va avanti con facilità, fino a un finale abbastanza inaspettato.

I personaggi sono solidi e credibili, e anche se ci sono svariati aspetti che potrebbero essere migliorati, a me è piaciuta.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 02 Ottobre 2013, 10:31:33

[quote author=Edmeo Piras qlnk=board=36&threadid=7147&start=75#79421 date=1380655039]
A proposito: la Mondadori ha recentemente riciclato negli Oscar un vecchio romanzo di fantascienza pura di Martin (non ricordo il titolo), ovviamente - perfettamente in linea con il rispetto del lettore che il 90% degli editori italiani dimostra - nascondendo il fatto che è fantascienza e appioppandogli una copertina in puro stile fantasy. Idem per un'antologia mi pare, in cui buona parte dei racconti dovrebbe essere di fantascienza. Potrebbe essere un'occasione per ''imbrogliare'' tuo figlio iniziandolo sia a G.R.R.M., sia alla fantascienza.

PS: forse il romanzo è stato pubblicato da Fanucci, ma è lo stesso discorso.
[/quote]


Dunque, il romanzo dovrebbe essere "Il Pianeta dei Venti"


[IMG]http://ecx.images-amazon.com/images/I/51N7S-EgqtL._AA160_.jpg" alt="Dettagli prodotto[/IMG]scritto dal buon Martin insieme a Lisa Tuttle, le antologie di racconti sono due Le Torri di Cenere e i Re di Sabbia


[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000056/56044.jpg?ft=1252588314[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000063/63122.jpg?ft=1252590180[/IMG]
(ovviamente Martin aveva raccolto i suoi racconti in un'unico volume, mentre la Mondadori l'ha divisa in due volumi ed ha pure evitato di pubblicare alcuni racconti....[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Rabbia/2.gif[/IMG]). Il Pianeta dei Venti non l'ho ancora letto, mentre confermo che i racconti delle due antologie sono prevalentemente di fantascienza e solo alcuni sono fantasy (magari ne parlerà Grianne, io mi limito a dire che sono bellissimi). Le copertine effettivamente sono di stampo fantasy, ma ovviamente Martin in Italia si conosce solo per le sue opere fantasy pertanto la veste editoriale poi vien da sè.[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/3.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: attiliosfunel il 02 Ottobre 2013, 12:49:36

[quote author=Fedmahn Kassad69 qlnk=board=36&threadid=7147&start;=#79429 date=1380702693]
[quote author=Edmeo Piras qlnk=board=36&threadid=7147&start=75#79421 date=1380655039]
A proposito: la Mondadori ha recentemente riciclato negli Oscar un vecchio romanzo di fantascienza pura di Martin (non ricordo il titolo), ovviamente - perfettamente in linea con il rispetto del lettore che il 90% degli editori italiani dimostra - nascondendo il fatto che è fantascienza e appioppandogli una copertina in puro stile fantasy. Idem per un'antologia mi pare, in cui buona parte dei racconti dovrebbe essere di fantascienza. Potrebbe essere un'occasione per ''imbrogliare'' tuo figlio iniziandolo sia a G.R.R.M., sia alla fantascienza.

PS: forse il romanzo è stato pubblicato da Fanucci, ma è lo stesso discorso.
[/quote]


Dunque, il romanzo dovrebbe essere "Il Pianeta dei Venti"


[IMG]http://ecx.images-amazon.com/images/I/51N7S-EgqtL._AA160_.jpg" alt="Dettagli prodotto[/IMG]scritto dal buon Martin insieme a Lisa Tuttle, le antologie di racconti sono due Le Torri di Cenere e i Re di Sabbia


[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000056/56044.jpg?ft=1252588314[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000063/63122.jpg?ft=1252590180[/IMG]
(ovviamente Martin aveva raccolto i suoi racconti in un'unico volume, mentre la Mondadori l'ha divisa in due volumi ed ha pure evitato di pubblicare alcuni racconti....[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Rabbia/2.gif[/IMG]). Il Pianeta dei Venti non l'ho ancora letto, mentre confermo che i racconti delle due antologie sono prevalentemente di fantascienza e solo alcuni sono fantasy (magari ne parlerà Grianne, io mi limito a dire che sono bellissimi). Le copertine effettivamente sono di stampo fantasy, ma ovviamente Martin in Italia si conosce solo per le sue opere fantasy pertanto la veste editoriale poi vien da sè.[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/3.gif[/IMG]
[/quote]
Grazie per la disamina. Intendevo proprio questi! Immagina la gioia del tizio che li compra pensando "Mo' mi sbafo 'ste storie di orchi e spadoni'', e poi si trova le astronavi!


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 02 Ottobre 2013, 13:19:05

[quote author=Edmeo Piras qlnk=board=36&threadid=7147&start=75#79433 date=1380710976]

Grazie per la disamina. Intendevo proprio questi! Immagina la gioia del tizio che li compra pensando "Mo' mi sbafo 'ste storie di orchi e spadoni'', e poi si trova le astronavi!
[/quote]


Beh non è detto che sia un male, a suo tempo io acquistai le antologie per i racconti fantasy, in quanto avevano a che fare con La Canzone del Ghiaccio e Del Fuoco, poi mi ritrovai a leggere piccole perle di fantascienza a suo tempo a me sconosciute come:
Un Canto per Lya (premio Hugo e Locus)
I Re della Sabbia (Premio Hugo, Nebula e Locus)
La Via della Croce e Del Drago (Premio Hugo e Locus)
più vari altri racconti di fantascienza non premiati ma altrettanto belli, pertanto uno sfegatato lettore fantasy potrebbe essere indotto ad ampliare le sue conoscenze riguardo la SF.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Thx 1138 il 02 Ottobre 2013, 14:17:26

[quote author=Fedmahn Kassad69 qlnk=board=36&threadid=7147&start=75#79434 date=1380712745]pertanto uno sfegatato lettore fantasy potrebbe essere indotto ad ampliare le sue conoscenze riguardo la SF.
[/quote]

E viceversa, naturalmente. Del resto per molti non c'è quella rigida barriera a separare i generi [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 02 Ottobre 2013, 16:37:52

[quote author=Thx 1138 qlnk=board=36&threadid=7147&start=75#79437 date=1380716246]
[quote author=Fedmahn Kassad69 qlnk=board=36&threadid=7147&start=75#79434 date=1380712745]pertanto uno sfegatato lettore fantasy potrebbe essere indotto ad ampliare le sue conoscenze riguardo la SF.
[/quote]

E viceversa, naturalmente. Del resto per molti non c'è quella rigida barriera a separare i generi [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]
[/quote]

Naturalmente concordo appieno con l'"Uomo fuggito dal Futuro".[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/41.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 07 Ottobre 2013, 20:13:38

Rieccomi qui.

Ho un po' tergiversato questi giorni prima di mettermi a scrivere, perché ero indecisa su come presentare la prossima Saga.
Visto che continuando a rimuginarci i dubbi non scomparivano provo a buttarmi.

Il Ciclo in questione è molto lungo ed estremamente denso. A mio avviso si tratta di un [I]must[/I] del fantasy epico.
Certo la mole dell'opera è considerevole, ma credo ne valga la pena.

L'autore è [U]Robert Jordan[/U], e ovviamente si tratta de [COLOR=#7030A0][B][SIZE=3]La Ruota del Tempo[/SIZE][/B][/COLOR].

I primi libri della Ruota vengono pubblicati nelle collane Biblioteca di Fantasy e Interno Giallo Mondadori, ma si tratta soltanto dei primi tre.

L'opera completa viene proposta da Fanucci nella collana Collezione Immaginario Fantasy, e ristampata successivamente nella Tascabili Immaginario Extra.

Si tratta di 14 immensi tomi di un 800-1000 pagine ciascuno, più un piccolo prequel, infatti so che la mole ha spaventato più di un lettore.
Ed è un vero peccato.


[B][SIZE=2]La Ruota del Tempo[/SIZE][/B]
- [I]New Spring, 2004[/I] - Nuova Primavera - [U]prequel[/U]

- [I]The Eye of the World, 1990[/I] - L'Occhio del Mondo
- [I]The Great Hunt, 1990[/I] - La Grande Caccia
- [I]The Dragon Reborn, 1991[/I] - Il Drago Rinato
- [I]The Shadow Rising, 1992[/I] - L'Ascesa dell'Ombra
- [I]The Fires of Heaven, 1993[/I] - I Fuochi del Cielo
- [I]Lord of Chaos, 1994[/I] - Il Signore del Caos
- [I]A Crown of Swords, 1996[/I] - La Corona di Spade
- [I]The Path of Daggers, 1998[/I] - Il Sentiero dei Pugnali
- [I]Winter's Heart, 2000[/I] - Il Cuore dell'Inverno
- [I]Crossroads of Twilight, 2002[/I] - Crocevia del Crepuscolo
- [I]Knife of Dreams, 2005[/I] - La Lama dei Sogni
- [I]The Gathering Storm, 2009[/I] - Presagi di Tempesta - [I]scritto da Brandon Sanderson[/I]
- [I]Towers of Midnight, 2010[/I] - Le Torri di Mezzanotte - [I]scritto da Brandon Sanderson[/I]
- [I]A Memory of Light, 2013[/I] - Memoria di Luce - [I]scritto da Brandon Sanderson[/I]


[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000038/38162.jpg?ft=1361567101[/IMG]
[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000016/16043.jpg?ft=1330453071[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000016/16046.jpg?ft=1331130608[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000016/16050.jpg?ft=1361566929[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000024/24553.jpg?ft=1331130777[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000025/25741.jpg?ft=1331130808[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000045/45770.jpg?ft=1361567183[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000050/50949.jpg?ft=1331131077[/IMG]
[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000059/59094.jpg?ft=1331131112[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000071/71151.jpg?ft=1331131165[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000078/78607.jpg?ft=1331131226[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000078/78917.jpg?ft=1331131329[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000081/81427.jpg?ft=1331131355[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000083/83742.jpg?ft=1331131414[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000089/89579.jpg?ft=1371663146[/IMG]


Robert Jordan morì nel 2007, pertanto l'incarico di portare a termine la storia venne affidato a [U]Brandon Sanderson[/U], che ha appunto scritto i tre volumi conclusivi (che nell'idea originale doveva essere uno unico) basandosi sui numerosi appunti di Jordan, che comunque ha scritto personalmente il finale.

La Ruota del Tempo è un'opera [I]immensa[/I], e lo è sotto talmente tanti aspetti, dai più banali ai più sottili, che sarebbe impossibile elencarli tutti.

Robert Jordan si dimostra un maestro nel tessere i fili di questo meraviglioso e intricato disegno che è la Ruota.
Centinaia di migliaia di vite si intrecciano attraverso le sue pagine, andando a creare una storia complessa, commovente, epica.

Questa è la storia di un mondo che si prepara a combattere l'Ultima Battaglia, Tarmon Gai'don.
Quella Battaglia che non si può perdere, altrimenti tutto finirebbe.

Infatti questo ciclo rientra a pieno titolo nel filone del Fantasy epico, e inizia, come molti Fantasy, con un pastore.
Rand al'Thor, colui che sarà poi chiamato in innumerevoli modi, Drago Rinato, Car'a'can, Coramoor, colui che distruggerà il mondo per poi riforgiarlo.

[COLOR=#3F3F3F][I]"E accadrà che quanto gli uomini hanno costruito sarà distrutto, l'Ombra di estenderà sul Disegno delle Epoche e il Tenebroso poserà ancora una volta la propria mano sul mondo dei vivi. Le donne piangeranno e gli uomini si perderanno d'animo, mentre le nazioni della terra saranno ridotte a brandelli come stracci consunti. Non resterà più nulla...
Eppure un uomo nascerà per fronteggiare l'Ombra, nascerà ancora una volta come nacque in passato e rinascerà di nuovo, per sempre. Il Drago rinascerà e ci saranno gemiti e digrignarsi di denti al suo avvento. Egli vestirà le genti di ceneri e stracci, e con la sua venuta spezzerà di nuovo il mondo, lacerando tutti i legami che lo mantengono unito. Come un'alba liberata dalle catene, egli ci accecherà e ci brucerà, ma il Drago Rinato si confronterà con l'Ombra nell'Ultima Battaglia e il suo sangue ci darà la luce. Lasciate scorrere le lacrime, o popoli del mondo. Piangete per la vostra salvezza."[/I][/COLOR]
La Grande Caccia

Ho letto l'intera Saga per ben due volte, e ancora non mi capacito di come Jordan abbia saputo tenere insieme così tanto. Profezie, riferimenti, accenni, dati migliaia di pagine prima, che improvvisamente tornano fuori e vanno ad accupare la loro esatta posizione in questo immenso mosaico.

Jordan crea popoli, culture, usi, costumi e religioni per questo suo variegato e affascinante mondo. Una critica che gli viene mossa a volte è l'eccesso di particolari, ma io non sono d'accordo. Le piccole abitudini, gli abiti, il modo di camminare, rendono questi popoli estremamente plausibili, realistici.
Il Drago Rinato attraversa il mondo e i popoli portando unione, morte, gloria e disperazione, pagando il prezzo della salvezza per l'umanità intera.

[COLOR=#3F3F3F][I]"Due e due volte sarà marchiato, due volte per vivere, e due volte per morire.
Una volta l'airone, per iniziare il cammino, una seconda volta l'airone, per dichiararlo autentico.
Una volta il Drago, per le memorie perdute, una seconda volta il Drago, per il prezzo che deve pagare."[/I][/COLOR]
La Grande Caccia

Gli ultimi tre libri come già accennato sopra sono stati portati a termine da Sanderson, che lo ha fatto in maniera egregia.

Suppongo che la mia opinione riguardo questo Ciclo sia già sufficientemente chiara. Ma se non lo fosse lo ribadisco.

Leggetelo.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Arne Saknussemm il 08 Ottobre 2013, 09:00:15

Certo... 14.000 pagine intimidiscono un tantinello ....


Qualcuno, qui su UM, disse una volta che se scrivi un libro lungo 1000 pagine devi essere come minimo Dostoevskij ...

Ma toglimi una curiosità: sei tu che hai una predilezione per i cicli/saghe o nel fantasy la stragrande maggioranza delle cose ha questa natura "seriale" ??


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 08 Ottobre 2013, 09:58:13

[quote author=Arne Saknussemm qlnk=board=36&threadid=7147&start=75#79516 date=1381215615]
Certo... 14.000 pagine intimidiscono un tantinello ....


Qualcuno, qui su UM, disse una volta che se scrivi un libro lungo 1000 pagine devi essere come minimo Dostoevskij ...

Ma toglimi una curiosità: sei tu che hai una predilezione per i cicli/saghe o nel fantasy la stragrande maggioranza delle cose ha questa natura "seriale" ??
[/quote]


Beh, anche in ambito fantascientifico ci sono cicli belli ponderosi, due esempi su tutti il ciclo di Dune e quello di Hyperion, ma ce ne sarebbero altri, la Fondazione di Asimov (che col tempo si è unita ai cicli dei Robot e dell'Impero) oppure il Ciclo delle Cinque Galassie di Brin e nessuno di questi autori (per fortuna forse) è Dostoevskij, va detto però che la tendenza alla serialità è molto più spiccata nel fantasy e nel caso de La Ruota del Tempo raggiunge livelli difficilmente eguagliabili.
Personalmente, ritengo che la "moda"di strutturare i cicli narrativi in più volumi vada fatta risalire al Signore degli Anelli di Tolkien, pensato come volume unico, ma pubblicato come trilogia per esigenze editoriali (dovute alla difficoltà di reperimento della carta, dato che venne pubblicato nell'immediato dopoguerra), la riuscita di questo espediente editoriale, all'epoca utilizzato per cause di forza maggiore, ha poi generato quella che è, ormai, una consuetudine soprattutto in ambito fantasy ma anche SF.
Tornando al ciclo di Jordan (con il suo epigono Sanderson) sottolineo che si tratta di un'opera enorme ma comunque estremamente coerente, ho letto i primi 10 volumi, gli altri 4 mi aspettano sugli scaffali, ma devo dire che l'esaustività descrittiva di Jordan, il suo soffermarsi minuziosamente nei particolari di qualunque cosa, (abiti, cibi, climi, acconciature, ecc, ecc) mi ha stremato, non che i libri manchino di azione o sense of wonder, ma le fin troppo doviziose descrizioni soffocano il tutto, togliendomi un po' del piacere che, sicuramente, avrei ricavato dalla lettura di tomi un po' più snelli.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Arne Saknussemm il 08 Ottobre 2013, 10:26:16

[quote author=Fedmahn Kassad69 qlnk=board=36&threadid=7147&start=75#79517 date=1381219093]


Beh, anche in ambito fantascientifico ci sono cicli belli ponderosi, due esempi su tutti il ciclo di Dune e quello di Hyperion, ma ce ne sarebbero altri, la Fondazione di Asimov (che col tempo si è unita ai cicli dei Robot e dell'Impero) oppure il Ciclo delle Cinque Galassie di Brin e nessuno di questi autori (per fortuna forse) è Dostoevskij, va detto però che la tendenza alla serialità è molto più spiccata nel fantasy e nel caso de La Ruota del Tempo raggiunge livelli difficilmente eguagliabili.

[/quote]

Ho posto la domanda proprio perchè sono ignorante in materia e mentre so che nella SF esistono certamente i cicli (come tu hai detto) ma non si può dire che i cicli la facciano da padrone, nel fantasy sembra proprio il contrario (ripeto...parlo da fantasIgnorante).
Tra l'altro i romanzi da te citati non hanno 1000 pagine (il più lungo forse è "I signori di Gahrt" con 600 pagine, il ciclo della fondazione è fatto anche da romanzi con 200 pagine scarse...) e non sono comunque esclusi dalla mia critica sulla lunghezza.
"Hyperion" è riconosciuto dai fan della SF come un capolavoro del nostro amato genere ed è piaciuto un casino anche a me ma a mio avviso l'eccessiva lunghezza è e resta un limite...anche del ciclo di "Hyperion".


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: and il 08 Ottobre 2013, 11:28:33

Grianne leggendo la tua recensione di questo ciclo mi è subito venuto in mente quello della Torre Nera di King (che ho adorato), pensi che ci siano analogie ?


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Thx 1138 il 08 Ottobre 2013, 11:37:53

[quote author=Fedmahn Kassad69 qlnk=board=36&threadid=7147&start=75#79517 date=1381219093]
[devo dire che l'esaustività descrittiva di Jordan, il suo soffermarsi minuziosamente nei particolari di qualunque cosa, (abiti, cibi, climi, acconciature, ecc, ecc) mi ha stremato, non che i libri manchino di azione o sense of wonder, ma le fin troppo doviziose descrizioni soffocano il tutto, togliendomi un po' del piacere che, sicuramente, avrei ricavato dalla lettura di tomi un po' più snelli.
[/quote]

In parte sono d'accordo con te... peraltro, e ora bestemmierò, era lo stesso problema che avevo provato con Tolkien, in certe sue descrizioni. Il world painting è essenziale per dare ampio respiro ad una saga, soprattutto se di stile epico, ma talvolta si ha la sensazione che l'autore abbia sentito la necessità quasi fisica di mostrare troppo di questa creazione, per non lasciarla sprecata.

Un autore che credo non si sia risparmiato nella creazione e definizione del suo mondo, ma che ha saputo relegarlo sullo sfondo, credo sia stato il mio amato Eddings... Leggendo il "Codice Rivano", che raccoglie parte del suo lavoro preparatorio per la sua saga principale, si capisce quanto abbia lavorato su aspetti che poi appaiono solo marginalmente e sempre di sfondo nei romanzi.

Detto questo, la complessità e l'ipertrofica ambientazione di Jordan, sfoggiata ampiamente, lì per lì mi ha affaticato, ma devo ammettere che, una volta chiuso il volume, la mia mente è rimasta poi intrappolata nelle trame del Disegno. Quindi forse si è trattato di una sofferenza... ehm... "positiva" [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]

Da leggere anche secondo me, in definitiva.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 08 Ottobre 2013, 11:57:13

[quote author=Arne Saknussemm qlnk=board=36&threadid=7147&start=90#79518 date=1381220776]
[quote author=Fedmahn Kassad69 qlnk=board=36&threadid=7147&start=75#79517 date=1381219093]


Beh, anche in ambito fantascientifico ci sono cicli belli ponderosi, due esempi su tutti il ciclo di Dune e quello di Hyperion, ma ce ne sarebbero altri, la Fondazione di Asimov (che col tempo si è unita ai cicli dei Robot e dell'Impero) oppure il Ciclo delle Cinque Galassie di Brin e nessuno di questi autori (per fortuna forse) è Dostoevskij, va detto però che la tendenza alla serialità è molto più spiccata nel fantasy e nel caso de La Ruota del Tempo raggiunge livelli difficilmente eguagliabili.

[/quote]

Ho posto la domanda proprio perchè sono ignorante in materia e mentre so che nella SF esistono certamente i cicli (come tu hai detto) ma non si può dire che i cicli la facciano da padrone, nel fantasy sembra proprio il contrario (ripeto...parlo da fantasIgnorante).
Tra l'altro i romanzi da te citati non hanno 1000 pagine (il più lungo forse è "I signori di Gahrt" con 600 pagine, il ciclo della fondazione è fatto anche da romanzi con 200 pagine scarse...) e non sono comunque esclusi dalla mia critica sulla lunghezza.
"Hyperion" è riconosciuto dai fan della SF come un capolavoro del nostro amato genere ed è piaciuto un casino anche a me ma a mio avviso l'eccessiva lunghezza è e resta un limite...anche del ciclo di "Hyperion".
[/quote]


Infatti ho riconosciuto che la tendenza alla serialità, ma aggiungo alla ponderosità è molto più spiccata, anzi parrebbe una [I]conditio sine qua non[/I] nel fantasy, ma è comunque una tendenza che si presenta anche in altri generi.[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/4.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 08 Ottobre 2013, 12:38:55

[quote author=Thx 1138 qlnk=board=36&threadid=7147&start=90#79520 date=1381225073]
[quote author=Fedmahn Kassad69 qlnk=board=36&threadid=7147&start=75#79517 date=1381219093]
[devo dire che l'esaustività descrittiva di Jordan, il suo soffermarsi minuziosamente nei particolari di qualunque cosa, (abiti, cibi, climi, acconciature, ecc, ecc) mi ha stremato, non che i libri manchino di azione o sense of wonder, ma le fin troppo doviziose descrizioni soffocano il tutto, togliendomi un po' del piacere che, sicuramente, avrei ricavato dalla lettura di tomi un po' più snelli.
[/quote]

In parte sono d'accordo con te... peraltro, e ora bestemmierò, era lo stesso problema che avevo provato con Tolkien, in certe sue descrizioni. Il world painting è essenziale per dare ampio respiro ad una saga, soprattutto se di stile epico, ma talvolta si ha la sensazione che l'autore abbia sentito la necessità quasi fisica di mostrare troppo di questa creazione, per non lasciarla sprecata.

[/quote]


Alla fine ritengo che sia semplicemente una questione di gusti personali, nel mio caso facendo un esempio in merito al Signore degli Anelli: quando la compagnia dell'anello passa, attraverso l'Eriador, nell'Agrifogliere, Gandalf accenna brevemente alla storia dei regni che un tempo avevano popolato quelle terre, ebbene quei pochi accenni sono talmente evocativi da far divenire per me quasi reale ciò di cui si parla nel libro, a volte sento di provare anche io nostalgia per lo scomparso regno dell'Eregion del fabbro Celebrimbor.
Questa e tante altre sono descrizioni talmente "epiche" da farmi provare una voglia enorme e insaziabile di saperne di più, di entrare nella testa di Tolkien per conoscere tutti gli aspetti della storia della Terra di Mezzo che nel Signore degli Anelli non hanno trovato spazio e che solo in parte sono state poi raccolte nel Silmarillion.
Onestamente queste sensazioni con la saga di Jordan non le ho mai provate tranne poche volte, apprezzo anche io questo ciclo, altrimenti non avrei comprato tutti i libri, ma all'ennesima descrizione dei vestiti di Elayne o leggere di Nynaeve che si tira le trecce sette volte per paragrafo mi viene lo sconforto, tant'è che mi sono arenato con la lettura della saga e non riesco ad andare avanti.[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/10.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 08 Ottobre 2013, 13:06:28

[quote author=Thx 1138 qlnk=board=36&threadid=7147&start=90#79520 date=1381225073]
[quote author=Fedmahn Kassad69 qlnk=board=36&threadid=7147&start=75#79517 date=1381219093]
[devo dire che l'esaustività descrittiva di Jordan, il suo soffermarsi minuziosamente nei particolari di qualunque cosa, (abiti, cibi, climi, acconciature, ecc, ecc) mi ha stremato, non che i libri manchino di azione o sense of wonder, ma le fin troppo doviziose descrizioni soffocano il tutto, togliendomi un po' del piacere che, sicuramente, avrei ricavato dalla lettura di tomi un po' più snelli.
[/quote]


Un autore che credo non si sia risparmiato nella creazione e definizione del suo mondo, ma che ha saputo relegarlo sullo sfondo, credo sia stato il mio amato Eddings... Leggendo il "Codice Rivano", che raccoglie parte del suo lavoro preparatorio per la sua saga principale, si capisce quanto abbia lavorato su aspetti che poi appaiono solo marginalmente e sempre di sfondo nei romanzi.


[/quote]


Effettivamente leggendo "Il Codice Rivano", ma anche i precedenti "Belgarath il Mago" e "Polgara la Maga", si evince come il mondo creato da Eddings sia molto più vasto di quanto venga poi effettivamente descritto nel Ciclo dei Belgariad.
Tant'è che, a mio giudizio, uno dei pregi di quest'autore era la scorrevolezza e la concisione (forse persino troppa) nel descrivere le vicissitudini dei suoi personaggi, in poche parole era uno che amava andare subito al sodo, ma il lavoro fatto per creare il background delle sue opere è quanto mai accurato e coerente.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 08 Ottobre 2013, 20:00:01

[quote author=Arne Saknussemm qlnk=board=36&threadid=7147&start=75#79516 date=1381215615]
Ma toglimi una curiosità: sei tu che hai una predilezione per i cicli/saghe o nel fantasy la stragrande maggioranza delle cose ha questa natura "seriale" ??
[/quote]

[quote author=Arne Saknussemm qlnk=board=36&threadid=7147&start=90#79518 date=1381220776]
Ho posto la domanda proprio perchè sono ignorante in materia e mentre so che nella SF esistono certamente i cicli (come tu hai detto) ma non si può dire che i cicli la facciano da padrone, nel fantasy sembra proprio il contrario (ripeto...parlo da fantasIgnorante).
Tra l'altro i romanzi da te citati non hanno 1000 pagine (il più lungo forse è "I signori di Gahrt" con 600 pagine, il ciclo della fondazione è fatto anche da romanzi con 200 pagine scarse...) e non sono comunque esclusi dalla mia critica sulla lunghezza.
"Hyperion" è riconosciuto dai fan della SF come un capolavoro del nostro amato genere ed è piaciuto un casino anche a me ma a mio avviso l'eccessiva lunghezza è e resta un limite...anche del ciclo di "Hyperion".
[/quote]

La risposta semplice è sì, Arne, nel fantasy c'è questa tendenza alla serialità, e penso che in questo topic la troverai accentuata perché io amo le saghe lunghe, e di contro faccio una gran fatica a leggere racconti o anche romanzi autoconclusivi. Finiscono troppo presto per i miei gusti.
Io spesso i libri di 1000 pagine li vado a cercare, e di contro evito quelli di 100.

La fantascienza è molto più tendente alle storie brevi. Infatti in questo genere i racconti sono tantissimi, e molto apprezzati.
Nel fantasy le antologie di racconti sono estremamente più rare, e anche meno famose. Non mi vengono in mente raccolte di racconti di enorme successo (perlomeno non in Italia), come invece ce ne sono tante nella FS, sia miste che di un singolo autore.

Certo questo qui di Jordan è molto lungo anche come Fantasy, di questa mole ce ne sono pochi anche lì, ma le trilogie la fanno da padroni.
In alcuni casi è più una moda che una necessità, perché non vedo il motivo di stampare 3 libri da 150 pagine quando ne puoi fare uno unico da 450.
In Italia poi la tendenza a spezzettare e sminuzzare i libri va proprio forte. Vedi Martin, con le sue Cronache, che in Italia pubblica 3 volumi per ognuno in lingua originale. E decisamente non è il solo.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 08 Ottobre 2013, 20:04:30

[quote author=And qlnk=board=36&threadid=7147&start=90#79519 date=1381224513]
Grianne leggendo la tua recensione di questo ciclo mi è subito venuto in mente quello della Torre Nera di King (che ho adorato), pensi che ci siano analogie ?
[/quote]

Eh, la Torre Nera ce l'ho in coda di lettura...quindi non ti so dare una risposta...ma magari qualcun altro che ha letto entrambi ti può rispondere...sorry.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 08 Ottobre 2013, 21:17:09

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=90#79528 date=1381255470]
[quote author=And qlnk=board=36&threadid=7147&start=90#79519 date=1381224513]
Grianne leggendo la tua recensione di questo ciclo mi è subito venuto in mente quello della Torre Nera di King (che ho adorato), pensi che ci siano analogie ?
[/quote]

Eh, la Torre Nera ce l'ho in coda di lettura...quindi non ti so dare una risposta...ma magari qualcun altro che ha letto entrambi ti può rispondere...sorry.
[/quote]
Il Ciclo della Torre Nera l'ho letto e devo dire che secondo me non ci sono analogie con La Ruota del Tempo, se l'hai letto, può ricordare in qualche maniera Il Ciclo delle Sipstrassi di David Gemmell (che comunque se non ricordo male è stato iniziato dopo).[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/um2/s_smiley.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Arne Saknussemm il 23 Ottobre 2013, 16:35:22

Grianne, smaltiti i postumi della festa di compleanno, attendo altre tue recensioni [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Felice/23.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 23 Ottobre 2013, 20:44:25

Ok eccomi di ritorno.

Scusate ma la tecnologia non sembra assistermi in questo periodo...

Comunque, la prossima autrice in lista è [U]Katharine Kerr[/U], in particolare, ovviamente, il suo [SIZE=3][B][COLOR=#7030A0]Ciclo di Deverry[/COLOR][/B][/SIZE].

Questo ciclo si suddivide in quattro parti, ed è stato pubblicato più volte in Italia, un pezzo quì e uno lì, ovviamente però non tutto.
Manco a dirlo, sempre efficienti le nostre pubblicazioni.


[I][B]Deverry[/B][/I] (Deverry)
- [I]Daggerspell, 1986[/I] - (La Lama dei Druidi)
- [I]Darkspell, 1987[/I] - (L'Incantesimo dei Druidi)
- [I]The Bristling Wood, 1989[/I] - (Il Destino di Deverry)
- [I]The Dragon Revenant, 1990[/I] - (Il Drago di Deverry)

[I][B]The Westlands[/B][/I] (Le Terre Occidentali)
- [I]A Time of Exile, 1991[/I] - (Il Tempo dell'Esilio)
- [I]A Time of Omens, 1992[/I] - (Il Tempo dei Presagi)
- [I]Days of Blood and Fire, 1993[/I] - (I Giorni del Sangue e del Fuoco)
- [I]Days of Air and Darkness, 1994[/I] - (Il Tempo della Giustizia)

[I][B]The Dragon Mage[/B][/I] (L'Immagine del Drago)
- [I]The Red Wyvern, 1997[/I] - (Il Grifone Rosso)
- [I]The Black Raven, 1998[/I] - (Il Corvo Nero)
- [I]The Fire Dragon, 2000[/I] - (Il Drago di Fuoco)

[I][B]The Silver Wyrm[/B][/I]
- [I]The Gold Falcon, 2006[/I]
- [I]The Spirit Stone, 2007[/I]
- [I]The Shadow Isle, 2008[/I]
- [I]The Silver Mage, 2009[/I]


Le prime due quadrilogie che compongono il ciclo sono uscite in prima edizione in Fantacollana, poi in Narrativa Nord, poi in edizione economica nella collana TeaDue.
La terza parte, che è una trilogia, esce in prima edizione in Narrativa Nord, la Tea ha ristampato i primi due (almeno dalle mie informazioni), ma non il terzo.
L'ultima parte del ciclo, un'altra quadrilogia, non è mai stata pubblicata in Italia, e sembra sia una diretta continuazione della terza parte.

Io possiedo i primi sette, in edizione TeaDue, e ho letto i primi quattro.


[B][SIZE=2]Deverry[/SIZE][/B]
- La Lama dei Druidi
- L'Incantesimo dei Druidi
- Il Destino di Deverry
- Il Drago di Deverry

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000013/13722.jpg?ft=1252588248[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000013/13734.jpg?ft=1252588244[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000045/45711.jpg?ft=1252589002[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000045/45721.jpg?ft=1252589010[/IMG]


Li ho letti nel 2010 quello che ricordo meglio è che ho fatto un po' fatica ad arrivare in fondo alla quadrilogia, perché idee e parti accattivanti e originali vengono intervallate da momenti di pura noia.

Questo è ciò che scrivevo allora:

[COLOR=#4F6128]
[B]La Lama dei Druidi[/B]
"[I]Bello.
Ambientazione accurata e idee affascinanti.
Questo primo libro è in qualche modo autoconclusivo...certo molti interrogativi rimangono aperti, molte questioni accennate devono essere chiarite, ma almeno non si rimane lì sospesi, una sorta di finale c'è.
La storia d'amore la fa abbastanza da padrone, le anime dei nostri personaggi si inseguono e si perdono attraverso gli anni e le successive reincarnazioni cercando di ripagare un antico debito, di mettere fine a un antico dolore.[/I]"


[B]L'Incantesimo dei Druidi[/B]
"[I]...la storia prosegue ed è affascinante, è bello vedere finalmente i cattivi un passo indietro nella comprensione degli eventi e terrorizzati dal potentissimo "buono"...ma ci sono anche alcune cose di questo volume che non mi hanno entusiasmato troppo.
Per prima la parte in cui Brangwen è reincarnata in Gweniver...è troppo lunga, l'ho trovata noiosa. L'idea in sè di queste reincarnazioni successive è bella, ok la prima in cui Nevyn si rende conto di alcune cose...ok la seconda che cmq è breve (e queste stanno nel primo volume) ma questa è davvero TROPPO lunga.
Altra cosa...il dweomer...questo tipo di magia inventato dall'autrice è estremamente complesso e "astratto" perchè basato quasi completamente sul potere della mente. Nel primo libro ci sono accenni a tale potere senza che esso, giustamente, venga completamente svelato. Ma ora che mi trovo al termine del secondo libro la chiarezza non è molto maggiore...si svolgono strani riti, si descrivono molteplici situazioni anche in maniera dettagliata ma sempre ad un osservatore esterno...credo che un modo per inserire qualche spiegazione in più ci poteva essere...e sarebbe stato utile e gradito a noi lettori. Con questo non voglio dire che la cosa sia confusa e incomprensibile ma credo che descrivere nei dettagli più e più volte l'uso di questa magia senza mai trovare il modo di dare qualche spiegazione, magari tramite la voce di un maestro che parla ad un allievo o qualcosa di simile tolga il gusto nel leggere certe parti.
Come nel libro precendente l'ambientazione è chiara ma forse qualche particolare in più qui e lì sarebbe stato gradito.
D'altra parte i personaggi rimangono invece il punto forte della storia. Ben caratterizzati, ben distinti e fortemente fedeli a sè stessi...la loro identità è netta e chiara; è facile tifare per loro.
Consigliato, nonostante le mie critiche, leggerò ben volentieri il seguito della vicenda.[/I]"[/COLOR]


Il punto interessante infatti di questo Ciclo sono queste fatidiche reincarnazioni. Non si tratta della storia di [I]persone[/I], qui si racconta la storia delle loro [I]anime[/I], attraverso decine e centinaia di anni, in differenti corpi.
L'idea è, come ho detto, interessante, ma sviluppata poi non bene (destino comune a moltissime buone idee, nei più disparati campi).

[COLOR=#4F6128]
[B]Il Destino di Deverry[/B]
"[I]...anche qui un misto di critiche e complimenti. La trama sta cominciando ad appassionarmi e la lettura è decisamente scorrevole visto che ho letto il libro in un solo giorno...
Trovo forse che ci sia troppo onore in questi uomini di Deverry, e troppe lacrime nei loro occhi...forse l'autrice avrebbe potuto trovare altri espedienti per mostrare la profondità delle emozioni in certi momenti che non sia far inumidire gli occhi dei suoi personaggi ogni tre pagine...
Senza dubbio però questo libro è migliore del precedente...e ci sono alcune sorprese decisamente inaspettate.
La lunga digressione riguardante le famose reincarnazioni è qui decisamente più brillante, più utile e meno noiosa di quella de "L'incantesimo dei Druidi" [spoiler]fosse anche solo perchè Brangwen si reincarna in un uomo, cosa alquanto inaspettata.
Altri colpi di scena interessanti sono il fatto che Jill tradisca Rhodry seppure "contro la sua volontà", che Rhodry viene rapito e venduto come schiavo in circostante ancora assolutamente misteriose...[/spoiler]
Tutti questi eventi tengono il lettore fortemente incollato alle pagine per vedere come andrà a finire.
Altra nota positiva è la partecipazione di Salamander come co-protagonista in questo volume...un personaggio decisamente bello, con i suoi modi da Lord e il suo parlare forbito; un personaggio che ho molto amato e che spero mi accompagni anche nei libri successivi, ovviamente insieme a suo fratello.[/I]"
[/COLOR]

[COLOR=#000000]E il finale è in qualche modo una delusione, forse a dimostrare che l'autrice ha creato il suo mondo un po "a braccio", e non ha saputo poi riannodare per bene tutti i fili una volta terminato il ricamo. Cosa che odio profondamente, quando non vengono chiariti i dubbi e i sospesi.[/COLOR]

[COLOR=#4F6128]
[B]La Lama dei Druidi[/B]
"[I]In questo libro Salamander si conferma senza dubbio il più bel personaggio della saga.
Ancora troppe lacrime negli occhi degli uomini, ma soprattutto troppe cose lasciate irrisolte.
[spoiler]Avevo sperato che alla fine Jill potesse trovare il modo di avere sia Rhodry che il dweomer ma è evidente che l'autrice abbia scelto diversamente.[/spoiler]
Però molte domande rimangono...chi, o meglio cosa, è Perryn? forse lo scopriremo nella prossima trilogia.
A cosa serve l'anello che Salamander dà a Rhodry? Anche questo probabilmente lo sapremo nella prossima trilogia.
[spoiler]Cosa hanno fatto a Rhodry per spezzargli la mente? Cos'è cambiato veramente dentro di lui?[/spoiler]
Non credo avremo risposta a queste domande, o quantomeno non alla prima. Forse l'autrice ha voluto risparmiarci immagini troppo violente ma in altri casi certe descrizioni sono state date...perchè per Rhodry la cosa non vale? Credo che questo punto sia stato lasciato troppo sul vago.
Chi ha distrutto la camera dei riti del Vecchio? I Re degli Elementi? Così sembra ma nn si riesce bene a capire...
Cos'è l'Aethir esattamente? Forse lo scopriremo nella prossima trilogia...
Un commento generale su questa prima saga...forse un po' deludente. Mi è piaciuta, l'ho letta volentieri, sono contenta di averlo fatto e la consiglio, anche.
Ma in tutta onestà mi aspettavo qualcosa di più.[/I]"
[/COLOR]

[COLOR=#000000]A distanza di tre anni, e rileggendo i miei commendi, ammetto di ricordarmi davvero poco della trama, dei personaggi. Questo a dimostrare che la storia mi ha lasciato ben poco.

Allora la consigliavo, oggi un po' meno.[/COLOR]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 24 Ottobre 2013, 10:02:31

Del ciclo di Deverry posseggo le prime due quadrilogie uscite all'interno della mai troppo rimpianta Fantacollana della Nord.

Deverry:
[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000004/4526.jpg?ft=1252588146[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000004/4539.jpg?ft=1252588152[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000004/4547.jpg?ft=1252588132[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000004/4557.jpg?ft=1252588148[/IMG]

The Westlands:
[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000004/4564.jpg?ft=1252588154[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000004/4571.jpg?ft=1252588146[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000004/4574.jpg?ft=1252588146[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000004/4582.jpg?ft=1252588132[/IMG]

Mi manca la Trilogia The Dragon Mage uscita nella collana Narrativa Nord.
In merito a questo ciclo non sono in grado di esprimermi, in quanto non ho ancora letto nulla, in rete, nei vari forum fantasy i pareri sono abbastanza concordi nel ritenere più che discrete le prime due quadrilogie, mentre la trilogia The Dragon Mage è dai più ritenuta piuttosto noiosa.
Mi è parso comunque di capire che i vari sotto cicli possono essere letti indipendentemente l'uno dall'altro, non essendo direttamente collegati tra loro.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Thx 1138 il 24 Ottobre 2013, 15:29:43

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=90#79812 date=1382553865]
Ok eccomi di ritorno.
[/quote]

Bentornata... :)

Io avevo letto solo i primi 8.. La prima quadrilogia l'avevo apprezzata maggiormente... nella seconda resiparvo un senso di ripetizione che alla fine m'ha stremato. Ricordo che mi piaceva abbastanza l'aver la Kerry preso a piene mani dalla mitologia celtica, operando i giusti camuffamenti.

In compenso vedo che stai leggendo il ciclo di Ark; l'avevo adorato e riletto almeno un paio di volte. Se sei alla prima lettura, e se il mio giudiziio non è inquinato dalle nebbie del tempo o dall'età in cui lo lessi la prima volta... beh, allora ti sto un po' invidiando, sperando ti piaccia poi :)


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 24 Ottobre 2013, 16:28:24

[quote author=Thx 1138 qlnk=board=36&threadid=7147&start=90#79823 date=1382621383]
Io avevo letto solo i primi 8.. La prima quadrilogia l'avevo apprezzata maggiormente... nella seconda resiparvo un senso di ripetizione che alla fine m'ha stremato. Ricordo che mi piaceva abbastanza l'aver la Kerry preso a piene mani dalla mitologia celtica, operando i giusti camuffamenti.
[/quote]

Infatti avevo anche iniziato il primo volume della seconda quadrilogia, ma non l'ho mai terminato...



[quote author=Thx 1138 qlnk=board=36&threadid=7147&start=90#79823 date=1382621383]

In compenso vedo che stai leggendo il ciclo di Ark; l'avevo adorato e riletto almeno un paio di volte. Se sei alla prima lettura, e se il mio giudiziio non è inquinato dalle nebbie del tempo o dall'età in cui lo lessi la prima volta... beh, allora ti sto un po' invidiando, sperando ti piaccia poi :)
[/quote]


Ancora sono solo al primo...ti saprò ridire più avanti [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/wink.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 30 Ottobre 2013, 20:56:30

Buonasera,
sono qui a riproporvi un'autrice già nominata in precedenza.

Si tratta di [U]Trudi Canavan[/U], e vi ho già parlato della sua trilogia d'esordio, The Black Magician Trilogy.
Ora voglio aggiungere un tassello a questo ciclo, dedicando questo post al prequel della suddetta trilogia: [B][COLOR=#7030A0][SIZE=3]L'apprendita del Mago[/SIZE][/COLOR][/B].

Vi ripropongo l'elenco dei volumi appartenenti al ciclo, per chi non ha voglia di andarli a cercare nei post più vecchi:


[B][I]The Black Magician Trilogy[/I][/B]
- [I]The Magician's Guild, 2001[/I] - (La Corporazione dei Maghi)
- [I]The Novice, 2002[/I] - (La Scuola dei Maghi)
- [I]The High Lord, 2003[/I] - (Il Segreto dei Maghi)

- [I]The Magician's Apprentice, 2009[/I] - (L'Apprendista del Mago) - [U]prequel della precedente trilogia[/U]

[B][I]The Traitor Spy Trilogy[/I][/B]
- [I]The Ambassador's Mission, 2010[/I] - (La Spia dei Maghi)
- [I]The Rogue, 2011[/I] - (La Guaritrice dei Maghi)
- [I]The Traitor Queen, 2012[/I] - (La Regina dei Maghi)


Il libro in questione, come le due trilogie che lo contornano, esce in prima edizione in Narrativa Nord, ed è stato ristampato in TeaDue.


- L'Apprendista del Mago

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000078/78325.jpg?ft=1270725202[/IMG]


In affinità con i volumi usciti in precedenza, L'Apprendista del Mago è un libro leggero che scorre via in un soffio, a ulteriore dimostrazione che la Canavan ha uno stile estremamente scorrevole.

A mio avviso da leggere [I]assolutamente[/I] dopo la Black Magician Trilogy, in quanto anche se narra di fatti accaduti prima, va a svelare molti dei misteri disseminati in essa. Chiarendo tutto in tale modo, i primi tre libri risulterebbero assai più scialbi.

Attraverso la storia di una giovane apprendista Maga, Tessia, vengono spiegate le origine di una particolare sfera di magia, quella guaritrice, e viene chiarito come fosse considerata e applicata anticamente la "Magia Superiore".

Certo non è un librone, di quelli che segnano svolte o rimangono impressi nella mente per anni, ma è un'ottimo svago, un piacevole passatempo. Lo stile semplice e la trama leggera ne fanno un libro adatto a molte età, ma al contrario di quanto ho fatto in precedenza, non direi che questo libro è per ragazzini. Piuttosto posso affermare che è [I]anche[/I] per ragazzini.

A me è piaciuto, l'ho terminato in soli due giorni nonostante le sue quasi 700 pagine.

A mio parere questo ciclo è un esempio perfetto di fantasy leggero, senza grandissime pretese, ma è di quelli buoni, quelli da leggere quando non si ha voglia di impegnarsi troppo. Rappresenta il piacere di vedersi una semplice commedia quando non ci si sente di affrontare film come Philadelphia.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 15 Novembre 2013, 19:51:40

Eccomi di nuovo qui, dopo alcuni giorni di assenza.
Torno stasera con un ciclo decisamente famoso.

L'autore che ho scelto per la serata è [U]David Eddings[/U], con la sua [B][SIZE=3][COLOR=#7030A0]Saga dei Belgariad[/COLOR][/SIZE][/B].

Questa pentalogia si inserisce in un contesto più ampio, quindi vado a fare innanzitutto la presentazione del ciclo completo:


[B][I]The Belgariad Series[/I][/B] - (La Saga dei Belgariad)
- [I]Pawn of Prophecy, 1982[/I] - (Il Segno della Profezia)
- [I]Queen of Sorcery, 1982[/I] - (La regina della Magia)
- [I]Magician's Gambit, 1983[/I] - (La Valle di Aldur)
- [I]Castle of Wizardry, 1984[/I] - (Il Castello Incantato)
- [I]Enchanters' End Game, 1984[/I] - (La Fine del Gioco)

[B][I]The Malloreon Series[/I][/B] - (L'Epopea dei Mallorean)
- [I]Guardians of the West, 1985[/I] - (I Guardiani della Luce)
- [I]King of the Murgos, 1988[/I] - (Il Re di Murgos)
- [I]Demon Lord of Karanda, 1988[/I] - (Il Guardiano dei Demoni)
- [I]Sorceress of Darshiva, 1989[/I] - (La Maga di Darshiva)
- [I]The Seeress of Kell, 1991[/I] - (La Profetessa di Kell)

Ci sono poi altri tre libri, scritti assieme alla moglie Leigh, che vanno a completare il Ciclo, e in particolare sono dei prequel:
- [I]Belgarath the Sorcerer, 1995[/I] - (Belgarath il Mago)
- [I]Polgara the Sorceress, 1997[/I] - (Polgara la Maga)
- [I]The Rivan Codex, 1998[/I] - (Il Codice Rivano)


Le edizione sono varie e variegate, e nonostante questo ancora questi libri non costano pochissimo.
I Belgariad escono per la prima volta in Italia in Fantacollana, per poi essere ristampati, sempre da Nord, ne I Grandi Cicli della Fantascienza (due volte), poi in Narrativa Nord, poi in Teadue, poi ne I Classici Fantasy per Interface Press, e infine da Fanucci prima in Tascabili Immaginario e poi in Tascabili Immaginario Extra, entrambe queste ultime due in tre volumi anziché cinque.

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000004/4495.jpg?ft=1252588154[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000004/4500.jpg?ft=1252588152[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000004/4504.jpg?ft=1252588154[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000004/4507.jpg?ft=1252588150[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000004/4510.jpg?ft=1252588148[/IMG]


Per quanto riguarda i Mallorean, fanno la loro prima comparsa in Italia sotto l'etichetta Sperlig&Kupfer;, nella longeva collana Pandora, ristampati in Sperling Paperback e infine in Sperling Serial in un'edizione di soli due tomi comprendenti i cinque libri.

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000016/16697.jpg?ft=1252588618[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000016/16701.jpg?ft=1252588626[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000016/16709.jpg?ft=1252588618[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000016/16717.jpg?ft=1252588620[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000016/16734.jpg?ft=1252588616[/IMG]


Discorso diverso invece per gli ultimi tre, che qui da noi hanno una sola ed unica (ed estremamente rara e costosa) edizione: collana Pandora per Belgarath il Mago, e Narrativa Sperlig&Kupfer; per Polgara la Maga e il Codice Rivano.

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000016/16785.jpg?ft=1252588624[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000025/25967.jpg?ft=1252589036[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000025/25985.jpg?ft=1252589030[/IMG]


Io per il momento ho letto soltanto La Saga dei Belgariad, pertanto mi concentrerò su quella, anche se possiedo sia i Murgos che Belgarath; mi mancano ancora Polgara e il Codice Rivano.


[B][SIZE=2]La Saga dei Belgariad[/SIZE][/B]
- Il Segno della Profezia
- La regina della Magia
- La Valle di Aldur
- Il Castello Incantato
- La Fine del Gioco

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000050/50936.jpg?ft=1252589484[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000050/50937.jpg?ft=1252589504[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000050/50938.jpg?ft=1252589502[/IMG]


Come da immagini qui sopra io possiedo l'ultima edizione, quella della Fanucci Tif Extra, che devo dire non risulta troppo soddisfacente a livello di vezzo collezionistico, ma tant'è.

I libri.
Attorno a Eddings e a questa Saga aleggia un certo alone di mito; non riesco nemmeno a contare le volte in cui ne ho sentito parlare in termini oltremodo entusiastici. Fu così che tre anni or sono aprii il pacco arrivato da ebay contenente i famosi volumi: praticamente con le stelline negli occhi tipo cartone animato.

E rimasi profondamente delusa.

Non che questo ciclo sia brutto, ma l'ho trovato estremamente ingenuo nella trama, nei personaggi, nell'ambientazione.
Scrissi al tempo che i protagonisti erano piatti, come se non fossero all'altezza del ruolo che l'autore faceva loro impersonare. Questo è ancora il mio ricordo. Una storia alquanto banale, senza mordente, senza pathos, che non ti fornisce grosse occasioni per amare chi la vive. Garion, e gli stessi Belgarath e Polgara, rimangono lì, attaccati alle pagine, senza riuscire a uscire, senza spessore.

Questo è anche il motivo per cui ancora non ho letto i Mallorean. Temo giorni noiosi.
Belgarath invece ce l'ho da poco tempo e quello continua ad incuriosirmi...forse perché è così raro, chissà. Suppongo lo leggerò a breve.

A volte penso "ora rileggo Belgariad", perché in qualche modo mi sembra assurdo che un Ciclo così tanto amato a me non sia piaciuto, mi chiedo se c'è qualcosa che non ho ben compreso, qualcosa che mi è sfuggito.

Ancora non l'ho fatto. Chissà se lo farò mai.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Thx 1138 il 19 Novembre 2013, 13:07:05

Son fra quelli che adorano Eddings. Capisco però dove nascono le crtiche che muovi. I coniugi Eddings han sempre volutamente giocato molto con gli stereotipi spingendosi volutamente oltre il "lecito" al punto da rendere esplicita la loro operazione. Se ci fai caso, le stesse razze o le stesse nazioni, sono personaggi a sé... Non ci sono due Sendariani che non siano pratici, solidi, lavoratori, coi piedi per terra... e via dicendo.
E fra pathos ed ironia han sempre fatto pendere la bilancia sulla seconda, non tanto nello sviluppo della trama, che è classica high fantasy alla tolkien o alla Jordan, quanto nei dialoghi e nei personaggi che son sempre divertenti. Questo colloca il ciclo accanto alla ruota del tempo, quanto a scenario e contenuti, ma lo rende contemporaneamente ostico per chi cerca quel tipo di mood che si respira nel lavoro di Jordan.
Abbiamo poi un interessante gioco di specchi fra le due profezie, un cattivo credibile e con cui si può persino arrivare ad empatizzare, per quanto Dio Folle e qualche situazione e trovata originale mescoalta in mezzo a tanta materia standard.

In definitiva il risultato è più vicino a dragonlance (la prima trilogia... l'unica che avesse realmente qualcosa da dire) che non al signore degli anelli o a shannara.

E per questi stessi motivi, ho amato Silk, mi son divertito a seguire i battibecchi fra Garion e la sua promessa sposa e ho letteralmente adorato Polgara. Basti dire che questi libri li rileggo una volta ogni 4/5 anni, come mi capita solo per la quadrilogia della Fondazione di Asimov :)


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 19 Novembre 2013, 15:17:28

[quote author=Thx 1138 qlnk=board=36&threadid=7147&start=105#80154 date=1384862825]
Son fra quelli che adorano Eddings. Capisco però dove nascono le crtiche che muovi. I coniugi Eddings han sempre volutamente giocato molto con gli stereotipi spingendosi volutamente oltre il "lecito" al punto da rendere esplicita la loro operazione. Se ci fai caso, le stesse razze o le stesse nazioni, sono personaggi a sé... Non ci sono due Sendariani che non siano pratici, solidi, lavoratori, coi piedi per terra... e via dicendo.
E fra pathos ed ironia han sempre fatto pendere la bilancia sulla seconda, non tanto nello sviluppo della trama, che è classica high fantasy alla tolkien o alla Jordan, quanto nei dialoghi e nei personaggi che son sempre divertenti. Questo colloca il ciclo accanto alla ruota del tempo, quanto a scenario e contenuti, ma lo rende contemporaneamente ostico per chi cerca quel tipo di mood che si respira nel lavoro di Jordan.
Abbiamo poi un interessante gioco di specchi fra le due profezie, un cattivo credibile e con cui si può persino arrivare ad empatizzare, per quanto Dio Folle e qualche situazione e trovata originale mescoalta in mezzo a tanta materia standard.

In definitiva il risultato è più vicino a dragonlance (la prima trilogia... l'unica che avesse realmente qualcosa da dire) che non al signore degli anelli o a shannara.

E per questi stessi motivi, ho amato Silk, mi son divertito a seguire i battibecchi fra Garion e la sua promessa sposa e ho letteralmente adorato Polgara. Basti dire che questi libri li rileggo una volta ogni 4/5 anni, come mi capita solo per la quadrilogia della Fondazione di Asimov :)
[/quote]
L'analisi di THX 1138 è ineccepibile e per questo la condivido in pieno, però gli stessi fattori che hanno forse provocato il suo favore, in me hanno suscitato un certo fastidio, tant'è che non ho mai avuto voglia di leggere le altre saghe di Eddings a cominciare da quella dei Mallorean, diretta prosecuzione dei Belgariad, per non parlare di tutte le altre a seguire.
A fronte di un mondo immaginato e costruito in maniera sublime, l'autore propone una storia e dei protagonisti stereotipati fino all'inverosimile, fin dal primo capitolo il lettore capisce dove si andrà a parare e per cinque libri il sentiero narrativo procede diritto senza una sorpresa o un colpo di scena, certo poi la prosa dell'autore è brillante ed i personaggi simpatici, quindi i libri costituiscono un ottimo passatempo per niente pesante anzi, tant'è che non li sconsiglio in quanto sono romanzi molto divertenti, ma il loro spessore è simile a quello della carta velina, ahimè piuttosto incosistente.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 19 Novembre 2013, 19:58:02

[quote author=Fedmahn Kassad. qlnk=board=36&threadid=7147&start=105#80155 date=1384870648]
[quote author=Thx 1138 qlnk=board=36&threadid=7147&start=105#80154 date=1384862825]
Son fra quelli che adorano Eddings. Capisco però dove nascono le crtiche che muovi. I coniugi Eddings han sempre volutamente giocato molto con gli stereotipi spingendosi volutamente oltre il "lecito" al punto da rendere esplicita la loro operazione. Se ci fai caso, le stesse razze o le stesse nazioni, sono personaggi a sé... Non ci sono due Sendariani che non siano pratici, solidi, lavoratori, coi piedi per terra... e via dicendo.
E fra pathos ed ironia han sempre fatto pendere la bilancia sulla seconda, non tanto nello sviluppo della trama, che è classica high fantasy alla tolkien o alla Jordan, quanto nei dialoghi e nei personaggi che son sempre divertenti. Questo colloca il ciclo accanto alla ruota del tempo, quanto a scenario e contenuti, ma lo rende contemporaneamente ostico per chi cerca quel tipo di mood che si respira nel lavoro di Jordan.
Abbiamo poi un interessante gioco di specchi fra le due profezie, un cattivo credibile e con cui si può persino arrivare ad empatizzare, per quanto Dio Folle e qualche situazione e trovata originale mescoalta in mezzo a tanta materia standard.

In definitiva il risultato è più vicino a dragonlance (la prima trilogia... l'unica che avesse realmente qualcosa da dire) che non al signore degli anelli o a shannara.

E per questi stessi motivi, ho amato Silk, mi son divertito a seguire i battibecchi fra Garion e la sua promessa sposa e ho letteralmente adorato Polgara. Basti dire che questi libri li rileggo una volta ogni 4/5 anni, come mi capita solo per la quadrilogia della Fondazione di Asimov :)
[/quote]
L'analisi di THX 1138 è ineccepibile e per questo la condivido in pieno, però gli stessi fattori che hanno forse provocato il suo favore, in me hanno suscitato un certo fastidio, tant'è che non ho mai avuto voglia di leggere le altre saghe di Eddings a cominciare da quella dei Mallorean, diretta prosecuzione dei Belgariad, per non parlare di tutte le altre a seguire.
A fronte di un mondo immaginato e costruito in maniera sublime, l'autore propone una storia e dei protagonisti stereotipati fino all'inverosimile, fin dal primo capitolo il lettore capisce dove si andrà a parare e per cinque libri il sentiero narrativo procede diritto senza una sorpresa o un colpo di scena, certo poi la prosa dell'autore è brillante ed i personaggi simpatici, quindi i libri costituiscono un ottimo passatempo per niente pesante anzi, tant'è che non li sconsiglio in quanto sono romanzi molto divertenti, ma il loro spessore è simile a quello della carta velina, ahimè piuttosto incosistente.
[/quote]


Effettivamente sono piaciuti anche a me i battibecchi di Garion con la sua promessa sposa [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/smile.gif[/IMG]
Comunque è un po' una strana questione, perlomeno per me. Ci sono alcuni autori che non apprezzo perché li ritengo oggettivamente "non bravi". Per loro c'è davvero poco da fare.
Ce ne sono altri invece che oggettivamente apprezzo, soggettivamente no. Non so se riesco a spiegarmi.
Uno su tutti: Terry Pratchett. Ha un'ironia geniale, più che geniale anzi. Mio fratello lo adora e legge tutti i suoi libri, per cui a volte mi legge alcuni passaggi che ha più apprezzato. Tutti quei passaggi, dal primo all'ultimo, erano di un acume eccezionale. Pratchett si fa beffe del fantasy, è un burattinaio eccellente, costruisce una satira che pochi saprebbero eguagliare.
Nonostante io sia consapevole di ciò, non riesco a leggere i suoi libri. Mi annoiano, seppur un angolo del mio cervello ne riconosca le indiscusse qualità.
L'analisi che fai di Eddings, THX, mi fa pensare proprio a Pratchett. Questa capacità di gestire gli stereotipi come fa Eddings denota una capacità, come scrittore, estremamente importante: il perfetto controllo dei suoi personaggi e della sua opera, cosa per nulla scontanta.
Ma, anche lui, mi annoia. Questi artifici che usa non sono sufficienti per farmi aprrezzare il libro; le pagine non scorrono, non girano, le parole si moltiplicano all'infinito, e 100 pagine diventano come 1000.
Al contrario ci sono quei libri oggettivamente "bruttini" e banalotti, che chissà per quale motivo riesco a divorare in mezza giornata.

Misteri [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/rolleyes.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 23 Novembre 2013, 00:27:50

Salve a tutti,
per la serata odierna ho deciso di scegliere una trilogia non eccessivamente famosa, ma che possiede un certo potenziale.

L'autore, davvero poco tradotto in Italia, è [U]Garth Nix[/U], e voglio parlarvi della sua prima opera: [COLOR=#7030A0][SIZE=3][B]La Trilogia dell'Abhorsen[/B][/SIZE][/COLOR].

Si conosce come "trilogia" anche se pare che per il 2014 sia previsto un nuovo volume, ed effettivamente il titolo originale del ciclo è più generico:


[I][B][SIZE=2]The Old Kingdom series[/SIZE][/B][/I] (La Trilogia dell'Abhorsen)
- [I]Sabriel, 1995[/I] - (Sabriel)
- [I]Lirael, 2001[/I] - (Lirael)
- [I]Abhorsen, 2003[/I] - (Abhorsen)
- [I]Clariel: The Lost Abhorsen, 2014[/I]


Le edizioni italiane sono soltanto due: prima uscita in Narrativa Nord, ristampa in TeaDue. La reperibilità è bassina, sono ancora in commercio il primo e il terzo volume in edizione Nord, il secondo no. Nessuno dei tre è disponibile in edizione Tea.

Io li possiedo in edizione economica, le copertine sono quasi uguali per entrambe le edizioni, e devo dire che non mi dispiacciono:


[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000066/66218.jpg?ft=1252590180[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000066/66217.jpg?ft=1252590182[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000066/66254.jpg?ft=1252590180[/IMG]


Si tratta di una trilogia un po' particolare in quanto il primo volume, Sabriel, si può leggere anche da solo, in quanto è autoconclusivo, mentre i secondi due vanno letti per forza assieme perché la storia li attraversa ininterrotta.

Questa trilogia è per Garth Nix quella d'esordio, e presenta quindi alcuni difetti del caso.
Ho detto all'inizio che ha del potenziale, perché l'ambientazione che l'autore ha inventato, il tipo di magia, molto spinta verso la morte e la negromanzia, pur essendo i volumi assolutamente privi di toni cupi, è davvero interessante e originale. Negromanti, Magia della Carta, Campane, Fulgidi. Nix inserisce nella sua storia elementi magici nuovi e affascinanti. Purtroppo la sua scrittura e il suo stile peccano un po' di ingenuità, così come accade alle sue protagoniste e al suo intreccio.
In Sabriel troviamo uno schema fantasy trito e ritrito: eroina (appunto Sabriel), cattivo, aiutanti. Il livello di introspezione è abbastanza basso, e la trama è forse un po' banale, ma rimane comunque un libro carino e gradevole che acquista molti punti per l'originalità di cui ho parlato poco sopra.
La storia di Lirael ci viene narrata nei successivi due volumi, "Lirael" in particolare approfondisce l'infanzia e la personalità della nostra eroina, rendendola un po' più vera, donandole spessore. Peccato che, a mio avviso, lei venga risucchiata completamente dalla storia nel volume conclusivo, andando ad assomigliare a Sabriel in troppi aspetti, perdendo quell'individualità che le era stata donata in precedenza. C'è poi un punto nel finale in cui si scopre un particolare potere di Lirael, anche quello come il resto della magia potenzialmente molto interessante, ma che viene in qualche modo "bruciato", perché usato banalmente per tirarsi fuori dagli impicci senza essere approfondito ulteriormente. L'idea lo meritava.

In sostanza ritengo che questa sia una trilogia con un potenziale di idee abbastanza alto, ma mal utilizzato. L'inesperienza dell'autore penalizza le sue interessanti trovate, e ne esce dunque un qualcosa di gradevole ma per nulla eccezionale.
Per chi ama il fantasy la consiglierei, perché è comunque sempre interessante (e abbastanza raro) trovare idee nuove e originali. Senza grosse aspettative, può essere un piacevole inframezzo.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 26 Novembre 2013, 19:32:25

'Sera a tutti, miei compagni di cammino.

La mia scelta oggi cade su una trilogia che mi ha sorpreso, in positivo.

Ce la regala Jonathan Stroud, e mi riferisco alla [COLOR=#7030A0][SIZE=3][B]Trilogia di Bartimeus[/B][/SIZE][/COLOR].

I tre volumi in questione vanno sommati a un prequel, costituendo, suppongo, quello che possiamo chiamare "ciclo", così composto:


[B][I][SIZE=2]Bartimaeus Trilogy[/SIZE][/I][/B] - (Trilogia di Bartimeus)
- [I]The Amulet of Samarkand, 2003[/I] - (L'Amuleto di Samarcanda)
- [I]The Golem's Eye, 2004[/I] - (L'Occhio del Golem)
- [I]Ptolemy's Gate, 2005[/I] - (La Porta di Tolomeo)

- [I]The Ring of Solomon, 2010[/I] - (L'Anello di Salomone) - [U]prequel alla precedente trilogia[/U]

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000046/46273.jpg?ft=1252588792[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000046/46274.jpg?ft=1252588762[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000046/46406.jpg?ft=1252588774[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000082/82381.jpg?ft=1308599220[/IMG]


L'Intero ciclo esce per la prima volta nella collana Fantasy Salani, poi la trilogia viene ripubblicata in un'unica edizione nella Mondi Fantastici Salani, e infine i quattro volumi vengono ristampati da TeaDue.

Io ho letto soltanto la trilogia, ma non il prequel, non ancora, anche se ho intenzione di farlo, e possiedo l'edizione compatta di tre libri in uno.


[B][SIZE=2]La Triligia di Bartimeus[/SIZE][/B]
- L'Amuleto di Samarcanda
- L'Occhio del Golem
- La Porta di Tolomeo

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000084/84025.jpg?ft=1332377750[/IMG]


Ci ho messo un po' a decidermi ad acquistare questo libro, perché esso viene presentato come un libro per "ragazzi", una cosa tipo 10-14 anni. E se questo da un lato risulta vero, c'è da dire che Bartimeus è un personaggio che può essere amato ad ogni età.

La trama e l'ambientazione sono relativamente semplici, in una Londra dove la magia è una cosa comune, dove esistono negozi che vendono artefatti, amuleti e incantesimi, un giovanissimo mago di nome Nathaniel evoca Bartimeus, un essere millenario; la sua missione è quella di rubare un prezioso artefatto: L'Amuleto di Samarcanda.

Inizia così questa avventura, che appunto ha tutte le caratteristiche per essere una storia per bambini. Ma questa trilogia si rivela estremamente appassionante anche per chi 10 anni li ha già compiuti da un po'.
Stroud unisce un'acuta ironia a una sensibilità non comune, caratteristiche che rendono questi libri davvero, davvero piacevoli.

Bartimeus è insieme saggio e ingenuo, buffo e spaventoso.
L'ambientazione, pur non presentando elementi di estrema originalità, è molto solida, e in ogni caso non banale.

Un trilogia divertente, addirittura commovente in qualche tratto, che scorre via velocemente e con piacere. La consiglio.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Nova68 il 27 Novembre 2013, 09:37:21

Concordo, letta con estrema sorpresa e molto divertimento. Per quel che vale, la consiglio pure io.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 27 Novembre 2013, 09:39:22

[quote author=Nova68 qlnk=board=36&threadid=7147&start=105#80247 date=1385541441]
Concordo, letta con estrema sorpresa e molto divertimento. Per quel che vale, la consiglio pure io.
[/quote]
Mi associo, la trilogia di Bartimeus è divertente e ben scritta, a suo tempo la divorai con estremo piacere, quindi la consiglio senza remora alcuna.[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/4.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Thx 1138 il 27 Novembre 2013, 11:04:57

Concordo. Ho colpevolmente letto solo il primo, che peraltro mi aveva convinto parecchio. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_rolleyes.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 03 Febbraio 2014, 19:55:44

Buonasera,
dopo una (lunga) pausa natalizia riprendo la mia passeggiata, certa di aver ormai ben digerito anche l'ultimo panettone.

Voglio ricominciare con un'autrice estremamente importante nel panorama del fantastico, che ha scritto molto, e molto di più ha donato a questo genere.

Vincitrice più volte dei premi Hugo e Nebula, scelgo per la serata [U]Ursula Kroeber Le Guin[/U], con il suo [B][SIZE=3][COLOR=#7030A0]Ciclo di Earthsea[/COLOR][/SIZE][/B].

Il Ciclo è composto da cinque romanzi e sette racconti.


[SIZE=2][B][I]Earthsea[/I][/B][/SIZE] - (Ciclo di Earthsea)

[U]Romanzi:[/U]
- [I]A Wizard of Earthsea, 1968[/I] - (Il Mago di Earthsea)
- [I]The Tombs of Atuan, 1971[/I] - (Le Tombe di Atuan)
- [I]The Farthest Shore, 1972[/I] - (La Spiaggia più Lontana)
- [I]Tehanu: The Last Book of Earthsea, 1990[/I] - (L'Isola del Drago)
- [I]The Other Wind, 2001[/I] - (I Venti di Earthsea)

[U]Racconti:[/U]
- [I]The Word of Unbinding, 1964[/I] - (Le Parole dello Scioglimento)
- [I]The Rule of Names, 1964[/I] - (La Legge dei Nomi)
- [I]Dragonfly, 1998[/I] - (Libellula)
- [I]Darkrose and Diamond, 1999[/I] - (Rosascura e Diamante)
- [I]The Bones of the Earth, 2001[/I] - (Le Ossa della Terra)
- [I]The Finder, 2001[/I] - (Il Trovatore)
- [I]On The High Marsh, 2001[/I] - (Nell'alta Palude)

Gli ultimi cinque racconti sono racchiusi nel volume [I]Tales from Earthsea, 2001[/I], tradotto in Italia come "Leggende di Earthsea". Tale volume contiene anche uno scritto (una sorta di materiale informativo) intitolato [I]A description of Earthsea, 2001[/I], anch'esso tradotto nel corrispondente volume italiano.
I primi due racconti sono usciti nella raccolta in lingua inglese [I]The Wind's Twelve Quarters, 1975[/I], e sono stati inseriti da Nord nella Raccolta "I Dodici Punti Cardinali".

Le edizioni sono varie e abbastanza confuse a mio avviso.

I prim tre romanzi fanno la loro comparsa a fine anni '70 nella Fantacollana:

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000004/4455.jpg?ft=1252588148[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000004/4460.jpg?ft=1252588146[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000004/4465.jpg?ft=1252588154[/IMG]

Il quarto viene pubblicato per la prima volta nella collana La Gaja Scienza:

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000014/14202.jpg?ft=1252588196[/IMG]

Il quinto romanzo e la raccolta di racconti invece arrivano in Italia grazie a Urania Fantasy:

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000016/16271.jpg?ft=1252588620[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000018/18314.jpg?ft=1252589398[/IMG]

I Primi due racconti escono in SF Narrativa d'anticipazione grazie a Nord:

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000003/3307.jpg?ft=1252588798[/IMG]

e tale raccolta viene poi ristampata sempre da Nord nella collana Narrativa.

Per quano riguarda la raccolta di racconti "Leggende di Earthsea" l'edizione Urania Fantasy dovrebbe essere ancora l'unica esistente in Italia, invece per i romanzi abbiamo due ristampe in casa Nord:
- Cinque romanzi nei due volumi "La Saga di Earthsea" + "I Draghi di Earthsea";
- Cinque romanzi in un unico volume intitolato "La Leggenda di Earthsea".
e una ristampa fresca fresca, di gennaio 2013 per Mondadori sotto il titolo (orrendo a mio parere) "La Saga di Terramare".
Dovrebbero poi esistere delle versioni singole dei romanzi in oscar bestseller, ma non ho chiaro se li hanno ripubblicati tutti e cinque oppre no.

C'è poi un'ultima parentesi da fare riguardo le varie edizioni: ho letto da qualche parte (non ricordo dove e non lo ritrovo) che la prima ristampa della Nord, quella in due volumi, non è completa. Ora non so ben dire in che modo perché appunto non ritrovo la fonte di informazione, ma è fortemente sconsigliata. Anzi se qualcuno ne sa di più in merito o addirittura ha avuto modo di fare il confronto è più che benvenuto.

Bene ora che ci siamo (un poco) districati tra le varie edizioni più o meno brutte, passiamo a una sorta di recensione.

Io ho la seconda edizione della Nord, quella in un unico volume intitolato "La Leggenda di Earthsea", e purtroppo non ho l'Urania Fantasy con i racconti:


[SIZE=2][B]Ciclo di Earthsea[/B][/SIZE]
- Il Mago di Earthsea
- Le Tombe di Atuan
- La Spiaggia più Lontana
- L'Isola del Drago
- I Venti di Earthsea

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000056/56659.jpg?ft=1252588316[/IMG]


Ricordo che iniziai questo libro con una certa trepidazione, perché spesso lo si trova descritto come "un capolavoro del fantasy". Lo è? Forse.
Il Ciclo di Earthsea non è un fantasy epico, non ci sono eserciti, battaglie, eroi. Ci sono maghi e draghi, sì, ma se è distante dal filone epico, lo è ancor di più da quello Sword & Sorcery.
I cinque romanzi sono abbastanza slegati tra loro, e la vera, grande protagonista del ciclo è appunto questa Terra, Earthsea. Il clima che si respira in questa terra, in queste pagine, è fortemente meditativo, filosofico; il tutto è tratteggiato dallo stile sublime della Le Guin, così etereo, se posso usare questo aggettivo, molto evocativo.
Esiste comunque una sorta di personaggio protagonista, Sparviero, che ritroviamo in tutti i libri, anche se è un po' più i disparte negli ultimi due.
Se questo lato introspettivo e filosofico è da una parte interessante, dall'altra rende i libri a tratti estremamente lenti; non tanto da sfociare nella noia, ma andandoci abbastanza vicino.

Il potere magico nelle terre di Earthsea si basa sui nomi, e dunque sulla conoscenza. Essa è la vera magia. La conoscenza delle cose, del mondo, ma anche di sé stessi, del proprio spirito e della propria interiorità. La capacità di trovare un equilibrio nel potere, di tenere tra le proprie mani luce e ombra, morte e rinascita, colpa e redenzione.

Un libro scorrevole ma non semplice nell'essere apprezzato davvero, che a mio avviso chiunque ami il fantasy dovrebbe leggere.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Algernon il 04 Febbraio 2014, 10:17:01

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=105#81429 date=1391453744]

[B][SIZE=3][COLOR=#7030A0]Ciclo di Earthsea[/COLOR][/SIZE][/B].

Il Ciclo è composto da cinque romanzi e sette racconti.
...

[U]Racconti:[/U]
- [I]The Word of Unbinding, 1964[/I]
- [I]The Rule of Names, 1964[/I]
- [I]Dragonfly, 1998[/I] - (Libellula)
- [I]Darkrose and Diamond, 1999[/I] - (Rosascura e Diamante)
- [I]The Bones of the Earth, 2001[/I] - (Le Ossa della Terra)
- [I]The Finder, 2001[/I] - (Il Trovatore)
- [I]On The High Marsh, 2001[/I] - (Nell'alta Palude)

Gli ultimi cinque racconti sono racchiusi nel volume [I]Tales from Earthsea, 2001[/I], tradotto in Italia come "Leggende di Earthsea".
I primi due racconti non sono stati tradotti in Italia a quanto ne so, e sono usciti nella raccolta in lingua inglese [I]The Wind's Twelve Quarters, 1975[/I].
[/quote]

Ciao. Grazie per la tua interessante "passeggiata".
L'antologia citata è "I dodici punti cardinali", Nord 1979.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 04 Febbraio 2014, 12:25:15

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=105#81429 date=1391453744]
Buonasera,
dopo una (lunga) pausa natalizia riprendo la mia passeggiata, certa di aver ormai ben digerito anche l'ultimo panettone.

Voglio ricominciare con un'autrice estremamente importante nel panorama del fantastico, che ha scritto molto, e molto di più ha donato a questo genere.

Vincitrice più volte dei premi Hugo e Nebula, scelgo per la serata [U]Ursula Kroeber Le Guin[/U], con il suo [B][SIZE=3][COLOR=#7030A0]Ciclo di Earthsea[/COLOR][/SIZE][/B].

..............................
Ricordo che iniziai questo libro con una certa trepidazione, perché spesso lo si trova descritto come "un capolavoro del fantasy". Lo è? Forse.
Il Ciclo di Earthsea non è un fantasy epico, non ci sono eserciti, battaglie, eroi. Ci sono maghi e draghi, sì, ma se è distante dal filone epico, lo è ancor di più da quello Sword & Sorcery.
I cinque romanzi sono abbastanza slegati tra loro, e la vera, grande protagonista del ciclo è appunto questa Terra, Earthsea. Il clima che si respira in questa terra, in queste pagine, è fortemente meditativo, filosofico; il tutto è tratteggiato dallo stile sublime della Le Guin, così etereo, se posso usare questo aggettivo, molto evocativo.
Esiste comunque una sorta di personaggio protagonista, Sparviero, che ritroviamo in tutti i libri, anche se è un po' più i disparte negli ultimi due.
Se questo lato introspettivo e filosofico è da una parte interessante, dall'altra rende i libri a tratti estremamente lenti; non tanto da sfociare nella noia, ma andandoci abbastanza vicino.

Il potere magico nelle terre di Earthsea si basa sui nome, e dunque sulla conoscenza. Essa è la vera magia. La conoscenza delle cose, del mondo, ma anche di sé stessi, del proprio spirito e della propria interiorità. La capacità di trovare un equilibrio nel potere, di tenere tra le proprie mani luce e ombra, morte e rinascita, colpa e redenzione.

Un libro scorrevole ma non semplice nell'essere apprezzato davvero, che a mio avviso chiunque ami il fantasy dovrebbe leggere.
[/quote]

Bentornata Grianne, sono davvero lieto che tu continui ad aggiornare, nel regno di Urania e della fantascienza in generale, questa piccola finestra sul genere fantasy .
Il ciclo che hai scelto di presentare mi è particolarmente caro, infatti, dopo il Signore degli Anelli, Earthsea è il ciclo fantasy che amo più di tutti.

Alla tua domanda se si possa considerare un capolavoro la mia risposta è senza dubbio affermativa. Non è un fantasy epico, (anche se il personaggio di Ged, conosciuto come Sparviero, sicuramente a suo modo lo è) però l'autrice possiede una prosa tale che Le bastano poche parole per evocare in me infinite sensazioni.
Lo stile è molto pacato e riflessivo, il linguaggio usato è abbastanza "alto" e l'azione sembra latitare, (anche se i draghi immaginati dalla LeGuin, sono semplicemente spettacolari) tant'è che non ho mai capito come in molte librerie questo ciclo si trovi negli scaffali dedicati alla narrativa per ragazzi.
Il tema di fondo del ciclo è piuttosto semplice, l'uomo possiede le capacità di creare e modificare l'ambiente che lo ospita, me se tali capacità vengono usate senza considerare le conseguenze di ogni azione, l'unico risultato è l'alterazione del fragile equilibrio naturale delle cose ovvero il caos, l'entropia.
Non sono d'accordo sul fatto che i romanzi siano completamente slegati, infatti, se non ricordo male dato che non li rileggo da parecchio (quasi, quasi ci farei un pensierino), Ged nel primo romanzo commette un crimine che altera l'equilibrio in tutta Earthsea, cosa che si trascinerà fino al quinto ed ultimo libro.

Io posseggo le due raccolte uscite nella collana Narrativa Nord,
[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000005/5712.jpg?ft=1252588436[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000024/24591.jpg?ft=1252588920[/IMG]
In cosa, di preciso, la seconda collezione sarebe incompleta? Confesso di non averla ancora letta, in quanto i due romanzi in essa contenuti li lessi nelle edizioni originali Longanesi e Urania Fantasy rispettivamente.
I giudizi su quest'opera sono sempre stati molto discordanti, chi la giudica un capolavoro inarrivabile, chi una cloaca intasata; in breve quest'opera ha sempre diviso i lettori come poche altre, per me è assolutamente consigliata, anzi obbligatoria, ma mai come in questo caso il giudizio è assolutamente soggettivo.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_wink.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 04 Febbraio 2014, 17:42:09

[quote author=Algernon qlnk=board=36&threadid=7147&start=105#81445 date=1391505421]
[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=105#81429 date=1391453744]

[B][SIZE=3][COLOR=#7030A0]Ciclo di Earthsea[/COLOR][/SIZE][/B].

Il Ciclo è composto da cinque romanzi e sette racconti.
...

[U]Racconti:[/U]
- [I]The Word of Unbinding, 1964[/I]
- [I]The Rule of Names, 1964[/I]
- [I]Dragonfly, 1998[/I] - (Libellula)
- [I]Darkrose and Diamond, 1999[/I] - (Rosascura e Diamante)
- [I]The Bones of the Earth, 2001[/I] - (Le Ossa della Terra)
- [I]The Finder, 2001[/I] - (Il Trovatore)
- [I]On The High Marsh, 2001[/I] - (Nell'alta Palude)

Gli ultimi cinque racconti sono racchiusi nel volume [I]Tales from Earthsea, 2001[/I], tradotto in Italia come "Leggende di Earthsea".
I primi due racconti non sono stati tradotti in Italia a quanto ne so, e sono usciti nella raccolta in lingua inglese [I]The Wind's Twelve Quarters, 1975[/I].
[/quote]

Ciao. Grazie per la tua interessante "passeggiata".
L'antologia citata è "I dodici punti cardinali", Nord 1979.
[/quote]

Grazie mille per l'informazione, ho aggiornato il post sopra così da renderlo completo.

Felice di fare cosa gradita [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 04 Febbraio 2014, 17:46:23

[quote author=Fedmahn Kassad. qlnk=board=36&threadid=7147&start=105#81450 date=1391513115]
Io posseggo le due raccolte uscite nella collana Narrativa Nord

In cosa, di preciso, la seconda collezione sarebe incompleta? Confesso di non averla ancora letta, in quanto i due romanzi in essa contenuti li lessi nelle edizioni originali Longanesi e Urania Fantasy rispettivamente.
[/quote]

Come ho detto Fedmahn non ricordo bene in cosa siano incomplete...non sono neanche certa che la critica che lessi si riferisse all'edizione in tuo possesso.
Cercherò di ritrovare l'informazione e condividerla qui.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Nova68 il 06 Febbraio 2014, 12:29:12

[quote author=Fedmahn Kassad. qlnk=board=36&threadid=7147&start=105#81450 date=1391513115]
[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=105#81429 date=1391453744]
Buonasera,
dopo una (lunga) pausa natalizia riprendo la mia passeggiata, certa di aver ormai ben digerito anche l'ultimo panettone.

Voglio ricominciare con un'autrice estremamente importante nel panorama del fantastico, che ha scritto molto, e molto di più ha donato a questo genere.

Vincitrice più volte dei premi Hugo e Nebula, scelgo per la serata [U]Ursula Kroeber Le Guin[/U], con il suo [B][SIZE=3][COLOR=#7030a0]Ciclo di Earthsea[/COLOR][/SIZE][/B].

..............................
Ricordo che iniziai questo libro con una certa trepidazione, perché spesso lo si trova descritto come "un capolavoro del fantasy". Lo è? Forse.
Il Ciclo di Earthsea non è un fantasy epico, non ci sono eserciti, battaglie, eroi. Ci sono maghi e draghi, sì, ma se è distante dal filone epico, lo è ancor di più da quello Sword & Sorcery.
I cinque romanzi sono abbastanza slegati tra loro, e la vera, grande protagonista del ciclo è appunto questa Terra, Earthsea. Il clima che si respira in questa terra, in queste pagine, è fortemente meditativo, filosofico; il tutto è tratteggiato dallo stile sublime della Le Guin, così etereo, se posso usare questo aggettivo, molto evocativo.
Esiste comunque una sorta di personaggio protagonista, Sparviero, che ritroviamo in tutti i libri, anche se è un po' più i disparte negli ultimi due.
Se questo lato introspettivo e filosofico è da una parte interessante, dall'altra rende i libri a tratti estremamente lenti; non tanto da sfociare nella noia, ma andandoci abbastanza vicino.

Il potere magico nelle terre di Earthsea si basa sui nome, e dunque sulla conoscenza. Essa è la vera magia. La conoscenza delle cose, del mondo, ma anche di sé stessi, del proprio spirito e della propria interiorità. La capacità di trovare un equilibrio nel potere, di tenere tra le proprie mani luce e ombra, morte e rinascita, colpa e redenzione.

Un libro scorrevole ma non semplice nell'essere apprezzato davvero, che a mio avviso chiunque ami il fantasy dovrebbe leggere.
[/quote]

Bentornata Grianne, sono davvero lieto che tu continui ad aggiornare, nel regno di Urania e della fantascienza in generale, questa piccola finestra sul genere fantasy .
Il ciclo che hai scelto di presentare mi è particolarmente caro, infatti, dopo il Signore degli Anelli, Earthsea è il ciclo fantasy che amo più di tutti.

Alla tua domanda se si possa considerare un capolavoro la mia risposta è senza dubbio affermativa. Non è un fantasy epico, (anche se il personaggio di Ged, conosciuto come Sparviero, sicuramente a suo modo lo è) però l'autrice possiede una prosa tale che Le bastano poche parole per evocare in me infinite sensazioni.
Lo stile è molto pacato e riflessivo, il linguaggio usato è abbastanza "alto" e l'azione sembra latitare, (anche se i draghi immaginati dalla LeGuin, sono semplicemente spettacolari) tant'è che non ho mai capito come in molte librerie questo ciclo si trovi negli scaffali dedicati alla narrativa per ragazzi.
Il tema di fondo del ciclo è piuttosto semplice, l'uomo possiede le capacità di creare e modificare l'ambiente che lo ospita, me se tali capacità vengono usate senza considerare le conseguenze di ogni azione, l'unico risultato è l'alterazione del fragile equilibrio naturale delle cose ovvero il caos, l'entropia.
Non sono d'accordo sul fatto che i romanzi siano completamente slegati, infatti, se non ricordo male dato che non li rileggo da parecchio (quasi, quasi ci farei un pensierino), Ged nel primo romanzo commette un crimine che altera l'equilibrio in tutta Earthsea, cosa che si trascinerà fino al quinto ed ultimo libro.

Io posseggo le due raccolte uscite nella collana Narrativa Nord,
[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000005/5712.jpg?ft=1252588436[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000024/24591.jpg?ft=1252588920[/IMG]
In cosa, di preciso, la seconda collezione sarebe incompleta? Confesso di non averla ancora letta, in quanto i due romanzi in essa contenuti li lessi nelle edizioni originali Longanesi e Urania Fantasy rispettivamente.
I giudizi su quest'opera sono sempre stati molto discordanti, chi la giudica un capolavoro inarrivabile, chi una cloaca intasata; in breve quest'opera ha sempre diviso i lettori come poche altre, per me è assolutamente consigliata, anzi obbligatoria, ma mai come in questo caso il giudizio è assolutamente soggettivo.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_wink.gif[/IMG]
[/quote]

Io ho letto la Saga di Earthsea, faccio parte di quelli che pur considerando molto valida la prosa della nostra... non riesce però a digerirla. Insomma, in poche e povere parole non mi piace. Sarò io, sarà il mio levello, ma trovo il tutto particolarmente noioso


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fulvit il 10 Febbraio 2014, 12:27:15

Grandioso questo thread. Una bella sorpresa al mio rientro su Uraniamania dopo molti mesi di assenza. Contenuti coinvolgenti, belle recensioni, molto ben scritto. Fa venire voglia di entrare in una libreria e dar fondo al portafogli. Complimenti all’autrice. Invidio la sua voracità/velocità di lettrice, conoscenza dell’argomento, capacità di invogliare altri alla lettura. Tra tutti, ho appuntato il ciclo della Ruota del Tempo, di Robert Jordan.
Da lettore discontinuo, contraddittorio, pigro e anche un po’ anarchico, mi è già capitato di incontrare il genere fantastico. La mia iniziazione è avvenuta col [I]Signore degli Anelli[/I], e lì avrei potuto anche fermarmi. E’ come ascoltare Bruce Springsteen per chi ama il rock: gli altri sono bravi, ma il Boss è una religione. Tuttavia fermandomi avrei commesso un errore imperdonabile, che mi avrebbe impedito di conoscere le [I]Cronache del Ghiaccio e del Fuoco[/I] di [B]George R. R. Martin[/B].
In fervente attesa che la nostra Grianne ce ne parli nella sua carrellata di recensioni, mi permetto – in nome della entusiastica passione per questi libri - di lanciare in anteprima qualche mia impressione personale. Tra l’altro vedo che anche lei li sta rileggendo.
Ho iniziato a leggere le Cronache con l’edizione Urania Grandi Saghe Fantasy, e sono arrivato al IV° libro, [I]Il Banchetto dei Corvi[/I]. Anche se devo dire che l’edizione Mondadori, pur se spezzettata, mi sembra fatta meglio quantomeno a livello grafico.
Il fantasy cosiddetto storico e realistico di Martin ha un impatto decisamente potente, rimani incollato ai libri per ore intere e pensi all’intreccio e alle possibili strategie geopolitiche mentre aspetti il pullman o la notte prima di addormentarti. Quando sei davanti ad un boccale di birra, ti senti un armigero Bracken nella taverna alla confluenza del Tridente dove catturano il Folletto. Quando ti fanno una domanda e devi rispondere affermativamente, dici [I]Aye[/I]. Se qualcuno ti fa un torto, anziché mandarlo a cagare, gli dici [I]Valar Morghulis[/I] stringendo in mano una moneta da 50 cent. Capisci che sei ormai prossimo al manicomio quando arrivi a scrivere la genealogia della tua famiglia e dell’intero tuo parentado sulla falsariga delle Nobili Case riportate in appendice su ogni tomo della saga. E ti senti felice nel fare tutto ciò! [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG]
Poi è arrivata la serie TV della HBO di cui ho visto le prime due stagioni. Molto ben fatta, parecchi personaggi sono proprio come me li ero immaginati leggendo i libri. Ad esempio, Tyrion Lannister è proprio lui, così come lo Sterminatore di Re Jaime Lannister, Khal Drogo, Ygritte. Anche Jon Snow è azzeccatissimo. Ovviamente la RAI la sta riproponendo in versione censurata, ma tanto lo sappiamo che i culi ammessi in TV sono solo quelli delle veline… [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cry.gif[/IMG]
I miei preferiti tuttavia sono personaggi minori, come lo stratega militare ser Brynden Tully, detto il Pesce Nero, e il cavaliere delle cipolle, ossia l’ ex contrabbandiere Davos Seaworth passato al servizio di Stannis Baratheon; poi sono tifoso dei banditi della Fratellanza senza Vessilli di Beric Dondarrion e Thoros di Myr, e mi sono sempre piaciuti i Bruti per il loro stile di vita libero. Altro grande è ser Dontos Hollard. Odio cordialmente il Mastino – ancora rimango male per quello che fece al povero Micah, il garzone amico di Arya Stark -, vorrei ammazzare con le mie mani i Bravi Camerati di Vargo Hoat, nonchè Cersei Lannister, e i Frey [I]in paranza[/I], come si dice dalle mie parti. A letto invece mi porterei molto volentieri Arianne Martell.
Per ulteriori commenti, attendo la recensione [I]griannesca[/I].


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 10 Febbraio 2014, 12:58:18

Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco sono semplicemente una droga potentissima, danno assuefazione dopo pochissime assunzioni; credi di poter smettere quando vuoi, ma quando lo pensi ne sei già irrimediabilmente schiavo.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]
Spero soltanto che Martin si dia una mossa e scriva i due libri finali, che il tempo passa e lui invecchia sempre più.
Dopo la triste fine della saga del Libro Malazan dei Caduti di Stephen Erikson, che non saprò mai come va a finire (grazie Armenia) a meno che non impari a leggere l'inglese alquanto ostico (dicono) dell'autore, non reggerei ad un'altra saga senza una conclusione.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cry.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fulvit il 10 Febbraio 2014, 13:07:56

[quote author=Fedmahn Kassad. qlnk=board=36&threadid=7147&start=120#81578 date=1392033498]
Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco sono semplicemente una droga potentissima, danno assuefazione dopo pochissime assunzioni; credi di poter smettere quando vuoi, ma quando lo pensi ne sei già irrimediabilmente schiavo.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]
[/quote]
Mi rincuora leggere ciò, allora il pazzo non sono solo io... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 10 Febbraio 2014, 13:27:03

[quote author=Fulvit qlnk=board=36&threadid=7147&start=120#81579 date=1392034076]
[quote author=Fedmahn Kassad. qlnk=board=36&threadid=7147&start=120#81578 date=1392033498]
Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco sono semplicemente una droga potentissima, danno assuefazione dopo pochissime assunzioni; credi di poter smettere quando vuoi, ma quando lo pensi ne sei già irrimediabilmente schiavo.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]
[/quote]
Mi rincuora leggere ciò, allora il pazzo non sono io... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG]
[/quote]
Per nulla, come me e qualche altro milione di lettori, sei Martindipendente.
[B][I]VALAR MORGHULIS[/I][/B] [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/dwarf.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: PabloE il 10 Febbraio 2014, 16:32:58

Bellissimo thread!
Ho preso da poco La saga di Earthsea, I gioielli di Aptor e Le spade di Lankhmar, nonchè il volumone [B]Fantasy [/B]della collana Grandi Opere.

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=30#79270 date=1379959791]
Voglio chiudere la mia parentesi arturiana con un ultimo ciclo su questo argomento.

L'autore è Jack Whyte, e il titolo della saga, decisamente esplicativo, è [COLOR=#7030A0][B][SIZE=3]Le Cronache di Camelot[/SIZE][/B][/COLOR].

Anche questo, come quello di Cornwell e al contrario di quello della Bradley è un ciclo "low magic".


[B][SIZE=2]Le Cronache di Camelot[/SIZE][/B]
- La Pietra del Cielo
- La Spada che Canta
- La Stirpe dell'Aquila
- Il Sogno di Merlino
- Il Forte sul Fiume
- Il Segno di Excalibur
- Le Porte di Camelot
- La Donna di Avalon

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000061/61708.jpg?ft=1252589634[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000061/61680.jpg?ft=1252589618[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000061/61713.jpg?ft=1252589624[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000061/61791.jpg?ft=1252589624[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000061/61792.jpg?ft=1252589606[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000061/61714.jpg?ft=1252589628[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000061/61710.jpg?ft=1252589628[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000061/61688.jpg?ft=1252589626[/IMG]


Questo ciclo inizia prima della nascita di Artù, e tratta per grossa parte della sua giovinezza e della sua formazione, da parte di Merlino, per diventare Alto Re di Britannia.
L'ultimo volume è una specie di Prequel, perché torna a narrare le vicende dei genitori di Artù, e si conclude appunto con la sua nascita.

Ammetto che dei tre presentati questo ciclo è ancora più sbiadito del precedente come ricordi e, probabilmente a ragione, il meno famoso.
Tra i tre qui presentati questo è a mio avviso il ciclo di inferiore qualità, anche se non penso sia da buttare. Lo ricordo come una lettura piacevole e distensiva, che potrei consigliare a coloro i quali sono interessati a questo tipo di periodo e ambientazione.
[/quote]

Lessi il primo libro che mi interessò abbastanza, ma sono stato portato verso altri lidi ispirato da Asimov & co.
Ecco le mie conclusioni post-lettura: la storia e i personaggi sono ben strutturati, anche considerando il contesto storico, tanto da farti affezionare a Varro e Gaio Britannico e voler leggere il libro successivo (che poi non ho letto XD ). Tuttavia alcune descrizioni di troppo, un ritmo un pò lento all'inizio e poche situazioni pretestuose possono far storcere il naso al lettore.[HIGHLIGHT=#ffffff][FONT=Lucida Grande, Verdana, Lucida Sans Unicode, sans-serif][COLOR=#979797][/COLOR][/FONT][/HIGHLIGHT]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 10 Febbraio 2014, 18:36:40

[quote author=Andy Dufresne qlnk=board=36&threadid=7147&start=120#81587 date=1392046378]
Bellissimo thread!
Ho preso da poco La saga di Earthsea, I gioielli di Aptor e Le spade di Lankhmar, nonchè il volumone [B]Fantasy [/B]della collana Grandi Opere.............


[/quote]

Tutti grandi capolavori, non conosco invece il contenuto del volumone Fantasy, mi piacerebbe conoscere il tuo parere una volta che l'avrai letto.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: PabloE il 11 Febbraio 2014, 14:59:33

[quote author=Fedmahn Kassad. qlnk=board=36&threadid=7147&start=120#81589 date=1392053800]

Tutti grandi capolavori, non conosco invece il contenuto del volumone Fantasy, mi piacerebbe conoscere il tuo parere una volta che l'avrai letto.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]
[/quote]

Ehm, ci vorrà molto tempo temo [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_embarassed.gif[/IMG] Il contenuto però, dal curatore ai vari nomi presenti, promette bene [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cool.gif[/IMG]

[TABLE][TR][TD][TABLE][TR][TD]
[TABLE][TR][TD]Pag. [/TD][TD]Titolo[/TD][TD]Autore[/TD][TD]Tit.Originale[/TD][TD]Note[/TD][/TR][TR][TD]0 [/TD][TD]Stregoni maligni, indomiti guerrieri e incantevoli principesse: uno sguardo alla fantasy moderna.[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=Sandro PERGAMENO][COLOR=#000000]Sandro PERGAMENO[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD] [/TD][TD]Introduzione[/TD][/TR][TR][TD]1 [/TD][TD]La terra cava[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=William MORRIS][COLOR=#000000]William MORRIS[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD]The Hollow Land [A Tale], 1856[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][TR][TD]39 [/TD][TD]La spada di Welleran[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=Lord DUNSANY][COLOR=#000000]Lord DUNSANY[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD]The Sword of Welleran, 1908[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][TR][TD]53 [/TD][TD]Gli dei di Bal-Sagoth[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=Robert Ervin HOWARD][COLOR=#000000]Robert Ervin HOWARD[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD]The Gods of Bal-Sagoth, 1931[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][TR][TD]93 [/TD][TD]Sia maledetta la città[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=Henry KUTTNER][COLOR=#000000]Henry KUTTNER[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD][Cursed] Be the City, 1939[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][TR][TD]119 [/TD][TD]L'avvento del verme bianco[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=Clark Ashton SMITH][COLOR=#000000]Clark Ashton SMITH[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD]The Coming of the White Worm, 1941[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][TR][TD]133 [/TD][TD]La maledizione delle piccole cose e delle stelle[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=Fritz LEIBER][COLOR=#000000]Fritz LEIBER[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD]The Curse of the Smalls and the Stars, 1983[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][TR][TD]183 [/TD][TD]Ka il terribile[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=Lyon Sprague DE CAMP][COLOR=#000000]Lyon Sprague DE CAMP[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD]Ka, the Appalling, 1958[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][TR][TD]209 [/TD][TD]La città nella gemma[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=Lin CARTER][COLOR=#000000]Lin CARTER[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD]The City in the Jewel, 1975[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][TR][TD]247 [/TD][TD]I diavoli nei muri[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=John JAKES][COLOR=#000000]John JAKES[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD]Devils in the Walls, 1963[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][TR][TD]269 [/TD][TD]Il flacone di Ipswich[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=Randall GARRETT][COLOR=#000000]Randall GARRETT[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD]The Ipswich Phial, 1976[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][TR][TD]319 [/TD][TD]Una conclusione logica[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=Poul ANDERSON][COLOR=#000000]Poul ANDERSON[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD]A Logical Conclusion, 1981[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][TR][TD]349 [/TD][TD]Flutic[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=JACK][COLOR=#000000]JACK[/COLOR][/URL] e [URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=VANCE][COLOR=#000000]VANCE[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD]Flutic, 1983[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][TR][TD]389 [/TD][TD]Elric alla fine del tempo[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=Michael MOORCOCK][COLOR=#000000]Michael MOORCOCK[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD]Elric at the End of Time, 1981[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][TR][TD]431 [/TD][TD]La torre di ghiaccio[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=Roger ZELAZNY][COLOR=#000000]Roger ZELAZNY[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD]Tower of Ice, 1981[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][TR][TD]431 [/TD][TD]La torre di ghiaccio[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=Roger ZELAZNY][COLOR=#000000]Roger ZELAZNY[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD]Tower of Ice, 1981[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][TR][TD]483 [/TD][TD]Un ladro a Korianth[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=Carolyn Janice CHERRY][COLOR=#000000]Carolyn Janice CHERRY[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD]A Thief in Korianth, 1981[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][TR][TD]519 [/TD][TD]Rosso come sangue[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=Tanith LEE][COLOR=#000000]Tanith LEE[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD]Red As Blood, 1979[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][TR][TD]531 [/TD][TD]La terra dei lupi[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=Tanith LEE][COLOR=#000000]Tanith LEE[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD]Wolfland, 1980[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][TR][TD]565 [/TD][TD]Ossa[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=Patricia Christine HODGELL][COLOR=#000000]Patricia Christine HODGELL[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD]Bones, 1984[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][TR][TD]589 [/TD][TD]Una questione di musica[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=Patricia A. McKILLIP][COLOR=#000000]Patricia A. McKILLIP[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD]A Matter of Music, 1984[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][TR][TD]625 [/TD][TD]La donna che amava la luna[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=Elizabeth A. LYNN][COLOR=#000000]Elizabeth A. LYNN[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD]The Woman Who Loved the Moon, 1979[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][TR][TD]643 [/TD][TD]La principessa e l'orso[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=Orsop Scott CARD][COLOR=#000000]Orsop Scott CARD[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD]The Princess and the Bear, 1980[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][TR][TD]673 [/TD][TD]Il drago di ghiaccio[/TD][TD][I][URL=http://www.uraniamania.com/index.php?action=ricerca&pag=0&tiporicerca=5&eseguiric=1&ricerca=George Raymond Richard MARTIN][COLOR=#000000]George Raymond Richard MARTIN[/COLOR][/URL][/I][/TD][TD]The Ice Dragon, 1980[/TD][TD]Racconto[/TD][/TR][/TABLE][/TD][/TR][/TABLE][/TD][/TR][/TABLE]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 12 Febbraio 2014, 09:42:29

[quote author=Andy Dufresne qlnk=board=36&threadid=7147&start=120#81608 date=1392127173]
[quote author=Fedmahn Kassad. qlnk=board=36&threadid=7147&start=120#81589 date=1392053800]

Tutti grandi capolavori, non conosco invece il contenuto del volumone Fantasy, mi piacerebbe conoscere il tuo parere una volta che l'avrai letto.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]
[/quote]

Ehm, ci vorrà molto tempo temo [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_embarassed.gif[/IMG] Il contenuto però, dal curatore ai vari nomi presenti, promette bene [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cool.gif[/IMG]..................

/quote]

[/quote]

Beh lo supponevo[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_wink.gif[/IMG]
Comunque dei racconti elencati[B] Il Drago di Ghiaccio[/B] di Martin l'ho già letto nella spettacolare antologia I Re di Sabbia;
Inoltre, grazie al prezioso supporto del catalogo Vegetti ho appurato che:
[B]La Maledizione delle Piccole Cose e delle Stelle[/B] di Leiber lo posseggo all'interno del volume Il Cavaliere e il Fante di Spade della Nord che ancora non ho letto;
[B]Flutic[/B] di Jack Vance è presente all'interno del volume La Saga di Cugel già nelle mie disponibilità ma non ancora sviscerato.
Certo gli altri racconti sono opera di pezzi da novanta come Moorcock, Zelazny, Dunsany, Lee e via dicendo, che atroce dilemma, non so se acquistare il volumone a scatola (quasi) chiusa oppure no.
Anche esteticamente il tomo fa la sua figura, copertina rigida con illustrazione di Michael Whelan.........Andy Dufresne, sia pur involontariamente, mi hai indotto in tentazione[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/19.gif[/IMG]

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000004/4056.jpg?ft=1252588152[/IMG]
Quasi, quasi se dovessi beccarne uno in vendita ad un prezzo vantaggioso, .......[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/39.gif[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/65.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: PabloE il 12 Febbraio 2014, 23:01:26

[quote author=Fedmahn Kassad. qlnk=board=36&threadid=7147&start=120#81641 date=1392194549]
Quasi, quasi se dovessi beccarne uno in vendita ad un prezzo vantaggioso, .......[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/39.gif[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/65.gif[/IMG]
[/quote]

Non sai per quanti libri faccio questo ragionamento [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]

Anch'io l'ho preso a scatola chiusa, fidandomi dei nomi, dato che non si trovano recensioni.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 25 Febbraio 2014, 00:49:38

[quote author=Fulvit qlnk=board=36&threadid=7147&start=120#81577 date=1392031635]
Grandioso questo thread. Una bella sorpresa al mio rientro su Uraniamania dopo molti mesi di assenza. Contenuti coinvolgenti, belle recensioni, molto ben scritto. Fa venire voglia di entrare in una libreria e dar fondo al portafogli. Complimenti all’autrice. Invidio la sua voracità/velocità di lettrice, conoscenza dell’argomento, capacità di invogliare altri alla lettura. [/quote]

Innanzitutto grazie mille per il complimento, penso ce ne siano pochi di più graditi rispetto al dirmi che posso invogliare qualcuno a dar fondo al portafogli in libreria [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG]


[quote author=Fulvit qlnk=board=36&threadid=7147&start=120#81577 date=1392031635]
Tuttavia fermandomi avrei commesso un errore imperdonabile, che mi avrebbe impedito di conoscere le [I]Cronache del Ghiaccio e del Fuoco[/I] di [B]George R. R. Martin[/B].
[/quote]

Martin lo sto appunto rileggendo proprio in questo periodo, sto valutando di cogliere l'occasione per parlarne un libro alla volta, visto che come serie è così apprezzata ed, effettivamente, così bella.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 25 Febbraio 2014, 00:56:09

[quote author=Andy Dufresne qlnk=board=36&threadid=7147&start=120#81587 date=1392046378]
Bellissimo thread!
Ho preso da poco La saga di Earthsea, I gioielli di Aptor e Le spade di Lankhmar, nonchè il volumone [B]Fantasy [/B]della collana Grandi Opere.
[/quote]

Io non ho ancora letto né I Gioielli di Aptor né Le Spade di Lankhmar...ho una lista talmente lunga "da leggere" che sembra non scorrere mai. Si allunga anziché accorciarsi.

Riguardo al volumone delle Grandi Opere ha più volte catturato la mia attenzione ma visto il mio essere estremamente refrattaria ai racconti non mi sono mai decisa a comprarlo [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_rolleyes.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 25 Febbraio 2014, 01:43:00

Quest'oggi mi permetto una passeggiata al chiar di luna, visto che domani sono in ferie [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]

Mio compagno sarà un autore famoso e prolifico in ambito Fantascienza, ma non altrettanto in ambito Fantasy.
Quella di cui parlerò è l'unica sua opera appartenente a questo genere, ed è scritta a quattro mani.
Gli autori sono [U]Harry Harrison[/U] e [U]John Holm[/U], e la trilogia è conosciuta come [B][COLOR=#7030A0][SIZE=3]Saga del Martello e della Croce[/SIZE][/COLOR][/B], o [COLOR=#7030A0][B][SIZE=3]Le Spade e l'Impero[/SIZE][/B][/COLOR].

Il doppio nome perché questa trilogia è stata pubblicata in Italia due volte con titoli diversi, sia in riferimento alla trilogia che ai singoli libri.


[B][SIZE=2]Hammer and the Cross[/SIZE][/B] - (Saga del Martello e della Croce o Le Spade e l'Impero)
- [I]The Hammer and the Cross, 1993[/I] - (La Via degli Dèi o Gli dèi di Asgard)
- [I]One King's Way, 1995[/I] - (Il Trono di Asgard o Il Martello e la Croce)
- [I]King and Emperor, 1997[/I] - (Il Re e l'Impero)


Le due edizioni esistenti sono Narrativa Nord, cui fanno riferimento i primi tra i titoli italiani elencati sopra, e Teadue. Per l'ultimo libro hanno (a mio avviso saggiamente) deciso di mantenere lo stesso titolo.

Io possiedo i volumi in edizione Teadue.


[SIZE=2][B]Saga del Martello e della Croce[/B][/SIZE]
- Gli dèi di Asgard
- Il Martello e la Croce
- Il Re e l'Impero

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000013/13719.jpg?ft=1252588248[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000013/13726.jpg?ft=1252588246[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000014/14592.jpg?ft=1252588188[/IMG]


Presi questi libri sui ebay anni fa, anzi, me li diedero è la definizione più esatta. Al tempo cercavo la saga di Katharine Kerr, e la trovai ad un prezzo vantaggioso in un "pacchetto" che conteneva anche questra trilogia; fu così che entrò in mio possesso. Se non proprio "non voluta", di certo non posso dire di averla cercata. Anzi, non sapevo neanche esistesse.
Questo comportava ovviamente che io non avessi neanche la più misera apettativa a riguardo, il che è un bene, perché spesso sono proprio le aspettative a rovinare libri che seppur non eccezionali, posso definirsi quantomeno godibili.
Ed è proprio questo il caso.

Nel IX secolo d.c., in un ambientazione nordica, vichinga, si narra la storia di Shef, nato schiavo da un razziatore vichingo e da una dama inglese, e il suo divenire Re nei regni del Nord.
Gli dèi di Asgard, il loro orgoglio e la loro libertà si contrappongono alla rigida e corrotta religione Cristiana.
Shef si allea con il Re Sassone, Alfred, e privano la chiesa del suo potere temporale, abbracciando al suo posto "La Via degli Dèi di Asgard".
Le lotte e le battaglie per conquistare il potere prima, e per mantenerlo poi, sono lunghe e sanguinose (e anche discretamente descritte), contro preti, re, pirati, fino ad arrivare a combattere nel Mediterraneo contro Roma stessa, nel nome di Odino.

Ammetto onestamente che essendo trascorsi anni dalla lettura di questi libri il ricordo ne esce un po' sfocato, anche se alcune scene le ricordo in maniera nitida, e questo è senza dubbio un punto di merito.

Ricordo questi libri come scorrevoli e intriganti, e Shef come un protagonista solido e umano, seppur a volte irragionevole nelle sue decisioni. Di certo non il momento più alto nella carriera di scrittore di Harrison, "Il Martello e la Croce" è un'opera che si difende, che può considerarsi un piacevole inframezzo, molto avventuroso e "guerresco", diciamo così, tra letture di altro spessore.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 25 Febbraio 2014, 08:54:28

Ciao sono un nuovo arrivato per cui ho recuperato da poco le segnalazioni complimenti per la cura e la passione nelle descrizioni, concordo con alcuni giudizi con altri un pò meno, ma questo lo ritengo normale in fondo ognuno crea un suo rapporto con gli amici, e i libri sono amici fedeli, concordo anche sullle liste di lettura che si allungano sempre, mentre il tempo di leggere [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_embarassed.gif[/IMG] dinuisce in maniera inversamente proporzionale, in effetti la serie di Harrison, e ancora sui miei scaffali in attesa (io ho l'edizione Nord per cui sta aspettando da un bel po).

ciao e continua cosi seguirò con piacere i tuoi commenti


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 25 Febbraio 2014, 09:51:43

Io posseggo questi.

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000005/5772.jpg?ft=1252588434[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000005/5786.jpg?ft=1252588432[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000005/5802.jpg?ft=1252588434[/IMG]

Anche io, a proposito di liste interminabili di libri da leggere, non ho ancora letto questa trilogia, da quel poco che ho capito leggendo commenti qua e là, dovrebbe trattarsi di una sorta di ucronia in salsa vichinga.
Comunque Harry Harrison è una garanzia![IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/77.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 08 Marzo 2014, 18:33:25

Buon pomeriggio a tutti.

La prossima Trilogia che ho scelto è forse più mirata a un pubblico femminile, e direi che cade anche a fagiolo essendo oggi la festa della donna. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]

L'autrice è [U]Jacqueline Carey[/U], la trilogia iniziale della sua saga è [SIZE=3][B][COLOR=#7030A0]La Trilogia di Phèdre[/COLOR][/B][/SIZE].

La Carey ha scritto tre trilogie che mantengono la stessa ambientazione, ma mentre le prime due sono strettamente legate mantenendo quasi tutti i personaggi, la terza si svolge anni dopo, e c'entra ben poco con le precedenti (e non so neanche se finiranno mai di stamparla).

La solita panoramica sulla saga:


[B][SIZE=2][I]Phèdre Trilogy[/I][/SIZE][/B] - (Trilogia di Phèdre)
- [I]Kushiel's Dart, 2001[/I] - (Il Dardo e la Rosa)
- [I]Kushiel's Chosen, 2002[/I] - (La Prescelta e l'Erede)
- [I]Kushiel's Avatar, 2003[/I] - (La Maschera e le Tenebre)

- [I]Earth Begotten, 2003 (short story)[/I] - inedito in Italia

[B][SIZE=2][I]Phèdre Trilogy[/I][/SIZE][/B] - (Trilogia di Imriel)
- [I]Kushiel's Scion, 2006[/I] - (Il Trono e la Stirpe + Il Sangue e il Traditore)
- [I]Kushiel's Justice, 2007[/I] - (Il Principe e il Peccato + La Sposa e La Vendetta)
- [I]Kushiel's Mercy, 2008[/I] - (Il Bacio e il Sortilegio + La Spada e la Promessa)

[B][SIZE=2][I]Phèdre Trilogy[/I][/SIZE][/B] - (Trilogia di Moirin)
- [I]Naamah's Kiss, 2009[/I] - (Il Dono e il Sacrificio + La Fiamma e la Guerriera)
- [I]Naamah’s Curse, 2010[/I] - inedito in Italia
- [I]Naamah’s Blessing, 2011[/I] - inedito in Italia

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000038/38181.jpg?ft=1252588524[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000052/52389.jpg?ft=1252589432[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000062/62877.jpg?ft=1252590184[/IMG]

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000078/78362.jpg?ft=1271060080[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000078/78366.jpg?ft=1271060080[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000080/80973.jpg?ft=1293227436[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000083/83522.jpg?ft=1325614380[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000083/83517.jpg?ft=1325518721[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000083/83820.jpg?ft=1329153836[/IMG]

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000087/87962.jpg?ft=1357236788[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000088/88324.jpg?ft=1361121594[/IMG]

Come al solito in Italia hanno spezzettato volumi e, temo, come al solito hanno lasciato trilogie incompiute. Anche se su quest'ultimo punto mi riservo un'ombra di dubbio in quanto non ho letto nulla a riguardo di un'interruzione (anche se non ho troppo cercato), e l'ultimo è uscito in Italia appena un anno fa. Magari c'è speranza e il problema sono solo i soliti tempi biblici di pubblicazione.

Le edizioni qui sono molto semplici: prima edizione narrativa nord, seconda edizione Teadue (che è arrivata a pubblicare il 3.1 della trilogia di Imriel).

Per oggi comunque ho intenzione di parlare soltanto della prima trilogia, di cui possiedo la seconda edizione, Teadue:


[B][SIZE=2]Trilogia di Phèdre[/SIZE][/B]
- Il Dardo e la Rosa
- La Prescelta e l'Erede
- La Maschera e le Tenebre

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000071/71767.jpg?ft=1252590184[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000071/71806.jpg?ft=1252590184[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000078/78507.jpg?ft=1273425788[/IMG]


Ho amato moltissimo questa trilogia. Trovo sia meravigliosa.
Per stile di scrittura mi trovo sempre ad associare Jacqueline Carey a Robin Hobb; entrambe hanno un modo di scrivere fatto di incisi, frasi brevi, molto molto emotivo. Probabilmente c'entra anche il fatto che anche questa trilogia, come quella di cui ho già parlato della Hobb, sia scritta in prima persona, il che già di suo rende tutto più personale, più "intimo".

L'ambientazione che la Carey crea è identica, a livello di cartina geografica, all'Europa, e in particolare i protagonisti vivono in quella zona che per noi oggi è la Francia. Ma le somiglianze si fermano qui. Tutto il resto cambia. Nomi, luoghi, città, abitudini e popoli sono frutto dell'inventiva dell'autrice.

Di questa trilogia mi ha colpito molto la capacità dell'autrice di creare un mondo e dei protagonisti in deciso contrasto con quello che è il modo di pensare odierno, in particolare in materia sessuale. E lo fa così bene, con una tale sensibilità e delicatezza, che tu in qualche modo ci credi e lo accetti.
Mi risulta molto molto difficile spiegare a parole questa cosa. Farò del mio meglio, ma sono già certa che non riuscirò a rendere giustizia a questi libri.

La regione dove vive la nostra protagonista, Phèdre, è chiamata Terre d'Ange, perché i loro dèi sono appunto angeli decaduti, che hanno rifiutato il loro posto in paradiso.
A Terre d'Ange tutti vivono secondo quello che è il precetto di questi dèi, e cioè "Ama a tuo piacimento".
Basandosi su questo concetto la Carey crea un mondo in cui la prostituzione assume tutto un'altro concetto. Vi giuro che definirla prostituzione mi sembra davvero non corretto, perché quello che è il darsi ad altri per soldi in questi libri non ha nulla a che fare con le sfumature proprie della parola "prostituzione".

Questa trilogia comunque narra la storia di Phèdre, partendo dalla sua infanzia, dalla sua educazione come spia e cortigiana. Si tratta di un personaggio profondo come possono esserlo solo quelli dei libri scritti in prima persona, tratteggiato in maniera sublime.
C'è la storia d'amore qui, ed è una parte consistente della storia, ed è una storia tanto particolare.

[I][COLOR=#3f3f3f]"Joscelin incrociò lo sguardo di Selig e rimase immobile, con gli occhi azzurri sereni. <>, disse, con una calma inverosimile, <>.
Poi si mosse, fluido come acqua.
Tutti i gesti cassiliani hanno un nome: nomi poetici, delicati e pacifici, tratti dalla natura... uccelli in volo, ruscelli di montagna, alberi che si piegano al vento. E' così che definiscono i movimenti che fanno.
A parte quello che chiamano terminus.
C'è un cimento - uno famoso, il cui nome mi sfuggiva in quella candida luce disperata - in cui un confratello cassiliano mette in atto il terminus. Una volta, al Galletto, avevo visto un attore recitarlo, perciò lo riconobbi, benchè vacillassi sulle ginocchia, sostenuta dalle mie guardie skaldiche. Quando Joscelin, roteando nella mia direzione, gettò in aria un pugnale con la mano destra per poi riafferrarlo per la lama e si portò l'altro pugnale alla gola, io compresi.
E' l'ultimo gesto che il Compagno Perfetto può compiere.
Incrociai il suo sguardo. Il pugnale che teneva nella mano destra era ben bilanciato e pronto a essere lanciato contro il mio cuore, mentre quello nella mano sinistra era pronto a tagliargli la gola. L'avevo giudicato male: in realtà, era venuto a salvarci nell'unico modo che ci restava. Sino a quell'istante non avevo capito quanto profondamente temessi il mio destino.
<>, bisbigliai."[/COLOR][/I]
Il Dardo e la Rosa

Un'altra similitudine che mi sento di fare con Robin Hobb, è la sorprendente capacità di creare personaggi, personalità. A parte la protagonista e voce narrante, anche coloro che l'accompagnano sono così veri, intensi. Ed è una cosa che io apprezzo tantissimo nei libri. Personaggi intensi...come persone vere e spesso qualcosa in più.

Suppongo questa sia stata la recensione più difficile che mi sono trovata a scrivere fino ad ora, con la consapevolezza poi che non è abbastanza per questa trilogia, i cui pregi risiedono in aspetti così difficili da descrivere.
Vero è pure che scrivere recensioni al vetriolo è mille volte più semplice che parlare di libri che si sono adorati. Sembra sempre di banalizzarli cercando di parlarne.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 10 Marzo 2014, 10:28:48

Non ho letto questa trilogia e non credo che la leggerò, in quanto suppongo sia pensata per un pubblico eminentemente femminile, infatti la consiglio ad amiche che mi chiedono dritte per letture fantasy.
Comunque, dal tuo commento traspare chiaramente quanto tu abbia adorato questi libri.
Mi pare di capire che l'altra trilogia non sia proprio all'altezza della prima.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Imriel il 02 Giugno 2014, 00:24:29

Grianne, scorrendo le pagine ho scoperto che i nostri gusti e le nostre letture si rispecchiano. Poi i miei complimenti per esserti sobbarcata l'impegno di recensirli. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]
Aggiungo un po' di riflessioni sbocciate nel mio vaso/cervello.
Per prima cosa La Trilogia di Phèdre non è, almeno secondo me, pensata per un pubblico eminentemente femminile. Anzi io l'ho trovata veramente godibile,ne sono entusiasta. Ma è certamente vero che la seconda trilogia non regga il confronto con la prima, per quanto rimanga apprezzabile.
L'urban fantasy, compreso quello italiano( incluso il fantasy), non è per niente da buttare. Ma, cercando bene, ci sono ottimi libri sia stranieri che nostrani. Pensando a recenti letture mi viene in mente Luca Tarenzi con il suo [I]Godbreaker[/I], veramente bello e quello ora in lettura, ovvero [I]Il Sentiero di Legno e Sangue[/I], un'eccezionale rivistazione della favola di Pinocchio. Sempre in questo campo (stravolgimento di fiabe) c'è [I]Incanto di Cenere[/I] di Laura MacLem, questa volta è Cenerentola. Poi c'è il ciclo di Silvana de Mari che merita:[I] L'ultimo elfo, l'ultimo orco, Gli ultimi Incantesimi. [/I]
Per non parlare di quelli dall'estero. Ci sarebbero da scrivere pagine. Ne elenco alcuni: Neil Gaiman con [I]American Gods, Nessun Dove, Anansi Boys. I[/I]l fantasy crudo , che molti associano a George Martin, di Joe Abercrombie e di tutti i suoi libri.
Se non mi sbaglio poi si parlava di[I] Il Pianeta dei Venti e Le torri di cenere[/I]. Entrambi molto interessanti
Poi non mi ricordo più cosa pensavo [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]

Poi, molto furtivamente, aggiungo una mia recensione, o piuttosto copio-incolla visto che l'ho scritta mesi fa, del primo di una trilogia (incompleta, manca il terzo) di Patrick Rothfuss. Eminente e eccellente scrittore di Fantasy. Anche nella speranza di resuscitare il topic [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]

[IMG]http://www.fantasymagazine.it/imgbank/ZOOM/ARTICOLI/il_nome_del_vento_1.jpg[/IMG]

Autore: [B]Patrick Rothfuss[/B]
Titolo: [B]Il Nome del Vento[/B]
Trilogia: [B]Le Cronache dell'assassino del re [/B](dovrebbe essere [I]di re[/I], secondo me. Suona meglio)


Dalla Quarta di Copertina:[QUOTE]“Ho sottratto principesse a re dormienti nei tumuli. Ho ridotto in cenere la città di Trebon. Ho passato la notte con Felurian e me ne sono andato sia con la vita, sia con la sanità mentale. Sono stato espulso dall’Accademia a un’età inferiore a quella in cui la maggior parte della gente viene ammessa. Ho percorso alla luce della luna sentieri di cui altri temono di parlare durante il giorno. Ho parlato a dèi, amato donne e scritto canzoni che fanno commuovere i menestrelli. Potresti aver sentito parlare di me.”[/QUOTE]

L’ambientazione è simil-medievale. La vicenda si svolge in una terra che non ha propriamente un nome, ma che è denominata “I quattro angoli della civiltà” di cui riporto l’indispensabile cartina qui sotto in una splendida versione a colori
[SPOILER] [IMG]http://www.patrickrothfuss.com/images/page/map.jpg[/IMG][/SPOILER]
Il protagonista è Kvothe che sotto il nome di Kote gestisce una locanda in un piccolo villaggio. A un certo punto Il Cronista, un tipetto che per lavoro si fa raccontare le vite di personaggi famosi, decide di andare a incontrare Kvothe per convincerlo a narrargli la sua storia. Questo tipo che di nome fa Devan e di fama Il cronista riuscirà in effetti a incontrare Kvothe anche se non proprio come si aspettava. Il cronista conosce la vera identità di Kvothe,conosciuto in lungo e in largo per le sue prodezze, per le sue doti di oratore e avventuriero. Chiamato in molti modi: Kvothe L’Arcano, Kvothe Il Senzasangue, Kvothe il Regicida e in molti altri ancora. E dico questo non per pedanteria ma perché questo è una storia che parla dei nomi e della loro importanza, che parla di Storie. E come potrebbe non esserlo? È una storia dentro la storia, poiché Il cronista riuscirà a convincere Kvothe a narrargli le sua vita. La narrazione è ogni tanto interrotta da uno sguardo a cosa succede nel presente, creando un'alternarsi di prima e terza persona, passato e presente che delineano il carattere di Kvothe, protagonista delle storie, rispetto al Kvothe attuale, locandiere.
Riguardo la scrittura, dirò solo che l’autore Pat non perde il confronto con Kvothe nelle sue abilità come[I] storyteller.[/I]

Aggiungo anche qualche informazione utile: La magia è presente anche se è trattata quasi come scienza ( forse per influsso della professione dell'autore di chimico) tranne una parte più misteriosa chiamata Onomanzia, disciplina che verte sui nomi delle cose, e imparandoli si può controllarli. Insomma un sistema magico abbastanza originale e ben definito.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 03 Giugno 2014, 11:36:16

[quote author=Imriel qlnk=board=36&threadid=7147&start=135#84273 date=1401661469]
..................Anche nella speranza di resuscitare il topic [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]

[/quote]
Essendo d'accordo con Imriel, allo scopo di tenere vivo questo bellissimo topic, in attesa del ritorno di Grianne e nella speranza che non se ne abbia a male per la mia invasione della quale mi scuso anticipatamente, posto un mio commento su un grande classico del fantasy che ho appena finito di leggere, Le Cronache di Ambra di Roger Zelazny, per la precisione il primo ciclo delle cronache, Il Ciclo di Corwin che è composto da cinque libri:

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000010/10166.jpg?ft=1252588680[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000010/10169.jpg?ft=1252588682[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000010/10174.jpg?ft=1252588684[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000010/10177.jpg?ft=1252588670[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000010/10180.jpg?ft=1252588666[/IMG]

poi ristampato in due volumi che sono quelli in mio possesso:

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000005/5586.jpg?ft=1252588438[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000005/5587.jpg?ft=1252588434[/IMG]

Ecco il mio commento:[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]
"[I]Il primo ciclo delle Cronache di Ambra, il cosiddetto Ciclo di Corwin è costituito da cinque libri, che, secondo me, è consigliabile leggere di seguito per evitare di perdere il filo della storia, pertanto questo breve commento è riferito al ciclo nella sua interezza.
Ambra, il centro e l'origine dell'universo, tutti gli altri mondi e dimensioni, tra cui la stessa Terra, non son altro che proiezioni di Ambra chiamate "Ombre".
Ambra è governata da una stirpe con caratteristiche "divine", re Oberon e i suoi figli (almeno 11 se non ricordo male) unici ad avere il potere di passare attraverso un'Ombra e l'altra, nonché di plasmarle a loro piacimento.
Il protagonista è Corwin, uno dei figli di Oberon, che, risvegliatosi privo di memoria in una clinica in seguito ad un incidente d'auto, apprende dopo varie vicissitudini di essere l'erede al trono di Ambra, trono attualmente usurpato, in seguito alla misteriosa scomparsa di Re Oberon, da suo fratello Eric. Pertanto recuperata la memoria e procuratosi degli alleati, Corwin decide di reclamare ciò che è suo, [U][B]ma niente è come appare,[/B][/U] intrighi congiure, tradimenti e sofferenza lo attenderanno fino all'apocalisse finale che nulla ha da invidiare al Ragnarok della mitologia norrena.
Ciclo assolutamente originale, unico nel suo genere ed assolutamente privo di epigoni o altre pietre di paragone.
Scritto con l'ottimo stile letterario di Zelazny, parte con i primi due libri (Nove Principi in Ambra e Le Armi di Avalon) che ricordano molto il Moorcock di Elric dal punto di vista stilistico e tematico, pertanto potrebbero scoraggiare un lettore smaliziato per via della loro linearità, ma dal terzo libro in poi, la qualità del ciclo si innalza vieppiù esplorando tematiche inconsuete nel panorama Fantasy, ogni azione dei protagonisti viene finemente analizzata dal punto di vista filosofico e soprattutto psicologico con una profondità tale da diventare, forse il principale limite del Ciclo, dato che l'eccesso di analisi frammenta la cronaca degli avvenimenti.
Comunque mirabile il lavoro fatto dall'autore sui protagonisti, che da figure bidimensionali acquistano personalità vivide e distinte fra loro, uno su tutti il protagonista Corwin che, da tipico eroe fantasy, forte, giovane, amato dalle donne e tranquillamente irresponsabile, si evolve fino a diventare una figura quasi unica nel pantheon del fantasy per la sua personalità complessa.
Pertanto opera originale, inimitata e ben scritta, unico limite taluni eccessi descrittivi che spezzettano eccessivamente il racconto degli eventi, risultando a volte fastidiosi.[/I]"
Esiste un secondo ciclo, Il Ciclo di Merlin, composto da altri cinque libri, che non possiedo, e, vista la scarsissima reperibilità, difficilmente possiederò in futuro.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 03 Giugno 2014, 12:08:45

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]Bene mi associo con i commenti favorevoli sui cicli Patrick Rothfuss ( di cui sto attendendo con ansia il 3° volume) e del ciclo de Le Cronache di Ambra di Roger Zelazny ( io fortunatamente possiedo anche il secondo ciclo quello di Merlin e posso dire che e bello come il primo, anche perche non prosegue linermente le vicende, ma ne cambia angolatura e prospettiva).

In aggiunta potrei citare il ciclo di Malazan che secondo me e un ottima opera per la varieta delle prosppettive presentate, l'analisi dei personaggi e loscenario di ampio respiro, dopo aver letto i primi 4 romanzi ho interrotto la lettura degli altri in attesa del completamento della saga per potermeli godere tutti di seguito.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_wink.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 03 Giugno 2014, 12:49:40

[quote author=ciccio qlnk=board=36&threadid=7147&start=135#84332 date=1401790125]
[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]Bene mi associo con i commenti favorevoli sui cicli Patrick Rothfuss ( di cui sto attendendo con ansia il 3° volume) e del ciclo de Le Cronache di Ambra di Roger Zelazny ( io fortunatamente possiedo anche il secondo ciclo quello di Merlin e posso dire che e bello come il primo, anche perche non prosegue linermente le vicende, ma ne cambia angolatura e prospettiva).

In aggiunta potrei citare il ciclo di Malazan che secondo me e un ottima opera per la varieta delle prosppettive presentate, l'analisi dei personaggi e loscenario di ampio respiro, dopo aver letto i primi 4 romanzi ho interrotto la lettura degli altri in attesa del completamento della saga per potermeli godere tutti di seguito.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_wink.gif[/IMG]
[/quote]
Purtroppo, dato il fallimento di Armenia, credo che il ciclo di Malazan rimarrà una delle tante saghe iniziate e mai finite di pubblicare in Italia.[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Rabbia/2.gif[/IMG]
Se vuoi sapere come finisce, l'unico modo è leggerla in inglese.[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Word_Negative/12.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 03 Giugno 2014, 13:13:47

AGHHH [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_sad.gif[/IMG] mi ero perso la notizia [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cry.gif[/IMG]purtroppo il mio inglese e decente sul lato tecnico ma assolutamente non al altezza di un romanzo. posso solo sperare che qualche editore di buona volontà lo ripubblichi magari non in tempi biblici.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 03 Giugno 2014, 14:08:32

[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/evil.gif[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/dor014.gif[/IMG] Quando penso che mancavano solo gli ultimi due libri (e mezzo) da pubblicare [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/ranting.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Nova68 il 23 Luglio 2014, 15:25:02

Approfitto per questo momento di "stasi" per chiedere un consiglio, sulla saga in te volumi

LA NOTTE DEL CORVO
IL SORTILEGIO DEL CORVO
LA COMPAGNIA DEL CORVO

(in puro ordine sparso)
[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_rolleyes.gif[/IMG]
Vale la pena l'acquisto ???

Grazie mille


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 28 Luglio 2014, 09:48:44

Ho letto solo il primo un po' di tempo fa a mio parere niente di eccezionale direi a memoria un voto di 6/ 6.5, lettura scorrevole e vicende movimentate, ma niente di particolarmente memorabile, i seguiti non li conosco, a mio parere potrebbe valerne la pena se li trovi in offerta.
Nel caso visto che stai leggendo "Il signore della magia" ti consiglierei di aspettare un po' a leggerli non reggerebbero il confronto.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 05 Agosto 2014, 11:53:49

[JUSTIFY]Riporto su questo topic per segnalare l'opera di uno scrittore inglese, Joe Abercrombie, autore di una saga fantasy (The First Law) attualmente composta da una Trilogia "La Prima Legge" e da due libri indipendenti, Il Sapore della Vendetta e The Heroes tutti editi da Gargoyle (ci sarebbe anche un altro libro, A Red Country ma non è ancora stato pubblicato in Italia), gli ultimi due sono ambientati nello stesso universo narrativo ma in luoghi differenti da quelli ove si svolgono le vicende della trilogia principale, è opportuno che l'ordine di lettura sia quello sotto indicato.[/JUSTIFY]

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000088/88834.jpg?ft=1365097048[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000090/90266.jpg?ft=1379521287[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000094/94483.jpg?ft=1399667057[/IMG] [IMG]http://image.anobii.com/anobi/image_book.php?item_id=01c3a3566da26962e9&time=1399060252&type=3[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000088/88178.jpg?ft=1360348432[/IMG]

[JUSTIFY]L'opera di Abercrombie ha riscosso un buon successo, soprattutto perché (nel solco di G.R.R. Martin) smantella tutti i clichè del fantasy classico di stile "Tolkieniano", creando un universo narrativo dove non vi è niente o quasi magia, niente elfi, nani, orchi et similia e soprattutto niente eroi, damigelle in pericolo o contadini salvatori di universi, solo anti eroi o cattivi tout court che sguazzano in un mare di cinismo, sarcasmo e violenza; volendo fare un paragone irriverente a me ricorda quanto fatto da Sergio Leone nei confronti del cinema Western.[/JUSTIFY][JUSTIFY]Il tutto, unito ad uno stile letterario diretto, senza fronzoli, molto cinematografico, con una buona/ottima caratterizzazione dei vari personaggi e pieno di azione a ritmi quasi incessanti, ha fatto sì che i suoi libri mi siano risultati estremamente godibili e pertanto ritengo di consigliarli agli amanti del genere e non; unica pecca, la mancanza di mappe nei libri, per fortuna su internet se ne trovano di ottime.[/JUSTIFY][JUSTIFY]Infine un'avvertenza, data l'elevata presenza di scene violente o simil hard, si tratta di opere adatte esclusivamente ad un pubblico adulto.[/JUSTIFY][JUSTIFY]Di seguito, riporto alcuni brevi commenti riferiti ai singoli libri.[/JUSTIFY]
[JUSTIFY][B]Il Richiamo delle Spade[/B] [B](2006), [/B]è il primo libro della trilogia di "The First Law". Il libro ha un ritmo un po' lento in quanto l'autore descrive il mondo dove è ambientata la saga, presenta i vari personaggi e delinea gli eventi che stanno culminando verso una crisi che, verosimilmente, dovrebbe sfociare in un conflitto destinato a mettere in grave difficoltà l'Unione, ovvero la nazione dove si svolgono buona parte degli eventi.[/JUSTIFY][JUSTIFY]Di conseguenza in questo libro non succede moltissimo, ma non è affatto noioso, in quanto l'autore riusce a creare un grande livello di suspence riguardo gli eventi futuri della saga.[/JUSTIFY][JUSTIFY]Tipico di Abercrombie è il taglio dato ai protagonisti, tutta gente fin troppo normale, protesa unicamente a soddisfare le proprie aspettative personali di carriera e di vita e, almeno parrebbe, assolutamente inadeguata a fronteggiare gli eventi drammatici che si vanno delineando. L'unica eccezione è il mago Bayaz che rappresenta, insieme a Logen, l'unica parentesi nel magico e nel soprannaturale in un romanzo decisamente low fantasy.[/JUSTIFY][JUSTIFY]Altri protagonisti sono:[/JUSTIFY][JUSTIFY]Sand Dan Glotka ex ufficiale dell'esercito, che, gravemente storpiato a seguito di anni di torture e prigionia, si è riciclato in abile torturatore al servizio dell'inquisizione dell'Unione;[/JUSTIFY][JUSTIFY]Jezal Dan Luthar, vanesio ed egoista ufficialetto, la cui uniche occupazioni sono le donne, le carte e, secondariamente, il torneo che designerà la prima spada del regno;[/JUSTIFY][JUSTIFY]Ferro Maljinn guerriera indomabile divorata dalla sete di vendetta verso il popolo che la rese schiava;[/JUSTIFY][JUSTIFY]Collem West, ufficiale di umile stirpe che cerca di farsi strada in un mondo dominato dall'incompetenza e dall'edonismo;[/JUSTIFY][JUSTIFY]I valorosi guerrieri del nord (i miei personaggi preferiti) Rudd Tretronchi, Mastino, Dow il Nero, unici ad opporsi, insieme a Logen Novedita Il Sanguinario, al tirannico re Bethod.[/JUSTIFY][JUSTIFY][B]Non Prima che Siano Impiccati (2007)[/B], prosegue la saga de "The First Law", a differenza del primo volume dove la trama si è dipanata piuttosto lentamente, in questo secondo libro gli eventi diventano incalzanti a dir poco.[/JUSTIFY][JUSTIFY]Non c'è un attimo di tregua, di capitolo in capitolo si passa da battaglie campali ad assedi sanguinosi fino ad estenuanti ricerche di ancestrali manufatti magici, eventi raccontati ottimamente attraverso i punti di vista dei vari personaggi, tutti antieroi molto convincenti.[/JUSTIFY]
[JUSTIFY][B]L'Ultima Ragione dei Re (2008),[/B] Come scrisse Machiavelli "Il fine giustifica i mezzi", ebbene in questa trilogia l'unico fine dei personaggi è il potere, per ottenere o mantenere il quale ogni mezzo è lecito.[/JUSTIFY][JUSTIFY]Questo terzo libro conclude le vicende iniziate ne Il Richiamo delle Spade e mai finale di una saga fantasy è stato, a mio giudizio, più amaro, molti protagonisti muoiono più o meno atrocemente, ma il destino dei sopravvissuti sarà ben differente dalle loro aspettative, tutti in una maniera o nell'altra saranno usati da coloro che muovono le fila degli eventi.[/JUSTIFY][JUSTIFY]Anche questo libro è decisamente ben scritto, avvincente ed incalzante, inoltre propone uno dei cattivi più emblematici del genere fantasy che ovviamente non rivelo per non rovinare ad altri il piacere della lettura.[/JUSTIFY]
[JUSTIFY][B]Il Sapore della Vendetta (2009),[/B] è ambientato sempre nel Mondo Circolare teatro degli eventi della trilogia principale, un mondo sempre più in subbuglio, dove il conflitto tra coloro che lo dominano nell'ombra è spietato, soprattutto nei riguardi delle popolazioni più o meno consapevoli di quanto accade.[/JUSTIFY][JUSTIFY]In questo romanzo (il quarto in ordine cronologico, cioè dopo L'Ultima Ragione dei Re e prima di The Heroes) Abercrombie sposta l'azione dal Midderland alla Styria, patria della protagonista del romanzo Monza Murcatto, il comandante di una compagnia mercenaria. Coinvolta a sua insaputa in congiura di palazzo, Monza viene scoperta e scaraventata giù da una rupe dal Granduca Orso e creduta morta. Ristabilitasi, l'unico suo scopo sarà la vendetta verso il Granduca Orso, i suoi figli e tutti coloro che tentarono di assassinarla. Le danno manforte tutta una serie di individui poco raccomandabili: Ghigno, un killer ossessionato dai numeri che vive bene solo tra le mura di una prigione, Castor Morveeer, un paranoico avvelenatore accompagnato dalla sua inseparabile apprendista. Ad essi si aggiungono alcuni personaggi già comprimari nella trilogia The First Law e che qui assurgono al rango di co-protagonisti, Nicomo Cosca comandante mercenario con nessuno da comandare ed in più alcolizzato, Caul Il Brivido, guerriero nordico venuto in Styria per diventare un uomo migliore e Shaylo Vitari ex pratica dell'inquisizione attualmente killer a pagamento.[/JUSTIFY][JUSTIFY]Anche in questo romanzo Abercrombie prosegue la sua opera di demolizione degli stilemi del fantasy, quindi anche qui abbiamo cinismo a palate, nessun eroe e nessun ideale da perseguire, solo vendette, tradimenti, omicidi più o meno efferati. Il romanzo è ben scritto, l'azione è continua e travolgente, i personaggi per quanto sgradevoli sono comunque in qualche modo simpatici.[/JUSTIFY]
[JUSTIFY][B]The Heroes (2011), [/B]è il mio preferito tra i romanzi di Abercrombie, parla di una battaglia della durata di tre giorni, descritta magnificamente sotto l'aspetto militar strategico, ambientata nel Nord del Mondo Circolare. I personaggi sono tutti ottimamente caratterizzati su tutti Whirrun di Bligh e Curden Lo Strozzato. Nessun Eroe (gli eroi del titolo non sono esseri umani), nessun vigliacco. Solo uomini, fango, sangue, guerra.[/JUSTIFY][JUSTIFY]Anche qui si scoprirà la sorte di alcuni dei personaggi della trilogia principale, come Dow il Nero, Bremer Dan Gorst, Caul Il Brivido, Mastino e tanti altri.[/JUSTIFY][JUSTIFY]Questo romanzo l'ho trovato a tratti entusiasmante, cosa pretendere di più da questa saga? Nulla, solo che la Gargoyle stampi al più presto l'ultimo romanzo di Abercrombie ambientato nel Mondo Circolare ossia [B]A Red Country (2012)[/B][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG][/JUSTIFY]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 06 Agosto 2014, 10:42:12

Sembra interessante ci farò un pensiero


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 06 Agosto 2014, 11:12:26

Ottimo, diamo fiducia a case editrici come la Gargoyle che hanno il coraggio di puntare su autori nuovi e promettenti.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 06 Agosto 2014, 11:27:35

Altro consiglio fantasy, l'autore è Guy Gavriel Kay, il libro è [B]La Rinascita di Shen Tai[/B] (Under Heaven, 2001) edito da Fanucci, per me un capolavoro quasi imprescindibile.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]
[I][I]
[/I][/I][I][IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000084/84046.jpg?ft=1332758027[/IMG][/I][I][I]
[/I][/I]
Ecco un breve commento:
[I]Fantasy atipico, con ambientazione ispirata alla Cina al tempo della dinastia Tang (700-800 d.c.) la cosiddetta età dell'oro della civiltà cinese.[/I]
[I]Il valoroso generale Shen dopo una lunga vita al servizio del Kitai e del suo imperatore muore, così il figlio Shen Tai, per onorarne la memoria, decide di recarsi nella remota località di Kuala Nor teatro di una grande battaglia tra gli eserciti Kitai (comandati a suo tempo dal padre) e quelli Taguran, allo scopo di dare sepoltura ai resti delle migliaia di soldati di entrambe le nazioni rimasti insepolti e dare così pace ai loro spiriti, opera cui dedicherà due anni della sua vita.[/I]
[I]In segno di gratitudine l'imperatrice del Taguran decide di fargli dono di 250 cavalli di razza pregiatissima che di fatto fanno di Shen Tai uno degli uomini più ricchi di Kitai.[/I]
[I]Il suo ritorno a casa scatenerà una serie di eventi che, similmente ad una valanga, stravolgeranno la vita di Shen Tai, della sua famiglia e dell'intero Kitai.[/I]
[I]Primo libro di Kay (un'eccezione nel panorama fantasy, dato che è specializzato in opere singole e non in sterminate saghe) che ho avuto occasione di leggere e devo ammettere che si è trattato di una felicissima scoperta.[/I]
[I]Uno stile letterario stupendo, quasi pittorico (grazie suppongo anche alla traduzione) in grado di rendere le pagine dei veri e propri quadri, dove il lettore può calarsi nel contesto in maniera del tutto naturale e senza alcuno sforzo.[/I]
[I]I personaggi hanno personalità complesse e sfaccettate tanto da sembrare reali, diventando pertanto indimenticabili.[/I]
[I]La storia è avvincente e coinvolgente, con un finale intenso che ha saputo commuovermi come quasi mai mi è capitato nella mia vita di lettore.[/I]
[I]Libro consigliatissimo, aggiungo infine che trovo davvero inspiegabile come Kay sia stato così poco tradotto in Italia, un vero mistero (uno dei tanti della nostra editoria).[/I]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 06 Agosto 2014, 11:41:54

Di Kay ho letto "il paese delle 2 lune" che mi era piaciuto molto e la trilogia della" strada dei Re" che mi era piaciuta meno leggibile ma un po' più banale e scontata, per cui anche lui andrà nella mia lista di possibili letture l'unico problema e che ormai questa lista sta diventando esponenziale con una tendenza all'infinito.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 06 Agosto 2014, 11:47:34

[quote author=ciccio qlnk=board=36&threadid=7147&start=135#85320 date=1407318114]
Di Kay ho letto "il paese delle 2 lune" che mi era piaciuto molto e la trilogia della" strada dei Re" che mi era piaciuta meno leggibile ma un po' più banale e scontata, per cui anche lui andrà nella mia lista di possibili letture l'unico problema e che ormai questa lista sta diventando esponenziale con una tendenza all'infinito.
[/quote]

I libri da te citati li ho anch'io in coda di lettura, anche per me ormai divenuta di lunghezza esponenziale, però vuoi mettere il piacere di poter scegliere un libro da leggere tra opzioni pressoché infinite? Per me ogni volta è una vera goduria.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 06 Agosto 2014, 13:54:46

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG] vero però a volte ci metto di più a decidere cosa leggere che leggerlo


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: AgenteD il 11 Settembre 2014, 09:37:39

Riporto in auge questo tread per rivolgere un "solenne" ma sentito ringraziamento [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG] a FedmahnKassad69 e a Grianne perchè, grazie alle loro recensioni, ho letto "La via dei Re" di Brandon Sanderson, Ed. Fanucci. Ero "sulle tracce" di quest'autore, volendo sapere di più su colui che aveva concluso la saga de "La ruota del tempo" di Robert Jordan (della serie: "chi sarà mai e perchè è stato scelto proprio lui, deve essere veramente bravo"...) e avevo appuntato il mio interesse su "Mistborn". Del tutto casualmente ho letto le loro recensioni e, complice la notizia che, a quanto sembra, la Fanucci pubblicherà a ottobre/ novembre il secondo volume della saga, ho affrontato la lettura del tomo (1107 pagine la versione e-book, ma mai letto tanto con tanta facilità e rapidità) che è risultato essere uno dei più bei libri, non solo fantasy (di cui per la verità ho letto solo "Il Signore degli Anelli", alcune opere di Brooks e la saga di Erik di Melnibonè) che ho mai letto.

Di questo autore non si è ancora parlato in questo topic ma, credetemi merita assolutamente!

P.S. Ma dov'è Grianne?[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_huh.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 11 Settembre 2014, 11:48:18

[quote author=AgenteD qlnk=board=36&threadid=7147&start=150#85938 date=1410421059]
Riporto in auge questo tread per rivolgere un "solenne" ma sentito ringraziamento [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG] a FedmahnKassad69 e a Grianne perchè, grazie alle loro recensioni, ho letto "La via dei Re" di Brandon Sanderson, Ed. Fanucci. Ero "sulle tracce" di quest'autore, volendo sapere di più su colui che aveva concluso la saga de "La ruota del tempo" di Robert Jordan (della serie: "chi sarà mai e perchè è stato scelto proprio lui, deve essere veramente bravo"...) e avevo appuntato il mio interesse su "Mistborn". Del tutto casualmente ho letto le loro recensioni e, complice la notizia che, a quanto sembra, la Fanucci pubblicherà a ottobre/ novembre il secondo volume della saga, ho affrontato la lettura del tomo (1107 pagine la versione e-book, ma mai letto tanto con tanta facilità e rapidità) che è risultato essere uno dei più bei libri, non solo fantasy (di cui per la verità ho letto solo "Il Signore degli Anelli", alcune opere di Brooks e la saga di Erik di Melnibonè) che ho mai letto.

Di questo autore non si è ancora parlato in questo topic ma, credetemi merita assolutamente!

P.S. Ma dov'è Grianne?[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_huh.gif[/IMG]
[/quote]
Grazie a te! Sono veramente contento che la mia recensione ti abbia indotto alla lettura di un'opera che ti è risultata così piacevole.
D'altronde, questo è il bello del far parte di una comunità letteraria, il condividere con gli altri appassionati le impressioni, positive o negative che siano, in merito ai generi letterari (SF o Fantasy) che tanto amiamo e, di conseguenza, allargare le nostre conoscenze, arricchire i nostri gusti, riempire sempre di più i nostri scaffali o i nostri e-readers di libri meravigliosi.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]
P.S. Anche io mi chiedo, dov'è Grianne?[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_huh.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Imriel il 03 Ottobre 2014, 15:59:40

Altri di Sanderson che ho letto con piacere sono Elantris, Il Conciliatore.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 06 Ottobre 2014, 11:19:24

Di Sanderson molto bello anche "Stellheart" finora mi sono piaciuti tutti, anche se "Elantris " mi è piaciuto un po' meno.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: AgenteD il 06 Ottobre 2014, 11:33:28

Sì, anch'io ho in programma di leggere "tutto" (spero, almeno [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]) di Sanderson; vorrei cominciare dal primo della trilogia di Mistborn, vedremo...


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 06 Ottobre 2014, 13:26:31

[quote author=ciccio qlnk=board=36&threadid=7147&start=150#86370 date=1412587164]
Di Sanderson molto bello anche "Stellheart" finora mi sono piaciuti tutti, anche se "Elantris " mi è piaciuto un po' meno.
[/quote]
Secondo me Elantris è decisamente un'opera ancora troppo acerba (era il suo debutto d'altronde), La Via dei Re è davvero un'altra cosa.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fulvit il 17 Marzo 2015, 22:37:21

Sempre più bello questo thread! Ci vengo una volta all'anno, circa, e ogni volta scopro tesori.
Stavolta ho inserito in [I]wish list [/I]questa saga di Joe Abercrombie che comincia con [I]Il richiamo delle spade;[/I] ricalca il fantasy crudo e storico di Martin, da quello che ho capito, quindi sicuramente mi piacerà. Appena faccio danari me la compro in blocco!
Ottimo, grazie a tutti per le recensioni. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 18 Marzo 2015, 10:57:03

Riporto un po' in auge questa finestra sul mondo fantasy per parlare brevemente dell'ultima fatica di Joe Abercrombie ambientata nel suo Mondo Circolare.
[COLOR=#ff0000][B]Red Country[/B][/COLOR] per le edizioni Gargoyle.

[CENTER][IMG]http://image.anobii.com/anobi/image_book.php?item_id=01f9528180723ce411&time;=&type=4[/IMG][/CENTER]

[JUSTIFY]In Red Country gli eventi si svolgono nelle Terre Attigue, una sorta di terra di nessuno ai confini col Vecchio Impero, i protagonisti sono i soliti personaggi alla Abercrombie, relitti cinici e disillusi alla ricerca dell'occasione per fare la "cosa giusta" e dare una svolta alla propria vita.[/JUSTIFY][JUSTIFY]Questa volta la protagonista è Shy Sud, ex fuorilegge riconvertita in agricoltore la cui fattoria è stata distrutta da ignoti razziatori che le hanno anche rapito i due fratellini.[/JUSTIFY][JUSTIFY]Unico suo scopo, quindi, diventa l'inseguimento dei rapitori per poter liberare i suoi piccoli familiari.[/JUSTIFY][JUSTIFY]In questa impresa viene accompagnata dal suo padre adottivo Agnello [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/dwarf.gif[/IMG] , un anziano, codardo e gigantesco uomo del nord, per giunta menomato del dito di una mano, che cercherà di darle una mano nell'ambito delle sue limitate possibilità fisiche e marziali...........[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_wink.gif[/IMG] e da Tempio un uomo dai mille mestieri, mercenario, legale, architetto, minato anche lui da una poco invidiabile forma di codardia.[/JUSTIFY][JUSTIFY]Questa volta Abercrombie mescola tematiche fantasy all'interno di uno scenario che ricorda il western, con tanto di corsa all'oro, carovane di migranti, grandi praterie, tribù indigene minacciate di estinzione, boom town dilaniate da fazioni avverse. Mancano solo Clint Eastwood, Eli Wallach e Lee Van Cleef nei panni di Biondo, Tuco e Sentenza.[/JUSTIFY][JUSTIFY]Seguiremo anche le evoluzioni di alcuni dei personaggi già apparsi in altri libri della saga, come Nicomo Cosca, l'alcolizzato ed amorale Capitano di Ventura e Caul il Brivido il killer guercio alla ricerca di vecchi conti da chiudere, più una piccola grande sorpresa per gli aficionados della saga che si può facilmente scoprire leggendo tra le righe fra quanto ho scritto sopra. [/JUSTIFY][JUSTIFY]In definitiva un altro ottimo romanzo per un autore ormai padrone dei propri mezzi e quindi consigliato a tutti coloro che hanno amato gli altri romanzi di Abercrombie; con l'auspicio che Il Mondo Circolare non sia un capitolo chiuso e che ci riservi, invece, altre storie (e di vederle pubblicate in Italia).[/JUSTIFY]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 18 Marzo 2015, 13:32:26

Grazie per la presentazione sembra un libro molto interessante


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: AgenteD il 19 Marzo 2015, 09:21:12

Anch'io ringrazio per le recensioni e le segnalazioni; putroppo dopo "La via dei Re"non ho letto altro di fantasy, troppo occupato con la fantascienza [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]. Invito però Fulvit a passare un po' più spesso e a lasciarci qualche parere sule sue letture![IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]

Nel frattempo dov'è Grianne?[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cry.gif[/IMG]

Lancio alcune ipotesi:

1) Rapita in un'altro dimensione da un incantesimo di magia nera

2) Imprigionata da orchi e goblin

3) Partita per una quest nelle Terre di Mezzo

4) Mutata in albero della vita dagli Elfi

Dov'è?[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 19 Marzo 2015, 13:47:34

Il ritorno della Saga Malazan [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/77.gif[/IMG] nelle librerie dopo il fallimento di Armenia. Spero non sia una bufala.......[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/36.gif[/IMG]


http://www.fantasymagazine.it/notizie/22929/la-saga-malazan-nelle-librerie-italiane-rinasce-l/


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 19 Marzo 2015, 14:14:51

Sarebbe veramente bello sto aspettando da un pò


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: MILES VORKOSIGAN il 03 Maggio 2015, 17:45:23

Che cosa mi dite del ciclo de I GUARDIANI DELLA NOTTE di Luk'janenko


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 04 Maggio 2015, 09:33:55

Ricordi un po' datati, tra l'altro sono sicuro di avere letto il primo, ho dei ricordi più sfumati sul secondo, il terzo mi manca, nel complesso direi lettura gradevole, un fantasy ambientato nel nostro mondo e nel nostro tempo, nascosto alla vista del mondo, il ciclo e costruito come una serie di episodi collegati e uniti da un filo conduttore, e ogni libro e visto da un diverso punto di vista, buoni (più o meno), cattivi, e neutrali e conservatori dell'equilibrio, idea abbastanza originale, si legge bene, non lo metterei tra i capolavori, ma una sufficienza piena se l'ha merita.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: zecca_2000 il 04 Maggio 2015, 10:42:55

quindi armenia è ufficialmente fallita?
a causa di....poche vendite?


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 04 Maggio 2015, 11:11:12

[quote author=MILES VORKOSIGAN qlnk=board=36&threadid=7147&start=150#89896 date=1430667923]
Che cosa mi dite del ciclo de I GUARDIANI DELLA NOTTE di Luk'janenko
[/quote]
Sono d'accordo con Ciccio, io ho letto i primi tre libri del ciclo, dei quali posso dire che sono abbastanza gradevoli ed appassionanti.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 04 Maggio 2015, 11:31:25

[quote author=zecca_2000 qlnk=board=36&threadid=7147&start=165#89918 date=1430728975]
quindi armenia è ufficialmente fallita?
a causa di....poche vendite?
[/quote]
Armenia è fallita nel corso del 2014, da qualche mese è stata rilevata dalla casa editrice Il Castello (devo confessare di non averla mai sentita nominare) che avrebbe in progetto di rilanciarla più che altro come marchio specializzato nella letteratura esoterica(?).
Personalmente spero che, prima di dedicarsi esclusivamente a tomi sul sesso degli angeli o sulla magia bianca, concludano almeno la pubblicazione del Ciclo Malazan di Steven Erikson (autentico capolavoro del fantasy) del quale, posto che Armenia ne detenga ancora i diritti, devono essere tradotti in italiano gli ultimi due libri ( e mezzo).[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cool.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: zecca_2000 il 04 Maggio 2015, 13:23:22

Il Castello è la casa editrice che ha anche il marchio Asengard?
Se è quello, pubblica anche diversa fantasy e soprattutto i romanzi del Doctor Who...
Operazione, è vero, commerciale, ma necessaria per la FS...
...e una vera gioia per quanti amano il dottore


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 04 Maggio 2015, 13:57:48

[quote author=zecca_2000 qlnk=board=36&threadid=7147&start=165#89922 date=1430738602]
Il Castello è la casa editrice che ha anche il marchio Asengard?
Se è quello, pubblica anche diversa fantasy e soprattutto i romanzi del Doctor Who...
Operazione, è vero, commerciale, ma necessaria per la FS...
...e una vera gioia per quanti amano il dottore
[/quote]
Da quello che mi risulta hanno anche Asengard, ma qualche tempo fa ho controllato e, se non ricordo male, Asengard non publlica nulla da almeno un anno......[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_sad.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cry.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: AgenteD il 04 Maggio 2015, 14:03:44

Se veramente ricominciano le pubblicazioni allora riparto anch'io con la lettura del ciclo, di cui ho letto solo il primo volume...


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: zecca_2000 il 04 Maggio 2015, 14:05:11

Sono usciti 7 romanzi del Dottore recentemente (ultimi 24 mesi), uno proprio in questi giorni.
Annunciati altri romanzi col nuovo dottore prima dell'estate.
....mi sa che stiamo finendo OT, dovremmo aprire un'altra discussione


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 04 Maggio 2015, 14:13:27

[quote author=zecca_2000 qlnk=board=36&threadid=7147&start=165#89925 date=1430741111]
Sono usciti 7 romanzi del Dottore recentemente (ultimi 24 mesi), uno proprio in questi giorni.
Annunciati altri romanzi col nuovo dottore prima dell'estate.
....mi sa che stiamo finendo OT, dovremmo aprire un'altra discussione
[/quote]
Allora mi sa che ero male informato, meglio così.
Inoltre, ho appena appreso che Armenia avrebbe manifestato l'intenzione di iniziare nuovamente a pubblicare il ciclo Malazan ad ottobre, incrociamo le dita....[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_rolleyes.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: MILES VORKOSIGAN il 04 Maggio 2015, 15:42:17

Bene , grazie a Ciccio e a Kassad per le informazioni. :)


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 07 Luglio 2015, 22:36:47

Buonasera a tutti, chi non muore si rivede [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]

Scusatemi per questa lunga assenza, presa da un cambio di mansione al lavoro e impegni vari sono stata latitante e mi spiace. Ma poi ho avuto nostalgia ed eccomi qui di nuovo.

Appena finito di dare una sistematina alle mie collane riprenderò le mie recensioni.

Ho visto che in mia assenza avete tentato di mantenere vivo il topic e ne sono davvero felice. Molte delle opere di cui avete parlato in mia assenza le riprenderò, tipo Abercrombie, Martin, Kay, Rothfuss, Sanderon (La Via dei Re non è un libro...è IL libro [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_wink.gif[/IMG]). Non posso invece aggiungere nulla alle Cronache di Ambra perché purtroppo non le ho lette.

Dunque...a prestissimo...di nuovo su questi schermi [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Generiche/wilre.gif[/IMG]

...se dovessi scomparire di nuovo vi anticipo il motivo...mi avranno divorato le zanzare, lasciando di me poco più che polvere...


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fantobelix il 07 Luglio 2015, 23:11:47

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start;=#91171 date=1436301407]
Buonasera a tutti, chi non muore si rivede [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]

Scusatemi per questa lunga assenza, presa da un cambio di mansione al lavoro e impegni vari sono stata latitante e mi spiace. Ma poi ho avuto nostalgia ed eccomi qui di nuovo.

Appena finito di dare una sistematina alle mie collane riprenderò le mie recensioni.

Ho visto che in mia assenza avete tentato di mantenere vivo il topic e ne sono davvero felice. Molte delle opere di cui avete parlato in mia assenza le riprenderò, tipo Abercrombie, Martin, Kay, Rothfuss, Sanderon (La Via dei Re non è un libro...è IL libro [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_wink.gif[/IMG]). Non posso invece aggiungere nulla alle Cronache di Ambra perché purtroppo non le ho lette.

Dunque...a prestissimo...di nuovo su questi schermi [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Generiche/wilre.gif[/IMG]

...se dovessi scomparire di nuovo vi anticipo il motivo...mi avranno divorato le zanzare, lasciando di me poco più che polvere...
[/quote]

Se riesci a resistere anche alle minacce del caldo che si sta attrezzando davvero bene per scioglierci in una piccola pozza d'acqua, resta qui con noi!
Ci sei mancata!!!

[I][COLOR=#7030a0][SIZE=3]Bentornata Grianne![/SIZE][/COLOR][/I]
[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Felice/11.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 08 Luglio 2015, 08:42:16

Bentornata anche da parte mia e per le zanzare prova a usare un po' di magia ma non le trasformare in mucche potrebbe essere pericoloso.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 08 Luglio 2015, 09:53:52

Bentornata, le passeggiate tra le pagine fantasy non sono state più le stesse da quando ti sei assentata.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: AgenteD il 09 Luglio 2015, 14:42:29

Evidentemente luglio non ci ha portato solo il caldo ma anche una graditissima sorpresa! Bentornata !!! [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Nova68 il 02 Settembre 2015, 18:27:30

Prima di tutto un BEN TORNATA A GRIANNE!!!!!

Poi, volevo segnalarvi questa uscita per la Newton Compton Editori (collana SuperInsuperabili):
LA TRILOGIA DEI FULMINI, la saga completa di Mark Lawrence, 921 pagine alla modica cifra di 9,90€
[IMG]http://www.newtoncompton.com/files/cache/la-trilogia-dei-fulmini_6729_x600.jpg[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 04 Settembre 2015, 21:57:44

Grazie a tutti!! È davvero un piacere essere di nuovo qui [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 09 Settembre 2015, 20:09:05

Buonasera a tutti voi [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]

Come promesso eccomi di nuovo qui, a riprendere il mio cammino dopo questa lunga pausa.

Voglio ricominciare con qualcosa di abbastanza semplice da recensire, un'opera singola che però merita una certa attenzione.

L'autrice di cui ho scelto di parlavi stasera porta un cognome pesante in ambito fantasy, quello del suo compianto, amato e costoso marito. Si tratta di [U]Stella Gemmell[/U] e questo è il suo primo romanzo. Il sobrio titolo inglese, [I]The City, 2013[/I], è stato tradotto nell'ampolloso [B][COLOR=#7030A0][SIZE=3]La Città Perduta d'Avorio e d'Argento[/SIZE][/COLOR][/B], che tra tanti scempi di titoli visti in italiano, certo non è il peggiore.

Il libro esce in prima (e attualmente unica) edizione per Newton & Compton, Collana Vertigo n. 122.


[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000102/102131.jpg?ft=1435948395[/IMG]



Si tratta di un bel libro. Uscito in sordina e senza clamore, senza sfruttare il nome "Gemmell"; anche se, a mio modesto parere, la signora sia più che degna di paragonarsi al caro estinto. Anzi. Oserei dire che gli è superiore.
Non ho letto l'opera completa di David Gemmell, per ora solo suoi primi tre libri in ordine cronologico di uscita, ma credo che la signora Stella in questa sua opera abbia superato le ingenuità stilistiche e di intreccio presenti nei primi romanzi di suo marito.
La Città Perduta d'Avorio e d'Argento ha una trama ampia e complessa, con molti personaggi, intrecci, emozioni. Anche lei usa una ambientazione Low Magic, senza maghi, orchi e affini. La protagonista indiscussa del romanzo è la Città, dalle fogne al palazzo dell'imperatore, con i suoi innumerevoli quartieri, i suoi labirinti sotterranei pericolosamente pieni d'acqua.
Ma chi è l'imperatore? Il despota che quasi nessuno ha mai visto? Possibile sia lui a regnare da centinaia, addirittura migliaia, di anni?
In un clima di decadenza, guerra, disillusione, Stella Gemmell fa vivere i suoi personaggi: nessun eroe, nessuna delicata fanciulla. Piuttosto un generale dell'esercito caduto in disgrazia, una ragazzina venuta appunto dalle fogne, una donna costretta a essere un soldato, perché la guerra dura da...quanto?
Troppo. E l'unico modo per porvi una fine è uccidere, appunto, l'immortale.

Ho letto alcune recensioni a proposito di quest'opera ed è stata descritta come estremamente complessa, con troppi personaggi, complicata.
Io non ho avuto affatto quest'impressione. Forse la prima parte è un po' lenta, tipico dei libri la cui trama non è perfettamente lineare e dove il mondo creato ha un significativo spessore, ma per il resto scorre bene ed è assolutamente comprensibile e fruibile. I personaggi non sono i classici tre o quattro da "quest fantasy" degli sword&sourcery;, sono parecchi di più, ma questo a mio avviso arricchisce la storia piuttosto che appesantirla.

C'è un seguito? Pare di sì...in rete si trova qualche notizia a proposito di un secondo volume, dal titolo [I]The Immortal Throne[/I], previsto per il 2016.
In ogni caso questo libro HA una fine, e può tranquillamente essere letto come opera a sé.

Mi sento di consigliarlo.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: rammstein il 09 Settembre 2015, 21:23:50

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=165#91171 date=1436301407]
...

Ho visto che in mia assenza avete tentato di mantenere vivo il topic e ne sono davvero felice. Molte delle opere di cui avete parlato in mia assenza le riprenderò, tipo Abercrombie, Martin, Kay, Rothfuss, Sanderon (La Via dei Re non è un libro...è IL libro [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_wink.gif[/IMG]). Non posso invece aggiungere nulla alle Cronache di Ambra perché purtroppo non le ho lette.

...
[/quote]

Grazie per aver ripreso questa discussione e per l'ultima recensione.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cool.gif[/IMG]

Tra quelle che riprenderai ci sarà anche la saga degli Orchi di Stan Nicholls? Ho letto i primi tre volumi che rappresentano un primo ciclo, ma non mi ha convinto al di la di un inizio promettente e un tuo giudizio sarebbe prezioso se già possiedi i libri, altrimenti consiglio la lettura da "prestito in biblioteca" [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 10 Settembre 2015, 18:30:08

[quote author=Rammstein qlnk=board=36&threadid=7147&start=180#91922 date=1441826630]

Grazie per aver ripreso questa discussione e per l'ultima recensione.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cool.gif[/IMG]

Tra quelle che riprenderai ci sarà anche la saga degli Orchi di Stan Nicholls? Ho letto i primi tre volumi che rappresentano un primo ciclo, ma non mi ha convinto al di la di un inizio promettente e un tuo giudizio sarebbe prezioso se già possiedi i libri, altrimenti consiglio la lettura da "prestito in biblioteca" [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]
[/quote]


Beh per quanto riguarda orchi l'ho avuto in prestito da un mio amico che ne era entusiasta, ma devo ammettere di non essere neanche riuscita ad arrivare alla fine del primo libro. Di tempo ne è passato, quindi la memoria è sbiadita, ma lo ricordo come un'opera del tutto surreale in senso negativo; dialoghi assurdi e combattimenti al limite del ridicolo.
Ammetto di averlo letto all'inizio della mia carriera [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG] di lettrice, in un tempo in cui il mio spirito critico non era affatto raffinato, quindi se ci fossero state sottigliezze di un qualche tipo dietro l'assurdo apparente, potrei non averle colte.
Del resto scegliere di raccontare un fantasy dal punto di vista degli orchi è una scelta quantomeno azzardata...magari l'autore voleva farsi beffe dei classici eroi-pastori tanto diffusi nel genere, voleva dare una morale particolare...o magari no. Magari davvero è proprio una schifezza come la ricordo io. Ma non posso affermarlo con certezza perché è davvero passato tanto tempo e allora sicuramente prediligevo l'eroe-pastore [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: AgenteD il 10 Settembre 2015, 21:18:13

Eh si, Bentornata Grianne, perché, insieme a te, è tornata la tua capacità di mettere la voglia di leggere i libri che recensisci, come è il caso di ques'ultimo . Grazie e complimenti [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]!


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 14 Settembre 2015, 12:08:45

Interessante L'avevo visto e ni ha incuriosito mi domandavo in effetti se ne valesse la pena grazie


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 18 Settembre 2015, 18:00:40

[quote author=Nova68 qlnk=board=36&threadid=7147&start=165#91798 date=1441211250]
Prima di tutto un BEN TORNATA A GRIANNE!!!!!

Poi, volevo segnalarvi questa uscita per la Newton Compton Editori (collana SuperInsuperabili):
LA TRILOGIA DEI FULMINI, la saga completa di Mark Lawrence, 921 pagine alla modica cifra di 9,90€
[IMG]http://www.newtoncompton.com/files/cache/la-trilogia-dei-fulmini_6729_x600.jpg[/IMG]
[/quote]

Ho visto questa uscita...io però ho già i primi 2 volumi della trilogia che erano usciti per la Newton in passato...quindi se ora avendo pubblicato la trilogia in volume unico dovessero decidere di no pubblicare il terzo singolarmente...........................grrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 18 Settembre 2015, 19:03:23

Buonasera a tutti.
Credo sia venuto il momento di introdurre qualche "Big" [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]

Ero indecisa su quale opera scegliere per introdurre questo autore...e alla fine ho scelto quello che è il suo effettivo inizio, il suo esordio.

Il signore in questione è forse, se proprio ne dovessi scegliere uno, il mio autore fantasy preferito. [U]Brandon Sanderson[/U].
Lui ha iniziato con [B][COLOR=#7030A0][SIZE=3]Elantris[/SIZE][/COLOR][/B], e quindi inizio qui anche io a parlarvi di lui.

Anche se in Italia è per il momento un'opera unica, in lingua originale Sanderson ha scritto anche un paio di racconti legati all'ambientazione creata per Elantris, e sembra stia attualmente scrivendo un seguito anche se ancora esso non compare nella tabella di marcia consultabile sul sito dell'autore.


[B][I]Elantris Series[/I][/B]
- [I]Elantris, 2005[/I] - (Elantris)
- [I]The Hope of Elantris, 2006[/I] - Inedito in Italia Short Story
- [I]The Emperor's Soul, 2012[/I] - Inedito in Italia Novella

L'unica edizione di questo romanzo attualmente disponibile è quella uscita nel 2013 nella Collezione Immaginario Fantasy Fanucci.

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000090/90448.jpg?ft=1384189091[/IMG]


Prima di iniziare a parlare del libro voglio, eccezionalmente, dire un paio di cose sull'autore.

Brandon. Sanderson. è. un. genio.
Io adoro quest'uomo e gli auguro di vivere 200 anni e pubblicare 2000 libri, che io comprerò dal primo all'ultimo.

Sanderson ha un mare di idee, ogni libro che scrive ha una struttura magica propria e originale, inventata da lui (e non copiata - questa deprecabile e diffusa abitudine) e finora non ha scritto nulla di banale. Lui costruisce mondi, li dipinge con vivide pennellate. Crea città, re, eroi, religioni, società, magie...solide, solidissime. Anche leggendolo con occhio critico difficilmente si trovano incongruenze e forzature nelle sue trame o nelle sue ambientazioni.
Un'altro suo immenso pregio è che scrive con costanza. Tiene un piccolo schema sul suo sito per informare i suoi lettori dello stato di avanzamento dei suoi romanzi, su cosa sta lavorando, a che punto è arrivato. Diciamo che le probabilità che lui proceda spedito con le sue saghe è davvero alta, e per uno che è appassionato delle sue storie (tipo me, se non si era capito) questo è davvero un grande pregio.


Dunque, Elantris.
Elantris è una città, ma non un città qualunque...è la città degli Dèi.
O meglio, [I]lo era[/I].
Ora i suoi abitanti sono maledetti...i loro corpi sono morti ma non sanno di esserlo, quindi un individuo ferito mortalmente non muore, non guarisce...diventa solo un cumulo di dolore senza fine.
La storia si svolge tra Elantris, l'antica capitale, e Kae, la nuova capitale.

Elantris, nonostante sia un buon libro e sicuramente un ottimo esordio, è senza alcun dubbio il romanzo più ingenuo di Sanderson. Questa è la sua unica trama che non porta a conclusione ogni microscopico tassello, come poi accade per i suoi successivi romanzi. Qualche questione rimane a aperta e qualche personaggio secondario finisce, diciamo così, nel buio.
Ma l'idea di fondo è estremamente interessante e coerente. I personaggi sono forse qui leggermente stereotipati ma comunque godibili. Fin da questo suo primo libro Sanderson dimostra di avere un grande talento nel creare intrighi e cospirazioni, una costante in tutte le sue opere.
Questo più degli altri non è un romanzo per chi cerca guerre e battaglie, perlomeno non di quelle che si fanno armi in mano. Le battaglie di Sanderson sono molto più spesso quelle della mente, in molti differenti sfumature.

Il fatto che Fanucci l'abbia pubblicato [I]dopo[/I] Mistborn fa perdere qualcosa a questo libro, perché è senza dubbio più ingenuo, più acerbo. Quindi ve lo consiglierei per iniziare, perché merita di essere letto, con l'indulgenza dovuta a un esordio, e con la consapevolezza che questo è il primo gradino di una scala che sale davvero in alto.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 21 Settembre 2015, 10:19:59

Effettivamente anche a me è capitato di leggerlo dopo altri suoi libri, e mi è piaciuto un po' meno, proprio perché sembra più immaturo e incompleto rispetto alle altre opere, merita comunque, mi associo all'augurio dei 200 anni e 2000 libri con in più l'augurio per noi di riuscire a leggerli tutti, ed essere qua a scambiarci commenti.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fulvit il 28 Ottobre 2015, 15:14:58


Forse andrò un pò controcorrente, visto che ho letto qua e là dei commenti positivi, o forse magari abbiamo semplicemente gusti diversi, ma a me questo [B]Joe Abercrombie[/B] non è piaciuto per nulla.
Ho letto [I]Il richiamo della spade[/I] e l'ho trovato pessimo. Banale e stucchevole. Sarà stata la traduzione forse approssimativa, ma la scrittura mi è sembrata scialba, senza nerbo, sempliciotta, i personaggi sono caratterizzati in modo superficiale, la trama è scontata, e infine la pseudostoria tra Jezal dan Luthar, il nobilastro in cerca di riscatto, e Ardee West, la ragazzotta plebea tutta moine sorella del suo commilitone, fa cadere le braccia. Per disperazione, ho dovuto sospendere la lettura e passare al secondo libro della trilogia di Magdeburg del buon [B]Alan Altieri[/B]. Almeno lì c'è qualche cattivo serio... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]
E' stato paragonato a George R. R. Martin, ma - nessuno si offenda - questo Abercrombie non appara l'unghia del piede destro, di Martin.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 28 Ottobre 2015, 15:54:50

[quote author=Fulvit qlnk=board=36&threadid=7147&start=180#92502 date=1446041698]

Forse andrò un pò controcorrente, visto che ho letto qua e là dei commenti positivi, o forse magari abbiamo semplicemente gusti diversi, ma a me questo [B]Joe Abercrombie[/B] non è piaciuto per nulla.
Ho letto [I]Il richiamo della spade[/I] e l'ho trovato pessimo. Banale e stucchevole. Sarà stata la traduzione forse approssimativa, ma la scrittura mi è sembrata scialba, senza nerbo, sempliciotta, i personaggi sono caratterizzati in modo superficiale, la trama è scontata, e infine la pseudostoria tra Jezal dan Luthar, il nobilastro in cerca di riscatto, e Ardee West, la ragazzotta plebea tutta moine sorella del suo commilitone, fa cadere le braccia. Per disperazione, ho dovuto sospendere la lettura e passare al secondo libro della trilogia di Magdeburg del buon [B]Alan Altieri[/B]. Almeno lì c'è qualche cattivo serio... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]
E' stato paragonato a George R. R. Martin, ma - nessuno si offenda - questo Abercrombie non appara l'unghia del piede destro, di Martin.
[/quote]
E' proprio vero che i gusti son gusti, la mia opinione è diametralmente opposta [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG], Joe Abercrombie mi è piaciuto davvero tanto (anche se ritengo anch'io Il Richiamo delle Spade come il più debole della sua produzione, cosa comunque giustificabile a mio avviso in quanto trattavasi del suo esordio letterario), mentre ho assolutamente odiato[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_angry.gif[/IMG] la trilogia di Magdeburg di Altieri (di cui salvo molto a stento giusto il primo, ma gli altri due .....orrore e raccapriccio [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_lipsrsealed.gif[/IMG]).[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fulvit il 28 Ottobre 2015, 16:13:44


Va bene così, il mondo è bello perchè è vario! [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 28 Ottobre 2015, 19:16:17

Ah molto bene...ero indecisa su cosa recensire. Visto che l'argomento è di interesse...scelgo per la serata [U]Joe Abercrombie[/U], e in particolar modo la sua trilogia d'esordio [SIZE=3][B][COLOR=#7030A0]La Prima Legge[/COLOR][/B][/SIZE].


Come al solito una piccola panoramica sulla Saga intera:

[B][I]The First Law Trilogy[/I][/B] (La Prima Legge)
- [I]The Blade Itself, 2006[/I] - (Il Richiamo delle Spade)
- [I]Before They Are Hanged, 2007[/I] - (Non Prima che siano Impiccati)
- [I]Last Argument of Kings, 2008[/I] - (L'Ultima Ragione dei Re)

Appartengono inoltre allo stesso mondo della Trilogia i seguenti romanzi autoconclusivi:
- [I]Best Served Cold, 2009[/I] - (Il Sapore della Vendetta)
- [I]The Heroes, 2011[/I] - (The Heroes)
- [I]Red Country, 2012[/I] - (Red Country)

La Trilogia, così come i tre romanzi stand-alone, è stata portata in Italia dalla (compianta?) Gargoyle, che li ha pubblicati a partire dal 2013 nella sua collana "Gargoyle Extra" in edizione cartonata con sovracoperta. Attualmente si tratta della prima e unica edizione.


[SIZE=2][B]La Prima Legge[/B][/SIZE]
- Il Richiamo delle Spade
- Non Prima che siano Impiccati
- L'Ultima Ragione dei Re

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000088/88834.jpg?ft=1365097048[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000090/90266.jpg?ft=1379521287[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000094/94483.jpg?ft=1399667057[/IMG]


Questa trilogia è stata una delle più grosse delusioni degli ultimi anni.
Ricordo di aver aperto la prima pagina con trepidazione e contentezza...e di essere rimasta sempre più perplessa con lo scorrere delle pagine.
Dice molto più di tante parole il fatto che non ho terminato la lettura dei tre volumi ma mi sono fermata a metà dell'ultimo libro, abbandonandolo lì con il pensiero di leggerlo "domani", che poi è diventato "dopodomani" e che ora si è assestato in un cupo "probabilmente mai".
Il punto era che non mi interessava sapere come andava a finire. Dopo aver letto praticamente tutta la storia non avevo la benché minima curiosità di continuare per vedere cosa sarebbe accaduto. E ho faticato ad arrivare a quel punto...ho combattuto con la delusione e la noia per molte e molte pagine finché non ho molllato.
[I]Volevo[/I] che mi piacesse, davvero.
Mi sono anche chiesta se questa mia opinione non sia stata causata dall'eccessiva aspettativa che avevo...ma non credo sia così. O meglio, in parte sicuramente...ma penso che "La Prima Legge" non mi sarebbe piaciuta neanche se l'avessi comprata per caso senza sapere minimamente chi fosse Joe Abercrombie. La delusione invece deriva tutta dall'aspettativa, ovviamente.
I libri non sono tutti da buttare, c'è qualche personaggio con discreto potenziale, tipo Sand Dan Glokta e Logen Novedita...ma poi vengono sviluppati male, male, male. Quello che si salva sono solo spunti, guizzi. Ma di tutto il resto salverei, ahimé, davvero poco.
Concordo con quanto detto da Fulvit qui sopra praticamente in tutto: i personaggi sono un mix tra stereotipo e superficialità; forse non banali perché sono degli antieroi e questo può essere interessante, ma di certo piatti come fogli di carta.
La trama in realtà non sono neanche sicura di averla capita...dopo un po' ho cominciato a credere che la "trama" fosse solo un pretesto per sciorinare battaglie e duelli ogni quattro righe. Ha usato 37 (trentasette) pagine per descrivere un duello.
A me piacciono i duelli, le battaglie, gli scontri, soprattutto se ben descritti. E Abercrombie li descrive bene...ma fa poco altro. Li tira per le lunghe una cosa insopportabile tanto che per leggere quelle trentasette pagine ho impiegato credo trentasette giorni perché mi annoiavo a morte.

E per concludere dò il mio totale appoggio a chi afferma (pochi) che Abercrombie in questa trilogia non sia neanche degno di allacciare le scarpe a Martin.

Dico in questa trilogia perché nonostante io trovi l'opera un quasi totale fallimento, penso che Abercrombie come scrittore abbia un buon potenziale. Lui non è uno che non sa scrivere o che non ha idee, semplicemente questa gli è venuta male. Questa era l'impressione datami all'abbandono dei libri.
Non sono sicura che leggerò i tre romanzi legati a questo universo...sicuramente non per il momento.

Amen.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: mishita il 29 Ottobre 2015, 11:42:10

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=180#92505 date=1446056177]
Ah molto bene...ero indecisa su cosa recensire. Visto che l'argomento è di interesse...scelgo per la serata [U]Joe Abercrombie[/U], e in particolar modo la sua trilogia d'esordio [SIZE=3][B][COLOR=#7030A0]La Prima Legge[/COLOR][/B][/SIZE].


Come al solito una piccola panoramica sulla Saga intera:

[B][I]The First Law Trilogy[/I][/B] (La Prima Legge)
- [I]The Blade Itself, 2006[/I] - (Il Richiamo delle Spade)
- [I]Before They Are Hanged, 2007[/I] - (Non Prima che siano Impiccati)
- [I]Last Argument of Kings, 2008[/I] - (L'Ultima Ragione dei Re)

I libri non sono tutti da buttare, c'è qualche personaggio con discreto potenziale, tipo Sand Dan Glokta e Logen Novedita...ma poi vengono sviluppati male, male, male. Quello che si salva sono solo spunti, guizzi. Ma di tutto il resto salverei, ahimé, davvero poco.
[/quote]

Idem. Sono riuscito ad arrivare a metà del primo libro "Il richiamo delle spade" e l'ho mollato, dopo aver cercato di sforzarmi ad andare avanti. Mai fatta tanta fatica a leggere 150 pagine.
Si salvano per l'appunto (ma solo perchè si differenziano un minimo dagli altri personaggi stereotipati) Sand Dan Glokta e Logen Novedita.
La trama non l'ho capita, nel senso che la trama non c'era. Battaglie, introduzioni di personaggi che poi ritornavano a distanza di decine di pagine, qualche discussione inutile, battaglie...
Insomma, per me Abercrombie ha voluto fare le cose in grande alla Martin, introducendo un sacco di personaggi e dipingendo un vasto mondo fantastico, senza riuscirci minimamente.
Martin avrà tantissimi difetti, ma i suoi personaggi (con pochissime eccezioni) sembrano "vivi" e sono differenti l'uno dall'altra.
Quelli di Abercrombie mi sembrano tutti delle figurine di carta, senza spessore.
La stessa identica cosa mi è capitata con un altro osannatissimo autore, Erikson e il suo "La caduta di Malazan". Un mondo vastissimo, tantissimi personaggi ma... si perde il filo della storia (se c'è).
Sono arrivato al terzo libro inoltrato e ho mollato anche quella serie.
Il primo non era male anche se confuso, ho raggiunto la fine del tomo a fatica. L'inizio del primo è stato spiazzante, con un'altra ambientazione, altre tonnellate di personaggi...stavo per mollare tutto alle prime pagine.
Dopo mesi di lettura, dove non riuscivo a leggere più di una decina di pagine per volta, sono arrivato anche alla fine del secondo volume. A tre quarti del terzo però mi sono arreso.
Troppi personaggi, un mondo troppo vasto in cui si perdono le ragioni delle azioni dei personaggi. Personaggi che sono decine, ma tratteggiati (almeno nei primi tre libri) e non sono lontanamente paragonabili a dei personaggi "veri" (per la serie: i vari Caramon e Raistlin di Weis&Hickman; sembravano persone vere). Tutto troppo tratteggiato senza mai arrivare al sodo: continue battaglie di decine di pagine, magie, dei...troppo, troppo.
Martin ha scelto un mondo senza magia e bisogna dargliene atto, funziona alla grande. Quello che fa la differenza nei suoi romanzi sono i personaggi, con una propria personalità, complessa e sfaccettata.
Togliamo forse Brandon, Rickon e un paio di personaggi... ma gli altri sono GRANDI. E quando Martin li ammazza (bastardo! [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG] ) ci rimani male, veramente male. Una cosa che non mi è successa ne' con Erikson ne' con Abercrombie.
Forse questo la dice tutta.
Poi, de gustibus... ma io passo e leggo altro.

saluti
mish


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fulvit il 29 Ottobre 2015, 11:55:28

Bene, vedo che anche i giudizi di Grianne, creatrice del thread, e di Mishita, mi confortano.
Volendo comunque salvare qualcosa di questo primo libro della trilogia, concordo anch'io sul fatto che uno dei personaggi meno peggiori è Logen Novedita e, volendo essere proprio buoni, si salva forse anche la figura della guerriera Ferro Maljinn. Tutto il resto è noia. E la vita è troppo breve per sprecare tempo con libri scritti così male.
Passare subito ad Alan Altieri e leggere dell'eretico Wulfgar che fa fuori ad uno ad uno gli sgherri della Falange di Arnhem del "Gott mit uns!"è stato per me come una liberazione, un'iniezione di adrenalina! Ed è quanto dire...


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 29 Ottobre 2015, 15:09:20

[quote author=mishita qlnk=board=36&threadid=7147&start=180#92512 date=1446115330]
E quando Martin li ammazza (bastardo! [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG] ) ci rimani male, veramente male. Una cosa che non mi è successa ne' con Erikson ne' con Abercrombie.
Forse questo la dice tutta.
Poi, de gustibus... ma io passo e leggo altro.

saluti
mish
[/quote]
[FONT=Times New Roman][SIZE=3]
[/SIZE][/FONT]
[FONT=Calibri][SIZE=3]Di Abercrombie ho letto solo i primi due capitoli del mare infranto e pur senza essere capolavori indimenticabili come venivano vantati, si sono dimostrati una lettura gradevole, il ciclo della prima legge non l'ho conosco, però invece ho letto è apprezzo molto i libri di Eriksson e secondo me ha [/SIZE][SIZE=3]creato un mondo molto complicato si ma affascinante e spero che prima o poi traducano le altre opere, comunque ci rimango male anch'io quando Martin ammazza qualcuno, l'altro grosso difetto di Martin e che la vicenda si svolge praticamente in tempo reale (deve essersi ispirato a Kurosawa ), per cui credo che il finale della saga lo avremo intorno al 3000. [/SIZE][/FONT]

[FONT=Times New Roman][SIZE=3]
[/SIZE][/FONT]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 29 Ottobre 2015, 16:49:22

D'accordissimo con Ciccio, Abercrombie può benissimo piacere o non piacere, è semplicemente questione di gusti, se c'è chi critica Tolkien, figuriamoci se non si può criticare un piccolo epigono come lui.
Il ciclo Malazan di Erikson è decisamente complicato, gli eventi si dipanano e risolvono nell'arco di più libri, i personaggi sono moltissimi ed è difficile capire dove l'autore vuole andare a parare, ma io l'ho trovato semplicemente epico, soprattutto il terzo volume, Memorie di Ghiaccio (diviso in due parti) per me assolutamente punto di riferimento di come dovrebbe essere scritto il fantasy.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]
A proposito, se non sbaglio Armenia dovrebbe aver ripreso le pubblicazioni del ciclo con la ristampa dei primi sette volumi e la pubblicazione dell'inedito ( a metà) ottavo; tutti rinnovati nella veste grafica e con la traduzione un minimo emendata degli strafalcioni che affliggevano la prima edizione.[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/36.gif[/IMG]
Infine riguardo Martin è senza dubbio un Maestro, nessuno scrive bene come lui, personalmente lo adoro, ma ho come la sensazione che abbia trasformato lentamente le sue Cronache in una soap opera, non so se per motivi esclusivamente commerciali o perché non sa come portare avanti le vicende, comunque, nei suoi riguardi nutro un po' meno stima ed ammirazione di un tempo.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cry.gif[/IMG] Anche se mi precipiterò in libreria il giorno stesso dell'uscita di The Winds of Winter (spero di vivere abbastanza per vedere questo momento).


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 29 Ottobre 2015, 19:35:16

[quote author=Fulvit qlnk=board=36&threadid=7147&start=180#92516 date=1446116128]
Volendo comunque salvare qualcosa di questo primo libro della trilogia, concordo anch'io sul fatto che uno dei personaggi meno peggiori è Logen Novedita e, volendo essere proprio buoni, si salva forse anche la figura della guerriera Ferro Maljinn.
[/quote]

Ferro Maljinn sarebbe potuto essere un personaggio stellare, se fosse stato usato bene e sviluppato come si deve. Il potenziale per essere uno di quei personaggi estremamente profondi ce l'aveva alla grande...ma non solo non è stato così...anzi andando avanti è stata svilita pagina dopo pagina.

[quote author=mishita qlnk=board=36&threadid=7147&start=180#92512 date=1446115330]
La stessa identica cosa mi è capitata con un altro osannatissimo autore, Erikson e il suo "La caduta di Malazan". Un mondo vastissimo, tantissimi personaggi ma... si perde il filo della storia (se c'è).
Sono arrivato al terzo libro inoltrato e ho mollato anche quella serie.
Il primo non era male anche se confuso, ho raggiunto la fine del tomo a fatica. L'inizio del primo è stato spiazzante, con un'altra ambientazione, altre tonnellate di personaggi...stavo per mollare tutto alle prime pagine.
[/quote]

Erikson per il momento ho letto solo il primo libro, con fatica. Ma alcune cose mi sono piaciute molto...dentro di me ho praticamente sospeso il giudizio. Vuoi perché comunque arrivare in fondo al primo non è stato semplice, quando avevo cominciato a prendere un po' di confidenza con tutto quanto, tac, cambio totale di ambientazione. Non pensavo di poter ricominciare da zero un'altra volta, e questo unito alle voci che l'armenia stava chiudendo mi hanno fatto mollare la lettura. Ora che stanno uscendo nuovamente (le ristampe sono già in libreria e anche la seconda metà dell'ottavo volume mi sembra) prenderò in considerazione l'idea di ricominciare a leggere...

[quote author=Fedmahn Kassad. qlnk=board=36&threadid=7147&start=195#92518 date=1446133762]
Infine riguardo Martin è senza dubbio un Maestro, nessuno scrive bene come lui, personalmente lo adoro, ma ho come la sensazione che abbia trasformato lentamente le sue Cronache in una soap opera, non so se per motivi esclusivamente commerciali o perché non sa come portare avanti le vicende, comunque, nei suoi riguardi nutro un po' meno stima ed ammirazione di un tempo.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cry.gif[/IMG] Anche se mi precipiterò in libreria il giorno stesso dell'uscita di The Winds of Winter (spero di vivere abbastanza per vedere questo momento).
[/quote]

Martin Martin. C'è così tanto da dire sulle Cronache...in parte forse condivido questa tua perdita di Stima Fedmahn...non ci avevo mai pensato ma...non sono in disaccordo con ciò che dici. Mi pare evidente che abbia già piegato la storia dei libri portandola un po' a degenerare nella serie. Prego non scelga di terminare la storia prima con la sceneggiatura e poi coi libri perché non penso di poterglielo perdonare [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Generiche/sbonk3b.gif[/IMG]. Già credo che i prossimi due volumi risentiranno delle scempiaggini viste nella serie...spero solo siano elementi marginali...chissà.
Vedrò in un prossimo futuro di trovare il coraggio per recensirlo.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 29 Ottobre 2015, 21:47:33

In merito ad Erikson nella nuova edizione i libri precedentemente divisi sono stati riuniti, quindi l'ottavo volume dovrebbe essere intero.
Riguardo Martin, io la serie non la guardo più, ho chiuso con la quarta stagione (trasmessa l'anno scorso credo) troppe libertà rispetto ai libri, troppi stravolgimenti non necessari, la quinta stagione (trasmessa la scorsa primavera) da quello che mi hanno detto è ancora peggio quindi basta così, amici come prima.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]
Spero solo che trovi la voglia e l'ispirazione di proseguire e terminare degnamente la sua spettacolare saga.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 30 Ottobre 2015, 09:02:44

Ieri sono andato alla presentazione del libro di FEDERICA LEVA "ECHI DALLE TERRE SOMMERSE (Saga del Rinnegato)" Sereture Edizioni, qui a Varese, e sono passato prima alla Feltrinelli dove ho avuto la sorpresa di trovare di nuovo dei libri Armenia e precisamente la saga di Malazan in cui avevano riunito anche i libri precedentemente usciti in due parti compreso "I segugi dell'ombra" che confermo(ho verificato)è intero, spero che ha questo punto si decidano a pubblicare anche gli altri


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fulvit il 30 Ottobre 2015, 10:30:54


Devo ammettere anch'io che il successo della serie Tv probabilmente ha fatto del male a Martin. E lo dico a malincuore perchè la serie tv mi sta piacendo quasi quanto i libri.
Sta facendo del male nel senso che le ragioni di marketing dei produttori della serie televisiva alla fine finiranno per influenzare la prosecuzione della narrazione da parte del Nostro; e da questo punto di vista il ritardo nella pubblicazione di [I]Winds of Winter[/I] mi sembra un pò sospetto.
Ancora, da wikipedia leggo che "Martin ha esternato le sue preoccupazioni anche sul fatto che l'ultimo e settimo romanzo della serie potrebbe essere pubblicato troppo tardi, quando la HBO avrebbe già raggiunto, con la serie televisiva Il trono di spade, la linea cronologica dei libri."
A questo punto, spero vivamente che il condizionamento della serie TV si esplichi solo sulla tempistica, e non anche sui contenuti.
Purtroppo, quando entrano in conflitto i soldi con l'autonomia artistica dell'autore, si sa già chi vince.
In ogni caso, con questa cosa di Martin e la serie TV mi pare che stiamo andando un pò OT.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Kolok il 30 Ottobre 2015, 11:03:32

Eccomi, da estimatore assoluto di Erikson mi aggiungo alla discussione.

Primo, esorto chi ha letto solo il 1° volume a proseguire ASSOLUTAMENTE, il 1° libro è il più immaturo per contenuti e stile di scrittura. Dal 2° in poi è un continuo crescendo, il terzo e il 6° capolavori assoluti del genere poi!!

Secondo, ero rimasto al fallimento della ARMENIA, ero rimasto monco al 1° volume dell'8vo libro e mi ero procurato i seguenti in inglese da www.play.com. Ero però fermo alla lettura del 2° tomo in inglese per vari motivi [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cry.gif[/IMG]

Apprendo ora di una rinascita ARMENIA?! Addirittura ri-pubblicazione dell0intera saga?

Corro subito a vedere sito e in libreria acciderboli!!! [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_shock.gif[/IMG]

P.S. consiglio comunque l'acquisto dei libri inglesi da quel sito, tomi giganteschi, cartonati, splendidi, spedizione gratuita al prezzo di metà dei vecchi cartonati ARMENIA (spezzati a metà poi...)

Tipo:

http://www.rakuten.co.uk/shop/riachristiecollectionsuk/product/ria9780553813180_rkm/?l-id=gb_search_product_48


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 30 Ottobre 2015, 11:20:22

[quote author=Kolok qlnk=board=36&threadid=7147&start=195#92528 date=1446199412]
Eccomi, da estimatore assoluto di Erikson mi aggiungo alla discussione.

Primo, esorto chi ha letto solo il 1° volume a proseguire ASSOLUTAMENTE, il 1° libro è il più immaturo per contenuti e stile di scrittura. Dal 2° in poi è un continuo crescendo, il terzo e il 6° capolavori assoluti del genere poi!!

[/quote]

Concordo e sottoscrivo[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/ok.gif[/IMG]
Aggiungo che con Erikson ci vuole taaanta pazienza e fiducia, altrimenti meglio lasciar perdere.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Kolok il 03 Novembre 2015, 15:00:23

Ecco le mie 3 edizioni a confronto: quella inglese della Bantam Press che reputo meravigliosa, la 1a versione cartonata Armenia sospesa, e l'ultima versione Armeni ripubblicata in brossura.

[IMG]http://i65.tinypic.com/2rqc36e.jpg[/IMG]

[IMG]http://i64.tinypic.com/mipf85.jpg[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 03 Novembre 2015, 15:44:04

I Segugi dell'Ombra di Erikson l'ho comprato giusto ieri sera, [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Generiche/damorlupo028.gif[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Generiche/damorlupo026.gif[/IMG] estasi pura al pensiero di poter leggere la fine della (per me) meravigliosa saga del "Libro Malazan Dei Caduti" dopo averla data per dispersa[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/mrgreen.gif[/IMG] .
Devo dire che avevo accarezzato l'idea di vendere i vecchi cartonati Armenia e ricomprarmi tutta la nuova edizione della saga (per via delle copertine originali, ecc. ecc.) però devo dire che il formato paperback adottato dalla Armenia 2.0 è qualitativamente miserello assai [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/not_ok.gif[/IMG] , quindi mi sa che mi terrò ben stretti i volumi della prima edizione e mi limiterò a comprare le nuove edizioni del nono e decimo volume che dovrebbero essere pubblicate (incrociamo le dita) a maggio e a dicembre 2016.
Comunque grazie ad Armenia[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/3d/dankk2.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: erberto il 03 Novembre 2015, 19:19:14

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=180#92505 date=1446056177]
Ah molto bene...ero indecisa su cosa recensire. Visto che l'argomento è di interesse...scelgo per la serata [U]Joe Abercrombie[/U], e in particolar modo la sua trilogia d'esordio [SIZE=3][B][COLOR=#7030A0]La Prima Legge[/COLOR][/B][/SIZE].

...

[/quote]


Innanzi tutto un caloroso "bentornata". Mi fa piacere leggere le tue analisi così circostanziate, vere e proprie recensioni (non come tante che si trovano in rete, piuttosto superficiali).

In riferimento a Abercormbie devo dire che il mio parere è molto diverso (ma come dice Fulvit, il mondo è bello perchè è vario... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]). Uno degli ingredienti che più apprezzo nel fantasy è l'ironia, la capacità di non prendersi troppo sul serio (vedi ad es. Il Leiber del ciclo di Newhon).
E in Abercormbie l'ironia non manca, anzi diventa vero e proprio sarcasmo e cinismo nel suo rovesciare i classici tòpoi del fantasy.
Ho letto la trilogia della Prima Legge e poi anche Il sapore della vendetta e The Heroes. Questi ultimi due sono autoconclusivi (anche se ripresentano personaggi già conosciuti nella trilogia) e sono a mio parere sensibilmente migliori della trilogia stessa. Il nostro Joe è più maturo e le trame, circoscritte a un solo volume, appaiono più compatte e coerenti.
Fra qualche giorno dovrebbe arrivarmi anche Red Country...

Per concludere, considero Abercrombie uno dei due migliori autori fra quelli che ho letto negli ultimi anni (considerate che però non ho ancora letto nè Sanderson, nè Erikson, fra quelli citati ...).
L'altro è Sapkowski. Il suo ciclo dello Strigo mi piace molto, in particolare i primi due volumi, dove ironia e poesia, commedia e tragedia si fondono in un tutt'uno... Davvero molto belli.

Ciao a tutti
erberto


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 03 Novembre 2015, 22:05:48

[quote author=erberto qlnk=board=36&threadid=7147&start=195#92593 date=1446574754]
[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=180#92505 date=1446056177]
Ah molto bene...ero indecisa su cosa recensire. Visto che l'argomento è di interesse...scelgo per la serata [U]Joe Abercrombie[/U], e in particolar modo la sua trilogia d'esordio [SIZE=3][B][COLOR=#7030A0]La Prima Legge[/COLOR][/B][/SIZE].

...

[/quote]


Innanzi tutto un caloroso "bentornata". Mi fa piacere leggere le tue analisi così circostanziate, vere e proprie recensioni (non come tante che si trovano in rete, piuttosto superficiali).

In riferimento a Abercormbie devo dire che il mio parere è molto diverso (ma come dice Fulvit, il mondo è bello perchè è vario... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]). Uno degli ingredienti che più apprezzo nel fantasy è l'ironia, la capacità di non prendersi troppo sul serio (vedi ad es. Il Leiber del ciclo di Newhon).
E in Abercormbie l'ironia non manca, anzi diventa vero e proprio sarcasmo e cinismo nel suo rovesciare i classici tòpoi del fantasy.
Ho letto la trilogia della Prima Legge e poi anche Il sapore della vendetta e The Heroes. Questi ultimi due sono autoconclusivi (anche se ripresentano personaggi già conosciuti nella trilogia) e sono a mio parere sensibilmente migliori della trilogia stessa. Il nostro Joe è più maturo e le trame, circoscritte a un solo volume, appaiono più compatte e coerenti.

Per concludere, considero Abercrombie uno dei due migliori autori fra quelli che ho letto negli ultimi anni (considerate che però non ho ancora letto nè Sanderson, nè Erikson, fra quelli citati ...).
L'altro dei due è Sapkowski il cui ciclo dello Strigo mi piace molto (i migliori per me i primi due volumi) dove ironia e poesia, commedia e tragedia si fondono in un tutt'uno...

Ciao a tutti
erberto
[/quote]
Oltre a condividere in pieno il parere di Erberto, aggiungo che anch'io trovo l'autoconclusivo The Heroes come il migliore dell'intera saga, l'ho già letto due volte e prima o poi mi sa che ci scappa anche la terza. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_tongue.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 04 Novembre 2015, 18:23:47

[quote author=erberto qlnk=board=36&threadid=7147&start=195#92593 date=1446574754]

Innanzi tutto un caloroso "bentornata". Mi fa piacere leggere le tue analisi così circostanziate, vere e proprie recensioni (non come tante che si trovano in rete, piuttosto superficiali).

In riferimento a Abercormbie devo dire che il mio parere è molto diverso (ma come dice Fulvit, il mondo è bello perchè è vario... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]). Uno degli ingredienti che più apprezzo nel fantasy è l'ironia, la capacità di non prendersi troppo sul serio (vedi ad es. Il Leiber del ciclo di Newhon).
E in Abercormbie l'ironia non manca, anzi diventa vero e proprio sarcasmo e cinismo nel suo rovesciare i classici tòpoi del fantasy.
Ho letto la trilogia della Prima Legge e poi anche Il sapore della vendetta e The Heroes. Questi ultimi due sono autoconclusivi (anche se ripresentano personaggi già conosciuti nella trilogia) e sono a mio parere sensibilmente migliori della trilogia stessa. Il nostro Joe è più maturo e le trame, circoscritte a un solo volume, appaiono più compatte e coerenti.
Fra qualche giorno dovrebbe arrivarmi anche Red Country...

Per concludere, considero Abercrombie uno dei due migliori autori fra quelli che ho letto negli ultimi anni (considerate che però non ho ancora letto nè Sanderson, nè Erikson, fra quelli citati ...).
L'altro è Sapkowski. Il suo ciclo dello Strigo mi piace molto, in particolare i primi due volumi, dove ironia e poesia, commedia e tragedia si fondono in un tutt'uno... Davvero molto belli.

Ciao a tutti
erberto
[/quote]

Be', intanto grazie, faccio del mio meglio [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]
Per quanto riguarda Abercrombie ho in casa i tre volumi "Red Country", "The Heroes" e "Il Sapore della Vendetta"...col tempo vedrò di riprenderli visto che mi pare che è opinione diffusa la loro superiore qualità rispetto alla trilogia.
Sto leggendo giusto ora il secondo volume della Trilogia del Mare Infranto, sempre di Abercrombie...e la trovo molto gradevole. Il che mi consola un po' [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG].

Per Sanderson come si è già intuito io lo apprezzo moltissimo. A breve rileggerò La Via dei Re per leggere poi Parole di Luce...coglierò l'occasione della rilettura per recensire entrambi. Di lui posso comunque dire che probabilmente l'ironia non è una delle principali caratteristiche. Sanderson scrive fantasy epico nella più completa accezione del termine, almeno per come la vedo io, quindi spesso l'ironia passa in secondo piano. Ma lo fa davvero bene.

Sapkowski l'ho più volte preso in considerazione ma ammetto di non averlo ancora acquistato...


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: zecca_2000 il 04 Novembre 2015, 21:18:25

Mi state tentando...devo mettermi a leggere fantasy...
Ultimamente mi attira sempre di piu'...

Ho letto ad esempoio il ciclo della Lee Ceryon e non mi e dispiaciuto, stesso discorsi per alcuni racconti di Howard che ho letto nella raccolta horror mondadori.
sono attirato da Gene Wolfe (il ciclo del nuovo sole) e da Turtledove, che ne pensate? (Gia'li apprezzo come autori FS....)


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: erberto il 04 Novembre 2015, 21:49:42

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=195#92603 date=1446657827]

Per quanto riguarda Abercrombie ho in casa i tre volumi "Red Country", "The Heroes" e "Il Sapore della Vendetta"...col tempo vedrò di riprenderli visto che mi pare che è opinione diffusa la loro superiore qualità rispetto alla trilogia.
Sto leggendo giusto ora il secondo volume della Trilogia del Mare Infranto, sempre di Abercrombie...e la trovo molto gradevole. Il che mi consola un po' [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG].
[/quote]

Di questa serie ho letto solo il primo. E' di certo una trilogia meno "di rottura" rispetto quelli del mondo della prima legge. Comunque mi è piaciuto abbastanza.

[quote]
Per Sanderson come si è già intuito io lo apprezzo moltissimo. A breve rileggerò La Via dei Re per leggere poi Parole di Luce...coglierò l'occasione della rilettura per recensire entrambi. Di lui posso comunque dire che probabilmente l'ironia non è una delle principali caratteristiche. Sanderson scrive fantasy epico nella più completa accezione del termine, almeno per come la vedo io, quindi spesso l'ironia passa in secondo piano. Ma lo fa davvero bene.
[/quote]

Beh, l'ironia non è la sola cosa che mi piace. Bisogna proprio che provi Sanderson.
Io ho la trilogia di Mistborn (o cmq i primi tre, mi pare sia uscito un quarto volume...) e poi la Via dei Re e Parole di Luce.
Da dove mi consigli di cominciare, visto che Elantris mi manca?

[quote]
Sapkowski l'ho più volte preso in considerazione ma ammetto di non averlo ancora acquistato...
[/quote]
Prima di acquistarlo in blocco, aspetta. Prova un assaggio. Ho sentito pareri discordi (ma questo poi vale sempre... ).
Qualche info:
I primi due volumi sono raccolte di racconti più o meno lunghi. Forse anche per questo mi ha ricordato Leiber (essendo fatto di storie brevi non è fantasy epico, come potrai immaginare. Come Leiber, siamo più sull'avventura picaresca, direi).
Poi, dal terzo volume in poi inizia una storia che si potrae nel quarto, quinto, etc. e qui ci avviciniamo ad un fantasy che probabilmente rietra più nei tuoi gusti. La trama è complessa, sono coinvolte la varie nazioni del mondo che Sapkowski ha creato, con spie, complotti, re e regine, etc. etc. ma rimane la vena poetica dell'autore.

Ciao
erberto


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 05 Novembre 2015, 08:48:06

[quote author=zecca_2000 qlnk=board=36&threadid=7147&start=195#92605 date=1446668305]
Mi state tentando...devo mettermi a leggere fantasy...
Ultimamente mi attira sempre di piu'...

Ho letto ad esempoio il ciclo della Lee Ceryon e non mi e dispiaciuto, stesso discorsi per alcuni racconti di Howard che ho letto nella raccolta horror mondadori.
sono attirato da Gene Wolfe (il ciclo del nuovo sole) e da Turtledove, che ne pensate? (Gia'li apprezzo come autori FS....)
[/quote]

Il ciclo del Nuovo Sole non è esattamente fantasy e una via di mezzo tra fantascienza, fantastico e anche un po'di onirico, comunque molto bello, almeno i primi 4, il 5 perde un po' sempre gradevole ma non all'altezza degli altri, mentre per Turtledove, il ciclo della Legione perduta e quello collegato di Videssos li ho trovati dei buoni libri, mentre il ciclo dell'oscurità l'ho abbandonato, a meta del primo libro, non tanto perché fosse brutto ma per l'esasperazione dopo che cambiava punto di vista ogni 3 pagina, al 50 personaggio non sono più riuscito a seguire le vicende.

Già che ci siamo di Sanderson e uscito il seguito di "Steelhearth" "Firefight" e ho deciso di cominciare subito a leggerlo saltando tutte le code di lettura.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 05 Novembre 2015, 12:00:40

[quote author=zecca_2000 qlnk=board=36&threadid=7147&start=195#92605 date=1446668305]
Mi state tentando...devo mettermi a leggere fantasy...
Ultimamente mi attira sempre di piu'...

Ho letto ad esempoio il ciclo della Lee Ceryon e non mi e dispiaciuto, stesso discorsi per alcuni racconti di Howard che ho letto nella raccolta horror mondadori.
sono attirato da Gene Wolfe (il ciclo del nuovo sole) e da Turtledove, che ne pensate? (Gia'li apprezzo come autori FS....)
[/quote]
Di Turtledove ho letto il ciclo della Legione Perduta che ho mediamente apprezzato, nulla di epocale, piuttosto una buona classe media.
Il Ciclo del Nuovo Sole è nella mia coda di lettura da anni, spero quanto prima di colmare questa lacuna.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 05 Novembre 2015, 19:43:58

[quote author=erberto qlnk=board=36&threadid=7147&start=195#92606 date=1446670182]

Beh, l'ironia non è la sola cosa che mi piace. Bisogna proprio che provi Sanderson.
Io ho la trilogia di Mistborn (o cmq i primi tre, mi pare sia uscito un quarto volume...) e poi la Via dei Re e Parole di Luce.
Da dove mi consigli di cominciare, visto che Elantris mi manca?

[/quote]

Ti direi da Mistborn. Innanzitutto perché la trilogia è completa, che è già molto. (il quarto è nello stesso universo ma ambientato molto molto dopo quindi non c'entra nulla con le vicende della trilogia).
La Via dei Re e Parole di Luce sono invece i primi due di dieci quindi...
Senza dubbio La Via dei Re e seguito sono superiori, però anche Mistborn merita e magari leggendolo dopo lo apprezzeresti meno. Il secondo libro di Mistborn mi aveva lasciato alcune perplessità, ma il terzo ritira su tutto quanto annodando fili e situazioni che sembravano cadute nel dimenticatoio. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]

[quote author=erberto qlnk=board=36&threadid=7147&start=195#92606 date=1446670182]
Prima di acquistarlo in blocco, aspetta. Prova un assaggio. Ho sentito pareri discordi (ma questo poi vale sempre... ).
Qualche info:
I primi due volumi sono raccolte di racconti più o meno lunghi. Forse anche per questo mi ha ricordato Leiber (essendo fatto di storie brevi non è fantasy epico, come potrai immaginare. Come Leiber, siamo più sull'avventura picaresca, direi).
Poi, dal terzo volume in poi inizia una storia che si potrae nel quarto, quinto, etc. e qui ci avviciniamo ad un fantasy che probabilmente rietra più nei tuoi gusti. La trama è complessa, sono coinvolte la varie nazioni del mondo che Sapkowski ha creato, con spie, complotti, re e regine, etc. etc. ma rimane la vena poetica dell'autore.
[/quote]

Ma se uno inizia a leggere direttamente dal terzo? I racconti sono collegati alla storia?...perché io sono un po' allergica ai racconti...[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 05 Novembre 2015, 19:47:05

[quote author=zecca_2000 qlnk=board=36&threadid=7147&start=195#92605 date=1446668305]
Mi state tentando...devo mettermi a leggere fantasy...
Ultimamente mi attira sempre di piu'...
[/quote]

Bene bene bene [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]


[quote author=zecca_2000 qlnk=board=36&threadid=7147&start=195#92605 date=1446668305]
Ho letto ad esempoio il ciclo della Lee Ceryon e non mi e dispiaciuto, stesso discorsi per alcuni racconti di Howard che ho letto nella raccolta horror mondadori.
sono attirato da Gene Wolfe (il ciclo del nuovo sole) e da Turtledove, che ne pensate? (Gia'li apprezzo come autori FS....)
[/quote]

Turtledove non l'ho letto, Gene Wolfe l'ho trovato estremamente particolare...lo definirei quasi una cosa a sé piuttosto che rappresentativo del genere...


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: erberto il 05 Novembre 2015, 20:50:13

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=210#92610 date=1446749038]

Ma se uno inizia a leggere direttamente dal terzo? I racconti sono collegati alla storia?...perché io sono un po' allergica ai racconti...[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]
[/quote]

D'istinto risponderei "non farlo!", ma solo perchè a me sono piaciuti molto. Sono racconti, è vero, ma i protagonisti sono sempre gli stessi e pian piano li conosciamo e conosciamo il loro mondo (e Andrzej era proprio ispirato... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_rolleyes.gif[/IMG]).

Detto questo, ti confermo che c'è una storia che parte dal terzo volume pubblicato (il romanzo "Il sangue degli elfi") e prosegue con altri 4 romanzi, tutti già pubblicati dalla Nord.
Per quanto mi ricordo, direi che potresti inziare dal terzo volume senza perdere in comprensione della vicenda. L'unica osservazione è che nella seconda raccolta di racconti ("La spada del destino") gli ultimi due racconti (circa 140 pag. in tutto) sono in qualche modo dei "prequel" ai romanzi. Introducono Ciri, quella che, accanto al protagonista di tutta la serie Geralt di Rivia, sarà l'altro personaggio principale dei romanzi.

Ciao
erberto


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 06 Novembre 2015, 09:23:49

Ho finito "Firefight" non sono riuscito a staccarmi fino a quando non è finito, un ottimo seguito a "Steeelheart", mentre il primo pur lasciando spazio a un seguito, era completo in se, questo apre una serie di vicende e prospettive, che restano in sospeso, a questo punto non vedo l'ora che esca il 3 volume, un punto di discussione sarebbe se questa è la sezione adatta per parlarne, in effetti secondo me rientra più nel filone Fantascienza che fantasy, cosa ne pensate.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Free Will il 07 Novembre 2015, 10:27:54

Credo che qualcuno dovrebbe creare un sito dedicato al fantasy: da troppo tempo si inquina il forum con questo argomento che non ha alcunché a che vedere con la FS, e si parla solo di quella roba lì.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Lucky il 07 Novembre 2015, 11:37:57

[quote author=Free Will qlnk=board=36&threadid=7147&start;=#92618 date=1446888474]
Credo che qualcuno dovrebbe creare un sito dedicato al fantasy: da troppo tempo si inquina il forum con questo argomento che non ha alcunché a che vedere con la FS, e si parla solo di quella roba lì.
[/quote]
Non parlerei di inquinamento, anche se condivido abbastanza, in un sito di Urania, Fantascienza, Fantasy, Horror, Gialli, Fumetti e aggiungo Western; purtroppo, poi, il genere che critichi è molto più diffuso.
Un saluto da Segrate
Gian


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: vinmar il 07 Novembre 2015, 12:13:09

[quote author=Free Will qlnk=board=36&threadid=7147&start=210#92618 date=1446888474]
Credo che qualcuno dovrebbe creare un sito dedicato al fantasy: da troppo tempo si inquina il forum con questo argomento che non ha alcunché a che vedere con la FS, e si parla solo di quella roba lì.
[/quote]
Non vedo dove sia il problema. Se non ti piace o non ti interessa lo salti. Se ti interessa altro inizi un forum e se ad altri interessa crescerà e soffocherà altri meno interessanti. E' cosi che dovrebbe funzionare.
Vin


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 08 Novembre 2015, 02:48:35

[quote author=Lupo dei Cieli (VinMar)alias Proff. Sassaroli qlnk=board=36&threadid=7147&start=210#92620 date=1446894789]
[quote author=Free Will qlnk=board=36&threadid=7147&start=210#92618 date=1446888474]
Credo che qualcuno dovrebbe creare un sito dedicato al fantasy: da troppo tempo si inquina il forum con questo argomento che non ha alcunché a che vedere con la FS, e si parla solo di quella roba lì.
[/quote]
Non vedo dove sia il problema. Se non ti piace o non ti interessa lo salti. Se ti interessa altro inizi un forum e se ad altri interessa crescerà e soffocherà altri meno interessanti. E' cosi che dovrebbe funzionare.
Vin
[/quote]

Condivido e sottoscrivo quanto dice Vin.

Ho iniziato questo topic in un'apposita area del forum, perché a me piace questo genere e mi fa piacere discuterne con qualcuno.
L'area del forum che si chiama appunto "ALTRI GENERI". Chi è interessato solamente alla fantascienza potrebbe saggiamente scegliere di non cliccare affatto quest'area, anziché "inquinare" un topic dove si chiacchiera piacevolmente di libri con polemiche di qualsivoglia tipo.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 08 Novembre 2015, 02:52:17

[quote author=erberto qlnk=board=36&threadid=7147&start=210#92612 date=1446753013]
[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=210#92610 date=1446749038]

Ma se uno inizia a leggere direttamente dal terzo? I racconti sono collegati alla storia?...perché io sono un po' allergica ai racconti...[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]
[/quote]

D'istinto risponderei "non farlo!", ma solo perchè a me sono piaciuti molto. Sono racconti, è vero, ma i protagonisti sono sempre gli stessi e pian piano li conosciamo e conosciamo il loro mondo (e Andrzej era proprio ispirato... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_rolleyes.gif[/IMG]).

[/quote]

Bene dunque non lo farò...se c'è una cosa che mi fa allergia ben più dei racconti è saltare parti di storie.
Li comprerò dal primo e poi vediamo come va [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_wink.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fulvit il 09 Novembre 2015, 10:36:15

[quote author=Free Will qlnk=board=36&threadid=7147&start=210#92618 date=1446888474]
Credo che qualcuno dovrebbe creare un sito dedicato al fantasy: da troppo tempo si inquina il forum con questo argomento che non ha alcunché a che vedere con la FS, e si parla solo di quella roba lì.
[/quote]

A me piacciono sia la fantascienza che il fantasy, e visito Urania Mania perchè qui si parla sia dell'uno che dell'altro. Sono generi che peraltro hanno diversi punti di contatto.
Penso anche che, in un web dove [I]facebook [/I]ha inquinato (quello sì) e distorto lo spirito della rete, Urania Mania sia uno dei pochi luoghi rimasti dove si parla di libri in maniera serena, appassionata, competente e simpatica. Per cui l'uso di termini come "inquinare" e "quella roba lì" lo ritengo fuori luogo, e la vedo come una mancanza di rispetto verso Grianne che ha iniziato il post (peraltro apprezzato e seguito da molti) e verso tutti quelli che vengono qui per prendere qualche spunto di lettura e imparare qualcosa.
Se non ci piace il genere fantasy, non leggiamo questo thread ad esso dedicato, ma per favore evitiamo di rovinare il clima sereno di Urania Mania con polemiche inutili.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 09 Novembre 2015, 15:38:46

[quote author=Fulvit qlnk=board=36&threadid=7147&start=210#92627 date=1447061775]
[quote author=Free Will qlnk=board=36&threadid=7147&start=210#92618 date=1446888474]
Credo che qualcuno dovrebbe creare un sito dedicato al fantasy: da troppo tempo si inquina il forum con questo argomento che non ha alcunché a che vedere con la FS, e si parla solo di quella roba lì.
[/quote]

A me piacciono sia la fantascienza che il fantasy, e visito Urania Mania perchè qui si parla sia dell'uno che dell'altro. Sono generi che peraltro hanno diversi punti di contatto.
Penso anche che, in un web dove [I]facebook [/I]ha inquinato (quello sì) e distorto lo spirito della rete, Urania Mania sia uno dei pochi luoghi rimasti dove si parla di libri in maniera serena, appassionata, competente e simpatica. Per cui l'uso di termini come "inquinare" e "quella roba lì" lo ritengo fuori luogo, e la vedo come una mancanza di rispetto verso Grianne che ha iniziato il post (peraltro apprezzato e seguito da molti) e verso tutti quelli che vengono qui per prendere qualche spunto di lettura e imparare qualcosa.
Se non ci piace il genere fantasy, non leggiamo questo thread ad esso dedicato, ma per favore evitiamo di rovinare il clima sereno di Urania Mania con polemiche inutili.
[/quote]

Condivido pienamente


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 09 Novembre 2015, 17:58:48

Ringrazio tutti quelli che hanno preso le difese di questo mio piccolo topic, che sono felice di vedere rimane qualcosa di gradito, come era nelle mie intenzioni.

Volendo far tornare un pochino di sole sulla mia passeggiata scelgo oggi di parlarvi di una piccola e (purtroppo) sconosciuta perla di questo genere.
Fedmahn ne aveva già parlato durante la mia assenza e voglio confermare e condividere tutto il suo entusiasmo per questo bellissimo libro: [B][COLOR=#7030A0][SIZE=3]La Rinascita di Shen Tai[/SIZE][/COLOR][/B], di [U]Guy Gavriel Kay[/U].

Il libro esce, in silenzio, in Collezione Immaginario Fantasy Fanucci nel marzo 2012. Manco a dirlo si tratta della prima e unica edizione.


- [I]Under Heaven, 2010[/I] - (La Rinascita di Shen Tai)

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000084/84046.jpg?ft=1332758027[/IMG]


Ho comprato questo libro quasi per caso...più perché colleziono la collana che per altro. Ed è stato uno degli acquisti più azzeccati di quel periodo.
Il modo in cui Kay sceglie di iniziare questa sua storia è estremamente suggestivo, e devo dire che mi ha colpito: Shen Tai, figlio di un defunto generale dell'esercito del Kitai sceglie di passare due anni della sua vita a seppellire i guerrieri defunti in una grande battaglia avvenuta in una valle di cui ora non ricordo il nome. Aprendo la prima pagina del libro troviamo Shen Tai proprio alla fine di questo periodo di due anni, in questa valle dove non ha fatto altro che scavare fosse. Lo stile di Kay è eccellente, ha una poesia tutta sua mentre ci mostra quest'uomo solitario nell'atto di compiere la sua stupefacente impresa.
Il messaggero dell'imperatrice della fazione opposta lo trova proprio lì, nella valle, quando va a riferirgli del dono che gli è stato fatto per la sua scelta di onorare i caduti: 250 cavalli sardiani, più del riscatto di un re. Facendo di Shen Tai un uomo ricco oltre ogni immaginazione.

[COLOR=#3F3F3F][I]"Dona a un uomo uno dei rinomati cavalli sardiani e lo ricompenserai grandemente. Concedigliene quattro o cinque, e lo eleverai al di sopra dei suoi simili, attirandogli gelosie finanche mortali. Duecentocinquanta cavalli sono un tesoro che va oltre ogni immaginazione, un dono in grado di sopraffare perfino un imperatore."[/I][/COLOR]

Un altro punto a favore di questo libro è l'estrema particolarità dell'ambientazione: l'impero Tang, della Cina del 700 d.C., certo non è una scelta comune.
E la capacità dell'autore di farci calare in un mondo così particolare è magistrale. Mantiene una coerenza eccellente col mondo che crea.
I suoi personaggi sono ottimi, non potrei dire altro. Complessi e vivi, incantevoli, possiedono uno spessore non comune.

Il meraviglioso stile di Kay (grazie a Stefano Andrea Cresti per la bella traduzione) ci accompagna attraverso un mondo e una storia davvero affascinanti, che sono felicissima di aver letto, e che consiglio a chiunque voglia cimentarsi con un libro intenso e commovente.

[COLOR=#3F3F3F][I]<>[/I][/COLOR]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 10 Novembre 2015, 09:58:20

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=210#92636 date=1447088328]

Volendo far tornare un pochino di sole sulla mia passeggiata scelgo oggi di parlarvi di una piccola e (purtroppo) sconosciuta perla di questo genere.
Fedmahn ne aveva già parlato durante la mia assenza e voglio confermare e condividere tutto il suo entusiasmo per questo bellissimo libro: [B][COLOR=#7030A0][SIZE=3]La Rinascita di Shen Tai[/SIZE][/COLOR][/B], di [U]Guy Gavriel Kay[/U].

Il libro esce, in silenzio, in Collezione Immaginario Fantasy Fanucci nel marzo 2012. Manco a dirlo si tratta della prima e unica edizione.


- [I]Under Heaven, 2010[/I] - (La Rinascita di Shen Tai)

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000084/84046.jpg?ft=1332758027[/IMG]


[/quote]
[CENTER]Confermo quanto scritto da Grianne, La Rinascita di Shen Tay è una delle cose più belle che io abbia letto negli ultimi anni,[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/77.gif[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/77.gif[/IMG] ed è davvero un peccato che uno scrittore così dotato come Guy Gavriel Kay (del quale[/CENTER][JUSTIFY] raccomando anche l'ottimo" Il Paese delle Due Lune"[/JUSTIFY][CENTER][IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000016/16731.jpg?ft=1441817242[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/77.gif[/IMG] ) sia così poco tradotto in Italia, se si pensa tra l'altro che, a differenza di molti suoi colleghi, non scrive saghe sterminate, ma singoli libri autoconclusivi.[/CENTER]Misteri (poco) gloriosi dell'editoria nostrana.[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/47.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 10 Novembre 2015, 14:31:21

Ho in coda di lettura "Shen Tay " e grazie a questi commenti guadagnerà posti, il finale del "Paese delle due lune" sembrava lasciato aperto per un seguito, ne sapete qualcosa?


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 10 Novembre 2015, 15:06:31

[quote author=ciccio qlnk=board=36&threadid=7147&start=225#92644 date=1447162281]
Ho in coda di lettura "Shen Tay " e grazie a questi commenti guadagnerà posti, il finale del "Paese delle due lune" sembrava lasciato aperto per un seguito, ne sapete qualcosa?
[/quote]
Che io sappia il romanzo è autoconclusivo e ad oggi non vi è stato alcun seguito.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_huh.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 10 Novembre 2015, 17:57:35

Mi permetto di usurpare spazio nel thread di Grianne per pubblicizzare ulteriormente Guy Gavriel Kay inserendo un breve commento a Il paese delle Due Lune (Tigana, 1990), una delle sue poche opere ad essere pubblicata in Italia, e che, unanimemente, è considerata nel mondo un caposaldo del genere fantasy.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]


[CENTER][IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000016/16731.jpg?ft=1441817242[/IMG][/CENTER]

[I]La penisola del Palmo divisa in tanti staterelli, è terra di conquista per due grandi potenze Ygrath e Barbadior che hanno deciso di appropriarsene.[/I]
[I]Tigana, una delle nazioni più importanti della penisola del Palmo, è quella che resiste maggiormente alla conquista, anzi il suo esercito riesce a sconfiggere le forze di Ygrath in una grande battaglia dove perde la vita uno dei condottieri avversari, l'amatissimo figlio del mago Brandin, re di Ygrath.[/I]
[I]Brandin in una successiva battaglia distrugge il già provato esercito di Tigana e per vendicare la morte del figlio riserva a Tigana una versione particolarmente crudele di damnatio memoriae.[/I]
[I]Tutta l'elite del paese è sterminata, le opere d'arte di cui esso era ricco, rase al suolo, inoltre, facendo ricorso alla magia, Brandin cancella dalla memoria di ogni abitante del Palmo qualunque ricordo di Tigana che viene ribattezzata col nome di una provincia nemica.[/I]
[I]Gli unici rimasti a ricordare sono i superstiti di Tigana le cui gesta volte a riscattare la propria patria sono narrate nel libro.[/I]
[I]Questo è il secondo libro di Kay che leggo dopo La Rinascita di Shen Tay ed ancora una volta è un gran bel libro.[/I]
[I]Senza dilungarsi inutilmente l'autore dipana la storia senza perdere un colpo, l'ambientazione, ispirata all'Italia rinascimentale è convincente, i personaggi sono delineati con tutte le contraddizioni di una persona in carne ed ossa [/I][I]con pochi pittorici tocchi da maestro[/I][I], la storia è intensa, avvincente ed emozionante, con un clamoroso colpo di scena finale che da solo vale la lettura del libro.[/I]
[I]Ancora non riesco a spiegarmi perché un tale autore sia cosi poco pubblicato in Italia, forse perché scrive troppo bene? O forse perché non pubblica saghe da migliaia di pagine? Mistero.[/I]
[I]Nota di gossip finale, parrebbe che il titolo originale Tigana sia stato cambiato nello scialbo "Il Paese Delle Due Lune" per paura che i lettori lo scambiassero per la biografia di Jean Tigana famoso (ai tempi) calciatore francese.........[/I]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: zecca_2000 il 13 Novembre 2015, 09:46:25

Ehi appassionati di fantasy
Ho appena letto che la sperling ha annunciato la pubblicazione di un nuovo romanzo di robin Hobb...
sembra una bella notizia no?

Soprattutto il ritorno al fantasy di una casa editrice che non ha praticamente pubblicato piu; fantasy per un lungo periodo...


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 14 Novembre 2015, 01:39:38

[quote author=zecca_2000 qlnk=board=36&threadid=7147&start=225#92662 date=1447404385]
Ehi appassionati di fantasy
Ho appena letto che la sperling ha annunciato la pubblicazione di un nuovo romanzo di robin Hobb...
sembra una bella notizia no?

Soprattutto il ritorno al fantasy di una casa editrice che non ha praticamente pubblicato piu; fantasy per un lungo periodo...
[/quote]


Avevo visto l'anteprima e infatti concordo in pieno: l'ottima notizia è doppia...da un lato la stampa della nuova trilogia su Fitz della Hobb e dall'altra un (speriamo) ritorno al fantastico di una casa editrice che vanta nel passato alcune delle più belle edizioni di sempre ma che sembrava aver abbandonato il genere... Spero proprio sia il primo di molti!!


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: vinmar il 14 Novembre 2015, 08:21:19

A chi può essere interessato sono appena passato su IBS e ho trovato un buon numero di libri della Hobb con sconti del 65%. Appena comprato il ciclo dei Draghi purtroppo non presenti quelli dei mercantii.
Saluti.
Attendo quello della Sperling con ansia
Vin


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fulvit il 15 Novembre 2015, 22:29:20


Proprio in questi giorni, dopo lunga caccia, è arrivato a rimpinguare la mia sempre troppo scarna libreria un piccolo gioiellino, [I]Il demone di Dio[/I] di [B]Wayne Barlowe[/B], esaurito da tempo e non più ristampato.
[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000080/80775.jpg?ft=1292190612[/IMG]
Non so se qualcuno di voi l'ha letto, le recensioni che ho trovato sono ottime, lo metto subito in coda di lettura e vi farò sapere! [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 16 Novembre 2015, 13:41:05

Io l'ho letto poco dopo l'uscita, e passato un po' di tempo ma l'ho ricordo ancora con piacere, un ottimo libro.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 18 Novembre 2015, 17:08:26

[quote author=Fulvit qlnk=board=36&threadid=7147&start=225#92686 date=1447622960]

Proprio in questi giorni, dopo lunga caccia, è arrivato a rimpinguare la mia sempre troppo scarna libreria un piccolo gioiellino, [I]Il demone di Dio[/I] di [B]Wayne Barlowe[/B], esaurito da tempo e non più ristampato.
[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000080/80775.jpg?ft=1292190612[/IMG]
Non so se qualcuno di voi l'ha letto, le recensioni che ho trovato sono ottime, lo metto subito in coda di lettura e vi farò sapere! [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]
[/quote]

No...lo aggiungerò alla lista delle ricerche da fare, pure quella mai troppo lunga [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 10 Dicembre 2015, 20:03:34

Buonasera a tutti. Eccomi qui, su venti natalizi.
Oggi voglio parlarvi della mia ultima, freschissima lettura.

Devo ammettere di aver comprato questi volumi così, sull'onda dell'acquisto compulsivo. E onestamente non avevo mai sentito nominare questo signore che li ha scritti, [U]David Dalglish[/U]. Forse mi sono piaciute le copertine, non ne sono certa.

La Saga si intitola [SIZE=3][B][COLOR=#7030A0]Shadowdance[/COLOR][/B][/SIZE], e nell'edizione originale inglese è composta da sei romanzi, che hanno una storia non troppo lineare: l'autore ha autopubblicato i primi tre, poi la casa editrice Orbit ne ha acquistato i diritti ed ha ripubblicato la prima trilogia in una nuova versione (cambiando anche il titolo del terzo volume) e a seguire ha pubblicato i volumi dal quarto al sesto.
In italia sono stati pubblicati per ora solo i primi tre nella nuova versione della Orbit, ma sono stati suddivisi in sei volumi (perché fare le cose semplici ed economiche, che gusto ci sarebbe?).

Ecco la saga:


[B][SIZE=2][I]Shadowdance[/I][/SIZE][/B]
- [I]A Dance of Cloaks, 2010 (revisione Orbit 2013)[/I] - (La Danza degli Inganni + La Danza delle Maschere)
- [I]A Dance of Blades, 2011 (revisione Orbit 2013)[/I] - (La Danza delle Spade + La Danza dello Spettro)
- [I]A Dance of Death, 2011 (revisione Orbit come A Dance of Mirrors, 2013)[/I] - (La Danza degli Specchi + La Danza dei Mantelli)
- [I]A Dance of Shadows, 2013[/I] - inedito in Italia
- [I]A Dance of Ghost, 2014[/I] - inedito in Italia
- [I]A Dance of Chaos, 2015[/I] - inedito in Italia

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000103/103843.jpg?ft=1443727237[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000103/103844.jpg?ft=1443727450[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000103/103845.jpg?ft=1443727677[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000103/103846.jpg?ft=1443728072[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000103/103847.jpg?ft=1443728297[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000103/103848.jpg?ft=1443728478[/IMG]

La Saga è uscita in Italia tra il 2014 e il 2015 nella Collana Crossing, per Fabbri Editori e questa è al momento l'unica edizione disponibile.


Dunque dunque. Ho letto questi libri molto molto velocemente, il che già dice molto sullo stile. Scorrevole, davvero. In sostanza penso che questa trilogia/esalogia sia uno strano mix di ingenuità/banalità e qualche buona idea.
Se si vuol guardare la cosa dal punto di vista di una lettura superficiale devo dire che l'ho trovata molto gradevole. Si tratta di una storia avventurosa, costellata di duelli al coltello (a volte anche [I]troppi[/I] duelli) per le strade della città in cui tutto si svolge: Veldaren.
Si tratta in pratica della storia del figlio del potente capo delle gilde dei ladri di Veldaren, Aaron Felhorn. Inizia con Aaron che a otto anni, su ordine di suo padre, uccide suo fratello maggiore. La prospettiva poi si allarga, infatti il PoV non è sempre quello di Aaron, ma varia. Nella città di Veldaren regna un insulso Re, Edwin, e soprattutto il Triumvirato, cioè un trio di ricchissimi nobili. Ci sono inoltre maghi e sacerdoti nella loro versione puramente "gioco di ruolo" come gestione della magia ma, strano ma vero, la cosa non mi ha infastidito. In genere quando vedo creature o magie uscire dritte dritte dai manuali di GdR mi si rizzano i capelli in testa, però ammetto che anche se Dalglish ha usato le più banali e inflazionate regole di magia disponibili, quantomeno le ha appiccicate addosso a qualche personaggio decente.
La trama non è scontata e infatti si procede velocemente...ma qui passiamo al punto di vista di una lettura un po' più critica. La trama non è scontata, e procede velocemente, ma questo accade perché a volte sembra che l'autore non sappia bene dove andare a parare. I tre libri si svolgono a distanza di qualche anno l'uno dall'altro, e il punto focale dovrebbe essere la crescita di Aaron...ma Aaron...cambia sì, ma l'autore non riesce a renderlo davvero credibile. E siccome su di lui si regge l'intera impalcatura dei romanzi, questa incapacità di renderlo del tutto reale e vero fa traballare un po' tutto.
Suppongo che molto, moltissimo di quello che non va in questa storia sia conseguenza dell'ingenuità di chi scrive. L'idea per il libro è buona, l'ambientazione se pur non è chissà quanto originale, ci sta. Dalglish desidera raccontare un'avventura, e questo lo fa decentemente perché il ritmo nei libri c'è. Ma il suo tentativo di creare un personaggio profondo, che colpisce e che crea una forte empatia col lettore, fallisce. Se non completamente, di certo per buona parte.
Aaron cerca costantemente di essere una persona migliore, e la cosa affascinante è che il suo crudele retaggio gli impedisce non tanto di tentare, quanto probabilmente di capire cos'è un uomo migliore di lui. Non riesce neanche a vedere quanto in realtà rimanga attaccato agli insegnamenti di suo padre. Non sono sicura di quanto questo sia voluto da parte dell'autore. In certi momenti alcune persone glielo fanno notare, ma di striscio. E il tutto si risolve in qualche riga di insulso piagnucolìo in cui il nostro protagonista si autocommisera.
Concludendo...rimane una lettura piacevole, se ciò che si cerca è un'avventuretta senza tante pretese. Ma certo non la si deve paragonare a gente che le trame le sa creare e che tiene in mano un numero incredibile di fili e vi si destreggia attraverso con maestria assoluta, tipo Martin o Sanderson. Da questo paragone Dalglish ne uscirebbe con le ossa non rotte, ma sbriciolate.

Non si direbbe da quello che ho scritto, ma se li pubblicheranno comprerò i seguiti con piacere e curiosità, sperando che intanto il caro David abbia superato alcune delle sue ingenuità e lacune come scrittore. Del resto è sempre vero che un libro può essere oltremodo piacevole da leggere senza che sia un capolavoro...e che a volte i capolavori sono dei tali mattoni che non si riesce ad andare oltre pagina dieci.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fulvit il 20 Gennaio 2016, 13:02:32

Visto che ne ho parlato per primo, approfittando di questo thread, adesso chiudo il cerchio.

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000080/80775.jpg?ft=1292190612[/IMG]

Bello, bello, bello.
Il libro conferma le buone recensioni raccolte prima della lettura.

Eh si che ci voleva proprio, questo particolarissimo fantasy pieno di epica e di senso del riscatto, che sublima la possibilità di combattere per una speranza anche se sei condannato all'Inferno.
Sin dalle prime pagine si ha l'impressione netta di essere stati catapultati in un quadro di Hieronymus Bosch, un affresco composito dove predominano i colori scuri ma c'è spazio anche anche per il rosso, della lava e del fuoco. O del sangue, se si preferisce. Il racconto è concentrato e avvincente, con buona alternanza di azione, descrizione e introspezione psicologica, calate in ambientazioni da brivido: palazzi altissimi e claustrofobici costruiti con mattoni di anime dannate, lande buie e solitarie maleodoranti di zolfo e popolate da primordiali esseri deformi, glifi magici, demoni composti da migliaia di mosche, terribili legioni che si scontrano in battaglie come quelle che Annibale Barca conduceva contro gli odiati Romani...
Ovviamente non svelo come va a finire, piuttosto ripropongo un pò della playlist che girava nella scheda audio del mio pc per accompagnare la lettura.
L'abbinamento musicale al testo è [I]dannatamente[/I] personale. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]

AC/DC - Highway to hell (Live, 1992)
AC/DC - Hells bells (Back in black, 1980)
Airbourne - Diamond in the rough (Runnin'wild, 2007)
Iron Maiden - The number of the beast (Rock in Rio, 2002)
Hardcore Superstar - We don't celebrate sundays (Hardcore Superstar, 2005)
Meat Loaf - Bat out of hell (Bat out of hell, 1977)
Judas Priest - Living after midnight ('98 Live Meltdown, 1998)
Manowar - Kingdom come (Kings of metal, 1988)
Guns n' Roses - Welcome to the jungle (Appetite for destruction, 1987)
Hardcore Superstar - Last call for alcohol (Split your lips, 2010)
Bryan Adams - Thought i'd died and gone to heaven (Waking up the neighbours, 1991)
Litfiba - El diablo (El diablo, 1990)
Timoria - 2020 (2020 Speedball)
Virgin Steele - Veni vidi vici (Invictus, 1998)
Stratovarius - Forever (Visions of Europe, 1997)


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 20 Gennaio 2016, 13:11:21

[quote author=Fulvit qlnk=board=36&threadid=7147&start=225#93613 date=1453291352]
Visto che ne ho parlato per primo, approfittando di questo thread, adesso chiudo il cerchio.

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000080/80775.jpg?ft=1292190612[/IMG]

Bello, bello, bello.
Il libro conferma le buone recensioni raccolte prima della lettura.

Eh si che ci voleva proprio, questo particolarissimo fantasy pieno di epica e di senso del riscatto, che sublima la possibilità di combattere per una speranza anche se sei condannato all'Inferno.
Sin dalle prime pagine si ha l'impressione netta di essere stati catapultati in un quadro di Hieronymus Bosch, un affresco composito dove predominano i colori scuri ma c'è spazio anche anche per il rosso, della lava e del fuoco. O del sangue, se si preferisce. Il racconto è concentrato e avvincente, con buona alternanza di azione, descrizione e introspezione psicologica, calate in ambientazioni da brivido: palazzi altissimi e claustrofobici costruiti con mattoni di anime dannate, lande buie e solitarie maleodoranti di zolfo e popolate da primordiali esseri deformi, glifi magici, demoni composti da migliaia di mosche, terribili legioni che si scontrano in battaglie come quelle che Annibale Barca conduceva contro gli odiati Romani...
Ovviamente non svelo come va a finire, piuttosto ripropongo un pò della playlist che girava nella scheda audio del mio pc per accompagnare la lettura.
L'abbinamento musicale al testo è [I]dannatamente[/I] personale. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]

AC/DC - Highway to hell (Live, 1992)
AC/DC - Hells bells (Back in black, 1980)
Airbourne - Diamond in the rough (Runnin'wild, 2007)
Iron Maiden - The number of the beast (Rock in Rio, 2002)
Hardcore Superstar - We don't celebrate sundays (Hardcore Superstar, 2005)
Meat Loaf - Bat out of hell (Bat out of hell, 1977)
Judas Priest - Living after midnight ('98 Live Meltdown, 1998)
Manowar - Kingdom come (Kings of metal, 1988)
Guns n' Roses - Welcome to the jungle (Appetite for destruction, 1987)
Hardcore Superstar - Last call for alcohol (Split your lips, 2010)
Bryan Adams - Thought i'd died and gone to heaven (Waking up the neighbours, 1991)
Litfiba - El diablo (El diablo, 1990)
Timoria - 2020 (2020 Speedball)
Virgin Steele - Veni vidi vici (Invictus, 1998)
Stratovarius - Forever (Visions of Europe, 1997)
[/quote]
Non so se il libro mi potrebbe interessare, ma non posso fare a meno di approvare e complimentarmi per i tuoi gusti musicali, non conosco i Virgin Steele, ma per il resto chapeau. [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/41.gif[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Nova68 il 20 Gennaio 2016, 19:24:40

A me personalmente il libro interessa e molto. Peccato il fatto che sia oop....
Per i gusti musicali mi permetterei di inserire:
Avantasia " The Final Sacrifice"
Blind Guardian "Nightfall in Middle Earth" (tutto album)
Rhapsody (of fire) " Wisdom of the King"
Within Temptation "Ice Queen"


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fulvit il 20 Gennaio 2016, 21:38:28

[quote]Non so se il libro mi potrebbe interessare, ma non posso fare a meno di approvare e complimentarmi per i tuoi gusti musicali, non conosco i Virgin Steele, ma per il resto chapeau. [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/YahooIM/41.gif[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]
[/quote]

Grazie, grazie, troppo buono! [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fulvit il 20 Gennaio 2016, 21:41:13

[quote author=Nova68 qlnk=board=36&threadid=7147&start=225#93624 date=1453314280]
A me personalmente il libro interessa e molto. Peccato il fatto che sia oop....
Per i gusti musicali mi permetterei di inserire:
Avantasia " The Final Sacrifice"
Blind Guardian "Nightfall in Middle Earth" (tutto album)
Rhapsody (of fire) " Wisdom of the King"
Within Temptation "Ice Queen"
[/quote]

Questa cosa di abbinare brani musicali ad un libro può essere un gioco divertente, un pò come abbinare i vini alle pietanze... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 04 Febbraio 2016, 19:27:27

[quote author=Fulvit qlnk=board=36&threadid=7147&start=225#93613 date=1453291352]
Visto che ne ho parlato per primo, approfittando di questo thread, adesso chiudo il cerchio.

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000080/80775.jpg?ft=1292190612[/IMG]

Bello, bello, bello.
Il libro conferma le buone recensioni raccolte prima della lettura.

Eh si che ci voleva proprio, questo particolarissimo fantasy pieno di epica e di senso del riscatto, che sublima la possibilità di combattere per una speranza anche se sei condannato all'Inferno.
Sin dalle prime pagine si ha l'impressione netta di essere stati catapultati in un quadro di Hieronymus Bosch, un affresco composito dove predominano i colori scuri ma c'è spazio anche anche per il rosso, della lava e del fuoco. O del sangue, se si preferisce. Il racconto è concentrato e avvincente, con buona alternanza di azione, descrizione e introspezione psicologica, calate in ambientazioni da brivido: palazzi altissimi e claustrofobici costruiti con mattoni di anime dannate, lande buie e solitarie maleodoranti di zolfo e popolate da primordiali esseri deformi, glifi magici, demoni composti da migliaia di mosche, terribili legioni che si scontrano in battaglie come quelle che Annibale Barca conduceva contro gli odiati Romani...

[/quote]

Questo è interessante...libro di cui ammetto di non aver mai sentito parlare...segnato [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cool.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 04 Febbraio 2016, 20:59:37

Bene bene eccoci qui, primo post del nuovo anno, alquanto ritardatario.
Forse perché per questo qui mi ci voleva un po' di meditazione...del resto è la mia saga preferita [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]

Senza grandi introduzioni, che davvero non sono necessarie, l'autore è [U]Brandon Sanderson[/U], e questo è il suo capolavoro: [SIZE=3][B][COLOR=#7030A0]Le Cronache della Folgoluce[/COLOR][/B][/SIZE].

Come molti sapranno l'opera è in fase di divenire, su un progetto di dieci per ora solo due sono stati pubblicati e il terzo è in fase di scrittura:


[B][I]The Stormlight Archive[/I][/B] (Le Cronache della Folgoluce)
- [I]The Way of Kings, 2010[/I] - (La Via dei Re)
- [I]Words of Radiance, 2014[/I] - (Parole di Luce)
- [I]Oathbringer[/I] - (titolo provvisorio, previsto attualmente per il 2017 in lingua originale)

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000083/83739.jpg?ft=1329325548[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000102/102132.jpg?ft=1435955155[/IMG]

La casa editrice che li porta in Italia è Fanucci, in prima edizione nella collana Collezione Immaginario Fantasy, "La Via dei Re" a fine 2011 e "Parole di Luce" a fine 2014. In edizione economica il primo è già uscito nella Tascabili Immaginario Extra, mentre il secondo non ancora (SE mai uscirà in economica, chissà).


Ora, i libri.
Li ho riletti da poco, perché anche se avevo acquistato Parole di Luce subito dopo l'uscita non l'avevo ancora letto. Quindi ho ricominciato da primo e li ho letti in un fiato. Si tratta di due tomi di oltre mille pagine ciascuno, per un totale che va oltre le ottocentomila parole. Sono meravigliosi.
La Via dei Re è un libro, a livello emotivo, più di impatto rispetto al secondo, con molti meno personaggi. Qui Sanderson corteggia i suoi lettori, li accompagna per mano attraverso questo mondo immenso e ancora del tutto alieno. La Via dei Re è fondamentalmente la storia di Kaladin, ed è una storia eccezionale, che mi ha coinvolto moltissimo. Nel migliore stile epico, la storia di come l'onore e la speranza possano cambiare la vita di un uomo, e non solo la sua.

[COLOR=#3F3F3F][I]E così, la destinazione ha importanza? O ce l'ha il sentiero che prendiamo? Io dichiaro che nessun risultato ha la stessa importanza della strada usata per raggiungerlo. Noi non siamo creature di destinazioni. è il viaggio che ci forma. I nostri piedi callosi, le nostre schiene forti per aver portato il peso dei nostri viaggi, i nostri occhi aperti con la gioia recente di esperienze vissute.[/I][/COLOR]
La Via dei Re

La magia permea ogni pagina, trasuda letteralmente dal libro.
Sanderson ci ha abituato già dalle sue prime opere a strutture magiche geniali, nuove, e qui supera sé stesso. Il mondo si delinea davanti ai nostri occhi nella sua immane complessità, così pieno di fascino e mistero. I personaggi, assieme appunto all'ambientazione sono il punto di forza. A volte mi aspettavo di trovarli seduti accanto a me sul divano, quando osavo alzare gli occhi dalle pagine.
Con Parole di Luce Sanderson amplia la prospettiva. Ora che abbiamo preso un po' di confidenza con le terre di Roshar e la sua storia, lui inizia a introdurre personaggi secondari, misteri e intrecci. Se vogliamo questo è un libro meno [I]emozionante[/I] del primo, ma non per questo meno bello. Incentrato su Shallan, le differenze di registro forse sono dovute anche alla distanza di quest'ultima, nel carattere, da Kaladin. La storia procede. Ammetto che questo volume termina più avanti di quanto avrei mai creduto. Credevo che certi eventi sarebbero accaduti ben più avanti nelle Cronache.
Come ho già detto questa è la mia saga preferita, e faccio davvero fatica a trovarvi difetti. La lunghezza dei volumi per me non è un deterrente ma piuttosto il contrario. E qui, cosa non banale, trovo davvero complicato trovare parti non necessarie da tagliare.
A merito della Fanucci va detto che i libri sono tradotti davvero bene, con pochissimi refusi e con un rispetto profondo per la cura che l'autore ha dedicato a questa sua opera. Il prezzo di copertina è alto, è vero, ma i volumi sono illustrati all'interno, le mappe nei risguardi sono a colori e inoltre se devo pensare a quante volte ho pagato 15-18 euro per delle schifezze tradotte coi piedi, qui pago davvero volentieri 35 euro per [I]questo[/I]. Dopo averli letti pagherei pure di più.

Mai come oggi le parole mi sembrano inadeguate per esprimervi il mio pensiero. È comunque bello poterlo condividere, seppur imperfetto, con chi come voi sa capire cosa significa quando ti capita tra le mani un libro [I]così[/I].

Aggiungo qui sotto quelle che sono state le mie impressioni a caldo, subito dopo la prima lettura dei due libri:

[COLOR=#4F6128]
[B]La Via dei Re[/B]
"[I]Spero di trovare parole efficaci per questa recensione, parole che possano rendere giustizia a questo libro.

Vita prima della morte.
Forza prima della Debolezza.
Viaggio prima della destinazione.

"La Via dei Re" è senza dubbio l'inizio di un meraviglioso viaggio attraverso un mondo vasto e ricco di misteri.
Ci vengono presentati personaggi eccezionali, intensi, ci vengono mostrate terre oltremodo affascinanti, impariamo qualcosa della storia di questo mondo, agognando di sapere molto di più. Ma io non ho letto tutto questo, io ho potuto [/I]sentire[I] Kaladin soffrire, ho potuto [/I]toccare[I] il tormento di Szeth, ho potuto [/I]sfiorare[I] la passione di Jasnah e l'onore di Dalinar, il coraggio del Ponte Quattro. Tutti questi personaggi non sono raccontati nelle pagine, ma vi passeggiano attraverso, permettendo al lettore di [/I]vederli vivere[I].

La cura che Sanderson ha messo in questo suo primo volume è estrema, nettamente superiore ai suoi "mistborn" o "il conciliatore". Un plauso anche al traduttore, Gabriele Giorgi, che ha saputo rendere giustizia all'amore dell'autore per questa sua nuova saga. Risulta evidente che per Sanderson questa sarà LA saga, il suo grande lavoro.
Ha davvero cominciato bene.

Leggere questo libro, sapendo che sarà una lunga saga, è stato per me come conoscere un nuovo amico, uno spirito affine. So che mi terrà compagnia per lungo tempo, so che lo amerò profondamente.[/I]"
[/COLOR]

[COLOR=#4F6128]
[B]Parole di Luce[/B]
"[I]Arrivare in fondo a questo libro, realizzare che era [/I]finito[I] è stato come ricevere uno schiaffo in faccia.
Oltre milleduecento pagine, così terribilmente [/I]poche[I]. Leggevo e leggevo, guardando terrorizzata verso destra, dove le pagine ancora da leggere diventavano un mucchietto sempre più sottile.
Come La Via dei Re, così ho adorato Parole di Luce.
Sono due libri diversi. Il primo è una presentazione della saga, un corteggiamento, e in quanto tale ha un impatto, soprattutto emotivo delle vicende narrate, che qui non c'è. Qui Sanderson apre il suo mondo. Introduce informazioni e informazioni, personaggi, intrighi, teorie e complotti. Magia.
Da grandissimo artista qual è lui dipinge il suo mondo con colori così abbaglianti da rimanerne [/I]folgorati[I]. A volte, quando un attimo smettevo di leggere riuscivo quasi a stupirmi che qualcuno dei personaggi non fosse lì sul divano accanto a me.
Non so neanche da dove iniziare a elencare tutto ciò che mi ha conquistato in questa storia...e forse non ho neanche voglia di farlo perché tanto non riuscirei a rendere davvero l'idea. Mi è piaciuto tutto. L'unica cosa che non mi piace, anzi che odio, è dover aspettare per andare avanti a leggere il seguito.
Sono profondamente triste di aver terminato le pagine da leggere a mia disposizione, ne avrei volute tante, tantissime di più.
E sono anche assolutamente triste per il prossimo libro che leggerò, che verrà [/I]distrutto[I] dal paragone con questi, che assolutamente dimorano sulla vetta del mio personale olimpo letterario.[/I]"
[/COLOR]


Spero di avervi convinto. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 05 Febbraio 2016, 08:54:42

Come si suol dire per me stai sfondando una porta aperta, bella scelta si argomentazione espresse molto bene.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Kolok il 05 Febbraio 2016, 16:35:08

Ho in mente di leggere qualche cosa di Sanderson da parecchio tempo, tant'è che ne ho comprato alcuni libri tipo Mistborn ecc ma non ho mai assaggiato ancora. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_embarassed.gif[/IMG]

Giusto ieri ho dato da leggere a mio suocero il 1° di Mistoborn per un giudizio aggiuntivo alle lodi verso questo scrittore che leggo praticamente ovunque.

I due tomi da oltre mille pagine mi bloccano un pò dato che dopo WOT mi ero ripromesso di non imbarcarmi più in saghe da 10 libri da 1000 pagine l'uno, ERIKSON escluso ovviamente [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_wink.gif[/IMG]...quindi boh...

Di questi 2 libri che hai così ben introdotto ho sentito lodi e letto parecchie recensioni entusiastiche,.....sono tentato...35€ a libro giusto?! [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_shock.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 05 Febbraio 2016, 18:28:09

[quote author=Kolok qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93833 date=1454686508]
Ho in mente di leggere qualche cosa di Sanderson da parecchio tempo, tant'è che ne ho comprato alcuni libri tipo Mistborn ecc ma non ho mai assaggiato ancora. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_embarassed.gif[/IMG]

Giusto ieri ho dato da leggere a mio suocero il 1° di Mistoborn per un giudizio aggiuntivo alle lodi verso questo scrittore che leggo praticamente ovunque.

I due tomi da oltre mille pagine mi bloccano un pò dato che dopo WOT mi ero ripromesso di non imbarcarmi più in saghe da 10 libri da 1000 pagine l'uno, ERIKSON escluso ovviamente [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_wink.gif[/IMG]...quindi boh...

Di questi 2 libri che hai così ben introdotto ho sentito lodi e letto parecchie recensioni entusiastiche,.....sono tentato...35€ a libro giusto?! [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_shock.gif[/IMG]
[/quote]


Uno 30 e l'altro 35 mi pare... però devo dire che qui tra ottima traduzione, copertine originali, illustrazioni interne (vedi i miei indici che ho inserito con tanto amore [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]) almeno sborsi la cifra a fronte di [I]qualcosa.[/I]

Sulla lunghezza non mi esprimo, io amo i libroni!

Mistborn anche merita. Non è a questo livello, ma dà un assaggio quantomeno della genialità di Sanderson di creare ambientazioni. Il secondo libro a mio avviso ti lascia con qualche dubbio ma poi il terzo risolleva molto tutta la storia.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fulvit il 07 Febbraio 2016, 21:26:39

"[SIZE=2][COLOR=#4F6128][COLOR=#000000][I]Sono profondamente triste di aver terminato le pagine da leggere a mia disposizione, ne avrei volute tante, tantissime di più.
E sono anche assolutamente triste per il prossimo libro che leggerò, che verrà [/I]distrutto[I] dal paragone con questi, che assolutamente dimorano sulla vetta del mio personale olimpo letterario.[/I]"
...personalmente, neanche dopo la lettura di [I]Q [/I]di [B]Wu Ming[/B] - che pure considero il più bel romanzo che abbia mai letto - ho mai fatto una recensione così entusiasta di un libro.
Che dire...p[/COLOR][/COLOR][/SIZE]rendo nota subito dell[SIZE=2]e [I]Cronache della Folgoluce[/I][/SIZE] e segno in [I]wish list[/I].
A me hanno parlato molto bene anche della saga di [I]Malazan[/I] di [B]
Steven Erikson.

[/B]
Al tirar delle somme, capisco che sono un fortunato a non aver ancora letto nè l'una saga nè l'altra. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Kolok il 08 Febbraio 2016, 09:04:23

[quote author=Fulvit qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93866 date=1454876799]

A me hanno parlato molto bene anche della saga di [I]Malazan[/I] di [B]
Steven Erikson.
[/B]
[/quote]

Molto bene? Molto bene e basta?!

E' il capolavoro assoluta della fantasy di sempre, da la paga a tutto quanto scritto fino ad ora imho. Da leggere assolutamente!!

Lo scoglio è solo il 1° libro per scrittura un poco acerba e complessità dello stile narrativo di Erikson che catapulta il lettore nel mondo creato senza troppi fronzoli; una lettura impegnativa ma APPAGANTE e con momenti di una liricità ed epicità mai toccati in altri libri [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_shock.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 08 Febbraio 2016, 10:27:43

[quote author=Kolok qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93870 date=1454918663]
[quote author=Fulvit qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93866 date=1454876799]

A me hanno parlato molto bene anche della saga di [I]Malazan[/I] di [B]
Steven Erikson.
[/B]
[/quote]

Molto bene? Molto bene e basta?!

E' il capolavoro assoluta della fantasy di sempre, da la paga a tutto quanto scritto fino ad ora imho. Da leggere assolutamente!!

Lo scoglio è solo il 1° libro per scrittura un poco acerba e complessità dello stile narrativo di Erikson che catapulta il lettore nel mondo creato senza troppi fronzoli; una lettura impegnativa ma APPAGANTE e con momenti di una liricità ed epicità mai toccati in altri libri [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_shock.gif[/IMG]
[/quote]

Concordo sul fatto che ne vale assolutamente la pena è un ciclo ottimo, complesso e intrigante, non arrivo al punto di definirlo come il migliore mai pubblicato, ma sicuramente lo metto nei primi 10 tra i migliori (forse anche tra i primi 5).


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 08 Febbraio 2016, 10:29:00

[quote author=Kolok qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93870 date=1454918663]
[quote author=Fulvit qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93866 date=1454876799]

A me hanno parlato molto bene anche della saga di [I]Malazan[/I] di [B]
Steven Erikson.
[/B]
[/quote]

Molto bene? Molto bene e basta?!

E' il capolavoro assoluta della fantasy di sempre, da la paga a tutto quanto scritto fino ad ora imho. Da leggere assolutamente!!

Lo scoglio è solo il 1° libro per scrittura un poco acerba e complessità dello stile narrativo di Erikson che catapulta il lettore nel mondo creato senza troppi fronzoli; una lettura impegnativa ma APPAGANTE e con momenti di una liricità ed epicità mai toccati in altri libri [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_shock.gif[/IMG]
[/quote]
Quoto, concordo e sottoscrivo col [COLOR=#ff0000][B]sangue[/B] [/COLOR]le parole di Kolok, ribadisco che ci vuole [B][U]molto[/U][/B] impegno per affrontare l'opera di Erikson, ma alla fine [B][U]Grande[/U][/B] è la ricompensa per il lettore paziente. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]
L'unico scrittore contemporaneo di fantasy che, insieme al grandissimo e ahimè poco tradotto in Italia Guy Gavriel Kay, definisco imprescindibile.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: waferdi il 08 Febbraio 2016, 17:03:45

[quote author=Fedmahn Kassad. qlnk=board=36&threadid=7147&start;=#93874 date=1454923740]
[quote author=Kolok qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93870 date=1454918663]
[quote author=Fulvit qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93866 date=1454876799]

A me hanno parlato molto bene anche della saga di [I]Malazan[/I] di [B]
Steven Erikson.
[/B]
[/quote]

Molto bene? Molto bene e basta?!

E' il capolavoro assoluta della fantasy di sempre, da la paga a tutto quanto scritto fino ad ora imho. Da leggere assolutamente!!

Lo scoglio è solo il 1° libro per scrittura un poco acerba e complessità dello stile narrativo di Erikson che catapulta il lettore nel mondo creato senza troppi fronzoli; una lettura impegnativa ma APPAGANTE e con momenti di una liricità ed epicità mai toccati in altri libri [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_shock.gif[/IMG]
[/quote]
Quoto, concordo e sottoscrivo col [COLOR=#ff0000][B]sangue[/B] [/COLOR]le parole di Kolok, ribadisco che ci vuole [B][U]molto[/U][/B] impegno per affrontare l'opera di Erikson, ma alla fine [B][U]Grande[/U][/B] è la ricompensa per il lettore paziente. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]
L'unico scrittore contemporaneo di fantasy che, insieme al grandissimo e ahimè poco tradotto in Italia Guy Gavriel Kay, definisco imprescindibile.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]
[/quote]

Solo 8 in italiano, gli altri 2 seguiranno?


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 08 Febbraio 2016, 19:37:46

[quote author=waferdi qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93875 date=1454947425]
[quote author=Fedmahn Kassad. qlnk=board=36&threadid=7147&start;=#93874 date=1454923740]
[quote author=Kolok qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93870 date=1454918663]
[quote author=Fulvit qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93866 date=1454876799]

A me hanno parlato molto bene anche della saga di [I]Malazan[/I] di [B]
Steven Erikson.
[/B]
[/quote]

Molto bene? Molto bene e basta?!

E' il capolavoro assoluta della fantasy di sempre, da la paga a tutto quanto scritto fino ad ora imho. Da leggere assolutamente!!

Lo scoglio è solo il 1° libro per scrittura un poco acerba e complessità dello stile narrativo di Erikson che catapulta il lettore nel mondo creato senza troppi fronzoli; una lettura impegnativa ma APPAGANTE e con momenti di una liricità ed epicità mai toccati in altri libri [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_shock.gif[/IMG]
[/quote]
Quoto, concordo e sottoscrivo col [COLOR=#ff0000][B]sangue[/B] [/COLOR]le parole di Kolok, ribadisco che ci vuole [B][U]molto[/U][/B] impegno per affrontare l'opera di Erikson, ma alla fine [B][U]Grande[/U][/B] è la ricompensa per il lettore paziente. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]
L'unico scrittore contemporaneo di fantasy che, insieme al grandissimo e ahimè poco tradotto in Italia Guy Gavriel Kay, definisco imprescindibile.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]
[/quote]

Solo 8 in italiano, gli altri 2 seguiranno?
[/quote]

Sembrerebbe che il 9° sarà pubblicato a maggio, mentre il 10° dovrebbe giungere a novembre (speriamo).


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 08 Febbraio 2016, 20:08:15

[quote author=Fedmahn Kassad. qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93877 date=1454956666]
[quote author=waferdi qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93875 date=1454947425]
[quote author=Fedmahn Kassad. qlnk=board=36&threadid=7147&start;=#93874 date=1454923740]
[quote author=Kolok qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93870 date=1454918663]
[quote author=Fulvit qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93866 date=1454876799]

A me hanno parlato molto bene anche della saga di [I]Malazan[/I] di [B]
Steven Erikson.
[/B]
[/quote]

Molto bene? Molto bene e basta?!

E' il capolavoro assoluta della fantasy di sempre, da la paga a tutto quanto scritto fino ad ora imho. Da leggere assolutamente!!

Lo scoglio è solo il 1° libro per scrittura un poco acerba e complessità dello stile narrativo di Erikson che catapulta il lettore nel mondo creato senza troppi fronzoli; una lettura impegnativa ma APPAGANTE e con momenti di una liricità ed epicità mai toccati in altri libri [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_shock.gif[/IMG]
[/quote]
Quoto, concordo e sottoscrivo col [COLOR=#ff0000][B]sangue[/B] [/COLOR]le parole di Kolok, ribadisco che ci vuole [B][U]molto[/U][/B] impegno per affrontare l'opera di Erikson, ma alla fine [B][U]Grande[/U][/B] è la ricompensa per il lettore paziente. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_grin.gif[/IMG]
L'unico scrittore contemporaneo di fantasy che, insieme al grandissimo e ahimè poco tradotto in Italia Guy Gavriel Kay, definisco imprescindibile.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]
[/quote]

Solo 8 in italiano, gli altri 2 seguiranno?
[/quote]

Sembrerebbe che il 9° sarà pubblicato a maggio, mentre il 10° dovrebbe giungere a novembre (speriamo).
[/quote]

...la seconda metà dell'ottavo è uscita da poco...siamo fiduciosi (imperativo).


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 08 Febbraio 2016, 21:13:39

In verità hanno pubblicato l'intero 8° libro, comprensivo quindi anche della prima metà pubblicata da Armenia prima che fallisse nel 2013, purtroppo per me e per tutti coloro che lo comprarono a suo tempo. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_sad.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 09 Febbraio 2016, 08:38:11

Già anche se il libro completo costa praticamente come la meta già pubblicata.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Kolok il 09 Febbraio 2016, 09:45:56

[quote author=ciccio qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93873 date=1454923663]
[quote author=Kolok qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93870 date=1454918663]
[quote author=Fulvit qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93866 date=1454876799]

A me hanno parlato molto bene anche della saga di [I]Malazan[/I] di [B]
Steven Erikson.
[/B]
[/quote]

Molto bene? Molto bene e basta?!

E' il capolavoro assoluta della fantasy di sempre, da la paga a tutto quanto scritto fino ad ora imho. Da leggere assolutamente!!

Lo scoglio è solo il 1° libro per scrittura un poco acerba e complessità dello stile narrativo di Erikson che catapulta il lettore nel mondo creato senza troppi fronzoli; una lettura impegnativa ma APPAGANTE e con momenti di una liricità ed epicità mai toccati in altri libri [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_shock.gif[/IMG]
[/quote]

Concordo sul fatto che ne vale assolutamente la pena è un ciclo ottimo, complesso e intrigante, non arrivo al punto di definirlo come il migliore mai pubblicato, ma sicuramente lo metto nei primi 10 tra i migliori (forse anche tra i primi 5).
[/quote]

Ora sono proprio curioso di sentire la tua top 10 di cicli fantasy al pari/migliori di Malazan.

Magari ci scopro perle mai lette.

Grazie! [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_wink.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 09 Febbraio 2016, 12:05:29

[quote author=Kolok qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93886 date=1455007556]
[quote author=ciccio qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93873 date=1454923663]
[quote author=Kolok qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93870 date=1454918663]
[quote author=Fulvit qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93866 date=1454876799]

A me hanno parlato molto bene anche della saga di [I]Malazan[/I] di [B]
Steven Erikson.
[/B]
[/quote]

Molto bene? Molto bene e basta?!

E' il capolavoro assoluta della fantasy di sempre, da la paga a tutto quanto scritto fino ad ora imho. Da leggere assolutamente!!

Lo scoglio è solo il 1° libro per scrittura un poco acerba e complessità dello stile narrativo di Erikson che catapulta il lettore nel mondo creato senza troppi fronzoli; una lettura impegnativa ma APPAGANTE e con momenti di una liricità ed epicità mai toccati in altri libri [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_shock.gif[/IMG]
[/quote]

Concordo sul fatto che ne vale assolutamente la pena è un ciclo ottimo, complesso e intrigante, non arrivo al punto di definirlo come il migliore mai pubblicato, ma sicuramente lo metto nei primi 10 tra i migliori (forse anche tra i primi 5).
[/quote]

Ora sono proprio curioso di sentire la tua top 10 di cicli fantasy al pari/migliori di Malazan.

Magari ci scopro perle mai lette.

Grazie! [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_wink.gif[/IMG]
[/quote]

Per me, l'unico ciclo (tra quelli "contemporanei" o quantomeno più recenti) all'altezza del Libro Malazan dei Caduti sono le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di G.R.R. Martin, che definirei anzi qualitativamente superiore, se non fosse che l'ultimo libro pubblicato, A Dance With Dragons, risale al 2011 e, comincio ormai a temere che ad esso non ne seguiranno altri, dato che il buon Martin mi sembra assolutamente incapace e/o stufo di proseguire la sua opera.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_angry.gif[/IMG]
Sottolineo invece che Erikson ha terminato da tempo la sua saga ed anzi la sta ampliando con la nuova Trilogia di Kharkhanas (che è ambientata millenni prima degli avvenimenti narrati nel Libro Malazan e parlerebbe delle vicissitudini dei Tiste, della scomparsa di Madre Oscurità e degli eventi che portano alla triste fine della loro città natale, Kharkhanas per l'appunto, spero proprio che l'Armenia 2.0 la pubblichi [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_rolleyes.gif[/IMG]).
Cicli degni di nota, ma a mio giudizio qualitativamente inferiori sono: La Saga dei Lungavista di Robin Hobb, il ciclo della Torre Nera di Stephen King, il ciclo della Prima Legge di Joe Abercrombie, il Ciclo dei Bastardi Gentiluomini di Scott Lynch (la cui pubblicazione in Italia è sospesa [I]sine die[/I]), il Ciclo di A Land Fit For Heroes del grande Richard K Morgan (del quale in Italia non leggeremo forse mai il volume finale causa morte della Gargoyle [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Rabbia/3.gif[/IMG] ) non ho letto le Kingkiller Chronicles di Patrick Rothfuss ma so che trattasi di opera qualitativamente ottima quantunque ancora incompleta.
Questo per restare agli scrittori contemporanei, se allarghiamo il discorso agli scrittori classici non ne usciamo più e soprattutto parliamo di mostri sacri che hanno creato e codificato il genere fantasy (Howard, Tolkien, Leiber, Moorcock, Vance, LeGuin, ecc) per cui a mio giudizio sono intoccabili e fuori classifica.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 09 Febbraio 2016, 14:38:52

[quote author=Kolok qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93886 date=1455007556]
[quote author=ciccio qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93873 date=1454923663]
[quote author=Kolok qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93870 date=1454918663]
[quote author=Fulvit qlnk=board=36&threadid=7147&start=240#93866 date=1454876799]

A me hanno parlato molto bene anche della saga di [I]Malazan[/I] di [B]
Steven Erikson.
[/B]
[/quote]

Molto bene? Molto bene e basta?!

E' il capolavoro assoluta della fantasy di sempre, da la paga a tutto quanto scritto fino ad ora imho. Da leggere assolutamente!!

Lo scoglio è solo il 1° libro per scrittura un poco acerba e complessità dello stile narrativo di Erikson che catapulta il lettore nel mondo creato senza troppi fronzoli; una lettura impegnativa ma APPAGANTE e con momenti di una liricità ed epicità mai toccati in altri libri [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_shock.gif[/IMG]
[/quote]

Concordo sul fatto che ne vale assolutamente la pena è un ciclo ottimo, complesso e intrigante, non arrivo al punto di definirlo come il migliore mai pubblicato, ma sicuramente lo metto nei primi 10 tra i migliori (forse anche tra i primi 5).
[/quote]

Ora sono proprio curioso di sentire la tua top 10 di cicli fantasy al pari/migliori di Malazan.

Magari ci scopro perle mai lette.

Grazie! [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_wink.gif[/IMG]
[/quote]

[FONT=Times New Roman][SIZE=3]
[/SIZE][/FONT]
[FONT=Calibri][SIZE=3]Ecco la mia personale classifica di cicli [/SIZE][SIZE=3]fantasy, al primo posto (10 punti):[/SIZE][/FONT]

[FONT=Times New Roman][SIZE=3]
[/SIZE][/FONT]
[FONT=Calibri][SIZE=3]Il signore degli anelli[/SIZE][/FONT]

[FONT=Times New Roman][SIZE=3]
[/SIZE][/FONT]
[FONT=Calibri][SIZE=3]Al secondo a pari merito mettere (Punti tra 9 e 10-)i:[/SIZE][/FONT]

[FONT=Times New Roman][SIZE=3]
[/SIZE][/FONT]
[FONT=Calibri][SIZE=3]Il ciclo di Ambra di Zelazny, [/SIZE][SIZE=3]Elric di Melnibone (poi diventato il ciclo del Campione eterno) di moorcock; ; La Ruota del Tempo[/SIZE][SIZE=3] [/SIZE][SIZE=3]di JORDAN; Lyonesse di [/SIZE][SIZE=3] [/SIZE][SIZE=3]Jack VANCE; Assassino del Re di [/SIZE][SIZE=3] [/SIZE][SIZE=3]ROTHFUSS; Le Cronache della Folgoluce – SANDERSON;[/SIZE][SIZE=3] [/SIZE][SIZE=3]Il libro dei caduti di Malazan di ERIKSON; Drenai di David GEMMELL; Chondos di Paul Edwin ZIMMER; Riftwar di [/SIZE][SIZE=3] [/SIZE][SIZE=3]Raymond E. FEIST.[/SIZE][/FONT]

[FONT=Times New Roman][SIZE=3]
[/SIZE][/FONT]
[FONT=Calibri][SIZE=3]Citazioni a parte per il secondo posto, perché secondo me sono a cavallo tra fantasy e fantascienza: [/SIZE][SIZE=3]Regina Morgaine di [/SIZE][SIZE=3] [/SIZE][SIZE=3]C. J. CHERRYH e[/SIZE][SIZE=3] [/SIZE][SIZE=3]il Libro del nuovo Sole[/SIZE][SIZE=3] [/SIZE][SIZE=3]di WOLFE(solo i primi 4); la Terra Morente di Jack VANCE.[/SIZE][/FONT]

[FONT=Times New Roman][SIZE=3]
[/SIZE][/FONT]
[FONT=Calibri][SIZE=3]Terzo posto( Punti tra 8 e 9): Conan di [/SIZE][SIZE=3]E. HOWARD; Lord Darcy – di GARRETT; Harold Shea di [/SIZE][SIZE=3] [/SIZE][SIZE=3]L. Sprague DE CAMP; Novaria di L. Sprague DE CAMP; Bartimaeus di Jonathan STROUD; Derbeer di [/SIZE][SIZE=3] [/SIZE][SIZE=3]Fabiana REDIVO (soprattutto i primi); Sole nero di [/SIZE][SIZE=3] [/SIZE][SIZE=3]C. S. FRIEDMAN; Aurian di Maggie FUREY; la Spirale dei mondi di [/SIZE][SIZE=3] [/SIZE][SIZE=3]Michael Scott ROHAN; Belgariad - David EDDINGS; Earthsea di [/SIZE][SIZE=3] [/SIZE][SIZE=3]Ursula K. Le GUIN; DragonLance: di [/SIZE][SIZE=3] [/SIZE][SIZE=3]Margaret WEIS e Tracy HICKMAN[/SIZE][/FONT]

[FONT=Times New Roman][SIZE=3]
[/SIZE][/FONT]
[FONT=Calibri][SIZE=3]Citazioni a parte per, Esilio del Pliocene di [/SIZE][SIZE=3]Julian MAY ,e Thursday Next di Jasper FFORDE[/SIZE][/FONT]

[FONT=Times New Roman][SIZE=3]
[/SIZE][/FONT]
[SIZE=3][FONT=Calibri]Il pari merito e dato dal fatto che essendo cicli la qualità, non è costante tra tutti i libri del ciclo, mi astengo dal mettere quelli pur ottimi che sono composti da un libro solo o i cicli che sono comunque buoni ma inferiori a questi [/FONT][/SIZE]

[FONT=Times New Roman][SIZE=3]
[/SIZE][/FONT]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 09 Febbraio 2016, 14:48:25

Nella classifica di Ciccio vedo tanti titoli pubblicati con la mai abbastanza compianta Fantacollana Nord. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_rolleyes.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 09 Febbraio 2016, 22:06:24

[quote author=Fedmahn Kassad. qlnk=board=36&threadid=7147&start=255#93888 date=1455015929]

Per me, l'unico ciclo (tra quelli "contemporanei" o quantomeno più recenti) all'altezza del Libro Malazan dei Caduti sono le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di G.R.R. Martin, che definirei anzi qualitativamente superiore, se non fosse che l'ultimo libro pubblicato, A Dance With Dragons, risale al 2011 e, comincio ormai a temere che ad esso non ne seguiranno altri, dato che il buon Martin mi sembra assolutamente incapace e/o stufo di proseguire la sua opera.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_angry.gif[/IMG]
Sottolineo invece che Erikson ha terminato da tempo la sua saga ed anzi la sta ampliando con la nuova Trilogia di Kharkhanas (che è ambientata millenni prima degli avvenimenti narrati nel Libro Malazan e parlerebbe delle vicissitudini dei Tiste, della scomparsa di Madre Oscurità e degli eventi che portano alla triste fine della loro città natale, Kharkhanas per l'appunto, spero proprio che l'Armenia 2.0 la pubblichi [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_rolleyes.gif[/IMG]).
Cicli degni di nota, ma a mio giudizio qualitativamente inferiori sono: La Saga dei Lungavista di Robin Hobb, il ciclo della Torre Nera di Stephen King, il ciclo della Prima Legge di Joe Abercrombie, il Ciclo dei Bastardi Gentiluomini di Scott Lynch (la cui pubblicazione in Italia è sospesa [I]sine die[/I]), il Ciclo di A Land Fit For Heroes del grande Richard K Morgan (del quale in Italia non leggeremo forse mai il volume finale causa morte della Gargoyle [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Rabbia/3.gif[/IMG] ) non ho letto le Kingkiller Chronicles di Patrick Rothfuss ma so che trattasi di opera qualitativamente ottima quantunque ancora incompleta.
Questo per restare agli scrittori contemporanei, se allarghiamo il discorso agli scrittori classici non ne usciamo più e soprattutto parliamo di mostri sacri che hanno creato e codificato il genere fantasy (Howard, Tolkien, Leiber, Moorcock, Vance, LeGuin, ecc) per cui a mio giudizio sono intoccabili e fuori classifica.
[/quote]


Concordo per grossa parte con questi titoli (non li ho letti tutti) anche se non esattamente con l'ordine...e porto la mia tristezza per Lynch e Morgan incompleti... penso che per Morgan qualche speranza possa ancora esserci mentre dubito molto per Lynch.
Escluderei da questa lista Abercrombie che non mi è piaciuto affatto e ovviamente aggiungo Sanderson. Inoltre, anche se qui state parlando di saghe cito (nuovamente) Guy Gavriel Kay: il suo "La Rinascita di Shen Tai" è un piccolo capolavoro e presto leggerò anche "Il Paese delle Due Lune", per il quale non smetterò mai di ringraziarti ciccio [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/amore/amore2.gif[/IMG]

Le Kingkiller Chronicles sono molto belle, anche se al secondo libro poteva essere asportata qualche paginetta. Speriamo di vederlo finito prima dei prossimi 20 anni.

Su Martin non voglio parlare, quel... quel... .................che ha scritto la sceneggiatura della sesta serie e non il libro. Vorrei ammazzarlo.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 10 Febbraio 2016, 09:16:49

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=255#93898 date=1455051984]
[quote author=Fedmahn Kassad. qlnk=board=36&threadid=7147&start=255#93888 date=1455015929]

Per me, l'unico ciclo (tra quelli "contemporanei" o quantomeno più recenti) all'altezza del Libro Malazan dei Caduti sono le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di G.R.R. Martin, che definirei anzi qualitativamente superiore, se non fosse che l'ultimo libro pubblicato, A Dance With Dragons, risale al 2011 e, comincio ormai a temere che ad esso non ne seguiranno altri, dato che il buon Martin mi sembra assolutamente incapace e/o stufo di proseguire la sua opera.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_angry.gif[/IMG]
Sottolineo invece che Erikson ha terminato da tempo la sua saga ed anzi la sta ampliando con la nuova Trilogia di Kharkhanas (che è ambientata millenni prima degli avvenimenti narrati nel Libro Malazan e parlerebbe delle vicissitudini dei Tiste, della scomparsa di Madre Oscurità e degli eventi che portano alla triste fine della loro città natale, Kharkhanas per l'appunto, spero proprio che l'Armenia 2.0 la pubblichi [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_rolleyes.gif[/IMG]).
Cicli degni di nota, ma a mio giudizio qualitativamente inferiori sono: La Saga dei Lungavista di Robin Hobb, il ciclo della Torre Nera di Stephen King, il ciclo della Prima Legge di Joe Abercrombie, il Ciclo dei Bastardi Gentiluomini di Scott Lynch (la cui pubblicazione in Italia è sospesa [I]sine die[/I]), il Ciclo di A Land Fit For Heroes del grande Richard K Morgan (del quale in Italia non leggeremo forse mai il volume finale causa morte della Gargoyle [IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Rabbia/3.gif[/IMG] ) non ho letto le Kingkiller Chronicles di Patrick Rothfuss ma so che trattasi di opera qualitativamente ottima quantunque ancora incompleta.
Questo per restare agli scrittori contemporanei, se allarghiamo il discorso agli scrittori classici non ne usciamo più e soprattutto parliamo di mostri sacri che hanno creato e codificato il genere fantasy (Howard, Tolkien, Leiber, Moorcock, Vance, LeGuin, ecc) per cui a mio giudizio sono intoccabili e fuori classifica.
[/quote]


Concordo per grossa parte con questi titoli (non li ho letti tutti) anche se non esattamente con l'ordine...e porto la mia tristezza per Lynch e Morgan incompleti... penso che per Morgan qualche speranza possa ancora esserci mentre dubito molto per Lynch.
Escluderei da questa lista Abercrombie che non mi è piaciuto affatto e ovviamente aggiungo Sanderson..................
[/quote]


E' vero non ho inserito Sanderson, che certamente meriterebbe, però non ho letto la sua Trilogia di Mistborn, mentre Le Cronache della Folgoluce sono ancora al 2° libro dei 10 previsti, quindi un giudizio in merito è certamente prematuro, per cui ho preferito essere prudente. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_wink.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: zecca_2000 il 24 Febbraio 2016, 16:59:37

Vedo che sono usciti ben due nuovi libri fantasy della Gargoyle...uno e addirittura un vonda McIntyre...
tra l altro vincitore del Nebula!!!
Ma non era defunta, la Gargoyle?


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 24 Febbraio 2016, 17:48:24

[quote author=zecca_2000 qlnk=board=36&threadid=7147&start=255#94133 date=1456329577]
Vedo che sono usciti ben due nuovi libri fantasy della Gargoyle...uno e addirittura un vonda McIntyre...
tra l altro vincitore del Nebula!!!
Ma non era defunta, la Gargoyle?
[/quote]

Li ho caricati io...penso siano usciti subito prima del botto...


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 24 Febbraio 2016, 18:05:32

[quote author=zecca_2000 qlnk=board=36&threadid=7147&start=255#94133 date=1456329577]
Vedo che sono usciti ben due nuovi libri fantasy della Gargoyle...uno e addirittura un vonda McIntyre...
tra l altro vincitore del Nebula!!!
Ma non era defunta, la Gargoyle?
[/quote]
Sono usciti credo tra aprile e giugno del 2015, la Gargoyle era già terminale.
Dopo di essi uscì un libro di Brent Weeks ( la metà di un libro per essere precisi) da allora il nulla.
Che tristezza. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cry.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fulvit il 24 Febbraio 2016, 22:34:38

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=255#93898 date=1455051984]

Su Martin non voglio parlare, quel... quel... .................che ha scritto la sceneggiatura della sesta serie e non il libro. Vorrei ammazzarlo.
[/quote]

E' così, purtroppo. Quello che temevamo alla fine è successo. La serie TV detta ormai legge sull'opera letteraria.
http://www.huffingtonpost.it/2016/01/04/game-of-thrones-libro_n_8910744.html
E pensare che quando in Italia uscivano i primi libri di Martin, in TV davano Dawson's creek in grazia di Dio, e nessuno si sognava di venire a rompere i maroni a chi leggeva i libri... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_sad.gif[/IMG]
Vabbuò, evito il solito pippone nostalgico sulla TV che fu e cerco - se possibile - di scansare gli [I]spoiler [/I]televisivi fino all'uscita di [I]Winds of Winter.
[/I]Però che miseria![I]... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_angry.gif[/IMG]
[/I]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 24 Febbraio 2016, 23:37:10

[quote author=Fedmahn Kassad. qlnk=board=36&threadid=7147&start=255#94139 date=1456333532]
Dopo di essi uscì un libro di Brent Weeks ( la metà di un libro per essere precisi) da allora il nulla.
Che tristezza. [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cry.gif[/IMG]
[/quote]

Metà del prisma nero giusto? Quello però è uscito prima di questi qui...che tra l'altro ce l'ho a casa e non l'ho mai inserito...provvederò prestissimo.

E comunque continuo a trovare incredibile il fatto che in rete non ci sia una cavolo di notizia sulla Gargoyle.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 24 Febbraio 2016, 23:39:01

[quote author=Fulvit qlnk=board=36&threadid=7147&start=255#94145 date=1456349678]
[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=255#93898 date=1455051984]

Su Martin non voglio parlare, quel... quel... .................che ha scritto la sceneggiatura della sesta serie e non il libro. Vorrei ammazzarlo.
[/quote]

E' così, purtroppo. Quello che temevamo alla fine è successo. La serie TV detta ormai legge sull'opera letteraria.
http://www.huffingtonpost.it/2016/01/04/game-of-thrones-libro_n_8910744.html
E pensare che quando in Italia uscivano i primi libri di Martin, in TV davano Dawson's creek in grazia di Dio, e nessuno si sognava di venire a rompere i maroni a chi leggeva i libri... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_sad.gif[/IMG]
Vabbuò, evito il solito pippone nostalgico sulla TV che fu e cerco - se possibile - di scansare gli [I]spoiler [/I]televisivi fino all'uscita di [I]Winds of Winter.
[/I]Però che miseria![I]... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_angry.gif[/IMG]
[/I]
[/quote]

Io tra l'altro la serie l'avevo abbandonata a metà della terza perché avevano cominciato a fare troppe deviazioni per i miei gusti...assolutamente aspetterò i libri (se mai arriveranno).


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fulvit il 25 Febbraio 2016, 20:39:07

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=255#94147 date=1456353541]
i...assolutamente aspetterò i libri (se mai arriveranno).
[/quote]

...e intanto accendiamo un cero agli dèi, non si sa mai.... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 25 Febbraio 2016, 22:12:36

[quote author=Fulvit qlnk=board=36&threadid=7147&start=255#94157 date=1456429147]
...e intanto accendiamo un cero agli dèi, non si sa mai.... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG]
[/quote]

...ormai qui serve un falò mi sa...


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 26 Febbraio 2016, 10:14:45

[quote author=Fulvit qlnk=board=36&threadid=7147&start=255#94157 date=1456429147]
[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=255#94147 date=1456353541]
i...assolutamente aspetterò i libri (se mai arriveranno).
[/quote]

...e intanto accendiamo un cero agli dèi, non si sa mai.... [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG]
[/quote]
L'unica certezza è che, per bocca dello stesso Martin, The Winds of Winter non sarà pronto per il 2016.
Per cui, forse per il 2017?
[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG] (rido per non piangere).


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 26 Febbraio 2016, 14:18:33

[quote author=Fedmahn Kassad. qlnk=board=36&threadid=7147&start=255#94165 date=1456478085]

L'unica certezza è che, per bocca dello stesso Martin, The Winds of Winter non sarà pronto per il 2016.
Per cui, forse per il 2017?
[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG] (rido per non piangere).
[/quote]

Citando dal suo blog...

"But there's also a lot still left to write. I am months away still... and that's if the writing goes well."

E considerando che ha pubblicato solo due libri in oltre 10 (dieci) anni...le premesse affinché "the writing goes well" non è che siano tanto confortanti...
Quindi "months away" (quindi nel 2017) [B]SE[/B] "the writing goes well" -----> si potrebbe dedurre che no, The winds of Winter non uscirà nemmeno nel 2017...
...e ovviamente mi riferisco all'edizione in lingua originale...

[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Triste/2.gif[/IMG] (io invece piango proprio).


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: rammstein il 26 Febbraio 2016, 18:24:04

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=255#94171 date=1456492713]
[quote author=Fedmahn Kassad. qlnk=board=36&threadid=7147&start=255#94165 date=1456478085]

L'unica certezza è che, per bocca dello stesso Martin, The Winds of Winter non sarà pronto per il 2016.
Per cui, forse per il 2017?
[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG] (rido per non piangere).
[/quote]

Citando dal suo blog...

"But there's also a lot still left to write. I am months away still... and that's if the writing goes well."

E considerando che ha pubblicato solo due libri in oltre 10 (dieci) anni...le premesse affinché "the writing goes well" non è che siano tanto confortanti...
Quindi "months away" (quindi nel 2017) [B]SE[/B] "the writing goes well" -----> si potrebbe dedurre che no, The winds of Winter non uscirà nemmeno nel 2017...
...e ovviamente mi riferisco all'edizione in lingua originale...

[IMG]http://www.uraniamania.com/editor/smileys/Triste/2.gif[/IMG] (io invece piango proprio).
[/quote]

Non sarei così pessimista. Ci ha messo molto ha completare gli ultimi, nascondendosi dietro a fumosi messaggi. In realtà lavorava per la televisione. E lo sta ancora facendo.
Ma con la serie TV devono andare a completare e chiudere, altrimenti il rischio che corrono ad interrompere è che il pubblico televisivo dimentichi e/o si disaffezioni... o si fermano entrambe, ma per la TV sarebbe molto rischioso. Infine non ritengo sia il tipo da farsi bruciare il finale da una serie televisiva.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Nova68 il 18 Aprile 2016, 19:02:47

Per movimentare il post, volevo chiedervi numi a proposito di questa saga riproposta dalla TEA alla modica cifra di € 6,90

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000090/90345.jpg?ft=1436292711[/IMG]

Cosa ne pensate ?


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: attiliosfunel il 18 Aprile 2016, 21:24:53

[quote author=Nova68 qlnk=board=36&threadid=7147&start=270#94816 date=1460998967]
Per movimentare il post, volevo chiedervi numi a proposito di questa saga riproposta dalla TEA alla modica cifra di € 6,90

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000090/90345.jpg?ft=1436292711[/IMG]

Cosa ne pensate ?
[/quote]
Young-adult: risparmiatelo. Leggi Erikson o Abercrombie.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: mishita il 19 Aprile 2016, 00:20:55

[quote author=Edmeo Piras qlnk=board=36&threadid=7147&start=270#94817 date=1461007493]
Young-adult: risparmiatelo. Leggi Erikson o Abercrombie.
[/quote]

Da parte mia, ho trovato saghe YA molto più godibili di certi osannati autori.
Non ho digerito ne' Abercrombie ne' Erikson. Troppo prolisso il secondo, personaggi evanescenti e poco convincenti il primo. Entrambi infarciti di combattimenti senza capo ne' coda e leeeenti....
IMHO, poi ognuno ha i suoi gusti.
Però mai dare nulla per scontato.

saluti
mish


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 19 Aprile 2016, 10:13:57

[quote author=Nova68 qlnk=board=36&threadid=7147&start=270#94816 date=1460998967]
Per movimentare il post, volevo chiedervi numi a proposito di questa saga riproposta dalla TEA alla modica cifra di € 6,90

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000090/90345.jpg?ft=1436292711[/IMG]

Cosa ne pensate ?
[/quote]
Personalmente non l'ho letto, anzi, le recensioni quasi tutte negative mi hanno dissuaso dal provarci.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_sad.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 19 Aprile 2016, 10:22:41

[quote author=mishita qlnk=board=36&threadid=7147&start=270#94818 date=1461018055]
[quote author=Edmeo Piras qlnk=board=36&threadid=7147&start=270#94817 date=1461007493]
Young-adult: risparmiatelo. Leggi Erikson o Abercrombie.
[/quote]

Da parte mia, ho trovato saghe YA molto più godibili di certi osannati autori.
Non ho digerito ne' Abercrombie ne' Erikson. Troppo prolisso il secondo, personaggi evanescenti e poco convincenti il primo. Entrambi infarciti di combattimenti senza capo ne' coda e leeeenti....
IMHO, poi ognuno ha i suoi gusti.
Però mai dare nulla per scontato.

saluti
mish
[/quote]
Esiste
Esiste materiale YA potabile anche per lettori non più tanto YA, come la saga di Bartimeus di Jonathan Stroud, o anche il celeberrimo Harry Potter.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_smiley.gif[/IMG]
Questa saga di Morgan Rhodes non sembra affine agli esempi da me citati.
Abercrombie ed Erikson anche per me sono consigliatissimi, come anche la saga di Raven Shadow di Anthony Ryan (pur con tutti i suoi difetti).
Potresti provare (se non l'hai già fatto) la saga della Folgoluce di Brandon Sanderson, decisamente leentaaa e proliiiissaaa, però è davvero ben scritta.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 19 Aprile 2016, 10:37:48

[quote author=Nova68 qlnk=board=36&threadid=7147&start=270#94816 date=1460998967]
Per movimentare il post, volevo chiedervi numi a proposito di questa saga riproposta dalla TEA alla modica cifra di € 6,90

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000090/90345.jpg?ft=1436292711[/IMG]

Cosa ne pensate ?
[/quote]


Personalmente non l'ho letta anche se ho i volumi a casa. L'ha letta però mio fratello e mi ha detto che è abbastanza orripilante. Quindi porto ulteriore conferma alle numerose recensioni negative.


[quote author=mishita qlnk=board=36&threadid=7147&start=270#94818 date=1461018055]
[quote author=Edmeo Piras qlnk=board=36&threadid=7147&start=270#94817 date=1461007493]
Young-adult: risparmiatelo. Leggi Erikson o Abercrombie.
[/quote]

Da parte mia, ho trovato saghe YA molto più godibili di certi osannati autori.
Non ho digerito ne' Abercrombie ne' Erikson. Troppo prolisso il secondo, personaggi evanescenti e poco convincenti il primo. Entrambi infarciti di combattimenti senza capo ne' coda e leeeenti....
IMHO, poi ognuno ha i suoi gusti.
Però mai dare nulla per scontato.

saluti
mish
[/quote]

Concordo praticamente con ogni parola.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 19 Aprile 2016, 14:46:19

Bene,
approfitto del risveglio del topic per parlare di una trilogia che ho appena finito... o meglio che ho deciso, a malincuore, di NON finire.

L'autore è [B]Athony Ryan[/B], e trilogia si chiama [I][B][SIZE=3][COLOR=#7030A0]Raven's Shadow[/COLOR][/SIZE][/B][/I]:

Il primo volume fu autopubblicato, e il suo successo ha fatto sì che la Penguin US acquistasse i diritti per i successivi due, ripubblicando anche il primo un una nuova versione.


[B][SIZE=2][I]Raven's Shadow[/I][/SIZE][/B]
- [I]Blood Song, 2011 (edizione Penguin US, 2013)[/I] - (Il Canto del Sangue)
- [I]Tower Lord, 2014[/I] - (Il Signore della Torre)
- [I]Queen of Fire, 2015[/I] - (La Regina di Fuoco)

[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000090/90322.jpg?ft=1384189039[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000102/102185.jpg?ft=1436291359[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000106/106138.jpg?ft=1454350227[/IMG]

Questa trilogia arriva in Italia grazie al buon Fanucci, in Collezione Immaginario Fantasy. Poi il primo volume ha inaugurato la nuova collana economica Fanucci, Narrativa Tascabile, a gennaio 2016. Suppongo siano previsti, a seguire, anche gli altri due in edizione economica.


Sono stata molto delusa da questa trilogia. Di rado ho assistito ad un così terribile declino col succedersi delle pagine.

Il primo libro mi era piaciuto molto. Forse non originalissimo, un romanzo di formazione con un unico PoV, quello del protagonista Vaelin al Sorna, che, undicenne, viene portato da suo padre dai Fratelli del Sesto Ordine, per diventare uno di loro, un guerriero. Vaelin è qui un bellissimo personaggio, estremamente reale e credibile, che ho apprezzato davvero.
Nonostante i difetti derivanti dalla combinazione "esordio + autopubblicazione (quindi quasi totale assenza di editing di alto livello)" si tratta di una storia davvero avvincente che si legge con piacere.
Proseguendo iniziano i guai.
Innanzitutto cambia la struttura del libro: il PoV unico di Vaelin deve fare spazio ad altri PoV, rendendo la lettura più frammentata, meno accattivante. Il personaggio di Vaelin, per come è stato costruito e introdotto, ha un suo spessore, è reale. Alcuni personaggi di primo piano del secondo volume purtroppo non lo sono altrettanto...o meglio non lo sono affatto.
Reva tra tutti è un personaggio davvero mal riuscito. Da orfana ignorante e maltrattata a super guerriera, stratega di guerra e lady governatrice in...quanto? Un poco di tempo con Vaelin al Sorna? Davvero non ho apprezzato questa sua trasformazione, improbabile e fasulla.
L'errore fatto riguardo Reva ricorre nel libro più e più volte, non solo in relazione ai personaggi, ma anche alle vicende: c'è una diffusa mancanza di senso della realtà. L'assedio di Alltor: gli assediati non sono mai stanchi? Non dormono? Reva e i suoi capitani combattevano notte e giorno di continuo... due mesi di assedio dormendo 3 ore a settimana? Davvero improbabile.
Poi le pietre che i volariani scagliavano contro le mura della città. ..ok che lì vicino c'era una cava. Ma per essere lanciate "incessantemente" chi le portava di continuo, in tali quantità dalla cava? E come hanno fatto a estrarle?
Questi sono solo un paio di esempi ma ce ne sarebbero molti altri. Le situazioni sono spesso risolte con troppa facilità e c'è una forte carenza nella cura di quei dettagli che alla fine rendono una storia [I]vera[/I], [I]reale[/I].
Inoltre Davoka mi ricorda davvero un po' troppo Aviendha.
Con il terzo libro si cola definitivamente a picco. Non sono riuscita a finirlo, nonostante ci abbia provato con discreta determinazione.
Il terzo libro (o meglio le sue prime 500 pagine, non posso dire nulla delle rimanenti 350 perché non le ho lette) è stato un susseguirsi di battaglie e viaggi insensati, un nulla totale, con conseguente annullamento anche della personalità dei protagonisti, tanto che a un certo punto vedendo i nomi, salvo i due o tre principali, non mi ricordavo neanche più chi era chi.
Purtroppo non ho trovato nulla da salvare qui, Reva si conferma un personaggio pessimo sotto ogni punto di vista: insopportabile, fasullo, incoerente.
La scarsa attenzione ai dettagli, tipo le miglia percorse da vari gruppi/eserciti (e ce ne sono parecchi visto che qui è tutto un vagabondare a vuoto) sono assolutamente incoerenti. Ci sono descrizioni minuziose di cose del tutto inutili e poi la cara regina va a spasso attraverso un regno ostile, dopo essere quasi naufragata, con un esercito di centoventimila unità che non si sa cosa mangia, dove passa, come fa a non essere beccato... E questo è solo un esempio di una spiccata tendenza dell'autore alla più totale superficialità, sia nella gestione dei suoi personaggi, sia delle situazioni. Un tedio totale e assoluto, con niente di interessante.
Peccato davvero, perché considerando il primo volume c'è del potenziale in chi scrive...peccato che qui sia stato gettato alle ortiche.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 25 Luglio 2016, 10:58:14

ho appena finito "Malice La guerra degli dei" un romanzo che parte lentamente ma solidamente con buone le idee e un ottima caratterizzazione dei personaggi, valutazione complessiva tra il 7 e 8, adesso attacco il seguito "Valour Astro splendente".


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 28 Luglio 2016, 08:17:43

Ho completato anche il secondo, si è dimostrato all'altezza del primo, in più le vicende sono entrate nel vivo dell'azione, volendo proprio trovare dei difetto, visto il tipo di società in gioco alcune vicende appaiono un po' troppo veloci, inoltre ogni tanto si nota qualche discrepanza, tra le sincronizzazioni temporali delle varie vicende, e tra i numeri dei guerrieri coinvolti, ma sono comunque piccoli difetti il voto complessivo direi un bel 8. E adesso attacco il terzo volume.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 01 Agosto 2016, 08:33:56

Ho finito di leggere il terzo libro de "La fede e L'inganno" "Ruin la lancia di Skald" credendo che fosse una trilogia e invece mi sono ritrovato alla fine con tutte le vicende ancora in sospeso, accidenti adesso mi tocca aspettare chissà quanto per vedere come va a finire, comunque irritazione a parte, la qualità dell'opera rimane buona, ci sono ancora i difetti evidenziati in precedenza, ma si possono perdonare.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Grianne il 02 Agosto 2016, 14:01:26

[quote author=ciccio qlnk=board=36&threadid=7147&start=270#95961 date=1470033236]
Ho finito di leggere il terzo libro de "La fede e L'inganno" "Ruin la lancia di Skald" credendo che fosse una trilogia e invece mi sono ritrovato alla fine con tutte le vicende ancora in sospeso, accidenti adesso mi tocca aspettare chissà quanto per vedere come va a finire, comunque irritazione a parte, la qualità dell'opera rimane buona, ci sono ancora i difetti evidenziati in precedenza, ma si possono perdonare.
[/quote]

Io infatti li ho acquistati, ma mio fratello si è messo a leggerli prima di me... e siccome mi aveva avvisato che non finivano, per il momento li ho messi in attesa [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_wink.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 02 Agosto 2016, 14:53:29

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=270#95981 date=1470139286]
[quote author=ciccio qlnk=board=36&threadid=7147&start=270#95961 date=1470033236]
Ho finito di leggere il terzo libro de "La fede e L'inganno" "Ruin la lancia di Skald" credendo che fosse una trilogia e invece mi sono ritrovato alla fine con tutte le vicende ancora in sospeso, accidenti adesso mi tocca aspettare chissà quanto per vedere come va a finire, comunque irritazione a parte, la qualità dell'opera rimane buona, ci sono ancora i difetti evidenziati in precedenza, ma si possono perdonare.
[/quote]

Io infatti li ho acquistati, ma mio fratello si è messo a leggerli prima di me... e siccome mi aveva avvisato che non finivano, per il momento li ho messi in attesa [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_wink.gif[/IMG]
[/quote]
Si vale la pena aspettare perché le vicende rimangono molto in sospeso, ho anche pensato che nell'edizione l'avessero diviso in due.


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 27 Febbraio 2017, 14:01:48

[FONT=Times New Roman][SIZE=3] [/SIZE][/FONT][FONT=Calibri][SIZE=3]Mi permetto un commento sui dieci volumi del ciclo “Il libro dei caduti di Malazan”, dopo essere venuto a capo delle quasi 10.000 pagine, di quest’opera, posso dire che ne valsa assolutamente la pena, un opera complessa e che richiede anche un certo impegno nella lettura, all’interno possiamo trovare di tutto, non solo magia e combattimenti come ci aspettiamo da un Fantasy d’alta classe, ma anche poesia, filosofia, misticismo, ecologia, critica sociale e in fondo anche un pizzico di fantascienza, a mio giudizio il voto complessivo e 8.5, anche se non mantiene un livello qualitativo costante, abbiamo oscillazioni che vanno dal 7 al 10, certo ci sono anche alcuni elementi negativi, per esempio il ciclo riesce ad essere contemporaneamente troppo lungo e troppo corto, troppo lungo perché alcune parti si trascinano un po', qualche pagina in meno avrebbe snellito la lettura, da notare però, che i richiami ai libri precedenti non sono mai fatti a sproposito ma inseriti con scioltezza nella narrazione, troppo corto, perché, restano qua e là punti che lasciano ancora interrogativi sospesi, forse marginali rispetto alla narrazione principale, ma resta qualche curiosità, inoltre con il procedere della narrazione si nota qualche piccola incongruenza, e un cambio di prospettiva rispetto ai primi libri. Per concludere un piccolo consiglio, quando l’ho leggete tenete a portata di mano un quaderno e appuntatevi nomi e caratteristiche dei personaggi man mano che compaiono, serve a seguire meglio la narrazione, visti i cambi di prospettiva che si susseguono. [/SIZE][/FONT]
[FONT=Times New Roman][SIZE=3] [/SIZE][/FONT]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: mishita il 27 Febbraio 2017, 14:13:36

[quote author=ciccio qlnk=board=36&threadid=7147&start=270#98298 date=1488200508]
[FONT=Times New Roman][SIZE=3] [/SIZE][/FONT][FONT=Calibri][SIZE=3]Mi permetto un commento sui dieci volumi del ciclo “Il libro dei caduti di Malazan”, dopo essere venuto a capo delle quasi 10.000 pagine, di quest’opera, posso dire che ne valsa assolutamente la pena, un opera complessa e che richiede anche un certo impegno nella lettura, all’interno possiamo trovare di tutto, non solo magia e combattimenti come ci aspettiamo da un Fantasy d’alta classe, ma anche poesia, filosofia, misticismo, ecologia, critica sociale e in fondo anche un pizzico di fantascienza, a mio giudizio il voto complessivo e 8.5, anche se non mantiene un livello qualitativo costante, abbiamo oscillazioni che vanno dal 7 al 10, certo ci sono anche alcuni elementi negativi, per esempio il ciclo riesce ad essere contemporaneamente troppo lungo e troppo corto, troppo lungo perché alcune parti si trascinano un po', qualche pagina in meno avrebbe snellito la lettura, da notare però, che i richiami ai libri precedenti non sono mai fatti a sproposito ma inseriti con scioltezza nella narrazione, troppo corto, perché, restano qua e là punti che lasciano ancora interrogativi sospesi, forse marginali rispetto alla narrazione principale, ma resta qualche curiosità, inoltre con il procedere della narrazione si nota qualche piccola incongruenza, e un cambio di prospettiva rispetto ai primi libri. Per concludere un piccolo consiglio, quando l’ho leggete tenete a portata di mano un quaderno e appuntatevi nomi e caratteristiche dei personaggi man mano che compaiono, serve a seguire meglio la narrazione, visti i cambi di prospettiva che si susseguono. [/SIZE][/FONT]
[FONT=Times New Roman][SIZE=3] [/SIZE][/FONT]
[/quote]

Ecco, IMHO se un libro (o una saga) ti "costringe" a prendere appunti non fa per me. La lettura è prima di tutto divertimento e evasione.
Se devo prendere appunti come se stessi studiando, mi passa la voglia.
Ho letto i primi tre volumoni della saga e l'ho mollata li'. Non è possibile introdurre decine e decine di personaggi, maggiori e minori, che a volte compaiono per qualche pagina e poi scompaiono per quasi tutto il volume.
I continui cambi di punti di vista e addirittura, tra il primo e il secondo volume, di continente (e quindi TUTTI i personaggi del primo volume scompaiono, per ritornare -alcuni- nel terzo) non aiutano di certo la lettura.
Continuo a dire che Martin, seppure con tutti i suoi difetti, ha prodotto un capolavoro: ricordo TUTTI i suoi personaggi, minori e maggiori, distintamente.
Cosa che non accade ne' con Erikson ne' con Sanderson.
Tanti personaggi non vuol dire ricchezza di narrazione, se poi i personaggi stessi sono tratteggiati a malapensa, si muovono senza un filo logico o compiono azioni che nulla hanno a che vedere con la "storia" del personaggio, sembra quasi che siano stati messi nella storia per fare volume.
Martin, sempre IMHO, ha prodotto personaggi "veri", resi benissimo nella serie televisiva. Erikson no. Sanderson, a volte.

saluti
mish


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 27 Febbraio 2017, 14:38:39

Non è obbligatorio prendere appunti, e solo una comodità, comunque vale solo per i personaggi di contorno, non è possibile dimenticare i personaggi principali, certo in alcuni casi vengono approfonditi nell'arco di vari volumi,
senza nulla togliere a Martin, io non ricordo tutti i suoi personaggi solo i principali, e se non ricordo male anche alcuni, episodi sembrano fini a se stessi (al momento ammetto).

Ciao
Ciccio


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: Fedmahn Kassad69 il 28 Febbraio 2017, 09:31:11

[quote author=ciccio qlnk=board=36&threadid=7147&start=285#98302 date=1488202719]
Non è obbligatorio prendere appunti, e solo una comodità, comunque vale solo per i personaggi di contorno, non è possibile dimenticare i personaggi principali, certo in alcuni casi vengono approfonditi nell'arco di vari volumi,
senza nulla togliere a Martin, io non ricordo tutti i suoi personaggi solo i principali, e se non ricordo male anche alcuni, episodi sembrano fini a se stessi (al momento ammetto).

Ciao
Ciccio
[/quote]

Bene o male, le vicende della quasi totalità dei personaggi principali giungono a conclusione lungo l'arco dei dieci volumi della saga principale, è vero che i protagonisti si contano nell'ordine delle centinaia e che Erikson "costringe" il lettore a notevoli sforzi per tenere a mente tutti i nomi e le storyline, ma per me questo non è mai stato un problema [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_tongue.gif[/IMG], anzi, la "complessità" della trama o l'astrusità di vari concetti (per. es. i canali o gli azath) per me è uno stimolo supplementare nonché uno dei punti di forza della saga.
Le vicende di alcuni personaggi (un esempio per tutti: Karsa Orlong) vengono lasciate in sospeso, in quanto destinate ad alimentare l'annunciato sequel del Libro Malazan dei Caduti, ovvero la Trilogia del Toblakai.
Le vicende che riguardano altri personaggi (per es. Caladan Brood e la sua Guardia Cremisi o Kellanved e il suo compare Dancer), più o meno di contorno all'interno della saga principale, vengono sviluppate in parallelo dal co-ideatore del mondo Malazan Ian Cameron Esslemont, nelle sue opere, che purtroppo in Italia non sono mai arrivate.[IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cry.gif[/IMG]


Titolo: Re:Passeggiata tra pagine Fantasy
Messaggio di: ciccio il 27 Aprile 2018, 10:38:48

[quote author=Grianne qlnk=board=36&threadid=7147&start=75#79513 date=1381169618]
Rieccomi qui.

Ho un po' tergiversato questi giorni prima di mettermi a scrivere, perché ero indecisa su come presentare la prossima Saga.
Visto che continuando a rimuginarci i dubbi non scomparivano provo a buttarmi.

Il Ciclo in questione è molto lungo ed estremamente denso. A mio avviso si tratta di un [I]must[/I] del fantasy epico.
Certo la mole dell'opera è considerevole, ma credo ne valga la pena.

L'autore è [U]Robert Jordan[/U], e ovviamente si tratta de [COLOR=#7030a0][B][SIZE=3]La Ruota del Tempo[/SIZE][/B][/COLOR].

I primi libri della Ruota vengono pubblicati nelle collane Biblioteca di Fantasy e Interno Giallo Mondadori, ma si tratta soltanto dei primi tre.

L'opera completa viene proposta da Fanucci nella collana Collezione Immaginario Fantasy, e ristampata successivamente nella Tascabili Immaginario Extra.

Si tratta di 14 immensi tomi di un 800-1000 pagine ciascuno, più un piccolo prequel, infatti so che la mole ha spaventato più di un lettore.
Ed è un vero peccato.


[B][SIZE=2]La Ruota del Tempo[/SIZE][/B]
- [I]New Spring, 2004[/I] - Nuova Primavera - [U]prequel[/U]

- [I]The Eye of the World, 1990[/I] - L'Occhio del Mondo
- [I]The Great Hunt, 1990[/I] - La Grande Caccia
- [I]The Dragon Reborn, 1991[/I] - Il Drago Rinato
- [I]The Shadow Rising, 1992[/I] - L'Ascesa dell'Ombra
- [I]The Fires of Heaven, 1993[/I] - I Fuochi del Cielo
- [I]Lord of Chaos, 1994[/I] - Il Signore del Caos
- [I]A Crown of Swords, 1996[/I] - La Corona di Spade
- [I]The Path of Daggers, 1998[/I] - Il Sentiero dei Pugnali
- [I]Winter's Heart, 2000[/I] - Il Cuore dell'Inverno
- [I]Crossroads of Twilight, 2002[/I] - Crocevia del Crepuscolo
- [I]Knife of Dreams, 2005[/I] - La Lama dei Sogni
- [I]The Gathering Storm, 2009[/I] - Presagi di Tempesta - [I]scritto da Brandon Sanderson[/I]
- [I]Towers of Midnight, 2010[/I] - Le Torri di Mezzanotte - [I]scritto da Brandon Sanderson[/I]
- [I]A Memory of Light, 2013[/I] - Memoria di Luce - [I]scritto da Brandon Sanderson[/I]


[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000038/38162.jpg?ft=1361567101[/IMG]
[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000016/16043.jpg?ft=1330453071[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000016/16046.jpg?ft=1331130608[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000016/16050.jpg?ft=1361566929[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000024/24553.jpg?ft=1331130777[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000025/25741.jpg?ft=1331130808[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000045/45770.jpg?ft=1361567183[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000050/50949.jpg?ft=1331131077[/IMG]
[IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000059/59094.jpg?ft=1331131112[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000071/71151.jpg?ft=1331131165[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000078/78607.jpg?ft=1331131226[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000078/78917.jpg?ft=1331131329[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000081/81427.jpg?ft=1331131355[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000083/83742.jpg?ft=1331131414[/IMG] [IMG]http://www.uraniamania.com/images/copertine/0000000089/89579.jpg?ft=1371663146[/IMG]


Robert Jordan morì nel 2007, pertanto l'incarico di portare a termine la storia venne affidato a [U]Brandon Sanderson[/U], che ha appunto scritto i tre volumi conclusivi (che nell'idea originale doveva essere uno unico) basandosi sui numerosi appunti di Jordan, che comunque ha scritto personalmente il finale.

La Ruota del Tempo è un'opera [I]immensa[/I], e lo è sotto talmente tanti aspetti, dai più banali ai più sottili, che sarebbe impossibile elencarli tutti.

Robert Jordan si dimostra un maestro nel tessere i fili di questo meraviglioso e intricato disegno che è la Ruota.
Centinaia di migliaia di vite si intrecciano attraverso le sue pagine, andando a creare una storia complessa, commovente, epica.

Questa è la storia di un mondo che si prepara a combattere l'Ultima Battaglia, Tarmon Gai'don.
Quella Battaglia che non si può perdere, altrimenti tutto finirebbe.

Infatti questo ciclo rientra a pieno titolo nel filone del Fantasy epico, e inizia, come molti Fantasy, con un pastore.
Rand al'Thor, colui che sarà poi chiamato in innumerevoli modi, Drago Rinato, Car'a'can, Coramoor, colui che distruggerà il mondo per poi riforgiarlo.

[COLOR=#3f3f3f][I]"E accadrà che quanto gli uomini hanno costruito sarà distrutto, l'Ombra di estenderà sul Disegno delle Epoche e il Tenebroso poserà ancora una volta la propria mano sul mondo dei vivi. Le donne piangeranno e gli uomini si perderanno d'animo, mentre le nazioni della terra saranno ridotte a brandelli come stracci consunti. Non resterà più nulla...
Eppure un uomo nascerà per fronteggiare l'Ombra, nascerà ancora una volta come nacque in passato e rinascerà di nuovo, per sempre. Il Drago rinascerà e ci saranno gemiti e digrignarsi di denti al suo avvento. Egli vestirà le genti di ceneri e stracci, e con la sua venuta spezzerà di nuovo il mondo, lacerando tutti i legami che lo mantengono unito. Come un'alba liberata dalle catene, egli ci accecherà e ci brucerà, ma il Drago Rinato si confronterà con l'Ombra nell'Ultima Battaglia e il suo sangue ci darà la luce. Lasciate scorrere le lacrime, o popoli del mondo. Piangete per la vostra salvezza."[/I][/COLOR]
La Grande Caccia

Ho letto l'intera Saga per ben due volte, e ancora non mi capacito di come Jordan abbia saputo tenere insieme così tanto. Profezie, riferimenti, accenni, dati migliaia di pagine prima, che improvvisamente tornano fuori e vanno ad accupare la loro esatta posizione in questo immenso mosaico.

Jordan crea popoli, culture, usi, costumi e religioni per questo suo variegato e affascinante mondo. Una critica che gli viene mossa a volte è l'eccesso di particolari, ma io non sono d'accordo. Le piccole abitudini, gli abiti, il modo di camminare, rendono questi popoli estremamente plausibili, realistici.
Il Drago Rinato attraversa il mondo e i popoli portando unione, morte, gloria e disperazione, pagando il prezzo della salvezza per l'umanità intera.

[COLOR=#3f3f3f][I]"Due e due volte sarà marchiato, due volte per vivere, e due volte per morire.
Una volta l'airone, per iniziare il cammino, una seconda volta l'airone, per dichiararlo autentico.
Una volta il Drago, per le memorie perdute, una seconda volta il Drago, per il prezzo che deve pagare."[/I][/COLOR]
La Grande Caccia

Gli ultimi tre libri come già accennato sopra sono stati portati a termine da Sanderson, che lo ha fatto in maniera egregia.

Suppongo che la mia opinione riguardo questo Ciclo sia già sufficientemente chiara. Ma se non lo fosse lo ribadisco.

Leggetelo.
[/quote]

Avendo appena finito di leggere l'intero ciclo, riprendo questo commento per associarmi nel ritenerlo una grande opera, sono tutti ottimi romanzi anche se ritengo che i migliori in assoluto siano i primi 3 e gli ultimi 3, i volumi centrali pur essendo belli, rallentano il ritmo dell'azione, dilungandosi su particolari secondari, devo precisare che i primi 3 romanzi li ho letti nell'edizione Mondadori, che sono un po' più piccoli (forse nella traduzione sono stati un po' tagliati).



Home Forum | Powered by M.Naldini
© 2002, Naldini M. Tutti I diritti riservati.