COMMUNITY di UraniaMania

Vai in fondo alla pagina
 
 
Urania Mania - Torna alla HomePage Home di UraniaMania Benvenuto Visitatore. Per favore Login oppure Registrati. 19 Settembre 2018, 17:25:25
Indice del ForumCercaLoginRegistrati
Home Forum | La Fantascienza e gli altri generi... | La Fantascienza in Generale | Discussione: GOL-DRAAAKE !!! «prec succ»
Pagine: 1 [2] Rispondi
  Autore  Discussione: GOL-DRAAAKE !!!  (letto 2160 volte)
dhr


Visitatore


 

E-Mail
Re:GOL-DRAAAKE !!!
« Rispondi #15 data: 26 Febbraio 2010, 16:11:20 »
Cita

[... parte 3: segue ...]

Un’assoluta novità che Nagai introduce nella Commedia è l’ossessione di Dante per Beatrice. In ogni girone infernale, anche quando il testo del poema non lo dice, troviamo prorompenti figure femminili, su cui lo sguardo di Dante si posa con un misto tra pietà e desiderio, incluse "donnacce" come Taide.
A questo proposito, straordinaria l’invenzione del sogno erotico dopo l’episodio di Paolo e Francesca.

Altro esempio di originalità di Nagai: nell’episodio di Ulisse, a noi lettori occidentali colpisce il racconto del “folle volo” oltre le Colonne d’Ercole. Lui no, sottolinea invece il fatto che il “grande” Ulisse era in realtà un feroce guerrafondaio. La polemica contro il militarismo è frequente nei fumetti e cartoon di Nagai.

Poi, nel Paradiso i pianeti sono raffigurati come ce li mostra la scienza moderna, non come erano immaginati nel Medioevo.
Da rilevare l’incontro con Cristo. Nella Commedia questo incontro avviene, ma in modo diverso; qui Nagai "modifica" l'episodio dell'incontro di Dante con l'evangelista Giovanni. L'origine di questo scambio di ruoli è un’illustrazione di Gustave Dorè, dove il poeta incontra l’apostolo Giovanni che però ha le fattezze di Cristo; quindi l’artista giapponese sfrutta semplicemente un "equivoco" già creato dall’illustratore francese.

Infine, un piccolo “capolavoro nel capolavoro” è l’episodio di Satana, dove Go Nagai inserisce il racconto della storia del demonio traendolo dal Paradiso perduto di Milton, e rifacendosi alle illustrazioni miltoniane sia di Dorè sia di William Blake. Si crea così un link tra i due "poemi sacri", Divina Commedia e Paradiso perduto.
Anche qui, con delle innovazioni personali. Le immagini di Dorè vengono copiate, sì, ma deformate in modo da raffigurare “altro”: la creazione diventa l’apocalisse, e così via.

[... segue ...]
« Ultima modifica: 26 Febbraio 2010, 16:40:16 di dhr » Loggato
dhr


Visitatore


 

E-Mail
Re:GOL-DRAAAKE !!!
« Rispondi #16 data: 27 Febbraio 2010, 07:10:25 »
Cita

4. TEMI PREFERITI
Nella Divina Commedia, com’è ovvio, Nagai ritrova – o aggiunge – i suoi temi preferiti.
Una delle immagini dominanti è quella del serpente. Compare fin dall’inizio, nell’episodio di Minosse, il quale non si limita a minacciare Dante (come fa nel testo del poema) ma quasi lo frusta con la sua lunga coda a scaglie.
Il tema tornerà varie volte, in particolare nella bolgia dei ladri, dove Nagai introduce la scena del gigantesco rettile che spaventa il poeta, ridendo diabolicamente. Da notare che in Oriente il drago è un simbolo positivo, diversamente che in Occidente; tuttavia il grande serpente assume anche in Oriente una valenza negativa, come si vede nelle incisioni di Hokusai (1835-1836) dedicate agli Eroi cinesi e giapponesi. Un simbolo del Male del mondo.

Inoltre il cartoonist non rinuncia a qualche incursione nell’attualità, come sempre nei suoi fumetti. Ad esempio, il demone Flegias si trasforma in un pirata della strada che gode nel travolgere le persone che trova sulla propria traiettoria. Gli uomini che stanno di guardia alla città di Dite usano termini “razzisti” per respingere Dante che vuole varcare le loro porte.
In entrambi i casi, non si tratta di forzature ma di ampliamenti di scene già effettivamente descritte nel poema.

Soprattutto, Go Nagai si identifica con il “pellegrino dell’Assoluto”, facendo proprie le grandi domande presenti nel poema, e viceversa attribuendo a Dante quelle che sono le sue grandi domande.
Qui il rapporto tra Dante e Virgilio viene a configurarsi come quello tra maestro e discepolo nella cultura giapponese / buddista. Si veda l’insistenza di Virgilio, nonché degli angeli, sull’importanza della “forza di volontà” per raggiungere la meta prefissata.
È in queste occasioni che Nagai inventa dialoghi non presenti nella Divina Commedia, realizzando alcune tra le pagine più intense della sua versione a fumetti. Un bell'esempio nel girone infernale degli avari:

DANTE - Dimmi, maestro: per quale ragione la brama umana è senza limiti? Perché ci si riduce a esseri così meschini?… Oppure è quella la vera essenza dell’uomo?
VIRGILIO - Io non ti posso rispondere. Non sono un santo. E forse ciascun uomo deve sforzarsi di trovare dentro di sé la risposta a quella domanda.


[... segue: ultima puntata ...]
« Ultima modifica: 27 Febbraio 2010, 07:42:44 di dhr » Loggato
dhr


Visitatore


 

E-Mail
Re:GOL-DRAAAKE !!!
« Rispondi #17 data: 27 Febbraio 2010, 10:47:45 »
Cita

5. IL POTERE DELL’EMPATIA
Nella sua rielaborazione del divino poema, Go Nagai tocca spesso vertici altissimi. La sua acuta intelligenza visiva gli fa scoprire aspetti di cui solo rari studiosi si erano accorti.
Ad esempio, quando racconta a Dante il modo in cui è venuto a sapere della sua condizione, cioè grazie alla visita di Beatrice, Virgilio afferma che in quel momento si trovava in purgatorio, invece che nel limbo. Non si tratta di una svista di Go Nagai ma di una scelta sistematica: se infatti osserviamo le vignette dedicate da Nagai al limbo, vediamo che non riprendono le incisioni di Dorè relative al primo cerchio dell’inferno, bensì quelle che l’artista francese aveva realizzato per il purgatorio. Quindi si fanno consapevolmente combaciare quei due mondi.

Ora, questa identificazione del “regno di Virgilio” con un “limbo allargato” che si estende fino al purgatorio era una delle idee forti espresse da Giovanni Pascoli nel saggio Sotto il velame, dell’anno 1900, ingiustamente misconosciuto dalla critica. Non che Nagai lo abbia letto, dato che perfino in Occidente non lo conosce quasi nessuno; però la “forza dell’empatia” ha agito in lui facendogli percepire una verità profonda della Divina Commedia. Virgilio non è confinato nel limbo ma raffigura l’intera umanità in attesa di varcare la porta della salvezza, che è il muro di fiamme al termine del purgatorio.
Manco a farlo apposta, Nagai incrocia un altro tema pascoliano quando, dopo la scomparsa di Virgilio, Dante si guarda intorno e si ritrova nella selva oscura da cui era partito. Sia nel saggio Sotto il velame, sia nel poemetto Tolstoj, già Pascoli aveva sottolineato che le due selve in realtà erano una sola, osservata da due prospettive diverse.

Il finale dell’opera, in Nagai, coincide con quello del poema; o meglio con quello di Dorè, che mostra Dante e Beatrice in contemplazione della luce di Dio al centro dei cori angelici.
Tuttavia ritengo che il vero finale nagaiano compaia nel cielo di Mercurio, episodio che viene completamente stravolto rispetto al testo dantesco. Qui - dice Dante - si trovano coloro che operarono a favore del bene, ma Nagai mostra la sua personale visione di “bene”: la vita, la natura, la sessualità innocente. Giocando con una similitudine presente nel poema (“Come in peschiera ch'è tranquilla e pura”), sotto la matita di Go Nagai gli spiriti di Mercurio qui diventano come pesci che nuotano felici nelle acque di una nuova creazione.
Ecco il paradiso che Go Nagai aveva sempre “disperatamente” cercato in tutte le sue storie a fumetti.


qui sotto: il cielo di Mercurio illustrato da Nagai
 mercurio.jpg
Loggato

dhr


Visitatore


 

E-Mail
Re:GOL-DRAAAKE !!!
« Rispondi #18 data: 02 Giugno 2012, 11:06:50 »
Cita

Actarus d'antan!

clikkare per ingrandire

ripescata questa fotocopia dalla vecchia biblioteca della casa di campagna di mio padre; disegno del 1998 (data presunta); purtroppo l'originale a colori chissà dov'è finito.  
« Ultima modifica: 02 Giugno 2012, 11:07:13 di dhr » Loggato
dhr


Visitatore


 

E-Mail
Re:GOL-DRAAAKE !!!
« Rispondi #19 data: 03 Giugno 2012, 22:22:48 »
Cita



rifatto fresco fresco (tracopiando e correggendo anatomia, prospettiva,ecc.). parèi a l'ha n'àut gh'ddu!
Loggato
Pagine: 1 [2] Page Top RispondiAbilita NotificaStampa
Home Forum | La Fantascienza e gli altri generi... | La Fantascienza in Generale | Discussione: GOL-DRAAAKE !!! «prec succ»
Vai in:


Login con username, password e durata della sessione