Home Forum
    Non solo UM... => Internet e Dintorni => Messaggio iniziato da: marco.kapp il 07 Luglio 2017, 13:37:39
	

Titolo: Emanuela Valentini e il Premio Urania Short
Messaggio di: marco.kapp il 07 Luglio 2017, 13:37:39

[SIZE=2]Riporto il post inviperito, nonché amareggiato, della scrittrice Emanuela Valentini dopo l'esito della premiazione del concorso "Urania Short":
"[I]Si chiama fantascienza ma non si muove. Non si evolve. Si chiama premio aperto a tutti ma non vince una donna da decenni. Ne faccio una questione di genere? Sono i fatti a parlare.
Negli ultimi due anni sono arrivati in finale 6 romanzi scritti da donne. Non uno. Non un paio. SEI.
E nessuno di questi SEI romanzi è risultato degno di sostare un mese nelle edicole italiane, in una collana che pubblica ristampe su ristampe sempre degli stessi scrittori ammuffiti americani morti. Come lo so? Semplice: colleziono Urania. Io e Lorenzo ne abbiamo a centinaia e dobbiamo vederci insultare da chi organizza le competizioni, sentirci dire che qui tutti scrivono ma nessuno legge gente ammuffita. Questo è grave perché significa chiudere gli occhi sul presente e sul futuro.
Qui il sottobosco pullula di nuove voci vibranti, di gente giovane con idee e voglia di fare, che ci prova e che ci crede ma che perde contro i morti e contro gli uomini. Perde una volta perché contemporanea quindi non meritevole di fiducia, due volte perché italiana e quindi merda a prescindere, e poi perde tre volte se è donna. Se è donna non ha scampo. Ne faccio una ragione di genere, dite?
OH SÌ.
È questa la realtà fantascientifica in cui credevo e nella quale volevo crescere?
Direi di no.
In un mondo dove sei romanzi scritti da donne su 10 totali arrivano in finale e nessuno di loro vince il suo mese in edicola io non ci voglio stare.
Con questo post ritiro ufficialmente il mio racconto "Caligine" dal Premio Urania Short e smetto di comprare gli albi. Protesta?
No. Delusione e voglia di passare oltre. Ci sono altre strade per le nostre penne e per i nostri sogni.
Adieu[/I]."[/SIZE]
[SIZE=2]
[/SIZE]
[SIZE=2]Cosa ne pensate?[/SIZE]


Titolo: Re:Emanuela Valentini e il Premio Urania Short
Messaggio di: tehom il 07 Luglio 2017, 14:14:16


Io al posto suo farei così: sparirei per un po' dalla circolazione e dopo un certo lasso di tempo comincerei a mandare in giro materiale [U]rigorosamente[/U] sotto pseudonimo maschile (molte scrittrici nella SF hanno iniziato così).
In caso di riscontro favorevole, uscire successivamente allo scoperto e togliersi tanti bei sassolini dalle scarpe [IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_wink.gif[/IMG]


Titolo: Re:Emanuela Valentini e il Premio Urania Short
Messaggio di: ciccio il 07 Luglio 2017, 14:31:34

Premesso che ognuno è libero di avere le sue opinioni e di fare le sue scelte (e di essere permaloso quanto vuole), però ritengo che le sue due prime motivazioni non reggano, in quanto parlava di finalisti a dei concorsi letterali, pertanto per definizione dovevano essere opere inedite di autori Italiani; sulla terza è possibile, anche se lo ritengo improbabile, però per poter almeno farsi un idea bisognerebbe andare a ricostruire i dettagli dei premi e vedere contro chi si scontravano, comunque ritengo che se avessero voluto eliminare a prescindere le opere di scrittrici, ci sarebbe stata la possibilità di farlo nella fase di selezione, in quel caso per cosi dire non sarebbero rimaste prove; del resto ritengo che arrivare in finale sia già un risultato di un certo rilievo.
Riguardo poi a preferire gli autori "Stranieri" rispetto agli Italiani, è sicuramente vero ma credo che sia più un orientamento dei lettori (a cui gli editori si adeguano), che una vera politica delle case editrici; in fondo se gli autori nostrani incontrassero il favore del pubblico risparmierebbero parecchio sui diritti d'autore.


Titolo: Re:Emanuela Valentini e il Premio Urania Short
Messaggio di: spacetooth il 11 Luglio 2017, 20:50:50

[quote author=ciccio qlnk=board=19&threadid=8983&start;=#99682 date=1499430694]
Premesso che ognuno è libero di avere le sue opinioni e di fare le sue scelte (e di essere permaloso quanto vuole), però ritengo che le sue due prime motivazioni non reggano, in quanto parlava di finalisti a dei concorsi letterali, pertanto per definizione dovevano essere opere inedite di autori Italiani; sulla terza è possibile, anche se lo ritengo improbabile, però per poter almeno farsi un idea bisognerebbe andare a ricostruire i dettagli dei premi e vedere contro chi si scontravano, comunque ritengo che se avessero voluto eliminare a prescindere le opere di scrittrici, ci sarebbe stata la possibilità di farlo nella fase di selezione, in quel caso per cosi dire non sarebbero rimaste prove; del resto ritengo che arrivare in finale sia già un risultato di un certo rilievo.
Riguardo poi a preferire gli autori "Stranieri" rispetto agli Italiani, è sicuramente vero ma credo che sia più un orientamento dei lettori (a cui gli editori si adeguano), che una vera politica delle case editrici; in fondo se gli autori nostrani incontrassero il favore del pubblico risparmierebbero parecchio sui diritti d'autore.
[/quote]
Da questo sfogo oserei dire che siamo ancora ai tempi del "Frankenstein", che la Shelley aveva pubblicato a nome del marito per sfida, così da riuscire a farlo leggere .... Mi chiedo dunque: "E se queste 6 donne si fossero presentate con uno pseudonimo maschile, sarebbero riuscite nel loro intento? Temo di sì. .... Triste realtà!

Marco


Titolo: Re:Emanuela Valentini e il Premio Urania Short
Messaggio di: galions il 11 Luglio 2017, 21:50:13

[quote author=marco.kapp qlnk=board=19&threadid=8983&start=0#99679 date=1499427459]
[SIZE=2]Cosa ne pensate?[/SIZE]
[/quote]

Penso che sia un argomento di cui si potrebbe discutere all'infinito come sul sesso degli angeli.
Stabilire se questa polemica è una polemica sul 'maschilismo del premio Urania o una polemica alimentata dalla frustrazione di una finalista che non ha vinto, è un'impresa impossibile.
Dieci persone diverse sosterrebbero dieci tesi diverse, se non opposte.
Non avendo letto nessuno dei romanzi direi che da un lato i numeri sembrerebbero sostenere la protesta della finalista, ma dall'altro chiunque si sente in diritto di contestare i verdetti delle giurie di un premio letterario, e queste ultime possono giustificarsi in mille modi diversi.


Titolo: Re:Emanuela Valentini e il Premio Urania Short
Messaggio di: ciccio il 12 Luglio 2017, 08:28:02

[quote author=galions qlnk=board=19&threadid=8983&start=0#99728 date=1499802613]
[quote author=marco.kapp qlnk=board=19&threadid=8983&start=0#99679 date=1499427459]
[SIZE=2]Cosa ne pensate?[/SIZE]
[/quote]

Penso che sia un argomento di cui si potrebbe discutere all'infinito come sul sesso degli angeli.
Stabilire se questa polemica è una polemica sul 'maschilismo del premio Urania o una polemica alimentata dalla frustrazione di una finalista che non ha vinto, è un'impresa impossibile.
Dieci persone diverse sosterrebbero dieci tesi diverse, se non opposte.
Non avendo letto nessuno dei romanzi direi che da un lato i numeri sembrerebbero sostenere la protesta della finalista, ma dall'altro chiunque si sente in diritto di contestare i verdetti delle giurie di un premio letterario, e queste ultime possono giustificarsi in mille modi diversi.
[/quote]
Hai ragione bella sintesi.


Titolo: Re:Emanuela Valentini e il Premio Urania Short
Messaggio di: marco.kapp il 12 Luglio 2017, 13:15:07

[quote author=galions qlnk=board=19&threadid=8983&start=0#99728 date=1499802613]
[quote author=marco.kapp qlnk=board=19&threadid=8983&start=0#99679 date=1499427459]
[SIZE=2]Cosa ne pensate?[/SIZE]
[/quote]

Penso che sia un argomento di cui si potrebbe discutere all'infinito come sul sesso degli angeli.
Stabilire se questa polemica è una polemica sul 'maschilismo del premio Urania o una polemica alimentata dalla frustrazione di una finalista che non ha vinto, è un'impresa impossibile.
Dieci persone diverse sosterrebbero dieci tesi diverse, se non opposte.
Non avendo letto nessuno dei romanzi direi che da un lato i numeri sembrerebbero sostenere la protesta della finalista, ma dall'altro chiunque si sente in diritto di contestare i verdetti delle giurie di un premio letterario, e queste ultime possono giustificarsi in mille modi diversi.
[/quote]
[SIZE=2]
[/SIZE]
[SIZE=2]Condivido anch'io.[/SIZE]


Titolo: Re:Emanuela Valentini e il Premio Urania Short
Messaggio di: galions il 12 Luglio 2017, 13:39:21

Il compromesso migliore è stato realizzato l'anno scorso da Delos Digital che ha pubblicato 'Necrospirante' di Clelia Farris, romanzo finalista battuto da 'Pulphagus' di Lukha Kremo.
A quel punto il pubblico potendoli leggere entrambi può decidere qual'è il migliore, ma ovviamente rimane il fatto che 'de gustibus...' etc. etc.


Titolo: Re:Emanuela Valentini e il Premio Urania Short
Messaggio di: marco.kapp il 26 Luglio 2017, 13:54:56

[SIZE=2]Cambiano i tempi, non è più come una volta... [/SIZE][IMG]http://www.uraniamania.com/images/s_cheesy.gif[/IMG]
http://27esimaora.corriere.it/17_luglio_25/addio-pseudonimi-maschili-ora-scrittori-si-fingono-donne-vendere-piu-thriller-libreria-56a2e790-717a-11e7-97e0-849a9c15ef13.shtml



Home Forum | Powered by M.Naldini
© 2002, Naldini M. Tutti I diritti riservati.